Bagno

Quale piastrella è la migliore per il bagno: informazioni per la scelta giusta

Quale piastrella è migliore per il bagno

Quando si sceglie un materiale per decorare un bagno, molto spesso viene data preferenza alle piastrelle. Le specifiche della stanza dettano condizioni difficili per le proprietà dei materiali di finitura: in primo luogo, il materiale deve tollerare il contatto con l’acqua e temperature elevate, la piastrella soddisfa questo requisito. In secondo luogo, il materiale deve essere chimicamente stabile e duraturo (gli effetti della pulizia e dei detergenti di piastrelle di varie composizioni si trasferiscono saldamente e mantengono un aspetto attraente per lungo tempo). Se consideriamo l’estetica del materiale, quindi in un’ampia varietà di forme, trame, sfumature di colore, motivi e disegni di piastrelle, anche l’acquirente più esigente può scegliere quello che si adatta al proprio gusto. D’altra parte, ognuno di noi si trova di fronte alla necessità di scegliere una tessera non così spesso. È probabile che l’ignoranza di alcune sottigliezze ti impedirà di fare la scelta giusta. Puoi seguire i consigli di venditori e consulenti dei negozi di costruzioni, ma la risposta alla domanda “che tipo di piastrella scegliere per un bagno in modo che sia bello e pratico” non è così semplice come sembra a prima vista. Quando si sceglie, è necessario tenere conto delle dimensioni della stanza, della compatibilità dei colori delle diverse tonalità della piastrella e, naturalmente, delle caratteristiche operative.

Soddisfare

  • Quale piastrella scegliere per un bagno?
  • Informazioni sull’imballaggio
  • Scelta della trama ottimale
  • Scegli la taglia migliore
  • Colore, forma, motivo
  • Consigli utili piastrellati
  • Piastrella media

    Opzione di suddivisione in zone verticali

    Quale piastrella scegliere per un bagno?

    1. Caratteristiche di performance.
    2. Struttura.
    3. Il modulo.
    4. Colore.

    Informazioni sull’imballaggio

    Prestare attenzione alle informazioni indicate sulla confezione. Il testo lungo che descrive le caratteristiche del prodotto è sostituito da pittogrammi. Le piastrelle del pavimento sono indicate da un pittogramma nero con un motivo del piede, le piastrelle del muro – da un motivo di palma. Lo sfondo ombreggiato nell’icona della piastrella per pavimento indica un prodotto di una maggiore resistenza all’usura, che, nel complesso, non è necessario per il bagno, ma un’alta resistenza agli acidi e agli alcali è un indicatore molto desiderabile, corrisponde al simbolo AA. L’indicatore di usura consigliato per il bagno è 2 (pavimenti progettati per camminare con scarpe morbide o a piedi nudi).

    È inaccettabile utilizzare rivestimenti per pavimenti, la trama delle piastrelle è più densa, che fornisce gli indicatori necessari di resistenza all’usura e assorbimento d’acqua.

    La consistenza relativamente morbida dei rivestimenti rende facile il taglio del materiale. Il tasso ottimale di assorbimento d’acqua per i rivestimenti è del 20%. Le piastrelle per pareti hanno uno spessore da 6 a 9 mm e le piastrelle per pavimento hanno uno spessore da 9 a 12 mm. Un altro dettaglio importante: quando si sceglie una piastrella per pavimenti, considerare il coefficiente di antiscivolo (da 1 a 4). Più è alto, meglio è, ma naturalmente e più costoso.

    prestazioni delle piastrelle

    Le informazioni sulle proprietà delle piastrelle sono presentate sulla confezione sotto forma di pittogrammi.

    Scelta della trama ottimale

    Quando si sceglie una piastrella per pavimenti, prestare attenzione ai modelli con superficie ruvida. Potresti apprezzare piastrelle a coste con piccole scanalature o piastrelle in porcellana con una superficie opaca e antiscivolo. In ogni caso, gli infortuni domestici sono una prospettiva spiacevole, considerare quando si sceglie la trama delle piastrelle del pavimento, in modo che la superficie del pavimento sia sicura.

    Scegli la taglia migliore

    Le misure contano! Sia dal punto di vista estetico che pratico. I giunti per piastrelle sono il punto debole del rivestimento ceramico in bagno, perché una superficie che è spesso a contatto con l’acqua dovrebbe avere eccellenti proprietà impermeabili, che non si possono dire sui giunti per piastrelle, anche se trattate con composti speciali. Grandi piastrelle in ceramica smaltata in questo caso, l’opzione più adatta dal punto di vista pratico.

    Piastrelle e vetro colorato

    Ampia opzione di design per il bagno

    Colore, forma, motivo

    Quando si sceglie il colore delle piastrelle per il bagno, considerare le dimensioni della stanza. Tale consiglio sembra assurdo solo a prima vista. Un piccolo bagno apparirà più spazioso se nell’arredamento prevale una leggera tonalità di colore..

    Un bagno stretto con soffitti alti apparirà visivamente più ampio se nella figura della piastrella è presente un motivo orizzontale, oppure durante la posa verrà eseguita la suddivisione in zone orizzontale (posa di più tonalità di piastrelle).

    Zonizzazione orizzontale

    Esempio di suddivisione in zone orizzontale

    Se sul pavimento vengono posate piastrelle scure, la parte inferiore del muro ripete l’ombra del pavimento e la parte superiore (dal bagno e sopra) è realizzata con colori vivaci, questa opzione creerà un effetto visivo di una stanza alta. Blu, azzurro, bianco o turchese ti faranno sentire fresco, pulito, fresco. Sfumature di beige, caffè, marrone in combinazione con elementi dorati nell’ornamento del fregio creano l’effetto di una stanza calda e accogliente. Non trascurare l’imitazione delle trame naturali. L’imitazione della pietra naturale nelle piastrelle del pavimento si combina con successo con tonalità di verde chiaro e blu. Il legno artificiale completerà con successo una tonalità beige o bordeaux di piastrelle. Quando scegli elementi decorativi, ricorda la compatibilità dei colori e l’appartenenza allo stesso stile. Ad esempio, se l’idea iniziale era quella di creare un bagno in stile marino, quindi lasciare da solo un fregio in fiori, non importa quanto ti possa sembrare bello.

    combinazione di mosaico con piastrelle

    La combinazione di mosaici e piastrelle nel design del bagno

    Consigli utili piastrellati

    • La piastrella lucida scura sembra molto impressionante, ma su di essa si noteranno delle gocce d’acqua. Tuttavia, come sulle piastrelle a specchio.
    • Ricorda che le piastrelle ruvide sono molto più difficili da pulire che lisce..
    • Se devi decorare una superficie con una configurazione complessa, l’uso dei mosaici è giustificato.
    • Evita soluzioni multicolori. Di solito, sono sufficienti diverse tonalità dello stesso colore per creare un interno piacevole alla vista..
    • Tonalità luminose contrastanti si concentrano su singoli elementi, che è stancante per gli occhi.
    • Le pareti decorate con mosaici sembrano migliori in un ampio bagno. Numerose piccole piastrelle di diversi colori, che si fondono in una fantasia, creano una sensazione di compattezza della stanza.
    • Puoi semplificare notevolmente la scelta delle piastrelle se usi le offerte già pronte di marchi noti. In genere, le piastrelle sono prodotte in collezioni, in diversi colori, con vari disegni. Quindi ti proteggi da possibili discrepanze nelle dimensioni o nelle sfumature di colore.

    La stuccatura di alta qualità è un prerequisito. Questa domanda non è tanto la bellezza della superficie quanto la sicurezza e la praticità del rivestimento murale. L’umidità favorisce lo sviluppo di muffe e funghi vari, il che è inaccettabile. L’odore sgradevole e la possibilità di sbucciare le piastrelle non sono nulla in confronto agli effetti negativi sulla salute.

    logo

    Leave a Comment