Soffitto

Come realizzare l’illuminazione a soffitto: elettrizzare te stesso

Come realizzare una plafoniera sospesa

Creare un bellissimo controsoffitto per l’interno è solo metà della battaglia, ma per renderlo raffinato ed enfatizzare la bellezza, è necessario dotare l’illuminazione competente. Oggi rendere tale illuminazione non è particolarmente difficile. Tutti i materiali necessari possono essere facilmente acquistati nei negozi e per la realizzazione di ciò che è stato pianificato, avrai bisogno di abilità nell’uso dello strumento e dell’accuratezza durante l’esecuzione del lavoro. Su come realizzare l’illuminazione a soffitto, ciò che è necessario per questo, solo questo articolo sarà.

Soddisfare

  • Tipi di retroilluminazione applicabili
  • Installazione di illuminazione
  • Processo di cablaggio
  • Marcatura di fogli per cartongesso
  • Praticare fori per i dispositivi
  • Impostazione della retroilluminazione: tecnologia

Tipi di retroilluminazione applicabili

Una delle caratteristiche uniche dei controsoffitti è la suddivisione in zone della stanza e in combinazione con vari gruppi di illuminazione è possibile ottenere un effetto sorprendente. Quando si prevede di dotare un controsoffitto di illuminazione, è necessario considerare nella fase di creazione di un progetto di design quanti saranno i gruppi di illuminazione, i loro tipi e opzioni. L’illuminazione di un controsoffitto è generalmente divisa in tre gruppi principali:

  • illuminazione generale;
  • illuminazione target;
  • illuminazione per l’umore.

Per l’illuminazione generale utilizzare un lampadario centrale, diverse lampade o nicchie con lampade integrate. Il compito principale di questo gruppo di dispositivi di illuminazione è massimizzare l’illuminazione della stanza al buio.

L’obiettivo dell’illuminazione target è la suddivisione in zone funzionale della stanza creando in singole zone la sua illuminazione di intensità e gamma cromatica variabili. Ciò può essere ottenuto utilizzando lampade montate nelle nicchie del controsoffitto e unite in gruppi separati.

Lampada a LED

L’illuminazione a soffitto con luci a LED sembra pratica e bella.

L’illuminazione per l’umore è creata secondo il principio dell’illuminazione mirata con la differenza che i dispositivi di illuminazione combinati in diversi gruppi possono creare un ambiente festivo, intimo o di lavoro a seconda della situazione.

Striscia LED

L’illuminazione a soffitto decorativa con strisce LED è ora molto popolare

Per illuminare un controsoffitto, vengono utilizzati vari tipi di dispositivi di illuminazione. Può essere montato faretti, lampade a sospensione o strisce luminose. Lampade a incandescenza, lampade a fluorescenza o LED sono utilizzate come sorgenti luminose. Oggi l’illuminazione a soffitto sta guadagnando sempre più popolarità. striscia led. I principali vantaggi dell’illuminazione a LED sono la durabilità e il basso consumo energetico.

Installazione di illuminazione

Il posizionamento di gruppi di illuminazione per vari scopi inizia nella fase di creazione del progetto di design del controsoffitto. Le posizioni di installazione degli apparecchi di illuminazione sono contrassegnate e viene creato uno schema di cablaggio che indica la quantità di materiali utilizzati, le loro specifiche e il consumo energetico. Avendo in mano un progetto già pronto, puoi procedere con sicurezza all’installazione dell’illuminazione.

Processo di cablaggio

Dopo aver completato l’installazione del telaio del controsoffitto, è possibile procedere alla posa del cablaggio per l’illuminazione. A seconda delle capacità e dei desideri, il cablaggio può essere posato in due modi. Il primo prevede l’installazione di un canale via cavo, il secondo consente di posare i fili nell’ondulazione direttamente attraverso l’intera struttura del telaio. Il vantaggio del primo metodo è il posizionamento accurato e l’ulteriore facilità di connessione. La seconda opzione consente di risparmiare in modo significativo sulla lunghezza totale del cablaggio.

Per posare il cablaggio attraverso i canali via cavo, è necessario effettuare le seguenti operazioni:

  • il canale del cavo stesso sarà tra il soffitto e la struttura del controsoffitto e sarà fissato al muro. Un’eccezione è il canale via cavo per il lampadario, che sarà fissato al soffitto. Eseguiamo fori per il fissaggio del canale del cavo attorno al perimetro della stanza, a partire dalla posizione di installazione degli interruttori;
  • Ora guidiamo nei fori del tassello e fissiamo il canale del cavo stesso;
  • in conclusione, posiamo il cablaggio su ciascun dispositivo di illuminazione. Cerchiamo di realizzare un margine del filo di 10-15 cm per la comodità di collegare gli apparecchi.

Il cablaggio nell’ondulazione viene eseguito come segue:

Cablaggio ondulato

I collegamenti elettrici agli apparecchi di illuminazione del soffitto devono essere collegati nell’ondulazione

  • sotto la corrugazione, i fori vengono praticati nel soffitto, dopo di che vengono inseriti speciali fermagli di fissaggio all’interno di ciascuno di essi;
  • per ogni gruppo di illuminazione prendiamo un ondulato separato e lo inseriamo nel filo;
  • la dimensione di un pezzo di corrugazione viene presa in base alla distanza dalla lampada. Quindi l’intero gruppo di fili dall’interruttore al punto di connessione è in una ondulazione. Proviamo a prendere la lunghezza del filo con un margine di 10-15 cm per facilitare la connessione;
  • risolviamo la corrugazione nelle clip precedentemente installate.

Un’opzione di cablaggio combinato è possibile utilizzando ondulazioni e canali via cavo. In questo caso, il cablaggio principale viene posato attraverso i canali del cavo e il cablaggio per gli infissi al centro del controsoffitto viene posato nell’ondulazione.

Marcatura di fogli per cartongesso

Ora che hai creato lo scheletro del controsoffitto e il cablaggio è stato posato all’interno, puoi iniziare ad applicare la marcatura sui fogli del muro a secco con la posizione esatta del profilo del telaio e le posizioni di installazione degli apparecchi di illuminazione. Per fare questo, dovrai prendere un metro a nastro, una matita e trasferire le dimensioni esatte e la posizione dei profili del telaio sui fogli del muro a secco. Dopo aver ricevuto il layout esatto del telaio, contrassegnare la posizione di installazione degli apparecchi. Successivamente, è possibile installare i fogli in posizione.

Praticare fori per i dispositivi

Completamente rivestendo il telaio con fogli di cartongesso, controlliamo con il progetto di design la posizione esatta degli infissi e, se necessario, correggiamo il markup. Dopo esserci assicurati che tutto sia in ordine, eseguiamo dei fori. Il diametro dei fori, rispettivamente, e il diametro della sega, scegliamo in base agli apparecchi che installeremo.

Fori di illuminazione

Praticare i fori nei fogli per cartongesso per faretti

I fori stessi sono realizzati utilizzando un ugello speciale sul trapano – una sega circolare. Indossare occhiali protettivi durante la perforazione, altrimenti la polvere di gesso entrerà negli occhi. Ci vorrà pochissimo tempo per perforare, l’importante è fare tutto con cura per non danneggiare il muro a secco.

Impostazione della retroilluminazione: tecnologia

Dopo aver preparato i luoghi per i dispositivi di illuminazione, procediamo alla loro installazione. Come notato in precedenza, per illuminare il soffitto, è possibile utilizzare faretti, strisce LED o un classico lampadario, nonché una combinazione di questi apparecchi di illuminazione.

Iniziamo l’installazione dell’illuminazione con faretti, per questo è necessario effettuare le seguenti operazioni:

  • estrarre i fili dai fori praticati e tagliarne le estremità. Per pulire le estremità usiamo le tronchesi;
  • alle estremità del cablaggio mettiamo un terminale di collegamento a cui colleghiamo i fili di un faretto. Per fare ciò, utilizzare un cacciavite Phillips;
  • se la lampada è con una lampadina alogena, quindi prima di installarla, installiamo prima la lampadina. Eseguiamo l’installazione con molta attenzione, facendo attenzione a non toccare la lampadina con le mani. Per le luci a LED, non esiste questo problema. Di solito sono venduti nella loro interezza e dopo aver collegato la lampada possono essere immediatamente messi in posizione;
  • l’installazione di un faretto è una questione molto semplice. Basta inserirlo nel foro e premerlo saldamente sulla superficie. Grazie alle sue piastre distanziali, la lampada è sufficientemente fissata.
Striscia di fissaggio a LED sul soffitto

Lato in un controsoffitto per nastro LED

L’installazione di una striscia LED è un’operazione ancora più semplice. Il nastro è attaccato alla superficie del soffitto grazie alla base adesiva e la connessione di rete viene effettuata utilizzando un connettore speciale. Va notato che la striscia LED non è progettata per creare l’illuminazione principale. È meglio utilizzato per creare illuminazione d’atmosfera. Pertanto, si consiglia di nascondere il nastro in nicchie appositamente progettate o coprirlo con bordi.

Nella fase finale dell’installazione, colleghiamo la retroilluminazione alla rete elettrica, dopo di che tutto è stato diseccitato. E dopo il completamento con successo, puoi accendere e goderti la bellezza del controsoffitto.

Tutto il lavoro di connessione può essere facilmente eseguito da solo, l’importante è fare attenzione quando si lavora con l’elettricità.

logo

Leave a Comment