Fontane e stagni

Come prendersi cura del laghetto e tenerlo in ordine in qualsiasi momento dell’anno

Come prendersi cura di uno stagno

Uno stagno vicino alla casa crea un intimità e una pace speciali. È bello sedersi vicino all’acqua con una tazza del tuo drink preferito e guardare il pesce. Ma lavora sodo anche per tale piacere. Prendersi cura dello stagno è una cosa semplice, ma devi ancora seguire alcune regole. Non è necessario trascurarli, perché curando adeguatamente il tuo mini-lago, puoi mantenere la sua trasparenza per lungo tempo ed evitare intasamenti.

Soddisfare

  • Cura dello stagno primaverile
  • Cura del laghetto estivo
  • Cura dello stagno in autunno
  • Cura dello stagno invernale
  • Consigli utili

 

Ogni periodo dell’anno detta le proprie regole per la cura di un laghetto da giardino. Ma è importante ricordare che l’ambiente può fare la differenza. Se, ad esempio, il pioppo cresce vicino al laghetto, allora all’inizio dell’estate devi pensare a come proteggere la superficie dell’acqua dall’ostruzione con il piumino.

Cura dello stagno primaverile

A marzo, è necessario pulire il fondo dello stagno dal limo. Per questo, è possibile utilizzare una pompa elettrica. Se lo stagno è piccolo, è adatto anche un modello meccanico. Qualsiasi modello di pompa per fanghi deve essere usato con cautela, specialmente se ci sono larve di tritoni nello stagno o girini vivi. Il film sul fondo deve essere verificato per eventuali danni, sigillato per evitare perdite d’acqua.

Le piante ornamentali che crescono intorno all’acqua sono tagliate ad un’altezza di 15-20 cm, ma questo deve essere fatto in modo da non danneggiare i giovani germogli. Gli arbusti invasi devono essere divisi, questo aumenta la densità della loro fioritura in estate. Quando le previsioni del tempo non minacciano il gelo, allora è il momento di piantare piante annuali al largo dello stagno.

Laghetto da giardino

Il laghetto da giardino crea intimità e pace

Intorno a metà aprile, devi abilitare i filtri che funzioneranno 24 ore al giorno. Allo stesso tempo, vengono lanciate le fontane e la prima analisi dell’acqua viene eseguita utilizzando un tester speciale.

Cura del laghetto estivo

Il principale inventario estivo è la rete delle farfalle. È meglio prenderne due: uno dovrebbe essere con una maglia sottile e l’altro con una maglia larga. I piccoli hanno bisogno di raccogliere il polline dalla superficie dell’acqua che galleggia sulla superficie dell’acqua e quelli grandi hanno bisogno di foglie cadute, petali e alghe filamentose. Non abbiate fretta di smaltire il materiale vegetale raccolto, può essere un ottimo fertilizzante per fiori e ortaggi da giardino.

pulizia dello stagno

La rete è l’attrezzatura principale per la pulizia del laghetto

Le ninfee e le iris che crescono nell’acqua hanno bisogno di un’alimentazione costante con minerali, per questo usano fertilizzanti speciali ad azione prolungata. Devi anche assicurarti che i cespugli non crescano molto. I rizomi delle vecchie ninfee devono essere tagliati con una cesoia affilata in modo che rimangano più germogli su ogni parte. Per la prima volta, le giovani piante dovrebbero essere piantate in acque poco profonde, meglio nei cestini, quindi sarà più conveniente trasferirle in un altro posto.

A partire da giugno puoi piantare piante tropicali – lattuga d’acqua, eichornia e fiori di loto. E affinché tutto ciò appaia esteticamente gradevole, la riva del bacino idrico dovrebbe essere regolarmente pulita da erbacce e germogli di alberi. Questi ultimi sono generalmente una minaccia per il laghetto decorativo, poiché possono germogliare nel posto sbagliato e danneggiare il fondo del serbatoio. Pertanto, alberi come ciliegio, pioppo e acacia, non dovrebbero essere intorno allo stagno entro un raggio di dieci metri. Se hai avuto l’impressione di piantare uno di questi nelle vicinanze, quindi nel prossimo autunno, inizia a ripiantare gli alberi in luoghi più adatti..

È molto importante non dimenticare di controllare la qualità dell’acqua durante il periodo estivo..

Cura dello stagno in autunno

La stagione d’oro di solito aggiunge lavoro attorno al serbatoio. Se l’estate indiana è in pieno svolgimento a settembre, la pulizia degli stagni è limitata alla stessa raccolta di foglie gonfie e ragnatele dalla superficie dell’acqua, ma molto più spesso. Non permettere che foglie cadute e altra immondizia affondino sul fondo dello stagno. Se per qualche motivo non riesci a prestare attenzione al tuo lago, coprilo con una rete speciale, ma controlla periodicamente che non vi entrino animali.

proteggi il tuo stagno dalle foglie

La rete da laghetto aiuta a proteggere il laghetto dalle foglie

Le parti morte delle piante devono essere tagliate e i cespugli fortemente ricoperti di vegetazione dovrebbero essere diluiti. I fiori annuali vengono eliminati mentre si asciugano. La vegetazione sottomarina viene potata. Le piante tropicali vengono rimosse dallo stagno e poste in contenitori con acqua. La stanza in cui sverneranno dovrebbe essere leggera e resistente al gelo.

liberando lo stagno dalla vegetazione

Lo stagno autunnale deve essere ripulito dalla vegetazione

Se ci sono pesci nello stagno, allora devi smettere di nutrirli quando la temperatura dell’acqua scende a 9 gradi. Si scopre che non mangiano in inverno.

Cura dello stagno invernale

Se le canne crescono nello stagno, non è necessario rimuoverle, lasciare almeno una parte fino alla primavera, proteggeranno la superficie dell’acqua dal congelamento.

Le pompe e i filtri non resistenti al gelo devono essere rimossi. Presta attenzione alla loro conservazione fino alla primavera, leggi le istruzioni per loro in anticipo, forse alcune parti devono essere conservate in contenitori con acqua.

Svuotare tutti i tubi e i tubi. Prima del gelo, è consigliabile includere un antigelo, fornirà lo scambio di gas e impedirà al laghetto di congelarsi completamente. Ma se il ghiaccio ha già coperto la superficie del serbatoio, non può essere rotto. Questo può essere pericoloso sia per le radici delle piante che per i pesci. È meglio mettere una padella di acqua calda su una superficie ghiacciata e quindi fare un buco nel ghiaccio.

A temperature positive, coprire lo stagno con una rete in modo che il fondo sia meno intasato.

Consigli utili

Accade così che, curando lo stagno secondo tutte le istruzioni, si osservi in ​​esso acqua nebulosa o vegetazione troppo rigogliosa. Non suonare l’allarme, tutti questi piccoli problemi possono essere facilmente risolti. L’importante è essere informati in tempo.

  • Come evitare la comparsa di schiuma sull’acqua e cosa fare se è già apparso?

La schiuma sulla superficie dell’acqua appare a seguito di una maggiore concentrazione di proteine ​​nello stagno. La ragione di ciò molto spesso diventa polline spruzzato dai fiori. In questo caso, l’acqua deve essere sostituita, ma non tutte, ma circa il 30%. Si consiglia inoltre di effettuare un’analisi dell’acqua per la rigidità. Per prevenire il problema, è possibile utilizzare un liquido antischiuma speciale.

  • Cosa fare se lo stagno cade in acqua?

Prima di tutto, controlla che il fondo non sia danneggiato. Se il film ha buchi, è necessario incollarli e rimuovere le radici e le pietre, che spesso causano perdite. Se il film è intero, molto probabilmente l’acqua evapora a causa del calore. In questo caso, devi solo pompare l’acqua durante i giorni caldi, cosa che può essere fatta usando una pompa.

  • Come eliminare l’acqua annebbiata?

L’acqua nello stagno può diventare torbida a causa delle alghe troppo cresciute, che devono essere diluite con urgenza. Inoltre, la causa potrebbe essere un gran numero di pesci, che agita i fanghi sul fondo. In tali serbatoi si consiglia di installare filtri speciali per prevenire la torbidità dell’acqua. C’è un altro metodo popolare per rendere trasparente il tuo stagno: allevare gamberi al suo interno. Queste creature non hanno bisogno di ulteriore alimentazione. Mangiano alghe, resti di cibo per pesci, foglie cadute e sono infermiere dell’ambiente sottomarino. Proprio per far sentire a proprio agio i gamberi, è necessario costruire per loro ulteriori grotte di pietre al largo della costa dello stagno.

metodo di pulizia del laghetto popolare

I gamberi sono gli ordinatori degli stagni

Ora, avendo le conoscenze necessarie, puoi prenderti cura autonomamente del tuo corpo idrico. Possa essere sempre pulito e trasparente.

logo

Leave a Comment