Elettricista

Dimmer per diversi tipi di lampade: funzione del dispositivo, regole di installazione

Dimmer per vari tipi di lampade

Ognuno di noi vuole rendere la nostra casa il migliore. Questo non è sorprendente, perché è a casa che ci riposiamo dal trambusto del successo, è qui che possiamo tranquillamente chattare con i nostri amici intimi o buoni. Ma i proprietari zelanti non si preoccupano solo della bellezza degli interni. E qui il progresso scientifico e tecnologico ci viene in aiuto, il che rende possibile combinare comfort ed economia. Qui, ad esempio, un dimmer dimmer: mettendolo al posto di un interruttore convenzionale, puoi regolare la luminosità dell’illuminazione nell’appartamento, risparmiando fino al 50% di elettricità.

Soddisfare

  • Interruttore dimmer – che cos’è?
  • Classificazione dei dimmer
  • A seconda del tipo di lampada
  • Divisione per tipo di corporatura
  • Criterio – Metodo di gestione

 

  • Uso e installazione di dimmer
  • Interruttore dimmer – che cos’è?

    Che cos’è un dimmer? La parola stessa è stata formata dall’inglese al tenue, che nella traduzione in russo significa “oscurare”, e poiché le persone nel nostro paese amano le parole di origine straniera, ha messo radici. In effetti, il “dimmer” sembra più misterioso di un semplice “dimmer”, e anche più breve. In generale, un dimmer controlla la potenza elettrica del carico e può essere utilizzato non solo per lampade, ma anche per altri dispositivi tecnici, come un ferro da stiro o un saldatore. Tuttavia, questa novità ha guadagnato la maggiore popolarità nelle impostazioni di illuminazione..

    oscuratore

    Dimmer o dimmer

    Il dimmer può essere utilizzato come un normale interruttore (se è configurato per la massima luminosità), ma fondamentalmente viene utilizzato un dimmer per variare la luminosità degli apparecchi. A bassa tensione, l’illuminazione risulta essere morbida, non tagliente agli occhi, il che è molto conveniente se devi alzarti di notte dal bambino o lasciare la luce nel corridoio per le famiglie che tornano tardi. La massima tensione fornisce una luce intensa, alla quale è possibile ricevere ospiti o leggere.

    Le transizioni di luminosità intermedia possono essere impostate per vari compiti, ad esempio quando si guardano i programmi televisivi non è necessario che le lampade brucino alla massima luminosità, al contrario, possono persino interferire. Ma se hai bisogno di fare i compiti o vuoi giocare a giochi da tavolo (diciamo, raccogli enigmi) è meglio che la luce sia abbastanza luminosa. È anche conveniente dimmerare per regolare il passaggio dalla luce del giorno al crepuscolo, quando la luminosità dell’illuminazione artificiale dovrebbe essere aumentata gradualmente.

    Classificazione dei dimmer

    A seconda del tipo di lampada

    I dimmer non sono gli stessi, ad esempio, sono diversi per diversi tipi di lampade:

    • dimmer per lampadine a incandescenza (utilizzando una tensione normale di 220 V)
    • dimmer per lampade alogene (due tipi: utilizzato a una tensione di 220 V e nell’intervallo di tensione da 10 a 24 V)
    • dimmer per LED e lampade fluorescenti
    • dimmer per lampade a risparmio energetico (non per tutti i tipi)

    Per non sbagliare nella scelta del dimmer giusto, scegli con cura le lampade per gli apparecchi, in particolare quelle a risparmio energetico – solo alcune di queste lampade supportano il dimmer. Sulle lampade fluorescenti e a risparmio energetico che consentono l’uso di un dimmer, ci sono designazioni speciali (marcatura).

    Molto spesso, i dimmer vengono utilizzati per lampade a incandescenza convenzionali, alogene e LED, poiché in questi casi l’uso di un dimmer oltre a convenienti effetti di illuminazione offre anche tangibili risparmi energetici. A proposito, oltre ai dimmer speciali (orientati a un certo tipo di lampade), ci sono quelli universali che selezionano da soli il tipo di dimmeraggio necessario. Tuttavia, i professionisti ritengono che i dimmer universali siano meno affidabili..

    Per le lampade alogene a bassa tensione è necessario un trasformatore step-down. Inoltre, per alcuni tipi di trasformatori, sono adatti solo alcuni dimmer, quindi quando si sceglie un dimmer in questo caso, è necessario prestare molta attenzione. Per i trasformatori di avvolgimento, utilizzare un dimmer etichettato RL, per quelli elettronici, un dimmer contrassegnato con C. Naturalmente ci sono dimmer con trasformatori integrati, ma sono più convenienti per un sistema di casa intelligente. Nel solito caso, è molto meglio usare un trasformatore separato (situato vicino alla lampada alogena) e un dimmer, che è posizionato abbastanza lontano dalla lampada. E un altro piccolo segreto: se la lampada alogena funziona costantemente a bassa luminosità, il suo vetro inizia a scurirsi. In questo caso, dovresti accendere la lampada a piena potenza per almeno 10 minuti, mentre il vetro verrà pulito e puoi ridurre di nuovo la luminosità.

    Prestare attenzione quando si oscurano le lampade fluorescenti. Con LL lineari, è indispensabile installare un reattore elettronico (ECG). Ma le LL compatte sono spesso già prodotte con reattori integrati e i normali dimmer per lampade a incandescenza sono abbastanza adatti per loro. Ma è meglio verificare se c’è una reattanza nella lampada fluorescente compatta o meno.

    Solo pochi anni fa si credeva che non fosse possibile utilizzare un dimmer per lampade a LED. Ma i progressi non si fermano, ora sul mercato è abbastanza possibile trovare lampade a LED con possibilità di dimmerazione e un dimmer per striscia led o lampade. Quindi tutto è nelle tue mani: le lampade a LED con luminosità regolabile non sono rare.

    Divisione per tipo di corporatura

    Oltre a dividere in gruppi in base al tipo di lampada, i dimmer si distinguono anche per il tipo di alloggiamento (metodo di installazione):

    • parete (monoblocco)
    • strumentazione (installazione in una scatola di montaggio)
    • pannello (modulare)

    I dimmer da parete sono stati progettati per sostituire i normali interruttori. Cioè, in linea di principio, il dimmer ha la stessa forma e dimensione dell’interruttore e viene applicato allo stesso modo..

    Dimmer LED

    Dimmer per telecomando

    Dimmer a canale singolo

    Un altro tipo di dimmer

    I dimmer per strumenti sono installati in una scatola di montaggio o dietro un controsoffitto. Nel secondo caso, il controllo viene eseguito utilizzando il telecomando.

    Infine, i dimmer modulari sono montati su una guida DIN in un quadro elettrico. Questi dimmer sono utilizzati principalmente per l’illuminazione del corridoio o della tromba delle scale. Può essere controllato da uno speciale pulsante remoto o telecomando.

    Criterio – Metodo di gestione

    Poiché ci sono abbastanza varietà di dimmer, possono essere divisi in base al metodo di controllo, che, di regola, si riferisce ai dimmer a parete:

    • rotativo (rotativo)
    • tastiera (push)
    • sensoriale

    I dimmer rotativi hanno un interruttore circolare, la cui rotazione imposta la luminosità dell’illuminazione attualmente richiesta. I dimmer chiave vengono regolati premendo un tasto; nei dimmer tattili, la luminosità viene regolata tramite il pannello tattile.

    Dimmer rotativo

    Dimmer rotativo con telecomando

    Dimmer per tastiera

    Key Dimmer

    Touch dimmer

    Tocca Dimmer da parete

    Un’altra interessante aggiunta a questa classificazione sarà un dimmer con telecomando – di solito un dimmer con telecomando a infrarossi o radiocomandato. Tale dimmer appartiene alla categoria degli “interruttori di illuminazione wireless” e può essere installato sia a parete, sia come strumento o centralino. Coloro che sono interessati al telecomando per il dimmer dovrebbero ricordare che il telecomando IR è efficace solo quando il dimmer è direttamente visibile a una distanza non superiore a 7 metri. Con il radiocomando, è possibile inviare un segnale attraverso vari ostacoli, anche attraverso un muro. Questo è molto conveniente se il dimmer è installato nel centralino..

    Uso e installazione di dimmer

    Quando si utilizza un dimmer a casa (e non solo), la maggiore comodità è la possibilità di connettersi a un singolo dimmer come uno o un gruppo di dispositivi, la cosa principale è che appartengono alla stessa forma. Cioè, puoi installare un dimmer sul riparo della camera da letto o collegare plafoniere e applique nel soggiorno o nel corridoio. E usando il telecomando per regolare la luminosità.

    Se usi i dimmer nel sistema “casa intelligente”, allora è del tutto possibile impostare un timer e un altro programma che si assicurerà che la luce si accenda o si spenga in tempo, oltre ad aumentare o diminuire la luminosità dell’illuminazione.

    Più dimmer installati possono essere combinati su un solo telecomando, quindi diventa possibile variare la luminosità dell’illuminazione di più zone contemporaneamente (gruppi combinati di lampade). Possono esserci da due a sei di tali zone, quindi in un centro le lampade di tutte le stanze di una casa o di un appartamento.

    Oltre alla solita illuminazione, a cui siamo abituati da tempo, con l’aiuto dei dimmer puoi rendere gli interni dell’appartamento più originali usando l’illuminazione d’accento dei diversi angoli della stanza (quando si divide una grande stanza in diverse zone per vari scopi, ad esempio, il soggiorno è spesso diviso in un angolo morbido per una piccola azienda e un centro dove ospitano un gran numero di ospiti). Oppure evidenziano i dettagli interni più interessanti: illuminazione decorativa di dipinti, piante d’appartamento, collezioni e simili. Giocare con la luce, designer di talento possono cambiare visivamente l’impressione di una stanza a seconda dell’ora del giorno o di un evento imminente. La stessa stanza si rivela essere una luminosa sala solenne per ricevere gli ospiti, o una pista da ballo con luci soffuse e musica a colori per una festa della gioventù, o una normale stanza per la famiglia che guarda la TV.

    Key Dimmer Assembly

    Ecco come viene impostato il dimmer chiave incernierato

    Quindi, non il dispositivo più complicato ti consente di rendere l’alloggiamento più confortevole e originale. Inoltre, puoi montare il dimmer con le tue mani. Soprattutto se hai già esperienza nell’installazione di interruttori o prese convenzionali. Il sistema è abbastanza semplice, devi solo seguire lo schema e collegare correttamente i fili. Tuttavia, molti preferiscono invitare uno specialista per tali azioni, che sicuramente farà tutto nel modo giusto.

    Molto spesso, i servizi di professionisti vengono utilizzati per schemi di connessione più complessi, ad esempio per installare un dimmer per più apparecchi o per installare diverse zone di illuminazione. Collega un dimmer al sistema di illuminazione e goditi il ​​nuovo comfort.

    logo

    Leave a Comment