Comunicazioni in garage

Ventilazione del garage: come fare tutto nel modo giusto, come scegliere lo schema ottimale

Ventilazione del garage

I proprietari di veicoli personali e garage costruiti per loro a volte con eccessiva disattenzione appartengono a un importante sistema di comunicazione: la ventilazione. Tuttavia, la formazione delle condizioni per conservare la macchina, i pezzi di ricambio, gli strumenti, le ruote di scorta, i prodotti e gli spazi vuoti nel seminterrato dipende in larga misura dalla corretta circolazione dell’aria. La ventilazione eseguita correttamente nel garage è necessaria per la fornitura di aria fresca richiesta sia dal proprietario che dai suoi beni mobili. Questo tipo di comunicazione è anche responsabile dell’eliminazione dei componenti tossici volatili e dell’eccesso di umidità..

Soddisfare

  • Perché nel garage ventilazione?
  • La scelta di un dispositivo di circuito razionale
  • La natura dello scambio d’aria naturale
  • Metodo di ventilazione combinato
  • Sistema di circolazione forzata dell’aria
  • Conclusione, traggiamo conclusioni
  • Perché nel garage ventilazione?

    La fiducia di molti proprietari di garage che un edificio non residenziale non necessita di ventilazione aiuterà a confutare le conseguenze caratteristiche dell’assenza di questo sistema.

    • Umidità, che ha un effetto distruttivo sui componenti metallici del corpo, sui dispositivi elettronici e sui sistemi elettrici delle auto. Oltre ai danni causati alla macchina, l’umidità in eccesso accelera i processi di danneggiamento e decadimento delle scorte, provoca la comparsa di funghi sulle pareti, supporti in legno e altri elementi strutturali del garage, realizzati in legno e metallo.
    • Ambiente tossico che influisce negativamente sulla salute del proprietario. Senza ventilazione, nel garage si formerà un’atmosfera che causerà mal di testa, forti dolori e avvelenamenti. Anche se la concentrazione di fumi da combustione incompleta di gas, benzina, diesel non viene inizialmente avvertita dal proprietario del garage, le tossine accumulate successivamente si faranno sicuramente sentire.
    Nessuna ventilazione - l'auto soffre

    Parti del corpo più colpite dalla mancanza di ventilazione nel garage

    Il dispositivo di un sistema di ventilazione semplice o complesso ti salverà da conseguenze negative. Inoltre, secondo i requisiti dichiarati in SNiP 21-02-99, questo sistema di comunicazione, gli annessi devono essere equipaggiati alla pari con gli alloggi.

    Indipendentemente dal tipo di complessità tecnica e strutturale, il sistema di ventilazione dovrebbe equipaggiare il garage con e senza riscaldamento. Secondo il regolamento normativo, il volume di afflusso di aria fresca dovrebbe essere di 180 metri cubi all’ora (m? / H), il termometro situato all’interno dell’edificio dovrebbe mostrare 5 ° С.

    Secondo gli standard europei, il ricambio d’aria completo deve essere eseguito ad intervalli di 6-10 volte al giorno.

    Equipaggia un sistema che fornisce scambiatori d’aria e macchine soffianti, hai bisogno di garage a due piani ed edifici standard a un piano. In un edificio a due piani con un’officina al piano superiore, in edifici con un foro di osservazione, tutte le stanze dovrebbero essere ventilate allo stesso modo. L’autoventilazione della cantina nel garage deve essere organizzata, poiché in un seminterrato isolato non ci sarà abbastanza circolazione attiva dell’aria per eliminare l’umidità e l’odore.

    Ogni garage dovrebbe essere dotato di un sistema di ventilazione.

    Ogni garage deve essere provvisto di ventilazione, indipendentemente dalla sua area, dal numero di auto immagazzinate e dal numero di piani

    La scelta di un dispositivo di circuito razionale

    La progettazione del sistema di ventilazione dovrebbe essere sviluppata durante il periodo di progettazione, poiché le aperture funzionali devono essere realizzate nelle pareti e nel seminterrato del garage durante la costruzione di elementi portanti. È necessario tenere conto del numero di piani, del numero stimato di auto, dell’altezza e dell’area di una o più stanze. In questa fase, il proprietario sceglie il modo più razionale e redditizio di organizzare, è determinato dal tipo di sistema in grado di far fronte alla funzione assegnata ad esso.

    Puoi equipaggiare il garage con i seguenti tipi di ventilazione:

    • Sistema di ventilazione naturale basato sulle regole dell’aerodinamica e sul movimento della massa d’aria senza coercizione.
    • Ventilazione combinata in garage, usando le regole del ricambio d’aria naturale in combinazione con l’uso di dispositivi meccanici per stimolare il movimento della massa d’aria.
    • Il sistema di ventilazione meccanica nel garage, realizzato attraverso installazioni speciali che incoraggiano il deflusso e l’afflusso di massa d’aria.

    Nello schema di ventilazione naturale, meccanica e combinata, è possibile utilizzare uno o due canali. Per la circolazione del flusso d’aria stimolata artificialmente, molto spesso è sufficiente un solo foro.

    Il diametro dei tubi di amianto o di metallo utilizzati per formare i fori di ventilazione viene calcolato in base al volume del flusso d’aria che deve essere sostituito. Secondo gli standard, un metro quadrato dovrebbe avere un diametro di 15 mm. Cioè, per sistemazione di un garage di 10 metri avrai bisogno di due sezioni di tubo con una sezione trasversale di 150 mm. È possibile calcolare la dimensione dei fori di ventilazione secondo un’altra formula, in base alla quale un terzo dell’area del garage sarà uguale al valore totale di tutti i fori di ventilazione. Questa formula viene utilizzata principalmente per calcolare i parametri dei fori di ventilazione necessari per installare un sistema meccanico di scambio d’aria a canale singolo.

    La natura dello scambio d’aria naturale

    La circolazione dell’aria naturale si verifica a causa della differenza di temperatura tra lo spazio interno del garage e l’ambiente esterno. Affinché l’aria possa circolare spontaneamente, è necessario installare due aperture di ventilazione: una di scarico per scaricare la massa d’aria contaminata e un’aria di mandata per ricevere aria fresca per la sostituzione. Questa ventilazione del garage con le proprie mani, consistente nell’installazione di tubi con un diametro calcolato in anticipo, viene eseguita durante la costruzione di strutture di supporto.

    Diagramma che mostra i principi della ventilazione naturale

    Schema che mostra come funziona la ventilazione naturale semplice

    Per garantire un adeguato ricambio d’aria, è necessario osservare le seguenti regole:

    • Un foro che fornisce un afflusso di aria fresca viene posizionato a un livello di 10 cm dal segno inferiore del pavimento e il condotto viene sollevato di 30 cm dalla superficie dello sporco. Per proteggere da insetti, sporco e vandali, il condotto è dotato di una rete e una specie di tetto.
    • Un foro di scarico è installato nell’angolo superiore diagonalmente opposto, a una distanza di 10 cm dalla linea che collega la parete con il tetto o dal piano superiore. Un tubo progettato per scaricare l’aria contaminata viene scaricato sopra il tetto. Altezza sopra tetto del garage il condotto dell’aria deve essere di 50 cm.
    Il foro di ventilazione dell'alimentazione può essere sostituito da speciali griglie

    Invece di un foro di ventilazione nel muro, è possibile installare speciali griglie di alimentazione nella porta del garage

    La funzione della presa d’aria può essere eseguita da speciali griglie montate nel cancello. Affinché la ventilazione funzioni in modo efficace, la sezione trasversale di questo dispositivo, che ricorda strutturalmente i ciechi, deve superare il diametro del tubo di scarico da due a tre volte.

    Ventilazione naturale - uno schizzo degli standard per la posizione delle aperture di alimentazione e di scarico

    Schizzo della disposizione standard delle aperture di alimentazione e di scarico del sistema di ventilazione naturale

    L’installazione di un deflettore contribuirà ad accelerare il processo di rimozione dell’aria di scarico. Questo dispositivo, montato in un condotto di scarico, forma una zona di pressione ridotta, in modo che il flusso d’aria contaminato venga aspirato nella sua uscita. La stimolazione dello scambio di massa d’aria avviene senza apparecchiature di ventilazione. Al fine di evitare la condensa, il deflettore è dotato di isolamento termico.

    La formazione del movimento dell’aria durante l’installazione di uno schema di ventilazione naturale si basa solo sull’uso competente delle leggi della fisica e dei fenomeni atmosferici:

    • la presa d’aria è fornita dalla differenza nella densità dell’aria calda scaricata e dalla corrente fredda in entrata;
    • il tasso di cambio è assicurato dalla forza del vento, volta a sostituire la massa d’aria calda, che è caratterizzata da una bassa densità e mantiene la temperatura ottenuta grazie all’isolamento del garage;
    • la direzione è determinata dalla tendenza naturale del flusso d’aria riscaldata verso l’alto e nella regione di bassa pressione.

    Coloro che desiderano sapere come effettuare correttamente la ventilazione in garage devono ricordare che solo l’uguaglianza dell’area del dispositivo di alimentazione e gli stessi parametri del sistema di scarico possono eliminare la “caduta” del tiraggio in bassa stagione. A seconda della stagione meteorologica, il proprietario del garage dovrà regolare in modo indipendente il ricambio d’aria mediante cancelli isolati. Con tempo freddo, sarà necessario prima coprire il dispositivo di aspirazione, quindi l’uscita di scarico.

    Fornire aria in un garage di legno

    Fornire una presa d’aria nel garage da un bar

    Il vantaggio giustificato del soffiaggio naturale della macchina e della sostituzione dell’aria inquinata con un flusso fresco è riconosciuto a basso costo. Tuttavia, questo schema presenta una serie di svantaggi significativi:

    • l’effetto del sistema di ventilazione di tipo naturale nella calura estiva sarà ridotto a zero, poiché all’esterno del garage la temperatura dell’aria è più alta;
    • le cadute di pressione creeranno una bozza all’interno dell’edificio, indesiderabile per gli automobilisti che dedicano molto tempo alla cura dell’auto;
    • a causa delle ridotte dimensioni del garage, le differenze di temperatura e pressione non sono sempre sufficienti per una circolazione intensiva;
    • è difficile prevedere la direzione del vento, il flusso d’aria non sarà sempre fornito all’ingresso;
    • lo stato dei dispositivi di alimentazione e di uscita dovrà essere costantemente monitorato, pulito in estate da sporco, bruciore e polvere accumulata, in inverno da ghiaccio accumulato a causa delle differenze di temperatura.

    Se i principi del risparmio sono stati posti alla base della costruzione del garage da parte del proprietario, il tipo naturale di ventilazione è abbastanza accettabile. Ma coloro che vogliono non dipendere dai doni della natura dovranno investire di più e rendere un dispositivo di ventilazione leggermente più costoso, ma regolarmente funzionante nel garage.

    Metodo di ventilazione combinato

    L’installazione a posteriori di un sistema di ventilazione di tipo naturale con dispositivi meccanici garantirà l’indipendenza dai fenomeni atmosferici e dalle regole aerodinamiche che non funzionano regolarmente per fornire aria fresca. Fondamentalmente, lo schema di disposizione non differisce dagli standard di ventilazione di tipo naturale.

    L’unica differenza è l’installazione di un elettroventilatore nell’area della sezione isolata dell’albero di scarico (aperture del condotto dell’aria). L’apparecchiatura può anche essere montata su una parete, in caso di tale disposizione viene chiamata assiale. Un ventilatore installato all’intersezione del tetto con un condotto viene chiamato ventilatore da tetto..

    Dispositivi per il retrofit di un sistema di ventilazione naturale

    Dispositivi meccanici forzati per il retrofit di un sistema di ventilazione

    Il proprietario del garage, che ha deciso di creare un sistema combinato, non è minacciato da costi “insopportabili”. Il ventilatore stesso non è costoso, non consuma molta energia. Non particolarmente efficace, ma comunque efficace per attivare leggermente il processo di scambio d’aria, il ventilatore funzionerà anche nello stato spento. Gli artigiani che sanno come rendere più economica la ventilazione in garage forniscono alla struttura una piccola turbina eolica. A causa della sua installazione, le pale del ventilatore in caso di vento si sposteranno senza alimentazione, tuttavia, senza l’azione di raffiche di vento da questo dispositivo meccanico è di scarsa utilità.

    Gli svantaggi del sistema combinato sono la necessità di accendere e spegnere la ventola, il che può essere fatto dotando il sistema di ventilazione di un piccolo timer economico o relè di clock. Un altro aspetto negativo: l’aria che entra nel garage non viene pulita dal filtro dalla polvere, non si riscalda nel freddo invernale, che può causare intasamenti dei canali e un significativo raffreddamento degli interni del garage con una diminuzione della temperatura atmosferica.

    Sistema di circolazione forzata dell’aria

    Il sistema di ventilazione meccanica non presenta inconvenienti inerenti ai tipi sopra indicati. Indipendentemente dalle condizioni meteorologiche all’interno dell’edificio, ci saranno sempre indicatori di temperatura richiesti dagli standard di stoccaggio delle auto. Solo meccanicamente può essere creata un’efficace ventilazione del seminterrato nel garage e una buona circolazione dell’aria nella fossa di ispezione. Inoltre, questa è l’unica via d’uscita per le strutture sotterranee progettate per conservare le auto.

    Il sistema meccanico prevede due moduli:

    • un’unità di alimentazione nel cui design sono presenti un filtro, un riscaldatore ad aria elettrico e un ventilatore;
    • apparecchiature di scarico rappresentate da un sistema di due ventole o un dispositivo di ventilazione del condotto.

    Il flusso d’aria che entra nel dispositivo di alimentazione viene riscaldato e pulito, quindi si sposta lungo il canale verso i dispositivi che distribuiscono l’aria trattata. La massa di aria di scarico contaminata viene rimossa a causa del funzionamento di un ventilatore assiale o di un’apparecchiatura del condotto con un condotto dell’aria. L’installazione di quest’ultima opzione richiederà più spazio sotto il soffitto e richiederà più sforzo, ma è garantita la distribuzione uniforme della massa d’aria trattata nel garage.

    Nel garage sotterraneo organizzare la ventilazione meccanica

    La ventilazione meccanica è adatta per organizzare un garage sotterraneo.

    La ventilazione forzata funzionante eccellente nel garage può essere fatta installando un sistema di un pezzo. Due delle sue unità combinate in un unico progetto eseguono l’estrazione, l’elaborazione e la fornitura di aria. I monoblocchi dotati di recuperatore di calore a piastre sono considerati i più economici. Questo tipo di apparecchiatura consuma un minimo di energia, poiché il calore generato durante il funzionamento viene inviato per riscaldare l’aria fresca.

    Conclusione, traggiamo conclusioni

    L’installazione di un sistema di ventilazione nel garage è un requisito obbligatorio che non deve essere trascurato dai proprietari che cercano di mantenere e mantenere elevate caratteristiche tecniche di un bene mobile. Esiste una reale opportunità per realizzare una ventilazione naturale a basso costo da soli, c’è la possibilità di installare un sistema meccanico costoso ma efficace. I proprietari di garage possono preferire un’opzione combinata, che è essenzialmente un incrocio tra un’installazione meccanica e dispositivi di tipo naturale. Ciò a cui il proprietario del garage e l’auto si fermeranno dipende dalle possibilità finanziarie e dall’elenco dei requisiti personali del proprietario.

    logo

    Leave a Comment