Bagno

Come dipingere il bagno da soli, come farlo funzionare da soli

Prima o poi, ognuno di noi riguarda il problema dei lavori di riparazione in bagno. Il fatto è che questa è esattamente la stanza che usiamo con invidiabile regolarità. In bagno, laviamo, laviamo e prendiamo le procedure igieniche. A chi di noi non piace crogiolarsi in un bagno perfettamente bianco e pulito? Tuttavia, spesso in un periodo di funzionamento abbastanza breve, questo impianto idraulico perde il suo aspetto presentabile. In questo caso, pensiamo a come dipingere noi stessi il bagno e se è possibile.

Soddisfare

  • Pittura per vasca fai-da-te
  • Preparare il bagno per la pittura
  • Applicazione della composizione colorante
  • Ne vale la pena per dipingere il bagno da soli?
  • Non è un segreto che un tale pensiero sia stato visitato da tutti coloro che hanno dovuto affrontare il problema di perdere l’aspetto estetico del bagno. Naturalmente, se c’è abbastanza denaro, il bagno può essere facilmente sostituito con una doccia o lo stesso nuovo bagno. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, un cambio di bagno comporta cambiamenti nell’intera stanza, spesso piuttosto complessi. Questo non è desiderabile se non è stata pianificata una revisione importante, ma solo cosmetici, o se è necessaria solo una sostituzione del bagno.

    Bagno ingiallito con uso regolare

    Bagno ingiallito: lo strato superiore di smalto distrutto dovrà essere rimosso

    Inoltre, le vasche da bagno in ghisa sono caratterizzate da una lunga durata e non sono soggette all’effetto distruttivo della ruggine che è saldamente intrecciata nello smalto. Ecco perché è un peccato buttare via questi prodotti a causa della comparsa del giallo. E di nuovo torniamo alla domanda, che include le tre parole più semplici “come dipingere il bagno”.

    Pittura per vasca fai-da-te

    Forse diventerà chiaro anche per un semplice profano che le normali vernici non sono adatte per dipingere un bagno. Il fatto è che tali composizioni non differiscono in un grado sufficiente di adesione. Ciò è irto del fatto che nel prossimo futuro dopo la colorazione, la vernice inizierà semplicemente a rimanere indietro rispetto alla superficie del prodotto.

    È per evitare tali conseguenze indesiderabili che dovrebbero essere utilizzate speciali composizioni coloranti a tre componenti. Tutti i componenti vengono miscelati immediatamente prima dell’applicazione sulla superficie del bagno precedentemente preparata. Dopo l’applicazione, tale vernice si asciuga, durante la quale il solvente contenuto nella composizione evapora. Ciò consente alla vernice di bruciare chimicamente..

    Preparare il bagno per la pittura

    Dopo aver preso una decisione sulla pittura, è necessario iniziare i lavori preparatori. In primo luogo, è necessario adottare misure per rimuovere i depositi di grasso e calcarei dalla superficie del bagno. A tale scopo può essere utilizzato un detergente alcalino. La procedura di sgrassaggio viene eseguita dopo aver rimosso la vecchia vernice. Per verificare la qualità della pulizia della superficie del bagno, è sufficiente bagnarlo. Se la superficie è bagnata con uno strato uniforme e l’acqua non si raccoglie in gocce e getti, la fase di sgrassaggio può essere considerata completata.

    Quindi è necessario procedere per rimuovere il vecchio smalto. Puoi rimuoverlo completamente o rimuovendo solo il livello superiore. In quest’ultimo caso, otteniamo una superficie da bagno ruvida. Per rimuovere lo smalto, avrai bisogno di un attrezzo speciale con ugelli abrasivi. Può essere una smerigliatrice o un trapano tradizionale. Quando si utilizzano questi strumenti per rimuovere lo smalto vecchio, mani, occhi e polmoni devono essere protetti dalla polvere a colpo sicuro. Pertanto, è meglio preparare in anticipo guanti, un respiratore e occhiali speciali..

    Rimozione di un vecchio strato di smalto

    Rimozione di smalto vecchio con un elettroutensile

    In alcuni punti, è impossibile rimuovere lo strato di smalto con un trapano, quindi è necessario ricorrere all’uso di uno strumento manuale. Il suo ruolo può essere la carta vetrata o una spazzola di metallo. Naturalmente, puoi pulire completamente la vasca da bagno con uno strumento manuale, ma ciò richiederà molto tempo..

    Applicazione della composizione colorante

    Dopo la pulizia, lavare accuratamente tutta la polvere dalla superficie del bagno e asciugarla. Per l’asciugatura è possibile utilizzare anche un normale asciugacapelli. La superficie essiccata viene rivestita con un primer e viene avviata l’applicazione di una composizione colorante..

    Vale la pena prestare attenzione al fatto che durante la verniciatura e entro 5 ore dopo tutte le finestre e le porte dovrebbero essere chiuse. Ciò eviterà che la polvere penetri nella superficie del bagno appena verniciata. Gli esperti raccomandano di aumentare questo tempo a 24 ore al fine di eliminare l’impatto negativo sul processo di essiccazione dei cambiamenti di vernice nell’umidità e nella temperatura dell’aria.

    Pittura da bagno

    Per colorare il bagno, ora puoi acquistare composizioni di diversi colori: beige, crema, rosa, lime, blu e altri

    Attualmente, puoi scegliere non solo la vernice bianca, ma anche il blu o il verde chiaro. Questi colori sono preferiti dalla maggior parte dei consumatori. Rendono il bagno non solo attraente, ma mascherano con successo l’inquinamento luminoso.

    Ne vale la pena per dipingere il bagno da soli?

    È sicuramente impossibile rispondere alla domanda se dipingere il bagno con le tue mani. Per alcuni, questa è l’unica soluzione al problema di ingiallire il bagno, qualcuno vuole solo risparmiare denaro e qualcuno vuole sperimentare. Tuttavia, va ricordato che è necessario utilizzare solo formulazioni speciali. I tentativi di dipingere il bagno con la solita pittura alchidica o ad olio porteranno a risultati ancora più deplorevoli..

    Un’altra sfumatura importante è il fatto che non tutti i vecchi bagni possono essere dipinti. Quindi, se, oltre all’ingiallimento, si verificano anche crepe nello smalto, dipingere il bagno non aiuterà. Una soluzione a breve termine può essere solo la sostituzione dello strato di smalto.

    È ovvio che a casa è impossibile ottenere un rivestimento così resistente e di alta qualità come in fabbrica. Ecco perché, iniziando a macchiare, devi prepararti al fatto che questo processo dovrà essere ripetuto dopo un paio d’anni. E questo in buone circostanze.

     

    Pertanto, ognuno stesso deve decidere, in base alle opportunità e alle preferenze, se valga la pena dipingere il bagno con le proprie mani..

    logo

    Leave a Comment