Fondazione

Schema tecnologico di rinforzo e calcolo del rinforzo per fondazioni di nastri

Schema tecnologico di rinforzo e calcolo del rinforzo

Il rafforzamento della fondazione è il processo necessario per rafforzare la struttura e aumentare la vita dell’edificio. In altre parole, questo è l’assemblaggio dello “scheletro”, che svolge il ruolo di un componente protettivo che limita la pressione del suolo sulle pareti della base. Ma affinché questa funzione sia realizzata nella massima misura, è necessario non solo calcolare correttamente il rinforzo per la fondazione della striscia, ma anche sapere come organizzare l’avanzamento dei lavori di costruzione.

 

Soddisfare

  • Come rinforzare una fondazione a strisce
  • Schema della struttura di rinforzo
  • Calcolo del consumo di materiale

 

Come rinforzare una fondazione a strisce

La fondazione della fondazione a nastro è una malta cementizia composta da cemento, sabbia e acqua. Sfortunatamente, le caratteristiche fisiche del materiale da costruzione non garantiscono l’assenza di deformazione della base dell’edificio. Per aumentare la capacità di resistere a spostamenti della fondazione, variazioni di temperatura e altri fattori negativi, è necessaria la presenza di un metallo nella struttura.
Questo materiale è di plastica, ma fornisce una fissazione affidabile, quindi il rinforzo è una fase significativa nel complesso delle opere.

Il metallo fisserà saldamente il telaio

Rinforzo per fondazioni di nastri – barra d’acciaio con rinforzi

Il rinforzo della fondazione è richiesto nei luoghi in cui possono verificarsi zone di trazione. Si noti che la massima tensione appare sulla superficie della base, il che crea i prerequisiti per il rinforzo vicino al livello superiore. D’altra parte, per evitare la corrosione del telaio, deve essere protetto da influenze esterne da uno strato di cemento.

Importante! La distanza ottimale di rinforzo per la fondazione è di 5 cm dalla superficie.

Poiché è impossibile prevedere l’avanzamento della deformazione, le zone di estensione possono verificarsi sia nella parte inferiore (quando il centro si piega verso il basso) che nella parte superiore (quando il telaio si piega verso l’alto). Procedendo da questo, il rinforzo dovrebbe passare dal basso verso l’alto mediante un rinforzo con un diametro di 10-12 mm e questo rinforzo per una fondazione a strisce dovrebbe avere una superficie nervata.

Questo crea un contatto perfetto con il calcestruzzo..

Le zone di stiramento possono verificarsi ovunque nella fondazione.

Spogliare le zone di appoggio

Le parti rimanenti dello scheletro (aste trasversali orizzontali e verticali) possono avere una superficie liscia e un diametro più piccolo.
Quando si rinforza una fondazione a nastro monolitico, la cui larghezza di solito non supera i 40 cm, è consentito utilizzare 4 aste di rinforzo (10-16 m) collegate a un telaio con un diametro di 8 mm.

Importante! La distanza tra aste orizzontali (con una larghezza di 40 cm) – 30 cm.

La base del nastro ha, con una grande lunghezza, una piccola larghezza, quindi appariranno allungamenti longitudinali, mentre non ci saranno affatto trasversali. Da ciò ne consegue che le aste trasversali verticali e orizzontali, che saranno lisce e sottili, sono necessarie solo per creare un telaio e non per caricare carichi.

Gli angoli richiedono un'attenzione speciale

Il rinforzo angolare richiede un’attenzione speciale

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai rinforzi degli angoli: ci sono casi in cui si verifica una deformazione non nel mezzo, ma nelle parti degli angoli. Gli angoli dovrebbero essere rinforzati in modo che un’estremità del rinforzo piegato vada in una parete e l’altra nell’altra.
Gli specialisti consigliano le bielle usando il filo. Dopotutto, non tutti i tipi di rinforzo sono realizzati in acciaio che può essere saldato. Ma anche se la saldatura è consentita, spesso sorgono problemi che possono essere evitati usando un filo, ad esempio il surriscaldamento dell’acciaio, portando a un cambiamento delle proprietà, all’assottigliamento dell’asta nel sito di saldatura, resistenza insufficiente della saldatura, ecc..

Schema della struttura di rinforzo

Il rinforzo inizia con l’installazione di casseforme, la cui superficie interna è disposta con pergamena, che consente di semplificare la rimozione della struttura in futuro. La creazione di una cornice viene effettuata secondo lo schema:
1. Le barre di rinforzo con una lunghezza pari alla profondità della base vengono introdotte nel terreno della trincea. Mantenere una distanza di 50 mm dalla cassaforma e un passo di 400-600 mm.
2. Sul supporto inferiore (80-100 mm), sul quale è necessario posare 2-3 fili della fila inferiore di rinforzo. I mattoni montati sul bordo sono abbastanza adatti come supporti.
3. La fila superiore e inferiore di raccordi sono fissati insieme ai ponticelli trasversali ai perni verticali.
4. All’incrocio, fissare con filo o saldatura.

Importante! La distanza dalle superfici esterne della futura fondazione dovrebbe essere rigorosamente osservata. Fallo meglio con i mattoni. Questa è una delle condizioni più importanti, come le strutture metalliche non dovrebbero essere basate direttamente sul fondo. Devono essere sollevati di almeno 8 cm dal suolo.

Modello di rinforzo

Rinforzo delle fondamenta

Dopo aver installato i raccordi, rimane da praticare fori di ventilazione e versare malta cementizia.

Devi sapere!
I fori di ventilazione non solo contribuiscono al deprezzamento della fondazione, ma prevengono anche l’emergere di processi putrefattivi.

Calcolo del consumo di materiale

Per eseguire il calcolo della base della striscia, è necessario conoscere alcuni parametri in anticipo. Considera un esempio. Supponiamo che la nostra fondazione abbia una forma rettangolare e le seguenti dimensioni: larghezza – 3,5 metri, lunghezza – 10 metri, altezza di colata – 0,2 metri, larghezza della cinghia – 0,18.
Prima di tutto, devi calcolare il volume totale del getto, per il quale devi scoprire le dimensioni della base come se avesse la forma di un parallelepipedo. Per fare questo, faremo alcune semplici manipolazioni: scopriremo il perimetro della base e quindi moltiplicheremo il perimetro per la larghezza e l’altezza della fusione.
P = AB + BC + CD + AD = 3.5 + 10 = 3.5 + 10 = 27
V = 27 x 0,2 x 0,18 = 0,972

Ma il calcolo della fondazione monolitica non finisce qui. Abbiamo appreso che la base stessa, o meglio la fusione, occupa un volume arrotondato pari a 0,97 m3. Ora devi scoprire il volume della parte interna della fondazione, ad es. di cosa c’è dentro il nostro nastro.

Otteniamo il volume del “riempimento”: moltiplichiamo la larghezza e la lunghezza della base per l’altezza della fusione e scopriamo il volume totale:
10 x 3.5 x 0.2 = 7 (metri cubi)
Sottrai il volume del casting:
7 – 0,97 = 6,03 m3

Risultato: il volume del getto è 0,97 m3, il volume interno del riempitivo è 6,03 m3.

Ora devi calcolare la quantità di rinforzo. Diciamo che il diametro sarà di 12 mm, nella fusione – 2 fili orizzontali, ad es. 2 aste, e in verticale, ad esempio, le aste saranno posizionate ogni mezzo metro. Il perimetro è noto – 27 metri. Quindi 27 volte 2 (aste orizzontali) e ottieni 54 metri.

Aste verticali: 54/2 + 2 = 110 aste (108 intervalli di 0,5 me due ai bordi). Aggiungiamo un’altra canna all’angolo e otteniamo 114 bar.
Supponiamo che l’altezza dell’asta sia di 70 cm. Risulta: 114 x 0,7 = 79,8 metri.

Il tocco finale è la cassaforma. Supponiamo di costruirlo con assi di 2,5 cm di spessore, 6 metri di lunghezza e 20 cm di larghezza.
Calcola l’area delle superfici laterali: moltiplica il perimetro per l’altezza di colata, quindi per 2 (con un margine, senza tener conto della diminuzione del perimetro interno rispetto all’esterno): (27 x 0,2) x 2 = 10,8 m2
Area del bordo: 6 x 0,2 = 1,2 m2; 10,8 / 1,2 = 9
Abbiamo bisogno di 9 assi lunghi 6 metri. Non dimenticare di aggiungere schede per la connessione (a tua discrezione).

Risultato: è richiesto 1 m3 di calcestruzzo; 6,5 m3 aggregato; 134 metri di raccordi e 27 metri lineari di pannelli (larghezza 20 cm), viti e barre. I valori mostrati sono arrotondati..

Riepilogo del lavoro

I risultati di un attento lavoro di insediamento

Ora sai, non solo come rinforzare correttamente la fondazione della striscia, ma anche come calcolare i componenti necessari. E questo significa che le fondamenta costruite da te saranno affidabili e forti, permettendo la costruzione di strutture monolitiche di qualsiasi configurazione.

logo

Leave a Comment