Pavimentazione

Come mettere una piastrella in bagno: un briefing dettagliato per i finitori principianti

Come mettere una piastrella in bagno

Come mettere piastrella in bagno – Questa domanda è di interesse per molte persone che decidono di portare novità e modernità in questa stanza effettuando normali riparazioni. Indubbiamente, questo è un materiale di rivestimento eccellente con durabilità, buona resistenza e resistenza a temperature estreme. È anche esternamente attraente ed estremamente facile da curare. Pertanto, le tecnologie dettagliate saranno descritte nell’articolo in modo che tutto funzioni qualitativamente.

Soddisfare

  • Raccogliamo strumenti e materiali
  • Eseguiremo lavori preparatori
  • Preparazione della base per piastrelle
  • La marcatura è la garanzia dell’estetica
  • Selezione del layout, regole di base

Posa di piastrelle sui muri

  • Come incollare piastrelle sul pavimento
  • Tecnologia di stuccatura
  • Raccogliamo strumenti e materiali

    Il processo di posa delle piastrelle è davvero semplice, non richiede conoscenze specialistiche, abbastanza pazienza e il desiderio di fare tutto da soli. Ciò consentirà di risparmiare denaro, che è meglio spendere per piastrelle più costose e sanitari. Naturalmente, la posa delle piastrelle nel bagno inizia con la determinazione del design e della scelta delle piastrelle: piastrelle semplici, mosaici, disposizione dei disegni.

    Strumenti per piastrelle

    Set di strumenti necessari

    Quindi devi determinare la quadratura: per questo, viene calcolata l’area delle pareti, il pavimento, il 5% viene aggiunto per la battaglia e l’assetto. Ma non è tutto, saranno necessari i seguenti materiali:

    • una quantità sufficiente di colla per piastrelle;
    • impermeabilizzazione liquida (nel caso in cui le pareti non siano resistenti all’umidità);
    • malta per giunti;
    • croci;
    • straccio, spugna.

    Non dimenticare gli strumenti:

    • matita;
    • roulette e livello;
    • spatola dentata e di gomma;
    • profilo metallico;
    • trapano (una serie di trapani vittoriosi, un ugello a frusta);
    • smerigliatrice e tagliapiastrelle;
    • secchio, mazzuolo.

    Eseguiremo lavori preparatori

    Preparazione della base per piastrelle

    La posa di piastrelle in bagno è impossibile senza eseguire lavori “sporchi”. Inizialmente, tutti i mobili e gli impianti idraulici vengono smontati e rimossi dal bagno. Questo viene fatto al fine di preservare i valori e ottenere spazio operativo, perché è molto più conveniente lavorare in questo modo. Devi anche eliminare le vecchie piastrelle dalle pareti e dal pavimento, cercando di non danneggiare la base.

    Importante: questo processo deve essere eseguito con attenzione per non aggravare il successivo allineamento delle superfici.

    Il prossimo passo importante è l’allineamento diretto. Ciò è dovuto al fatto che il risultato di styling ideale è determinato dall’uniformità della base. Le pareti sono controllate dalla regola per la presenza di angoli e fosse “sporchi”. I difetti rilevati vengono accuratamente riparati: la malta cementizia viene utilizzata per fosse significative e lo stucco iniziale viene usato per quelli piccoli.

    Importante: è consigliabile applicare piccoli solchi sulle pareti, un trucco del genere fornirà una migliore posa delle piastrelle.

    Per quanto riguarda il pavimento, è necessario utilizzare un massetto di cemento e sabbia per livellare irregolarità significative (oltre 2,5 cm). Prima di iniziare a posare le piastrelle, è necessario eseguire l’impermeabilizzazione, ovvero rivestire la superficie con una soluzione speciale.

    Bene, la fase finale – rimozione e pulizia dei rifiuti.

    La marcatura è la garanzia dell’estetica

    Anche “battere” la prima fila è un processo importante, durante il quale è necessario portare il livello in tutta la stanza. Usando il livello dell’acqua, “zero” viene fissato in ogni angolo, quindi viene calcolato il numero di tessere per le file orizzontali e verticali. Dopo aver analizzato i calcoli, diventa chiaro dove iniziare a posare le piastrelle e in quale angolo sarà la riga “ritagliata”.

    La corretta marcatura consente di decidere sulla pianificazione del decoro: con quale frequenza, in quale ordine verrà posizionata la piastrella con il motivo. Ci possono essere molte opzioni, ad esempio l’ordine degli scacchi appartiene a quello classico, oppure nella riga orizzontale l’arredamento è impostato a intervalli regolari.

    Se i calcoli sono già stati effettuati, è necessario iniziare a battere la prima riga (la prima è solo in senso letterale). Dal pavimento, a una distanza pari all’altezza della piastrella, viene montato un profilo metallico (puoi usare un blocco di legno – la cosa principale è essere perfettamente piatta). Tale backup consentirà di stabilire chiaramente il livello della prima riga e inoltre non consentirà al riquadro di “scorrere” fino a quando la soluzione non si indurisce. Dopo l’installazione, puoi già procedere alla muratura diretta.

    Per quanto riguarda la colla, è necessario utilizzare solo piastrelle piastrellate specializzate e osservare rigorosamente le proporzioni durante la cottura. La colla dovrebbe avere una buona consistenza: non spessa, ma non troppo sottile.

    Selezione del layout, regole di base

    La tessera può essere unita tra loro sulla base di tre opzioni di base:

    • cucitura diritta – testa a testa;
    • in una rincorsa – muratura;
    • ad angolo, in diagonale, un rombo – esclusivamente quando si posa una piastrella quadrata.

    Ogni docking ha vantaggi e svantaggi. Ad esempio, se parliamo di una cucitura dritta, allora è rigorosa, presentabile, ma noiosa.

    La muratura è rustica, ma molto comoda da usare. Il rombo può essere definito più interessante, nasconde la sproporzione delle pareti. E se vuoi qualcosa di esclusivo e individuale, allora è del tutto possibile creare il tuo design applicando varie combinazioni, disegni e chiavi.

    Posa di piastrelle sui muri

    Come posare una piastrella in bagno sui muri? La posa dovrebbe iniziare dall’angolo, una piccola colla viene applicata con una spatola sulla superficie del muro, la massa viene livellata e l’adesivo viene applicato alla piastrella con una seconda spatola.

    Importante: si consiglia di utilizzare una spatola con denti, con le sue strisce di aiuto sul retro della piastrella.

    Quando la prima tessera è installata, è necessario premerla leggermente e verificare se è piatta. Inoltre, non dimenticare i montanti in plastica, sono installati dal basso e dal lato del muro – quindi non puoi preoccuparti della uniformità degli spazi.

    Importante: i distanziatori in plastica a forma di croce sono installati tra le piastrelle.

    Innanzitutto, 3-4 file sono disposte attorno alla circonferenza della stanza, mentre il livello viene costantemente verificato per uniformità. Il processo di muratura continua in modo simile, la regola principale è non esagerare con la quantità di colla e non dimenticare gli stessi puntoni. Inoltre, è necessario ricordare gli elementi decorativi (se presenti), controllare chiaramente la posa delle piastrelle, evitando il “gocciolamento” degli angoli.

    Posa di piastrelle

    Controllare regolarmente il livello orizzontale

    Se è necessario il taglio delle piastrelle, sarà utile un tagliapiastrelle. L’uso di altri strumenti è indesiderabile, in quanto danno bordi irregolari, difetti. L’opzione migliore è acquistare il proprio tagliapiastrelle, non necessariamente professionale: piccolo e relativamente economico è abbastanza adatto.

    Come viene eseguito il processo di taglio? La linea di taglio è pre-segnata, la piastrella è tagliata lungo il lato anteriore. È necessario spostarsi rapidamente un paio di volte lungo la piastrella, quindi colpire delicatamente il tagliapiastrelle con un coltello sulla piastrella e tutto, le due metà sono pronte.

    Uno dei problemi significativi è il taglio di piastrelle con fori rotondi (uscita acqua, prese, interruttori). C’è anche un dispositivo speciale in questa materia che semplifica notevolmente il processo. “Ballerina” – un trapano con un ugello, che ha la forma di una bussola, hanno fatto tutti i fori necessari. La seconda opzione è la “corona”, il taglio con un trapano del genere è più semplice, ma il suo costo è elevato. Pertanto, se lo strumento non verrà utilizzato di frequente, il suo acquisto non è redditizio. E un altro inconveniente: la “corona” deve essere selezionata per ogni foro e la “ballerina” può essere ritagliata di qualsiasi diametro.

    Posa di piastrelle

    La posa delle piastrelle nel bagno è giustificata dalle proprietà dei materiali più adatti per la sistemazione di questa stanza

    Prima di incollare le piastrelle in bagno, è necessario riflettere su tutti i punti. Ad esempio, questo riguarda la porta: devi calcolare dove è meglio iniziare a posare e scoprire di cosa sarà fatta la pendenza, scegliendo una barra per il colore della piastrella.

    Dovresti anche analizzare la posa in termini di taglio delle piastrelle. È molto indesiderabile che alla fine della fila rimanga un piccolo pezzo di piastrella (meno di 2,5 cm), sarà difficile da tagliare e la vista sarà brutta. In questo caso, è meglio iniziare la riga dal centro, quindi dovrai tagliare la tessera all’inizio della riga e alla fine.

    Come incollare piastrelle sul pavimento

    È necessario iniziare con il fatto che le piastrelle del pavimento dovrebbero essere diverse dalle piastrelle posate sul muro. Alcune persone credono erroneamente che non ci siano differenze fondamentali, ma questo è un errore profondo. In primo luogo, le piastrelle del pavimento scivolano di meno, e questo è un parametro molto importante nelle condizioni operative del bagno. In secondo luogo, può sopportare un grande carico di potenza..

    Tecnologia per la posa di pavimenti

    La posa orizzontale delle piastrelle del pavimento deve essere costantemente verificata applicando contemporaneamente una livella o una barra a più elementi

    Va anche notato che le piastrelle del pavimento sono divise in classi: il primo tipo è il meno resistente, progettato per l’installazione nei bagni, la quarta classe è il più resistente, viene utilizzato nelle istituzioni pubbliche e l’intensità di funzionamento è estremamente elevata.

    Istruzioni dettagliate:

    • se la superficie è livellata, l’impermeabilizzazione viene eseguita, puoi iniziare a posare le piastrelle;
    • preparazione della malta: l’opzione migliore è una malta secca, che include plastificanti. La miscela viene diluita con acqua (in proporzioni rigorose) e accuratamente miscelata con un miscelatore da costruzione;
    • la tecnologia di posa delle piastrelle sul pavimento non è molto diversa dalla tecnologia del rivestimento murale. L’installazione inizia dall’angolo più lontano dalla porta. Uno strato di colla viene applicato sulla superficie, le piastrelle vengono posate sul pavimento. I pezzi tagliati si trovano lungo le pareti;
    • è necessario assicurarsi che la piastrella sia allo stesso livello. Per quanto riguarda il martello di gomma, viene utilizzato per il restringimento: picchiettando leggermente, è necessario “precipitare” la piastrella a un certo livello;
    • poiché possono esserci rubinetti dell’acqua e prese idrauliche sul pavimento, il rivestimento è ritardato perché dovrai armeggiare con tali ostacoli;
    • non puoi camminare sul pavimento fino a quando non è completamente asciutto; successivamente, tali azioni possono essere la causa principale del peeling delle piastrelle.

    Tecnologia di stuccatura

    La parte frontale della piastrella deve essere immediatamente rimossa dalla colla, perché dopo l’indurimento questo processo diventerà lungo ed estremamente spiacevole. Il tocco finale alla fine dell’installazione è la stuccatura. Può essere acquistato in un negozio specializzato, mentre è disponibile in diversi colori e tonalità..

    Importante: è necessario prendersi cura della combinazione armoniosa di piastrelle e malta, scegliere il colore giusto.

    Per una stuccatura di qualità, è necessario conoscere alcune delle sfumature che garantiscono un buon risultato. Se durante la posa dei rivestimenti sono rimasti dei piccoli spazi vuoti, è necessario utilizzare una malta senza sabbia. Al contrario, la malta con sabbia viene solitamente utilizzata per piastrelle per pavimenti, dove le cuciture sono più larghe.

    Si consiglia di iniziare la stuccatura non prima di un giorno dopo la fine della posa delle piastrelle. Il fatto è che è attraverso le giunture che l’umidità della colla evapora, cioè se questo momento viene ignorato, la colla non sarà in grado di asciugare normalmente.

    Come stuccare le cuciture

    La stuccatura con una spatola di gomma viene distribuita sulla superficie; dopo che il materiale si asciuga, tutta la superficie in eccesso viene rimossa con uno straccio

    Per una maggiore presa ed elasticità, è possibile aggiungere una soluzione di lattice alla malta. Basta non andare per le persone disinformate che si offrono di risparmiare e diluire il latte in lattice a metà con acqua. L’additivo deve essere utilizzato solo nella concentrazione raccomandata dal produttore. Tali risparmi riducono solo l’effetto. È vero, questo additivo darà difficoltà nella pulizia finale, ma di conseguenza aumenterà la durabilità del rivestimento.

    Quindi, la malta viene miscelata con l’additivo e miscelata. Quindi la miscela deve essere lasciata sola per un po ‘(diversi minuti). È molto importante non cuocere molto del composto, solo la quantità necessaria per lavorare in un determinato sito, ad esempio per una parete.

    Con l’aiuto di una spatola in gomma è distribuita sulla superficie. Allo stesso tempo, deve essere tenuto ad un angolo, muovendosi in direzione diagonale – in questo modo le cuciture vengono riempite molto meglio. Quindi dovresti assicurarti che tutte le cuciture siano riempite qualitativamente con la miscela. Al termine della boiacca, il sito di inizio del lavoro sarà pronto per un’ulteriore pulizia..

    Importante: la lettura delle istruzioni per l’uso non sarà mai ridondante.

    sdraiato sul pavimento

    Il dispositivo di un bellissimo pavimento in bagno è abbastanza potente da un diligente rifinitore per principianti

    Pulire le piastrelle, anche se noioso, è facile. Per fare questo, prepara un secchio di acqua calda e una spugna. La spugna viene strizzata e cancella completamente le pareti: deve essere mantenuta ad un angolo di 45 gradi rispetto alle cuciture e mai pulita in direzione parallela. Questo metodo consente di risparmiare malta nelle cuciture. Dopo il lavaggio, rimane un rivestimento, che può essere rimosso pulendo la superficie con, ad esempio, una vecchia maglietta.

    Dopo 21 giorni, si consiglia di trattare le cuciture con sigillante, il sigillante viene riempito e i punti intorno ai fori tagliati.

    Fondamentalmente, viene dedicato molto tempo alla preparazione preliminare e all’inizio della posa. Durante il processo, appare la destrezza necessaria, il lavoro accelera. È possibile posare le piastrelle sui muri e sul pavimento in due settimane. Se questo, ovviamente, non viene eseguito da un piastrellista professionista. Ma poi sarà bello guardare il tuo lavoro e i soldi verranno risparmiati.

    logo

    Leave a Comment