Home cinema

Come scegliere un sistema home theater: una panoramica dei principali parametri a cui devi prestare attenzione

Come scegliere un home theater

Le apparecchiature audio e video sono diventate da tempo elementi integranti del comfort domestico. E se un paio di decenni fa, una radio portatile con un orgoglioso prefisso “stereo” e un lettore video collegato alla TV “Electron” sembrava perfetta, oggi vogliamo già goderci la musica di alta qualità che esce dai CD digitali a casa e tuffarci senza fiato nella trama saturo di effetti speciali blockbuster premio Oscar. La buona tecnologia sta diventando più accessibile e il problema di come scegliere un home theater è risolto dagli amanti della musica dai capelli grigi degli anni ’80 e dai giovani avanzati.

Soddisfare

  • Come ottenere un “effetto presenza”
  • Specifiche del proiettore: fare la scelta giusta
  • Scegli un ricevitore – massimo formato supportato
  • Caratteristiche acustiche e loro proprietà

 

Per la maggior parte delle persone, scegliere un home theater diventa davvero un problema. Dopotutto, prima di alleggerire il tuo budget di un importo impressionante, voglio capire perché la TV dell’ultimo modello di un marchio famoso non è in grado di fornire lo stesso effetto di un home theater? Devo prestare attenzione alla valutazione dei cinema di casa nei media e in che modo i modelli costosi differiscono da quelli economici? Infine, voglio capire quale home theatre è meglio acquistare: raccogli gli accessori di sistema da solo o acquista immediatamente il kit “in one box”.

Come ottenere un “effetto presenza”

A differenza del già citato televisore dell’ultimo modello di un noto marchio, un sistema home theater è un set di apparecchiature audio e video di alta qualità, selezionate per una stanza particolare e combinate in un unico complesso. La massima qualità del suono della musica e l ‘”effetto presenza” nella trama del film, per il quale vengono creati i cinema di casa, sono forniti dai seguenti dispositivi audio e video:

Colonne: come organizzare?

Sono posizionati attorno al perimetro della stanza, collegandosi con un cavo speciale. È questa soluzione tecnica che consente di ottenere una straordinaria affidabilità degli effetti sonori e trasformare l’illusione dell’azione in “quasi realtà”.

Ricevitore AV – che cos’è?

Solitamente incluso in un lettore DVD – il dispositivo principale che combina tutte le apparecchiature selezionate in un unico complesso. Distribuisce i suoni e nascono e scompaiono nell’una o nell’altra colonna, creando in tal modo quell’effetto magico di “suono surround”, creando allo spettatore la sensazione che la faccia tremolante dello schermo si sia dissolta e che sia già diventato un partecipante agli eventi.

Schermata Home Theater

Mentre pianificano come scegliere un home theater e assegnano una stanza per esso in casa, di solito sono determinati con un’opzione schermo. Questo può essere un televisore con una diagonale di 29 pollici, un pannello al plasma con una vasta tavolozza di colori per la zona dell’home theatre in salotto, oppure un televisore a proiezione o uno schermo di dimensioni standard per una sala home theater separata. Il criterio principale è la ricchezza e l’affidabilità della gamma cromatica, della varietà e del gioco cromatico che l’industria cinematografica moderna ama sorprendere..

lettore DVD

Un dispositivo che legge informazioni da dischi DVD e fornisce un film, il suono della musica nel formato moderno di alta qualità.

Videoregistratore – è necessario?

Non appartiene agli attributi obbligatori di un home theater, ma gli amanti del retro, dopo averlo incluso nel kit, possono estrarre i nastri dei loro film preferiti dai mezzanini VHS e divertirsi a guardarli in una nuova alta qualità.

Specifiche del proiettore: fare la scelta giusta

Cosa considerare quando si acquista un proiettore in un sistema home theater: classificazione, potenza della lampada, contrasto? I professionisti assicurano che non esistono videoproiettori peggiori o migliori, ma solo quelli che corrispondono allo scopo e al budget dell’acquirente.

Scegli un proiettore appositamente progettato per il tuo home theater, non per il tuo ufficio

Scegli un proiettore appositamente progettato per il tuo home theater, non per il tuo ufficio

La scelta del proiettore per home theater avrà successo se:

  1. Il proiettore è progettato esclusivamente per l’uso nell’home theater. Anche a un prezzo molto interessante, non acquistare un proiettore per ufficio: è destinato solo al trasferimento di un’immagine statica e non è in grado di riprodurre la “foto” in dinamica.
  2. Un buon proiettore dovrebbe avere uno ZOOM e uno spostamento dell’obiettivo sufficientemente grandi: l’installazione manuale dei parametri video sotto il soffitto, per dirla leggermente, non è conveniente.
  3. Il proiettore deve avere più ingressi HDMI o il maggior numero possibile di ingressi in diversi formati: più sono, più ampia è la scelta dei componenti hardware home theater compatibili.
  4. Quando acquisti un proiettore a LED (LED), scegli una luminosità di almeno 500 lm, ottimale per coprire uno schermo con una diagonale di 100 pollici. È vero, la qualità della riproduzione del colore con tali parametri è difficile da garantire.

Non è possibile prestare attenzione ai parametri del passaporto di contrasto, potenza della lampada e tecnologia (LCOS, DLP, 3LCD, ecc.). Tutti i proiettori progettati per sistemi home theater sono in grado di fornire una buona qualità video. La luminosità del proiettore non dipende sempre dalla potenza delle lampade e, per gli schermi con una diagonale fino a 130 pollici in generale, questo parametro può anche essere ignorato.

Scegli un ricevitore – massimo formato supportato

Il ricevitore AV nel sistema home theater ha diverse funzioni. Il primo e, possibilmente, il principale è la conversione di un segnale audio digitale in analogico e la sua ulteriore trasmissione ai corrispondenti canali del sistema di altoparlanti: canali subwoofer centrale, posteriore, anteriore e a bassa frequenza.

Oggi, tutte le apparecchiature per la riproduzione di informazioni audio sono conformi ai seguenti standard: Dolby Digital e Dolby Sourround Prologgic, MPEG-2 Audio, DTS, nonché l’ultimo standard audio THX Sourround EX.

Assicurati che il tuo ricevitore supporti gli standard audio più diffusi: Dolby Digital e Dolby Sourround Prologgic, MPEG-2 Audio, DTS, nonché l'ultimo standard audio THX Sourround EX

Assicurati che il tuo ricevitore supporti gli standard audio più diffusi: Dolby Digital e Dolby Sourround Prologgic, MPEG-2 Audio, DTS, nonché l’ultimo standard audio THX Sourround EX

Pertanto, la scelta ideale del ricevitore per l’home theater dovrebbe supportare, se non tutti, il numero massimo di formati popolari.

La seconda funzione del ricevitore è quella di amplificare il segnale inviato agli altoparlanti del sistema di altoparlanti. Tutti i ricevitori sono dotati di almeno cinque canali di guadagno, ma quando si sceglie, è necessario selezionare correttamente la potenza del dispositivo, tenendo conto delle seguenti condizioni:

  • maggiore è la potenza del ricevitore, maggiore è la qualità del suo lavoro;
  • la potenza dei canali anteriore e posteriore dovrebbe essere la stessa;
  • potenza ottimale del ricevitore per una stanza di 30 mq – 100 watt per canale.

Caratteristiche acustiche e loro proprietà

Nonostante l’ovvio significato di tutti gli elementi del sistema home theater, la buona acustica rimane la sua anima. È la magia del suono di qualità a cui questi sistemi devono la loro popolarità. E la domanda su come scegliere l’home theater giusto è una risposta: creare una buona acustica.

Un sistema di altoparlanti perfetto: la condizione principale per creare un buon sistema home theater

Un sistema di altoparlanti perfetto: la condizione principale per creare un buon sistema home theater

Nella stragrande maggioranza dei cinema di casa, viene utilizzato un sistema di altoparlanti 5.1, in cui il segnale audio viene trasmesso ai seguenti canali:

  • frontale, sinistro e destro;
  • posteriore, sinistra e destra;
  • centrale;
  • subwoofer, bassa frequenza.

Di norma, qualsiasi set di apparecchiature audio-video del formato “in one box” include un sistema acustico e un lettore DVD con un ricevitore di “suono surround”. In questo caso, la scelta dell’acustica per un sistema home theater è quella di scegliere la potenza sonora degli altoparlanti e del subwoofer del suono a bassa frequenza, nonché il materiale degli elementi del sistema di altoparlanti.

Potenza: opzioni di regolazione fine

Misurato in watt. La mancanza di potenza dell’amplificatore influisce negativamente sulla dinamica della riproduzione del suono e sul suo volume, ma se la potenza di uscita dell’amplificatore è superiore alla potenza acustica, gli altoparlanti potrebbero non funzionare. I parametri di potenza del sistema di altoparlanti sono selezionati in base all’area dell’home theater:

  • fino a 12 metri quadrati m – 15-25 tonnellate per canale;
  • 12-20 mq – 25-50 W per ciascun canale;
  • 20-30 metri quadrati – almeno 50 watt per canale;
  • da 30 mq – da 100 W per canale.

La sensibilità è il perfetto “dettaglio” del suono

Misurato in decibel. Un’acustica più elevata può fornire un suono più elevato a parità di potenza. Cioè, l’elevata sensibilità dell’acustica può in qualche misura compensare la mancanza di potenza dell’amplificatore. L’indicatore di sensibilità acustica del passaporto di 100 dB / W / m indica che un altoparlante di un sistema da 1 W crea una pressione sonora di 100 dB a una distanza di 1 m. La sensibilità della maggior parte dei sistemi di altoparlanti pubblici varia da 85 a 102 dB. L’elevata sensibilità offre una buona qualità del suono, ma un amplificatore troppo potente può danneggiare gli altoparlanti sensibili.

Gamma di risposta in frequenza

Misurato in Hertz. L’indicatore fornisce una riproduzione affidabile del segnale audio. Un sistema acustico può essere considerato buono se è in grado di riprodurre l’intera gamma sonora da 20 a 4000 Hz.

Materiale del corpo dell’altoparlante

La plastica e il legno naturale sono i materiali principali con cui sono realizzati i cinema di casa: come scegliere il migliore? La plastica è più economica, ma è caratterizzata da un suono risonante che degrada la qualità del suono in generale. Pertanto, vale la pena dare la preferenza al legno, se non per tutta l’acustica, almeno per l’unità a bassa frequenza.

Il sistema acustico in una custodia di legno rispetto a uno di plastica offre una qualità del suono superiore

Il sistema acustico in una custodia di legno rispetto a uno di plastica offre una qualità del suono superiore

Abbiamo parlato di quali sono i cinema di casa – come scegliere il migliore, decidi tu. Indubbiamente, sarà il migliore, quello che hai sempre sognato.

logo

Leave a Comment