Suggerimenti e articoli per la riparazione

Digest per artigiani dilettanti: come realizzare cancelli automatici con le tue mani

Costruire cancelli automatici con le tue mani non è un compito facile, che richiede determinate abilità e conoscenze. E non credere a chi ti assicurerà il contrario. Tuttavia, realizzare il cancello automatico stesso è più che realistico. Questo, infatti, sarà discusso in questa guida. Vuoi conoscere le varietà e i metodi per creare cancelli automatici? Continuare a leggere!

Soddisfare

  • Cancelli automatici – quali sono?
  • Cancelli a battente automatici fai da te – economici e convenienti
  • Panoramica dell’automazione

 

  • Cancelli scorrevoli automatici: design e regole per la scelta dei raccordi
    • Realizzare cancelli scorrevoli con le nostre mani – istruzioni passo passo
    •  

    • Cancelli automatici per garage – brevemente sulla cosa principale
    • Cancelli a battente con materiali improvvisati
    • Cancelli automatici – quali sono

      Il fatto che i moderni cancelli automatici siano incredibilmente convenienti è una cosa, nessuno deve essere convinto. Sono molto richiesti e, ovviamente, il mercato è pieno di offerte. Tuttavia, l’intera varietà di modelli disponibili è facilmente suddivisa in tre gruppi principali:

      • cancelli automatici battenti;
      • cancelli automatici scorrevoli;
      • cancelli automatici per garage.

      La fabbricazione di questi cancelli ha le sue caratteristiche..

      E ora – di più.

      Cancelli a battente automatici

      Cancelli automatici a battente per una casa di campagna

      Cancelli a battente automatici fai da te – economici e convenienti

      Questo tipo di cancello è il più familiare e popolare grazie al dispositivo comodo e semplice. Prerequisito: spazio per l’apertura del cancello.

      Fondamentalmente, il telaio per tale cancello è realizzato con un profilo di elevata rigidità. Quindi viene rivestito dall’alto, ad esempio con pannelli in legno o metallo..

      Un’opzione più costosa, ma sicuramente molto bella – griglie intagliate forgiate.

      cancelli scorrevoli forgiati

      I cancelli scorrevoli forgiati automatici sembrano sempre presentabili

      Cancelli a battente – elenco dei componenti:

      1. montanti per fissaggio;
      2. serie di anelli;
      3. foglie di cancello;
      4. enfasi: laterale e centrale;
      5. bullone;
      6. maniglie per l’apertura del cancello;
      7. staffe per il montaggio dell’azionamento elettrico su pali e ante.
      8. azionamenti elettrici (due).

        Cancelli a battente

        Cancelli a battente – Anatomia

      È conveniente realizzare colonne per il fissaggio del cancello da un tubo d’acciaio. Se i cancelli sono molto pesanti, ha senso installare un telaio in acciaio a forma di U anziché pilastri. Questa è una garanzia che il cancello non condurrà nel tempo.

      Come struttura di supporto per l’installazione della base di cancelli a battente (pali o telaio), si consiglia di utilizzare una fondazione di tipo vetro.

      cancello in calcestruzzo

      Un semplice suggerimento per il calcestruzzo. Prestare attenzione alla fossa sotto il “banchetto”

      Recentemente, vengono utilizzate cerniere speciali per rafforzare le ante delle poste. Vengono con cuscinetti. In questo caso, il cancello sarà liscio e facile. Di solito, il numero di cerniere installate sul cancello è 4 o 6. Ciò dipende dal peso del cancello e dalle sue dimensioni. Esistono due tipi di tali anelli: metallo e polimero.

      L’anta (anta) è costituita da un telaio e un pannello di riempimento. Esistono tre tipi di riempimento:

      • sparse;
      • solido;
      • combinato.

      Il telaio della porta è realizzato con un profilo metallico (angolare e di collegamento). Le sezioni di riempimento possono essere realizzate con picchetto di metallo, pannelli sandwich e profilo di rotolamento in alluminio. Le parti metalliche delle porte devono essere innescate e verniciate..

      Schizzo del cancello battente

      Schizzo di cancelli a battente di steccato metallico con rivestimento unilaterale: supporto per pilastro in pietra, parete, telaio a 3 esterni, 5. battute laterali, 6. battuta centrale, 7. irrigidimento interno, 8. meccanismo di apertura automatica lineare, 9. chiavistello inferiore, 10 centralina automatica

      Le fermate laterali o centrali sono un must. In realtà, si tratta di perni di fermo in metallo che non consentono alle ante del cancello di andare oltre i limiti impostati. Le fermate possono essere permanenti o rimovibili.

      Il bullone e le maniglie per l’apertura del cancello dovrebbero anche essere attribuiti agli elementi strutturali necessari, perché, in caso di interruzione di corrente, che, purtroppo, non è insolito, dovrai bloccare e aprire manualmente il cancello.

      Gli azionamenti elettrici e le staffe per rafforzarli vengono generalmente venduti come set. Si sconsiglia di acquistarli separatamente, poiché azionamenti e staffe di produttori diversi potrebbero non essere adatti ai parametri.

      fissando la leva di azionamento a un muro di mattoni

      Montaggio corretto della trasmissione a leva su un muro di mattoni

      Panoramica dell’automazione

      Acquistare un set di automazione delle porte oggi non sarà la minima difficoltà. Di norma, il kit di automazione include:

      • le unità sono autobloccanti di destra e di sinistra;
      • unità di controllo cancello (trasformatore e scheda di controllo in un alloggiamento);
      • set di fotocellule (ricevitore e trasmettitore, telecomando, fotocellule);
      • dadi, bulloni, boccole e chiavi per sblocco di emergenza;
      • set di piastre di montaggio.
      set di automazione per cancelli scorrevoli

      Sembra un set di automazione per cancelli scorrevoli

      Per scegliere correttamente il dispositivo di oscillazione automatico, è necessario prendere in considerazione diversi parametri importanti.

      • peso e area delle ali;
      • intensità di apertura;
      • facilità di movimento delle ante.

      Li considereremo in dettaglio..

      Il peso e l’area delle ante sono parametri che non possono essere separati l’uno dall’altro. Il motivo è il seguente. Forti carichi del vento agiscono sull’anta e sull’unità. Cioè, se inseriamo un’automazione progettata per un peso dell’anta fino a 100 kg e non prendiamo in considerazione l’area, il primo forte vento romperà un dispositivo costoso come un giornale di scimmia.

      Per scegliere il dispositivo giusto, devi fare semplici calcoli.

      Supponiamo che il carico medio del vento nella tua zona sia di 50 kg / m. Se si desidera installare cancelli standard da cartone ondulato con una dimensione dell’anta di 2×2 m, il carico del vento sarà 2x2x50 = 200 kg. Ora aggiungiamo il peso effettivo di una foglia (100 kg) e otteniamo un valore finale pari a 300 kg. In questo caso, tenendo conto del margine di sicurezza, è necessario installare un azionamento progettato per ante che pesano da 400 a 800 kg e per un carico del vento simile. Quindi, il tuo cancello durerà a lungo..

      Intensità di apertura – espressa come rapporto del tempo del lavoro effettivo in un’ora. È espresso in percentuale. Ad esempio, il 30% all’ora. Questi dati sono disponibili nella scheda tecnica.

      Note marginali: come applicare correttamente questo parametro? Supponiamo che siano necessari circa 20 secondi per aprire il cancello. Lo stesso importo per la chiusura. Totale, 40 secondi. Quindi, selezioniamo il 30% di 60 (il numero di minuti all’ora) e otteniamo circa 18 minuti. Ora ci resta solo una cosa: trasformare 18 minuti in secondi (1080) e dividere questo valore per 40. Di conseguenza, otteniamo il numero 27. Pertanto, questo cancello può perdere 27 auto in 1 ora. Per la proprietà di case private – più che sufficiente. E per un garage cooperativo – non è abbastanza.

      Cancelli a battente automatici per il garage

      Cancelli automatici a battente per il garage: dall’esterno è quasi impossibile distinguere da quelli ordinari. L’automazione è visibile solo dall’interno.

      La facilità di movimento delle ante: questo parametro dipende, innanzitutto, dalla corretta installazione di montanti e cerniere (senza distorsioni) e dall’entità della forza di attrito nelle cerniere (risolta da una lubrificazione tempestiva). Inoltre, questo parametro è influenzato dalle condizioni meteorologiche: gelo, neve, ghiaccio creano ulteriore resistenza. Pertanto, è necessario scegliere un’unità con una riserva di carica. Altrimenti, in inverno devi aiutare manualmente il cancello e questo, vedi, non è un sogno.

      In base al tipo di lavoro, i dispositivi automatici per cancelli a battente sono suddivisi in:

      • Lineare: queste unità sono anche chiamate unità “worm”. Funzionano sul principio di estensione / accorciamento dello stelo, che è guidato da un ingranaggio a vite senza fine;
      • Leva: il principio di funzionamento di questi azionamenti è simile al principio della mano umana. La lunga leva di comando è composta da due parti collegate da un giunto mobile.
      cancello con azionamenti automatici lineari

      Cancelli a battente con azionamenti automatici lineari

      Gli azionamenti lineari sono perfetti per cancelli a battente, le cui porte si aprono su entrambi i lati del cortile. Sono facili da usare e relativamente economici..

      L’automazione a leva consente di aprire cancelli sospesi a una distanza di 20-40 cm dal bordo del palo. Questo tipo di automazione può essere installato su colonne di pietra rivolte verso i montanti del telaio del cancello.

      Per quanto riguarda i marchi che producono apparecchiature automatiche per cancelli a battente, qui sono importanti solo le tue preferenze e la densità del portafoglio. Da parte nostra, ti consigliamo di prestare attenzione ai prodotti dell’azienda italiana Came Group. Questa azienda è specializzata solo nella produzione di azionamenti elettrici e, nel mercato, con oltre 30 anni di esperienza, ha imparato a farlo bene.

      A proposito, Came è la prima azienda a proporre cancelli per telecomando.

      Cancelli scorrevoli automatici: design e regole per la scelta dei raccordi

      Questo tipo di cancello è ora il più popolare. Sì, rispetto ai cancelli a battente, i cancelli scorrevoli saranno più difficili a causa della necessità di utilizzare raccordi speciali. Ma ai nostri tempi, puoi comprare qualsiasi cosa e questo, nel recente passato, un elemento strutturale costoso e raro, ha smesso di essere una curiosità.

      Quali sono i vantaggi dei cancelli scorrevoli? Ce ne sono molti. Elencheremo i più ovvi:

      • l’assenza di guide sia nella parte inferiore della porta che nella parte superiore – questo elimina le restrizioni sull’altezza del veicolo in arrivo;
      • funzionamento accurato dell’automazione: questo elimina la necessità di uscire dall’auto per aprire il cancello;
      • senza pretese nel servizio.
      componenti per cancelli automatici

      Tutto ciò che serve per realizzare cancelli scorrevoli è un cheat sheet

      Non è difficile per chiunque sappia maneggiare una smerigliatrice e una saldatrice per realizzare cancelli scorrevoli da soli. Tuttavia, nonostante tutta la sua moda, hanno due svantaggi significativi: un prezzo più “pungente” per l’automazione e la disponibilità di spazio libero per ripristinare l’anta. Altrimenti, tutto è fantastico: questo cancello ti servirà fedelmente per più di una dozzina di anni. In media, il sistema operativo del cancello scorrevole è progettato per 50.000 cicli di apertura / chiusura.

      La scelta del materiale per cucire cancelli scorrevoli dipende interamente dalla tua immaginazione. Potrebbe essere:

      • cartone ondulato;
      • picchetto di metallo;
      • legna;
      • forgiatura;
      • una lamiera;
      • policarbonato.
      Cancello in policarbonato

      I cancelli in policarbonato sembrano molto moderni

      Per tipo di costruzione, queste porte sono divise in 2 tipi:

      • con una tela solida;
      • con cancello integrato.

      Set di accessori per cancelli scorrevoli composto da

      • carrelli a rulli;
      • rulli di supporto superiori;
      • rulli di rotolamento;
      • 2 raccoglitori – superiore e inferiore;
      • profilo guida;
      • tappi di gomma.

      Nota: il prezzo di un set di hardware dipende dal peso del cancello, dalla lunghezza della guida e dal produttore. Ad esempio, per cancelli fino a 400 kg con una guida di 5 m, il set di accessori di nostra produzione avrà un costo medio di 5.700-6.000 r. Un set simile per cancelli fino a 800 kg costerà 2.500-3.000 r in più. Una serie di accessori all’estero di buona qualità, ad esempio il Rolling Center (Italia) faciliterà il tuo portafoglio di 20 o più migliaia di rubli.

      In una parola, “pensa a te stesso, decidi per te stesso”.

      forgiatura e policarbonato

      Un’opzione interessante per il rivestimento della porta: forgiatura + policarbonato

      Realizzare cancelli scorrevoli con le nostre mani – istruzioni passo passo

      Passaggio n. 1 Determinare la dimensione del cancello. La lunghezza, la larghezza e l’altezza dell’anta mobile determinano il peso del cancello e, quindi, la scelta dei raccordi. La dimensione del cancello determina anche la distanza richiesta per spostare l’anta. Idealmente, dovrebbe essere una volta e mezza più grande dell’apertura del cancello.

      Passaggio n. 2 Installare i post di supporto. Come materiale adatto:

      • tubo profilato d’acciaio;
      • legname di quercia;
      • canale;
      • palo in cemento o mattoni.

      La regola principale durante l’installazione: i pali di supporto devono essere approfonditi nel terreno di 1 metro. Altrimenti, nel prossimo inverno o primavera, la colonna di supporto potrebbe spostarsi verticalmente e rovinare l’intera geometria del telaio. E questo influenzerà negativamente l’apertura del cancello.

      Digest per artigiani dilettanti: come realizzare cancelli automatici con le tue mani

      Sembra una “panchina” nell’assemblea prima di versare il calcestruzzo nella fondazione

      Per installare correttamente la colonna, attenere alla seguente procedura:

      • scavare una buca profonda circa 120 cm;
      • in fondo poggiamo un “cuscino” – un letto di sabbia e ghiaia spesso 15 cm, lo compattiamo bene;
      • installare il pilastro e riempirlo di cemento (cemento non inferiore a M-300).

      Passo numero 3 Facciamo le basi per il cancello. Questa è la base dell’intera struttura. In primo luogo, la fondazione regge il peso del cancello e lui, vedi, non è piccolo. In secondo luogo, un “banchetto” è posto nelle fondamenta – un canale su cui la foglia del cancello si sposterà sulle ruote.

      Per gettare le basi, procedi come segue:

      • Scava e organizza una fossa di fondazione.

      parametri:

      1. lunghezza = 50% delle dimensioni della porta.
      2. larghezza (cm) – 40-45;
      3. profondità (cm) – 100-120.

      La forma della fossa è a forma di U, come mostrato nella figura Dopo che la fossa è pronta, devi fare il riempimento. La dimensione del “cuscino” – come quando si installano i pilastri.

      • Fare un “banchetto”. Sono necessari un canale (larghezza 20 cm) e raccordi metallici (sezione 10-12 mm). I raccordi devono essere tagliati in “spade” lunghe 100 cm, quindi saldati ai ripiani del canale;
      • Installare una “panchina” e versare il cemento.

      Importante!

      • Dopo aver versato il cemento, è necessario sistemarsi. Il tempo minimo per la cura è di 6-7 giorni.
      • La parte superiore del “banchetto” è allineata con la strada (cioè allo stesso livello).
      • Per evitare crepe, il calcestruzzo dovrebbe essere annaffiato quotidianamente..
      profondità di posa dei supporti metallici

      In questo schizzo, la profondità di posa dei supporti metallici è chiaramente visibile – 120 mm. Questo valore può variare per le regioni con un alto tasso di congelamento.

      Step n. 4 Produzione del telaio di supporto. È conveniente realizzare il telaio per cancelli scorrevoli da un tubo in acciaio profilato (il cosiddetto profilo per cancelli).

      Fasi di produzione:

      • tagliare il profilo alle lunghezze desiderate dei segmenti;
      • rimozione della ruggine dal tubo (sarà necessario un macinino con un ugello “spazzola metallica”);
      • sgrassare il tubo con solvente o benzina, applicando terreno anticorrosivo;
      • assemblaggio del telaio mediante saldatura;
      • pulizia delle saldature e primer anticorrosivo dell’intero telaio.

      Suggerimenti utili:

      • Per il contorno esterno del telaio, selezionare un tubo professionale con una sezione di 50×50 mm o 60×40 mm.
      • Per nervature di irrigidimento, è adatto un tubo di 20×30 mm o 30×40 mm.
      • Raccogliamo gli elementi della guida e del telaio in uno schema a scacchiera, perché, dal riscaldamento, l’anta della porta porterà sicuramente.
      fabbricazione di un telaio per cancello scorrevole

      Distribuzione del materiale per la fabbricazione di telai per porte scorrevoli

      Passo numero 5. Quadro dipinto e impunture delle ante.

      La colorazione può essere applicata immediatamente dopo l’asciugatura. Un’opzione economica e pratica è lo smalto alchidico. Per rendere il cancello più ricco, si consiglia di applicare almeno 2 strati di vernice. Dopo aver applicato ogni mano di vernice, dovrebbe asciugare..

      La scelta del materiale per cucire – una questione puramente individuale.

      Il materiale deve essere fissato ai tubi interni (rinforzi del telaio). Per il montaggio utilizziamo viti o rivetti autofilettanti.

      cancelli scorrevoli in metallo

      Schema di cancelli scorrevoli convenienti ed economici in metallo

      Passo numero 6. Montaggio su cancello.

      L’installazione viene eseguita nel seguente ordine:

      • installare i rulli sul “banco” e riempirli nella guida dell’anta;
      • impostiamo le porte rigorosamente in base al livello (è possibile utilizzare sia il solito livello di due metri che quello laser);
      • afferrare i carrelli a rulli inferiori sul canale mediante saldatura;
      • saldare i rulli superiori (supporto e rimorchio);
      • saldare i raccoglitori inferiore e superiore ai montanti di supporto;
      • installare l’automazione;
      • sperimentare le porte, vantarsi con i vicini ed essere orgogliosi di noi stessi!

      Tali cancelli ti costeranno 1-2 volte più economici del “negozio”.

      cancelli a battente con pali di sostegno in laterizio

      Disposizione dei classici cancelli a battente con pilastri in mattoni

      Cancelli automatici per garage – brevemente sulla cosa principale

      Di solito nei garage sono installati quattro tipi di cancelli:

      • altalena classica;
      • piegatura sezionale (con l’ausilio di sistemi a molla e guide di sollevamento);
      • sollevamento e rotazione;
      • rotolamento.
      Porte da garage automatiche sezionali

      Porte da garage automatiche sezionali: vista interna

      I primi tre tipi sono più adatti all’autoproduzione..

      È problematico realizzare tapparelle con le tue mani, perché sono costituite da molte doghe realizzate solo in condizioni industriali.

      Le porte da garage a battente sono costruite secondo lo stesso principio esterno. Per la produzione di porte sezionali, avrai bisogno di molte parti che devi acquistare nel negozio: tele, guide, alberi, cerniere, molle di bilanciamento delle sospensioni, ecc. Pertanto, è meglio ordinare tali cancelli nella versione finita: è più affidabile e, stranamente, più economico.

      Porte da garage sollevabili

      Porte da garage alzanti e ribalta – nota: in questo esempio l’automazione è montata correttamente

      I cancelli alzanti-battenti sono costituiti da un telaio esterno, una tela solida e automazione, che solleva la tela fino al “soffitto”. Si tratta di porte molto semplici ed efficaci, il cui principale svantaggio è la costosa automazione.

      Il nostro verdetto: se vuoi davvero realizzare porte da garage automatiche da solo, in modo affidabile ed economico, presta attenzione ai classici. Fallo!

      logo

      Leave a Comment