finire

Film per piscina – scopo, tecnologia di rivestimento

Film per la piscina

Se hai intenzione di costruire un pool, dovresti decidere non solo sulla sua posizione e forma, ma anche sul tipo di rivestimento: il tocco finale del lavoro. I materiali di rivestimento svolgono entrambe una funzione estetica e sono di grande importanza pratica. Pertanto, i mezzi per la fase finale devono essere selezionati con particolare attenzione. L’opzione migliore per l’arredamento è un film per la piscina, che è molto popolare oggi.

Soddisfare

  • Film per piscine: informazioni utili
  • I vantaggi di finire con un film
  • Contro del rivestimento del film
  • Tipi di rivestimenti in film per piscine
  • Come scegliere il materiale migliore
  • Come rivestire una piscina con un film con le tue mani?
    • Requisiti da osservare
    • Tecnologia per piscine a foglio
    • Film per piscine: informazioni utili

      Il rivestimento del film, sebbene di qualità inferiore al mosaico e alla finitura delle piastrelle, è riconosciuto dai consumatori. E ci sono buone ragioni per questo..

      I vantaggi di finire con un film

      Il film è il materiale di rivestimento della nuova generazione, che aiuta a risolvere due problemi allo stesso tempo: rivestire la ciotola e impermeabilizzare il serbatoio, indipendentemente dalle dimensioni, dalla forma e dal tipo.
      La tecnologia innovativa ti consente di incollare il film su qualsiasi superficie: pietra, cemento, plastica, piastrelle, ferro. Questo materiale durevole e affidabile è resistente all’acqua e ai microrganismi..

      La gamma di film è ampia

      La gamma di film è ampia

      Un’ampia selezione di tonalità e una varietà di motivi rendono questo tipo di rivestimento insolitamente bello. Il rivestimento con un film avviene nel minor tempo possibile e garantisce tenuta (anche quando compaiono crepe nella ciotola).

      Il film è un materiale molto resistente composto da diversi strati che sono interconnessi da una rete rinforzata di fili. È ideale non solo per la costruzione di nuovi carri armati, ma anche per la ricostruzione di vecchi.

      Lo strato superiore ha una superficie ruvida – una garanzia di effetto antiscivolo.
      Posare correttamente il film per possedere una conoscenza notevole non è affatto necessario: basta leggere attentamente le istruzioni e seguirle rigorosamente.
      Inoltre, questo metodo di rivestimento è un’opzione eccellente per i proprietari zelanti che vogliono risparmiare denaro e decorare la piscina. Il prezzo accessibile consentirà a tutti di acquistare materiale universale per la decorazione e l’impermeabilizzazione.

      Contro del rivestimento del film

      Ma purtroppo, nonostante i numerosi vantaggi, il film impermeabilizzazione per piscine ha degli svantaggi.
      La durata è di soli 6 anni. Si sporca, si sbiadisce e potrebbe perdere la sua forma originale. In caso di violazione dell’impermeabilizzazione esterna, le bolle appaiono sulla parete interna della piscina sotto il film.

      E quando si utilizza un film tipo skimmer dopo un paio d’anni (a causa dell’esposizione alle radiazioni ultraviolette), una notevole differenza di colore del rivestimento appare sotto l’acqua e sopra la superficie.
      A temperature inferiori, il film è soggetto a distruzione, il che crea la necessità di riflettere sui metodi di “conservazione” della piscina per il periodo invernale.

      Tipi di rivestimenti in film per piscine

      Il mercato dei materiali di rivestimento moderni offre ai consumatori due tipi di film:
      1. Il film di cloruro di polivinile è un rivestimento sintetico a base di PVC plastificato. L’impregnazione speciale protegge dagli effetti negativi di batteri, spore e funghi presenti nell’acqua.

      Devi sapere!
      Il film in PVC per piscine può avere diversi spessori: 1,2 mm; 1,0 mm; 0,8 mm; 0,5 mm Lo spessore è selezionato in base al tipo di piscina. Per serbatoi poco profondi, viene utilizzato un film di 0,5 o 0,8, per ciotole più profonde – 1,0 e 1,2 mm. La lunghezza dei rulli non dipende dallo spessore – 25 m e dalla larghezza – 2,4 e 6,8 metri.

      La tavolozza dei colori è diversa: bianco, turchese, beige … Questo ti consente di scegliere una copia in base alle tue preferenze e fantasie del designer. C’è un film in PVC per la piscina con marmo, mosaico e altri motivi, che conferisce allo stagno un aspetto speciale.

      2. Film di gomma butilica, caratterizzato da una migliore duttilità e durata. Si taglia facilmente con le forbici e si incolla. Un film del genere è ottimo per i grandi carri armati dove è importante la forza speciale. Perché il film di gomma butilica non ha paura di cambiare stagione Tollera le fluttuazioni di temperatura e pressione, il che significa che è adatto a lavorare con qualsiasi superficie, anche in inverno rigido.

      Devi sapere!
      Con uno spessore di 1 mm, il film può avere una larghezza di 3,05 m; 6,1 m; 9,15 m; 12,2 e 15,25 m La lunghezza cambia nella seguente sequenza: 15,25; 30,5; 45.75 e 61.0 m.

      Il materiale a due strati elimina le perdite e ne prolunga la durata.

      Come scegliere il materiale migliore

      Prima di tutto, dovresti decidere l’importo che intendi spendere.

      È importante !
      Nella situazione con materiali impermeabilizzanti, il prezzo è un’immagine speculare di qualità, quindi se vuoi acquistare buoni prodotti, devi sborsare.

      I proprietari di una grande piscina non arrotondata ma in forma di rilievo dovrebbero prestare attenzione a campioni costosi e spessi. Per stagni più piccoli con un fondo liscio, puoi scegliere un’opzione più economica.

      Al momento dell’acquisto, vale la pena considerare due importanti proprietà:

      • elasticità. Questo indicatore è estremamente significativo da allora Consente al materiale di allungarsi e non perdere qualità
      • spessore – un criterio da cui dipende la durata di un rivestimento.

      Come rivestire una piscina con un film con le tue mani?

      Piscina fai-da-te in film

      La finitura della vasca da piscina con un foglio richiede una stretta aderenza alle regole tecnologiche

      Affinché la piscina venga rifinita con un foglio in conformità con tutte le regole, è necessario prestare attenzione ad alcuni punti.

      Requisiti da osservare

      • la superficie del serbatoio deve essere piana, senza buche e cedimenti (rugosità non superiore a 2 mm).
      • il lato piscina dovrebbe essere forte (quando la perforazione a una distanza di 4 cm dal bordo interno dei trucioli non dovrebbe essere).
      • i punti di accoppiamento devono resistere a un angolo di 90 gradi (ad eccezione delle aree con differenze nella parte inferiore).
      • la deviazione verticale non deve superare i 3 mm.
      • gli elementi incorporati devono avere connessioni flangiate.
      • è necessario mantenere una distanza di 30 cm dal fondo e dalle pareti alla parte incastonata.
      • la piastrellatura deve essere avviata dopo aver applicato un rivestimento di pellicola.
      • al fine di evitare la comparsa di bolle e pieghe, nonché ulteriori violazioni delle proprietà impermeabilizzanti del film, è necessario pianificare misure per proteggere la vasca dalle acque sotterranee.

      Tecnologia per piscine a foglio

      Il processo di rivestimento consiste in 4 passaggi.
      1. Preparazione della superficie.
      In presenza di rigonfiamenti e rugosità, è necessaria la rettifica del fondo. Se ci sono buche, è necessario stuccarle. Nel caso in cui sia impossibile portare la superficie all’apparenza corretta usando i metodi sopra, l’allineamento dovrebbe essere fatto. Quando si livella il tallone, assicurarsi che lo strato di livellamento aderisca alla base senza la tendenza a sbucciarsi.

      È importante !
      Il film può essere posato direttamente sulla vecchia piastrella, dopo aver verificato che sia ben saldo. In caso di peeling le piastrelle dovranno essere smontate.

      2. Posa del supporto e della striscia di montaggio.
      Il substrato è necessario per proteggere il film dall’abrasione sulla vasca della piscina. Sulle pareti, il substrato è fissato con una striscia di fissaggio, a cui viene quindi saldato il film.
      La striscia di fissaggio è un nastro metallico (lungo 2 metri, spesso 2 mm), sul quale viene applicato un rivestimento di plastica. La striscia è fissata con viti. Frequenza di perforazione – 10-15 cm dall’angolo interno superiore della parete dello stagno.
      La cosa principale è prevenire la sovrapposizione dei fogli di supporto e le rughe.

      Utilizzare la colla elastica, se necessario..

      3. Posa del film.

      Decorazione per piscina in alluminio

      Il requisito principale per il rivestimento con un film è la tenuta

      Per garantire tenuta e un aspetto impeccabile, è necessario aderire alla tecnologia di saldatura e osservare la pulizia delle superfici di lavoro.
      Nei luoghi di saldatura, i fogli dovrebbero essere “afferrati” da un rapido riscaldamento e compressione, che eviterà la formazione di brutti solchi. Dopo la saldatura, i giunti vengono trattati con uno speciale sigillante per giunti.

      4. Riempimento con acqua. Innanzitutto, uno strato di 30 cm di acqua viene versato nella piscina per allungare gli strati verticali del film. Successivamente, vengono montate le flange di accoppiamento degli elementi di accoppiamento e solo allora lo stagno viene riempito con acqua al livello desiderato.

      È importante !
      La temperatura dell’acqua per il primo riempimento non deve superare i 40 gradi.

      Finitura della lamina: riepilogo del lavoro

      Finitura della lamina: riepilogo del lavoro

      Fatto! Il rivestimento del film è stato posato, la piscina è piena e ora è tempo di godersi una vacanza sulla riva del tuo laghetto, e l’idea che questo capolavoro sia il risultato dei tuoi sforzi renderà la tua vacanza doppiamente piacevole.

      logo

      Leave a Comment