Elettricista

Come rendere la messa a terra in un appartamento con le tue mani: la probabilità di implementazione e metodi

Come effettuare la messa a terra in un appartamento

I cablaggi speciali che collegano apparecchiature elettriche a dispositivi di messa a terra sono fondamentali nei moderni appartamenti. La messa a terra è la principale garanzia di sicurezza elettrica. Elimina la possibilità di scosse elettriche per una persona che inavvertitamente tocca il corpo di un dispositivo elettrico in caso di guasto del conduttore di fase o violazione dell’isolamento. Inoltre, tutte le istruzioni per gli elettrodomestici indicano che questi dispositivi non possono essere utilizzati senza messa a terra. In caso di assenza, i produttori non saranno ritenuti responsabili per guasti alle apparecchiature. Non si assumono alcuna responsabilità per eventuali conseguenze associate alla sua connessione impropria. Ma come radicarsi nell’appartamento? Qual è la tecnologia? Ed è fattibile in tutti gli appartamenti? Le risposte a queste domande sono presentate in questo articolo..

Soddisfare

  • Messa a terra per un nuovo edificio
  • Come radicare in una vecchia casa?
  • Ragioni che precludono la messa a terra

 

Messa a terra per un nuovo edificio

Case diverse utilizzano sistemi di messa a terra diversi. Prima di iniziare la messa a terra, è necessario scoprire quale dei sistemi viene utilizzato in casa. In generale, secondo le regole adottate nel 2003, ogni edificio dovrebbe essere dotato di un riser di cinque fili, in cui il 5 ° filo è solo il conduttore di terra. Se tutto è esattamente così nella tua casa, devi solo separare il filo di terra intorno all’appartamento (il terzo filo nel cavo), quindi mettere quelli speciali ovunque prese di terra, e fare una vasca da bagno in bagno.

1. Quindi, nelle nuove case questo è, di regola, un moderno sistema TN-С-S (ha sia conduttori funzionanti che protettivi, che di solito sono collegati nel pannello principale dell’edificio; vengono quindi scollegati ovunque). In questo sistema, 3 fasi L sono adatte per i montanti di accesso, nonché N diviso (zero di lavoro) e PE (conduttore di protezione). In questo caso, il processo di connessione è molto più semplice, poiché nella piastra del pavimento sono già previste sbarre separate per il collegamento di zero, fase e terra. E il bus di terra ha una connessione metallica con il corpo del quadro elettrico.

Sistema di messa a terra TN-C-S

Alimentazione dell’appartamento con il sistema di messa a terra TN-C-S

Trovare la tua casa connessa a questo sistema (TN – C – S) è facile. Basta guardare il cavo adatto al riser (introduttivo). Dovrebbe avere 5 fili:

  • 3 fasi, come L1, L2, L3;
  • zero protettivo PE;
  • lavorare zero N.

La connessione viene eseguita come segue:

  • il filo di fase dall’appartamento è collegato allo stesso bus in cui si trovava il filo precedente;
  • il filo zero N funzionante è collegato al bus con fili neutri;
  • il filo di terra PE (protezione zero) è collegato al corpo dello schermo.

Importante! È impossibile collegare tutti i cavi di messa a terra (che sono nella schermatura) a 1 bullone (morsetto)! È necessario utilizzare connessioni bullonate diverse. È meglio usare un bus: avvitarlo allo schermo, quindi collegare PE.

Esempio di separazione degli elettrodomestici

Un esempio di separazione per elettrodomestici: dispositivi di illuminazione, alimentatori, grandi elettrodomestici sono messi a terra separatamente

È anche importante considerare quanto segue:

  • con ingresso trifase, assolutamente tutti i conduttori devono avere la stessa sezione (rame fino a 16 mm2);
  • fino a 2 conduttori della 1a sezione possono essere bloccati sotto un 1 terminale della macchina;
  • per ottenere un carico uniforme, si preferisce una connessione trifase al piano cottura;
  • tutte le parti metalliche del bagno (tubi, schermo del riscaldamento a pavimento, vasca da bagno, ecc.) e il conduttore di terra della presa (ovviamente, se ce n’è uno nel bagno) devono essere collegati al bus DCS (o PMC), che dovrebbe trovarsi lì. In questo caso, la presa è alimentata da un circuito a 3 fili;
  • tutti i conduttori PE in presenza di protezione meccanica devono avere una sezione di 2,5 mm2, in caso contrario, 4 mm2. Il conduttore dal sistema di controllo del bus al pneumatico dello schermo RE (migliore del pavimento) – dovrebbe essere una sezione di 6 mm2;
  • È preferibile separare i circuiti di illuminazione dai circuiti di alimentazione (presa), tuttavia è consentita l’alimentazione mista. E le linee per tutte le centrali elettriche (stufa, forno, SM) dovrebbero essere separate.

2. In alcuni condomini di nuova costruzione (dal 1997) viene utilizzato il sistema TN-S (i conduttori neutri (funzionanti e di protezione) sono scollegati ovunque). Tale messa a terra è la più affidabile. Quando si collega la casa, il filo di terra viene posato separatamente, insieme alla fase, a zero fili dalla sottostazione ai pannelli elettrici della casa. Pertanto, tutte le condizioni per collegare la terra all’appartamento sono già lì. Viene eseguito allo stesso modo di in TN – C – S.

Visualizzazione del sistema di messa a terra TN-S

Visualizzazione del sistema di messa a terra TN-S: uscita di ciascun elemento, incluso il cavo neutro, su un bus di terra separato

Come radicare in una vecchia casa?

Nelle vecchie case, di solito si trova il sistema TN-C, in cui lungo tutta la sua lunghezza i conduttori neutri (funzionanti e protettivi) sono combinati in un conduttore neutro (PEN). La custodia dell’apparecchiatura elettrica (apparecchio elettrico, alloggiamento dello schermo o gruppo) è collegata al conduttore PEN. Tale protezione si chiama messa a terra. Il circuito di messa a terra è installato nella sottostazione che alimenta la casa. 3 fasi L sono adatte per i montanti di accesso, nonché un conduttore PEN combinato. Tutte le protezioni del pavimento in tale sistema sono annullate e la messa a terra non è prevista in esse..

Sistema TN-C

Sistema di messa a terra TN-C

Il cablaggio elettrico nel caso di alimentazione monofase dello spazio abitativo viene effettuato tramite cavi a 2 conduttori (fase, PEN). Oppure cavi a 4 conduttori (A, B, C, PEN) con alimentazione trifase dell’appartamento. Non ci sono contatti di terra protettivi nelle prese.

Questo è il sistema di messa a terra più antico e comune. Esisteva da molto tempo in URSS e, sfortunatamente, continua a esistere in molte case. Perché “Purtroppo? Ma perché con il suo uso c’è una grave minaccia di scosse elettriche. Gli interruttori automatici (dispositivi di commutazione di protezione) installati con il sistema TN-C proteggono l’e-mail. circuiti (gruppi, linee) solo da correnti di corto circuito. Ma la protezione contro le scosse elettriche è completamente assente.

Importante! Se uno specialista elettrico consiglia il cablaggio utilizzando il sistema di messa a terra TN-C, non esitate a rifiutare! Non è completamente in grado di proteggere dalle scosse elettriche! Il funzionamento di apparecchi elettrici con un tale sistema rappresenta una potenziale minaccia per la vita! Inoltre, il PUE (paragrafo 1.7.80) vieta di inserire gli RCD in questo sistema di messa a terra come protezione principale.

Secondo i nuovi standard adottati nel 2003, in tutte le vecchie case, il sistema TN-C dovrebbe essere convertito in TN-C-S o TN-S attraverso la modernizzazione dei circuiti di alimentazione (installazione di un potenziale sistema di equazione). Tuttavia, uno scarso finanziamento non lo consente ancora in tutte le case. Nella maggior parte dei casi, le organizzazioni che forniscono energia procedono come segue: all’ingresso di un condominio viene montata la messa a terra del filo neutro. Il conduttore PEN viene quindi diviso in 2 fili separati:

  • zero (N) conduttore di lavoro;
  • conduttore di protezione (PE).

Importante! Se hai un sistema TN-C, sfortunatamente non puoi fare nulla da solo per quanto riguarda la messa a terra! Non puoi costruire la tua memoria personale! Dal momento che si troverà fuori dalla sala di controllo a casa e potrebbe causare la comparsa di correnti vaganti. Pertanto, è possibile utilizzare solo il sistema di messa a terra della casa comune esistente.

In altre parole, è necessario riattrezzare completamente tutti i cablaggi della casa secondo nuovi standard o utilizzare apparecchi elettrici con un corpo in materiale non conduttivo. Si consiglia inoltre di installare un interruttore differenziale sul circuito che alimenta gli elettrodomestici. Particolarmente importante – in bagno. UZO non è in grado di proteggere dalle scosse elettriche, ma le salverà da una sconfitta fatale.

Ragioni che precludono la messa a terra

  1. Se la messa a terra non è collegata a tubi dell’acqua, batterie, raccordi e altre parti conduttive dell’appartamento, apparirà una tensione pericolosa tra l’apparecchiatura collegata a tale cablaggio e queste parti. Ma anche se ti connetti e la messa a terra risulta essere buona, da queste strutture la corrente di equalizzazione attraverso la messa a terra passerà attraverso l’intero appartamento. Tali correnti possono essere molto elevate, pertanto, se viene violata la PEN (sezionatore di terra principale), vi sarà il pericolo di incendio a causa di sovracorrenti. Ma non è tutto. In caso di tensione nel caso di apparecchi elettrici, collegati a terra mediante una batteria o un tubo dell’acqua, tutti i tubi e le batterie verranno messi in tensione, anche negli appartamenti vicini. Di conseguenza, il vicino che ha deciso di versare acqua dal rubinetto può morire per scossa elettrica! Sul divieto dell’uso di tubi è scritto in PUE 1.7.110.
  2. Inoltre, è impossibile simulare il circuito di “messa a terra” attraverso la connessione nell’outlet euro di un “lavoratore zero” con un conduttore “zero protettivo”. Questo è estremamente pericoloso. Vi sono frequenti casi di combustione del conduttore “zero working” nella schermatura. E questo porta al fatto che sul case del computer, sul frigorifero, ecc. posto a 220 V. Naturalmente, le conseguenze saranno le più tristi.
  3. L’unica eccezione è la messa a terra “a zero”, che viene eseguita in case appositamente attrezzate per stufe elettriche. Tuttavia, ciò dovrebbe essere fatto solo dopo aver attentamente studiato il conduttore zero per sezione (almeno 16 quadr. Per alluminio), nonché la continuità (secondo PUE 7, paragrafo 1.7.131). Un elettricista qualificato deve farlo..

Quindi, vediamo che in alcuni casi non è facile mettere a terra l’appartamento. Tutto dipenderà dal sistema applicabile in tutta la casa. E se si tratta di un sistema TN – C – S o TN – S, allora puoi metterti a terra da solo (cioè, condurre i fili attraverso l’appartamento). Se questo è un TN – C obsoleto, quindi nel caso di un singolo appartamento, anche un elettricista esperto non aiuterà. Deve essere cambiato in tutta la casa..

logo

Leave a Comment