stabilimento balneare

Regole di base per isolare il tetto del bagno

Il tetto dello stabilimento balneare non protegge solo l’edificio dagli effetti dell’ambiente esterno: pioggia e neve, alte temperature in estate e bassi inverni. Ha un altro scopo: resistere alla penetrazione del vapore dall’interno, che si forma in grandi quantità dall’acqua versata sulle pietre, e anche a coprire il soffitto caldo, la cui temperatura spesso raggiunge i 100 gradi Celsius. Pertanto, coloro che hanno deciso di costruire uno stabilimento balneare dovrebbero sicuramente pensare a come isolare il tetto dello stabilimento balneare in modo che sia il più resistente al vapore e abbia una buona ventilazione.

Soddisfare

  • Opzioni comuni del tetto per un bagno
  • Perché è necessario isolare il tetto del bagno?
  • Quale materiale di isolamento termico scegliere?
  • Modi di posa dell’isolamento
  • Isolamento del tetto del bagno: come farlo
  • Isolamento del soffitto

Opzioni comuni del tetto per un bagno

Il tipo e la forma del tetto per il bagno dipendono dal design dell’edificio. Se lo stabilimento balneare è un’estensione dell’edificio principale, allora per lui di solito equipaggia un tetto a falde. Per una struttura separata del bagno, un tetto a due falde è la soluzione ottimale. In questo caso, puoi equipaggiare un attico funzionale. Queste due opzioni di tetto sono utilizzate più spesso, poiché entrambe sono economiche e facili da installare. La pendenza del tetto a due falde è progettata tenendo conto delle condizioni climatiche della regione: in un’area in cui vi sono molte piogge, è resa più acuta, e in aree in cui imperversano forti venti, il tetto dello stabilimento balneare deve essere reso più inclinato.

Perché è necessario isolare il tetto del bagno?

Indipendentemente dal design del tetto per il bagno, dovrebbe proteggere l’edificio da influenze esterne e, soprattutto, non rilasciare calore dai bagni di vapore e di lavaggio. Queste funzioni possono essere eseguite solo da un tetto ben isolato. Se si presume che il bagno verrà utilizzato solo occasionalmente, il suo tetto può essere isolato solo con materiale di copertura o glassine, prima della pavimentazione del materiale di copertura. Se si prevede di utilizzare il bagno regolarmente, è necessario riscaldarlo in modo più affidabile. Innanzitutto, tutti gli elementi strutturali dovrebbero essere protetti dalla decomposizione con soluzioni antisettiche. Quindi, per la sicurezza antincendio, tutte le parti in legno devono essere trattate con ritardanti di fiamma. E solo allora puoi andare direttamente al riscaldamento.

Quale materiale di isolamento termico scegliere?

In passato, i tetti degli stabilimenti balneari erano isolati con materiali naturali come traino, muschio, canapa e feltro. Sì, questi materiali sono economici, rispettosi dell’ambiente e hanno eccellenti proprietà di isolamento termico, ma allo stesso tempo presentano svantaggi significativi:

  • soggetto a decadimento;
  • attraente per gli insetti;
  • la loro installazione richiede molta manodopera.

Attualmente, gli sviluppatori utilizzano moderni materiali isolanti come riscaldatore:

  • lana minerale;
  • schiuma di polistirene;
  • lana di vetro;
  • iuta;
  • isolamento interventistico in trucioli di legno.

Sono resistenti alle alte temperature, resistenti all’umidità, hanno elevate caratteristiche di isolamento termico. Una caratteristica importante per un riscaldatore da bagno è la sua compatibilità ambientale. Non è un segreto che sotto l’influenza dell’alta temperatura, alcuni materiali sintetici emettono sostanze tossiche, ma nel bagno le persone vogliono migliorare la loro salute e non rovinarla.

Isolamento per il tetto del bagno

Quando si sceglie un riscaldatore per il tetto del bagno, è consigliabile dare la preferenza a materiali ecologici

Tra i materiali di isolamento termico sicuri, si possono consigliare lana minerale, pannelli Penoplex, schiuma di polistirene estruso e feltro. La briciola di argilla espansa è adatta per il piano attico.

Modi di posa dell’isolamento

L’isolamento del tetto del bagno viene effettuato in tre modi:

  1. Posa di uno strato di isolamento sulle travi.
  2. Posa di uno strato di isolamento tra le travi.
  3. Posa di uno strato di isolamento sotto le travi.

Per creare un isolamento termico di alta qualità, lo strato isolante deve essere continuo. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla posa dell’isolante nei punti in cui esce il tubo, il soffitto confina con le pareti, ecc. Per la ventilazione è necessario lasciare uno spazio d’aria tra il materiale impermeabilizzante e lo strato di isolamento termico del tetto. Quando si utilizza l’isolamento fibroso, è necessario lasciare uno spazio d’aria leggermente più grande, poiché lo spessore dello strato isolante aumenta in questo caso di quasi un terzo. A volte lo spessore delle travi è insufficiente per creare un normale traferro. Quindi l’altezza desiderata viene aumentata usando barre o assi.

Isolamento del tetto del bagno: come farlo

Prima di iniziare l’isolamento del tetto, è necessario proteggere le strutture dalla decomposizione e dalle alte temperature. Per fare questo, le travi, le travi e la superficie del tetto sono trattati con antisettici e ritardanti di fiamma.

Tetto e protezione dalle alte temperature

Prima dell’inizio dell’isolamento, tutti gli elementi in legno del tetto del bagno sono trattati con antisettici per proteggere da carie e ritardanti di fiamma per la sicurezza antincendio

Un materiale impermeabilizzante (film di membrana o polietilene) è rinforzato lungo l’intera superficie del tetto. Il film viene distribuito prima di installare il tornio e fissato con una sovrapposizione (10 cm), senza tensione.

Isolamento del vapore del tetto del bagno

Il film barriera al vapore impedisce la penetrazione di umidità nell’isolante

Il prossimo passo è l’installazione diretta dell’isolamento. Il materiale più popolare per l’isolamento del tetto del bagno è la lana minerale. È un materiale economico ed ecologico con prestazioni eccellenti, facile da installare.

Scegliendo la lana minerale come stufa, è necessario preparare adeguatamente uno strato di isolamento termico. L’isolamento è impilato in due file a scacchiera (i giunti dello strato inferiore non devono coincidere con i giunti della parte superiore). Lo spessore ottimale del materiale è di circa 100 mm. Quindi viene inserito in una torta per tetti. Con questo metodo di isolamento, viene esclusa la formazione di ponti freddi che si verificano quando i giunti sono sovrapposti. Se il tetto dello stabilimento balneare non è isolato durante la costruzione, ma dopo che lo stabilimento balneare è pronto e il tetto è già coperto con materiale di copertura, la torta del tetto si forma allo stesso modo, solo l’attico viene posato all’interno, dalla soffitta.

Isolamento

Posa dell’isolante (lana minerale) tra le travi dal lato della soffitta

In questo caso, il fissaggio dei film di barriera all’umidità e al vapore e l’isolamento stesso verranno effettuati in altri modi. Un metodo ideale per riscaldare il tetto di un bagno già finito è di posare uno strato di isolamento tra le travi. Il materiale viene posizionato nello spazio tra le travi, mentre è necessario osservare la corretta sequenza di strati della torta del tetto. Il materiale isolante termico deve essere posato vicino alle travi, in altre parole, la larghezza del foglio deve essere uguale al passo tra le travi. Quando si posa l’isolamento, è necessario prevenire la formazione di crepe e spazi vuoti. Il film barriera al vapore è avvolto sulle travi. Se vengono utilizzati più strati di isolamento, ogni strato successivo viene posato in modo da sovrapporsi ai giunti dello strato precedente.

Isolamento del soffitto

Dopo aver finito con l’isolamento del tetto, è necessario eseguire l’isolamento termico del soffitto. È anche necessario l’isolamento del soffitto, poiché risolve diversi problemi importanti:

  • protegge il tetto dell’attico dall’umidità proveniente dall’interno della vasca;
  • trattiene calore e vapore all’interno del bagno turco;
  • impedisce la condensa sul soffitto.

Isolare il pavimento in un bagno di tronchi come segue. Il soffitto è rivestito con blocchi di legno di almeno 6 cm di spessore e su di essi è posata una barriera al vapore a forma di foglio di alluminio. La lamina è montata con una sovrapposizione e fissata con una pinzatrice da costruzione, e le giunzioni sono incollate con nastro adesivo per garantire la loro protezione dai danni. Successivamente, un riscaldatore con uno spessore dello strato di almeno 15 centimetri viene posato sopra lo strato di barriera al vapore. Se si tratta di una briciola di argilla espansa, lo spessore dello strato dovrebbe essere superiore a 25 centimetri, quindi sarà necessaria una quantità significativa di questo materiale per riscaldare il soffitto.

Isolamento del soffitto

Argilla espansa – un eccellente materiale di isolamento termico per l’isolamento del soffitto del bagno

Il soffitto deve essere sufficientemente isolato in modo da non far passare l’aria calda dallo stabilimento balneare. Nella sezione di uscita del camino, è necessario assicurarsi che la distanza dalle assi del soffitto sia di almeno 25 centimetri. Per la sicurezza antincendio, si consiglia di coprire i bordi delle schede con l’amianto.

Isolamento del soffitto del bagno

L’isolamento di alta qualità del soffitto elimina la perdita di aria calda dal bagno turco

A volte, per isolare il soffitto, viene utilizzato un vecchio metodo “nonno” collaudato nel tempo: il rivestimento con una miscela di argilla e segatura. I vantaggi di questo metodo sono rispetto dell’ambiente e basso costo, ma l’attuazione di tale lavoro è piuttosto complicata. Se si prevede di predisporre un locale di servizio in soffitta, l’isolamento viene rivestito con pannelli dall’alto e, nel caso di una soffitta fredda, sarà sufficiente un massetto di cemento e sabbia. L’isolamento del tetto del bagno non sarà efficace senza ventilazione. Pertanto, in soffitta dovrebbe organizzare aperture di ventilazione situate una di fronte all’altra. Al riscaldatore, l’aria entrerà attraverso gli spazi aerei rimasti durante l’installazione. Ciò impedirà la formazione di condensa al suo interno..

Isolare il tetto dello stabilimento balneare da solo è un compito responsabile e difficile, che richiede la conoscenza di molte sfumature e seguendo alcune regole. Pertanto, in assenza di abilità pratiche in questa materia, è meglio affidare il lavoro ai professionisti e quindi il tuo stabilimento balneare adempierà alla sua missione senza problemi.

logo

Leave a Comment