stabilimento balneare

Come e come isolare il tetto e il soffitto del bagno: metodi moderni e popolari

Durante la costruzione del bagno, è necessario osservare una serie di requisiti e regole. L’isolamento del tetto e del soffitto deve essere effettuato tenendo conto delle sfumature della struttura. Un buon isolamento del vapore e del calore è necessario nel bagno, in particolare il tetto e il soffitto, poiché l’aria calda tende a salire. Pertanto, anche in fase di costruzione, è necessario ottenere la massima conservazione del calore nel bagno turco con la contemporanea assenza di condensa. In effetti, è raro per qualsiasi amante del bagno godersi grandi gocce di acqua fredda che cadono dal soffitto su un corpo caldo. Non meno importante è la domanda su come isolare il tetto del bagno. Questo è ciò di cui parleremo nel nostro articolo..

Soddisfare

  • Isolamento del tetto dello stabilimento balneare
  • Il migliore da isolare
  • Vapore e impermeabilizzazione
  • Come isolare il tetto del bagno
  • Materiali e metodi di isolamento del soffitto
    • Cosa usare per l’isolamento termico
    • Opzioni per l’isolamento del soffitto nel bagno
    • Isolamento del tetto dello stabilimento balneare

      Il migliore da isolare

      Se il bagno viene utilizzato solo per lo scopo previsto, il tetto non deve essere particolarmente isolato. Sarà sufficiente l’isolamento termico e antivapore di alta qualità del soffitto della stanza e il materiale di copertura posato sul tetto che si trova di fronte alla copertura del tetto. Se si intende utilizzare lo spazio sottostante come spazio per riporre e asciugare scope, attrezzatura da bagno, biancheria pulita, è necessario l’isolamento del tetto del tetto.

      Riscaldatore per un tetto da bagno

      Uno dei tipi di isolamento destinato al tetto del bagno – lana minerale con un lato in lamina

      Il moderno mercato dei materiali da costruzione è ricco di vari materiali isolanti. In genere vengono utilizzati schiuma, lana di vetro, lana minerale e materiali come RokWool e URSA. Le stufe Penoplex, che possono resistere a temperature da -50 ° a + 75 °, hanno guadagnato grande popolarità (per questo motivo non possono essere utilizzate per i bagni di vapore). Questo materiale presenta numerosi vantaggi:

      • durata nel tempo;
      • uniformità;
      • resistenza all’umidità;
      • facilità di isolamento;
      • durabilità doppia rispetto alla schiuma di polistirolo.

      Inoltre, l’uso di penoplex elimina il problema della barriera al vapore, poiché non assorbe affatto l’umidità.

      Dall’intera varietà di materiali è necessario scegliere il più adatto alle proprie preferenze e capacità finanziarie.

      Interessante: ci sono modi popolari per riscaldare il bagno, ad esempio, rivestendo il tetto di argilla con segatura o usando le canne. Inoltre, nel secondo metodo, con la corretta posa degli steli, sono garantite un’elevata protezione da neve e pioggia ed eccellente barriera al vapore.

      Paro – e impermeabilizzazione

      Prima di iniziare l’isolamento del tetto, tutti i suoi elementi devono essere accuratamente trattati con composti da decadimento e mezzi che proteggono dal fuoco. Travi e travi devono anche essere impregnati di antisettici e ritardanti di fiamma. Come materiale impermeabilizzante, vengono solitamente utilizzati film di membrana, che fungono da una sorta di barriera all’acqua che può penetrare anche nei più piccoli difetti di rivestimento. Il film, che funge da impermeabilizzazione, viene steso sulle travi prima di installare la cassa e quello che funge da barriera al vapore – tra la cucitura e l’isolamento del soffitto.

      Il film viene posato liberamente, senza tensione, con una sovrapposizione di 15-20 cm. I fogli sono incollati insieme con nastro adesivo. Ciò contribuirà a prevenire smagliature e strappi durante la deformazione termica del materiale..

      Come isolare il tetto del bagno

      Più popolare un riscaldatore per il tetto del bagno considerata fibra di basalto (lana minerale). Ha notevoli proprietà di isolamento termico ed è un materiale completamente naturale. Quando si isola il tetto con lana minerale, è necessario preparare uno strato di un isolante termico costituito da due file di un riscaldatore di dieci centimetri, disposto a scacchiera. Lo strato finito viene inserito nella torta del tetto.

      Isolamento del tetto del bagno dalla soffitta

      Come isolare il tetto del bagno dall’attico con lana minerale

      Il vantaggio principale di questo metodo è la sua elevata affidabilità e l’assenza di ponti freddi formati quando le giunture si sovrappongono. Naturalmente, questo metodo è costoso, quindi alcuni costruttori, cercando di risparmiare denaro, sostituiscono un isolamento di dieci centimetri con un isolamento di cinque centimetri e proteggono ulteriormente il tetto ponendo un doppio strato di pellicola barriera al vapore.

      Un modo ancora più economico è quello di utilizzare pannelli in schiuma anziché fibra di basalto, ma a causa del rilascio di fumi tossici di fenolo quando riscaldato, questo metodo può essere utilizzato solo per l’isolamento esterno.

      Materiali e metodi di isolamento del soffitto

      L’isolamento del soffitto è necessario, poiché prevede:

      1. Accumulo di vapore all’interno del bagno turco.
      2. Protezione del tetto e dell’attico dall’umidità.
      3. Nessuna condensa sul soffitto.
      4. Conservazione del calore.

      Cosa usare per l’isolamento termico

      Quindi, come isolare il soffitto del bagno? Ci sono molti riscaldatori moderni, che sono sottili barriera al calore e al vapore, costituiti da uno strato riscaldante e un foglio. Ma da soli non sono in grado di far fronte alla condensa. Per eliminare questo problema, è necessario posare un altro strato di isolamento, che può essere utilizzato come:

      isolamento del soffitto del bagno con argilla espansa

      Argilla espansa – uno dei materiali più efficaci per riscaldare il soffitto del bagno

      1. Fibra di basalto. I suoi vantaggi includono bassa conducibilità termica, naturalezza e resistenza al fuoco. Lo svantaggio: quando è bagnata, la lana minerale perde completamente tutte le sue proprietà.
      2. Argilla espansa. Mantiene il calore eccellente, ma è necessario riempirlo con uno strato molto spesso (almeno 30 cm) e il suo utilizzo richiede vapore e impermeabilità aggiuntivi.
      3. Argilla con segatura. Il metodo più antico, il più economico, ma molto problematico. Tale strato deve essere riempito con terra asciutta ad un’altezza di almeno cinque centimetri.

      Importante: se la lana minerale viene scelta come isolamento del soffitto, quindi per una lunga conservazione delle sue proprietà è necessario disporre uno spazio davanti al film impermeabilizzante per garantire l’accesso all’aria.

      Opzioni per l’isolamento del soffitto nel bagno

      Passiamo alla domanda successiva che sorge durante la costruzione di bagni e saune: come isolare soffitto nel bagno.

      Sin dai tempi antichi, le persone usano i bagni. Naturalmente, ci sono molte opzioni di riscaldamento, sia antiche che moderne. In questo articolo ci concentreremo sui metodi più comuni: l’utilizzo di riscaldatori moderni e l’utilizzo di materiali naturali.

      Isolamento termico dei soffitti del bagno di tronchi

      Per prima cosa devi rivestire l’intero soffitto con blocchi di almeno sei centimetri di spessore. Successivamente, viene posata una barriera al vapore, che viene utilizzata come tavola impregnata di olio di lino o di alluminio. Questo strato deve essere coperto con argilla dolce e solo allora si dovrebbe iniziare a posare l’isolamento, il cui spessore dovrebbe essere superiore a 150 mm. Come strato isolante in questo metodo, l’uso di:

      • argilla espansa;
      • sabbia;
      • sbarcare;
      • argilla con segatura;
      • lana minerale.

      Interessante: l’argilla con segatura impedisce l’allevamento di topi nel tetto del bagno.

      Se è prevista una stanza sul tetto del bagno, le lastre vengono posate sopra l’isolamento. Altrimenti, puoi farlo con un massetto di cemento con sabbia.

      Importante: prestare particolare attenzione durante il riscaldamento al luogo vicino all’uscita del tubo.

      Soffitto vasca “a strati”

      • 1 via. Su una trave di dimensioni 20×20 cm, è sospeso un soffitto continuo di pannelli di pile da 25 mm ricoperti da un doppio strato di olio essiccante. Le assi sono poste sopra le travi, tra le quali devono essere lasciati degli spazi. Successivamente, viene distribuito uno strato di materiale di copertura, polietilene o lamina. Lo strato successivo è di 200 mm di sabbia o scorie.
      • 2 vie. Il soffitto lungo le travi è orlato dal basso da assi non tagliate di 50 mm, che sono supportate sul lato del bagno turco da una tavola da 50 mm sul fagiano di legno. Su questa tavola è posato un soffitto con intercapedini d’aria, preferibilmente da una fodera in aspen. La fase successiva è l’installazione di una barriera al vapore (cartone), sulla quale una miscela di argilla e segatura viene rivestita con uno strato di 30 mm. Successivamente viene posata la lana minerale di 150 mm di spessore, seguita da un film ermetico. Successivamente, puoi posare le assi della soffitta.
      Isolamento del soffitto del bagno con fibra di basalto

      Isolamento del bagno con lana minerale (fibra di basalto)

      Isolamento del soffitto in argilla con argilla

      Bene, infine, presentiamo un vecchio modo di riscaldare il soffitto della vasca, collaudato nel tempo e altamente affidabile.

      Il soffitto è assemblato da pannelli asciutti e pile di fogli con uno spessore di almeno 40 mm. Gli spazi vuoti formati durante la posa sono coperti con argilla densa senza aggiungere sabbia. Dopo che la soluzione di argilla si è completamente asciugata, il soffitto è coperto con uno strato di argilla, ma già con sabbia. Il suo spessore dovrebbe essere di 50-60 mm e la consistenza dell’argilla, come per la muratura del forno. Ancora una volta, dopo completa asciugatura, la sabbia asciutta viene versata ad un’altezza di almeno 100 mm.

      Quando il bagno funziona, prima l’argilla si ammorbidisce, immergendosi nel vapore umido, quindi, quando si forma calore secco nella stanza, l’argilla si asciuga molto rapidamente e trattiene il calore molto bene, quindi la temperatura nel bagno turco rimane a lungo.

      Vista a strati dell'isolamento del soffitto del bagno

      Il foro per l’uscita del tubo deve essere progettato tenendo conto dei requisiti di sicurezza antincendio

      Importante: quando si isola il soffitto, è necessario emettere correttamente l’uscita del tubo. La distanza dalle assi del soffitto all’uscita del tubo deve essere di almeno 250 mm. Per rispettare la sicurezza antincendio, tutti i bordi delle schede adiacenti al tubo caldo devono essere coperti di amianto.

      Quale metodo di cui sopra non sceglieresti, tutti sono abbastanza efficaci e affidabili.

      logo

      Leave a Comment