Elettricista

Dimmer e schema elettrico di un pratico dispositivo di controllo dell’illuminazione

Cosa può essere familiare e richiesto come l’illuminazione? Il lampadario più bello attira lo sguardo solo all’inizio. E poi nessuno se ne accorge. La luce in sé è irta di interessanti opportunità che rendono la vita più bella. Più precisamente, non tanto l’illuminazione stessa, quanto i moderni metodi di controllo dell’illuminazione artificiale. Ecco perché la connessione di un dimmer interesserà i lettori.

Soddisfare

  • Che cos’è un dimmer
  • Modi per collegare un dimmer
  • Quali sono i dimmer
  • Utilizzare custodie per dimmer

Che cos’è un dimmer

In precedenza, i reostati venivano utilizzati per controllare la luminosità delle fonti a incandescenza. A quel tempo, nessuno pensava nemmeno al salvataggio; semplicemente non lo era. Ciò avvenne prima dell’avvento dei dispositivi a semiconduttore: un triac e un dinistor, sulla base dei quali funzionano i dimmer. Questi dispositivi senza pretese sono installati ovunque dove è necessario regolare la luminosità della luce.

Sembra un dimmer

Sembra un dimmer

Il dimmer è un dispositivo in miniatura che viene montato al posto di un interruttore meccanico convenzionale e consente di modificare senza problemi la luminosità della luce. Il primo regolatore fu realizzato negli anni ’90 del XIX secolo per un lento oscuramento dell’illuminazione artificiale nel teatro. Il primato di questa invenzione appartiene a Granville Woods, un inventore autodidatta dagli Stati Uniti..

Tutti i dimmer sono progettati per accendere e spegnere la sorgente luminosa e modificarne l’intensità. Inoltre, molti modelli svolgono altre utili funzioni, come imitazione della presenza, spegnimento automatico tramite timer, telecomando, spegnimento regolare, controllo vocale o acustico, connessione alla rete Smart Home. Pertanto, prima di acquistare, è necessario decidere perché è necessario installare un dimmer e quale gamma di servizi dovrebbe fornire l’unità.

Costruzione dimmer

Costruzione dimmer

Il design dei dimmer più semplici ha una manopola per la regolazione e 2 uscite per il collegamento. Il dispositivo viene utilizzato per controllare la luminosità delle lampade alogene e delle lampade a incandescenza. Di recente sono apparsi dimmer per modificare la luminosità delle lampadine fluorescenti.

Modi per collegare un dimmer

Lo schema di connessione dei dimmer è incredibilmente semplice. Sono installati come switch standard – nella casella di installazione. L’unica condizione per i produttori di connettersi è la necessità di collegare i terminali al carico e alla fase.

Affinché la lampada si accenda, è necessario che il triac passi una corrente attraverso se stesso. Ciò accade quando si verifica una certa tensione tra gli elettrodi G e A1. Il condensatore all’inizio di un’onda positiva viene caricato tramite un potenziometro R, il cui valore dipende dalla velocità della carica. Quando la tensione sul condensatore raggiunge un valore sufficiente per aprire il dinistor e il triac, quest’ultimo si apre. In altre parole, la sua resistenza diventa abbastanza bassa e la luce rimarrà accesa fino alla fine della semionda..

Schema di connessione dimmer

Schema di connessione dimmer

La stessa situazione si verifica con una semionda negativa. È noto che il triac e il diac sono dispositivi simmetrici, quindi non importa per loro dove la corrente li attraversa. Si scopre che con un carico attivo, la tensione è un “cut-off” di semionde positive e negative con una frequenza di 100 Hz, che si susseguono. Quando la lampadina viene alimentata dalle particelle di tensione più corte, lo sfarfallio è evidente a bassa luminosità. Questo non si può dire per dimmer controllati in frequenza e dimmer reostatici..

Lo schema di connessione dimmer non richiede dettagli speciali, è possibile installare qualsiasi triac, a seconda della potenza di carico. La tensione deve essere di almeno 400 V, poiché la tensione istantanea nella rete può raggiungere 350 V. I punti di inizio e fine accensione, nonché la stabilità della lampada, dipendono dal valore di resistori e condensatori. Dinistori – DB3 e DB4.

Esistono due modi per collegare i dimmer: singolo e gruppo. Un singolo dimmer può essere utilizzato per una lampada o per più sorgenti luminose, che sono combinate in un gruppo comune.

Quindi collega il dimmer

Quindi collega il dimmer

I centri che controllano i dispositivi possono essere combinati in un circuito, che comprende da 2 a 6 zone. Se sai come collegare un dimmer e controllarlo correttamente da un solo telecomando, puoi eseguire una leggera suddivisione in zone dell’intero alloggiamento.

Un altro modo di usare i dimmer è il seguente. Oltre all’illuminazione generale, quando crei un interno, puoi cogliere l’occasione per creare punti salienti spettacolari. Usando una tecnica simile, si rivelerà prestare attenzione a determinati elementi dell’arredamento, cioè a evidenziare degni oggetti interni.

Quali sono i dimmer

Tutti i dimmer disponibili in commercio sono classificati per tipo e potenza della lampada come segue:

  • Dimmer per lampadine alogene e a incandescenza classificate per 220 V. A seconda della grandezza della tensione fornita attraverso il dimmer, il filamento della lampada brilla più debole o più luminoso.
  • Dimmer progettati per lampadine alogene a bassa tensione alimentate tramite trasformatori. Se le sorgenti luminose sono progettate per tensioni fino a 24 V, è necessario un trasformatore, in grado di convertire la tensione di uscita del dispositivo a questo valore. È necessario un trasformatore speciale per fornire un avvio graduale. Innanzitutto, una lampadina non viene fornita alla lampadina in corrispondenza della quale viene riscaldata la sua filettatura, ma non si verificano sovraccarichi.
  • Dimmer per LED e lampade fluorescenti. In questo caso, è necessario uno starter elettronico nella lampada. I reattori elettronici trasmettono tensioni fino a 10 V alla lampada regolando l’intensità della luce.
Dimmer rotativo

Dimmer rotativo

Ci sono dimmer touch, rotativi e pulsanti. La luminosità del dimmer rotativo viene impostata ruotando la manopola del potenziometro. I dimmer rotativi sono più economici rispetto ad altri dispositivi e quindi sono molto popolari. L’aspetto negativo del modello sta nel fatto che nella memoria del dispositivo è impossibile salvare il valore della luce per l’avvio. L’inizio è sempre fatto con luminosità minima..

Dimmer a pulsante

Dimmer a pulsante

Un dimmer a pulsante può essere controllato da 3-4 punti, la lunghezza massima del filo è di 10 metri, mentre il circuito dimmer è fondamentale per interferenze e interferenze. Esistono anche dispositivi multicanale che ti consentono di controllare contemporaneamente la luce di diverse zone premendo un solo pulsante, oltre a indicare il livello minimo per ciascuna di esse.

Touch dimmer

Touch dimmer

I dimmer tattili sono i dispositivi più avanzati. In tali modelli, la regolazione della luminosità dell’illuminazione avviene a causa del tocco leggero del tasto, poiché tutto il controllo viene eseguito senza parti in movimento. I dimmer tattili possono essere dotati di un ricevitore a infrarossi per il controllo remoto. Alcuni dimmer possono controllare contemporaneamente più apparecchi di illuminazione indipendenti. I dimmer tattili a due tasti possono essere utilizzati per controllare vari tipi di lampade. La luminosità della luce viene modificata utilizzando due tasti indipendenti l’uno dall’altro..

Utilizzare custodie per dimmer

Di particolare interesse è una tale funzione dei dimmer come cambiare la luminosità delle sorgenti luminose. Ci sono anche ragioni fisiologiche per questo, perché diversi tipi di attività umana richiedono un’illuminazione diversa. Resta solo da digitare in Google “dimmer come installare”, e quindi si apriranno le possibilità illimitate dei dimmer.

Considerare i requisiti per l’illuminazione del posto di lavoro degli studenti. La luce del giorno è sufficiente per completare le lezioni, ma la sera hai bisogno di un’illuminazione artificiale. Cosa fare al crepuscolo, quando non c’è abbastanza luce naturale e l’illuminazione artificiale non è necessaria? In questa situazione, è necessario un sistema in grado di monitorare l’illuminazione corrente e accendere la luce con il livello di luminosità desiderato.

È conveniente se nel corridoio l’illuminazione ha 2 livelli di luminosità. A piena luminosità, si accende a tempo normale, a metà luminosità – di notte. L’illuminazione con dimmer è molto più piacevole per gli occhi. È inoltre possibile collegare applique da comodino a questa unità per impostare la luminosità per la lettura o utilizzare la lampada come lampada da notte.

Dimmer all'interno

Dimmer all’interno

L’illuminazione con dimmer è un potente strumento per la formazione e la decorazione degli interni. Gli strumenti da palcoscenico offrono possibilità quasi illimitate, ad esempio quando si decorano i salotti. Secondo gli standard di igiene in questa stanza, è necessario modificare la luminosità delle sorgenti luminose e, se si utilizzano dimmer, è possibile ottenere un risultato sorprendente: è possibile attivare la scena luminosa desiderata con un solo tasto. Si consiglia di organizzare scene così leggere per un incontro intimo, una cena semplice o un ricevimento di gala.

Se è pianificata una vacanza, l’illuminazione può essere accesa a tutta la luminosità possibile e quando gli ospiti se ne sono andati e gli inquilini vogliono essere soli, la luminosità è facilmente ridotta. Durante l’accoglienza degli amici, puoi illuminare il centro della stanza, lasciando la periferia nell’oscurità. I centri di gestione combinano fino a 6 zone.

Sullo sfondo dell’illuminazione generale, i dimmer consentono l’illuminazione d’accento. Gli articoli considerati degni di attenzione richiedono la copertura più attenta. Non è necessario evidenziare il gruppo centrale di mobili usando l’illuminazione. Con l’aiuto di un’illuminazione ponderata, le cose principali possono essere fatte a prima vista piccole cose invisibili che ispirano e rivitalizzano l’interno. Illuminazione di dipinti, nicchie con vasi preferiti, una libreria … Qualsiasi elemento decorativo o oggetto può venire alla ribalta se è dotato di supporto leggero.

Quando si usano i dimmer, il consumo di elettricità è significativamente ridotto – fino al 60% e aumenta la durata delle sorgenti luminose. La vita utile delle lampadine alogene e delle lampadine a incandescenza non è raramente aumentata venti volte. Ciò è dovuto al fatto che le lampade funzionano in condizioni di temperatura mite: un aumento graduale della luminosità da zero al valore desiderato, “avvio graduale”.

Dimmer è un dispositivo molto utile, che sarà utile in qualsiasi stanza. Questi dispositivi consentono di controllare i dispositivi di illuminazione, inclusi luce e attenuazione. L’uso di dimmer all’interno è considerato illimitato, tutto dipende dall’immaginazione e dalle preferenze di gusto della persona. Con qualsiasi opzione per collegare il regolatore, questo porterà emozioni positive ai proprietari e persino risparmi significativi, poiché tali dispositivi riducono i costi energetici e prolungano la durata della lampada fornendo loro una bassa tensione.

logo

Leave a Comment