finire

Piastrelle per piscina – Ideali per rivestimenti

Pool Tile

Attualmente, la piscina non è un lusso, ma un elemento integrante della maggior parte delle case di campagna. Solo pochi anni fa era possibile nuotare in piscina in complessi sportivi, hotel e ora – in un modo o nell’altro, molti proprietari di case ce l’hanno. Indubbiamente, tali stagni artificiali devono soddisfare una serie di requisiti, compreso l’aspetto estetico. Per questo, una varietà di rivestimenti finiture piscina. Molto spesso, le tessere piscina sono utilizzate per questi scopi..

Soddisfare

  • Requisiti del materiale di finitura per piscina
  • Tipi di piastrelle speciali
  • Regole tecnologiche per affrontare le piscine in ceramica

Requisiti del materiale di finitura per piscina

Quando si selezionano le tessere per la finitura del pool, è necessario seguire alcune regole. Pertanto, il materiale di rivestimento deve soddisfare determinati requisiti che sorgono in relazione alle specifiche della struttura. I criteri principali per la scelta delle piastrelle in termini generali possono essere considerati comfort operativo e aspetto attraente.

Il comfort durante l’uso implica eccellenti caratteristiche del materiale che ne consentono l’utilizzo per molti anni. Una delle caratteristiche più importanti è considerata il grado di assorbimento d’acqua. La piastrella destinata al rivestimento per piscine dovrebbe avere il minimo assorbimento d’acqua. Altrimenti, il materiale, che è costantemente nell’acqua, inizierebbe ad assorbire l’umidità e a perdere il suo aspetto attraente, le proprietà operative.

Pool Tile

Le piastrelle per piscina combinano vantaggi tecnici ed estetici

Un altro requisito che devono soddisfare le piastrelle per il rivestimento della piscina è la sua forza. Deve resistere all’enorme carico creato dallo spessore dell’acqua nella vasca della piscina. In questo caso, la qualità della piastrella determina non solo la durata della finitura della struttura idraulica, ma anche la sicurezza durante il suo funzionamento.

Il terzo requisito che le piastrelle per piscina devono rispettare è la mancanza di pori e vuoti anche minimi. Il fatto è che con la loro presenza e sotto la costante azione distruttiva dell’umidità, il materiale inizierà a erodersi. Inoltre, i vuoti sono un ottimo posto per la riproduzione di batteri e microrganismi. Ciò contribuisce alla comparsa di muco sulle pareti della piscina, che non è solo antigienico, ma anche pericoloso. Pertanto, le tessere per il pool – le foto di vari campioni possono essere trovate su Internet o in qualsiasi negozio di ferramenta – dovrebbero anche avere un effetto antiscivolo..

Inoltre, le piastrelle dovrebbero essere facili da pulire e mantenere. È per questo motivo che si consiglia di scegliere un materiale di rivestimento senza rugosità e rugosità. Se le piastrelle per la piscina esterna o il suo analogo chiuso sono lisce, ciò farà risparmiare notevolmente denaro, tempo e nervi che verranno spesi per pulire la piscina.

Tipi di piastrelle speciali

Ad oggi, ci sono diverse classificazioni di tessere per piscine, ognuna delle quali viene eseguita sulla base di criteri diversi. Pertanto, il materiale di rivestimento può essere utilizzato per la finitura di piscine esterne o interne. Inoltre, la piastrella può essere divisa in base al luogo della sua installazione: piastrella per le pareti della piscina, per il pavimento, per i gradini.

Di norma, la piscina è rivestita con piastrelle secondo gli standard europei, in base al quale è consuetudine dividere le piastrelle in diverse classi, a seconda delle loro proprietà antiscivolo.

  • Una classe. Questa è una piastrella, il cui scopo principale è quello di finire i locali di servizio della piscina.
  • Classe B. Una tale piastrella di rivestimento è adatta per progettare una discesa nella piscina e finire il fondo della sua ciotola.
  • Classe C. Questa piastrella è spesso tagliata per la discesa..
Tipi di piastrelle per la piscina

Tipi di piastrelle per piscine

Inoltre, la finitura della piscina con piastrelle richiede un approccio attento alla superficie del prodotto. Pertanto, la piastrella può avere una superficie ruvida o liscia, inoltre può essere opaca, semi-lucida e lucida. Particolarmente spettacolare è la tessera di mosaico, con la quale la decorazione della vasca da piscina può essere una vera opera d’arte.

La piastrella più popolare era il “clinker vetrato”. Ciò è dovuto al fatto che il grado di assorbimento dell’acqua è solo del 3% e la superficie coperta di smalto consente di garantire l’assenza dei pori più piccoli nella piastrella.

Regole tecnologiche per affrontare le piscine in ceramica

Pertanto, la posa delle piastrelle nella piscina viene eseguita utilizzando mezzi speciali, che dovrebbero anche differire in una serie di caratteristiche, che è associata al funzionamento delle piastrelle nell’ambiente acquatico. Ecco perché è importante scegliere correttamente la colla per il materiale di rivestimento. Deve essere resistente al gelo, flessibile e resistente all’umidità..

L’adesivo destinato all’installazione di materiale per piastrelle può essere diverso. La sua scelta dipende da molti fattori, in particolare, dalle caratteristiche della piastrella stessa. Applicare la colla sulle piastrelle della piscina utilizzando una speciale spatola dentata su uno strato impermeabilizzante precedentemente posato.

Posa di piastrelle per la piscina

La posa delle piastrelle nella piscina richiede l’uso di materiali speciali per l’incollaggio

La quantità di colla applicata dovrebbe consentire di regolare la posizione della piastrella quando viene applicata. La pressione sulla piastrella durante la posa dovrebbe essere abbastanza forte da garantire la sua adesione affidabile alla base. L’adesivo correttamente selezionato per piastrelle nella piscina garantirà il suo aspetto attraente per molti anni. Inoltre, un fissaggio affidabile del materiale di rivestimento fornirà il giusto grado di sicurezza durante il funzionamento della piscina. Vale la pena notare che l’aspetto estetico della struttura idraulica aiuta a dare malta per piastrelle nella piscina. Di norma, è abbinato al tono del materiale di rivestimento..

Pertanto, la piastrella in ceramica è un materiale ideale per il rivestimento della piscina. È resistente, pratico e ha un aspetto estetico che delizierà l’occhio non solo del proprietario della casa, ma anche dei suoi ospiti.

logo

Leave a Comment