Prepara il forno

Intonaco a forno: come e con cosa intonacare il forno, ricette di malta

Forno a stucco

Con l’avvento dell’era della gassificazione totale, le stufe tradizionali hanno iniziato a essere percepite da noi come una reliquia del passato. Non c’erano praticamente innovazioni speciali nella decorazione, ma invano! Il forno è una fonte affidabile di calore, non soffre di interruzioni di corrente e prezzi dell’energia (gas, gasolio, pellet). Oggi ha avuto luogo una rivalutazione dei valori, i servizi dei produttori di stufe sono di nuovo richiesti, i segreti quasi dimenticati dell’arredamento sono stati ripristinati. Se decidi di riordinare la vecchia stufa o di intonacarne una nuova, la questione della corretta selezione della miscela dell’edificio è inevitabile, poiché i requisiti per i materiali di finitura sono piuttosto elevati: l’intonaco verrà riscaldato ripetutamente in seguito. È importante che la base sia ecologica: durante il riscaldamento possono essere rilasciati vari composti tossici, il che è inaccettabile, inoltre l’intonaco deve avere elasticità e buona conduttività termica. Prenderemo in considerazione varie opzioni per la composizione dell’intonaco, in modo che la domanda “come intonacare la stufa” abbia trovato l’unica risposta corretta.

Soddisfare

  • Lo scopo di intonacare la fornace
  • Come intonacare un forno
  • Prepariamoci per le regole
  • Processo di applicazione della soluzione
  • Quale cerotto è meglio usare
  • Lo scopo di intonacare la fornace

    In primo luogo, l’intonaco conferisce alla stufa un aspetto ordinato, decora l’interno della stanza, in secondo luogo, l’intonaco migliora la resistenza e la tenuta della muratura. Infatti, nel tempo, a causa delle differenze di temperatura nella muratura, si formano delle crepe attraverso le quali il fumo può entrare nella stanza, il che influisce negativamente non solo sull’interno (pareti fumate, tende e mobili) e, soprattutto, è pericoloso per la salute.

    Il costo di numerosi materiali resistenti al calore presentati sugli scaffali dei supermercati di edifici è molto più elevato rispetto alle miscele usate tradizionalmente per intonacare i forni a base di argilla. È possibile intonacare la fornace con una malta di sabbia-argilla con l’aggiunta di cemento o calce o una malta di calce-gesso. Le soluzioni a base di argilla vengono utilizzate più spesso di altre. È possibile intonacare la muratura solo dopo che è completamente indurita per eliminare il restringimento (dopo circa un mese). La percentuale di componenti nella soluzione di sabbia argillosa non è la stessa. Tutto dipende dal contenuto di grassi dell’argilla. Se il contenuto di grassi è elevato, saranno necessarie 4 parti di sabbia per 1 parte di argilla. Al fine di aumentare la resistenza dell’intonaco, alla soluzione vengono spesso aggiunti componenti aggiuntivi: fibra di vetro o amianto.

    Come intonacare un forno

    Superficie preparata

    Una stufa preparata per l’intonacatura: i difetti vengono riparati, la superficie viene pulita, le cuciture tra i mattoni vengono ricamate

    Prepariamoci per le regole

    Prima di tutto, dovresti preparare correttamente la superficie: pulire da sporco, polvere, residui della vecchia soluzione. Al fine di migliorare l’adesione della malta alla muratura, si consiglia un’ulteriore pulizia dei giunti a una profondità da 5 a 10 mm. Si consiglia di martellare i chiodi nelle giunture (40-50 mm di lunghezza) con incrementi di non più di 15 cm, in modo che sporgano di circa un quarto della lunghezza. Si consiglia di trattare la superficie con un primer appositamente progettato per tali scopi. Al fine di creare ulteriore rugosità (per la forza di adesione), è necessario utilizzare una rete in fibra di vetro. È attaccato alla muratura con uno strato di malta liquida e solo pareti calde sono intonacate..

    Forno a stucco

    L’intonacatura del forno viene eseguita in più fasi, di solito vengono applicati diversi strati di malta, ognuno dei quali ha il tempo di asciugarsi completamente

    Processo di applicazione della soluzione

    La soluzione viene applicata per gradi (a strati). Prima di applicare l’intonaco, assicurarsi di inumidire la muratura con acqua. Il primo strato di intonaco deve essere reso liquido, consistenza cremosa. Dopo che il primo strato si è indurito, è possibile applicare un secondo strato, fino a 1 cm di spessore, dopo che il secondo strato è stato impostato, è possibile iniziare a livellare la superficie. Dopo aver impostato leggermente la soluzione, è possibile pulire la superficie. Prima di stuccare è necessario inumidire l’intonaco con acqua, quindi pulire tutte le irregolarità con una grattugia con un movimento circolare. Se dopo l’asciugatura sono visibili delle crepe, espanderle, inumidire con acqua, riempire con una soluzione e, dopo l’asciugatura, pulire.

    Quale cerotto è meglio usare

    L’intonaco della fornace ha requisiti speciali. La composizione della miscela di costruzione per intonacare la fornace è significativamente diversa dalle tradizionali malte di cemento e sabbia per intonacare le pareti delle case. Ciò è dovuto al fatto che la muratura del forno, quando riscaldata, ha la capacità di espandersi e per un incollaggio affidabile è estremamente importante che l’intonaco sia flessibile. Inoltre, affinché la stufa riscaldi bene e rapidamente l’ambiente, l’intonaco della stufa deve avere una buona conduttività termica. Per conferire tali proprietà, alla composizione delle soluzioni vengono aggiunti vari componenti: argilla, argilla refrattaria, amianto, fibra di vetro, sale. Vengono utilizzate sia argilla semplice che soluzioni complesse, che puoi preparare con le tue mani o acquistare miscele già pronte nel negozio. Esempi di miscele comuni saranno considerati nella tabella 1.

    La composizione delle miscele di malta

    Tabella 1. La composizione della miscela di malta per intonacare il forno

    A seconda del contenuto di grassi dell’argilla, il rapporto tra i componenti della soluzione può variare. L’argilla è più grassa, più sarà richiesta la sabbia. L’ordine di miscelazione delle soluzioni è approssimativamente lo stesso: prima di tutto, i componenti asciutti vengono miscelati, aggiungendo la miscela a una soluzione di calce o argilla. Per una maggiore resistenza, 200 g di sale possono essere aggiunti a un secchio di malta di argilla e sabbia.

    Prendi in considerazione le ricette per composizioni comunemente usate per intonaci: parte di argilla, parte di pasta di calce, un decimo di amianto e due parti di sabbia vengono posate contemporaneamente. La miscela deve essere accuratamente miscelata e aggiungendo gradualmente acqua, portare alla consistenza desiderata.

    Un’altra ricetta per intonaci durevoli (l’unico inconveniente della miscela è la necessità di un rapido utilizzo, perché un’ora dopo la preparazione la miscela non sarà adatta): per due parti di sabbia, è necessario prendere una parte di argilla e cemento (grado 400 o 500). Innanzitutto, devi impastare una pasta spessa da acqua, argilla e sabbia, quindi aggiungere cemento e amianto alla composizione, aggiungere acqua e mescolare accuratamente. La densità della soluzione dovrebbe essere di consistenza simile alla panna acida.

    Qualsiasi composizione include necessariamente un aggregato astringente e acqua. Il legante può essere un singolo componente o miscela (ad esempio cemento e calce). Se decidi di utilizzare una miscela a base di gesso ad alta resistenza, considera una caratteristica importante: la miscela si imposta molto rapidamente (entro 6 minuti). Dopo mezz’ora, una tale miscela non è già adatta per l’uso..

    Scegliendo una delle ricette di cui sopra per la composizione della miscela per intonaco o utilizzando una miscela acquistata, monitorare la qualità della soluzione. Una soluzione adeguatamente preparata dovrebbe essere facilmente e uniformemente applicata alla muratura, non dovrebbero esserci problemi con il livellamento. Le proporzioni sono importanti – la viscosità è regolata aggiungendo acqua, non superiamo la norma della sabbia – la plasticità della soluzione ne risentirà.

    logo

    Leave a Comment