Cucina

Cura del linoleum: sugli agenti di prevenzione e pulizia

Linoleum Care

La pavimentazione come linoleum oggi è in quasi tutti gli appartamenti. Ciò non sorprende, perché ad un costo abbastanza conveniente, si distingue per funzionalità, durata, aspetto attraente, un’ampia varietà di colori, facilità di pulizia. Ma affinché il rivestimento del pavimento possa soddisfarci con queste qualità per lungo tempo, è importante eseguire regolarmente una cura adeguata del linoleum.

Soddisfare

  • Seguiamo le regole – mantieni la parola
  • Misure preventive efficaci
  • Come lavare il linoleum?
  • Come rimuovere le macchie dal linoleum?
  • Come lavare il linoleum dopo la riparazione
  • Seguiamo le regole – mantieni la parola

    Con tutti i vantaggi, il linoleum, come qualsiasi altro rivestimento per pavimenti, presenta numerosi svantaggi. La sua superficie è sensibile alla temperatura, alle influenze chimiche e meccaniche. Pertanto, il suo aspetto e la sua durata dipendono dalla cura con cui lo tratteremo. Per fare questo, devi avere almeno concetti generali sulla corretta cura del linoleum, altrimenti potrebbe perdere il suo aspetto presentabile abbastanza rapidamente.

    Linoleum Care

    La cura adeguata del linoleum manterrà il suo aspetto attraente

    Prima di tutto, è necessario ricordare che il linoleum per uso domestico è destinato a locali residenziali e di solito è realizzato con materiali con caratteristiche operative medie (motivo per cui è più economico) e molto spesso non ha uno strato protettivo superiore.

    In tali casi, al fine di proteggere il linoleum il più possibile da danni meccanici, nonché di prolungarne la durata, la sua superficie deve essere trattata in modo indipendente con mastice o lucido polimerico. Durante questo trattamento si forma un film sottile sulla superficie del linoleum, che gli conferirà un’ulteriore resistenza all’usura. Proteggerà il linoleum da molte minacce: danni meccanici, contatto con liquidi, esposizione alle radiazioni ultraviolette. Inoltre, le tracce di ruote e scarpe per mobili non rimarranno sul linoleum. Di norma, vengono applicati due strati e il materiale viene mantenuto senza carico per almeno 8-10 ore.

    Esistono vari film protettivi, si differenziano per le tonalità di colore (opaco, lucido), la densità (dura, leggera) e altre caratteristiche.

    Importante! Per evitare la rottura del linoleum, si consiglia di lubrificare il rivestimento con olio di lino o olio di lino una o due volte al mese. L’olio viene applicato con una spugna, quindi strofinato a secco con un panno morbido. Il linoleum brillerà e sembrerà ben curato.

    Linoleum Care

    Il linoleum, unto con olio essiccante, brilla e sembra ben curato

    Misure preventive efficaci

    1. Per proteggere il linoleum da danni meccanici, è necessario mettere una griglia o un tappetino protettivo all’ingresso dell’appartamento, che pulirà le scarpe da polvere, sporco e piccole pietre, poiché possono graffiare il rivestimento.
    2. È auspicabile che i mobili dell’appartamento fossero su gambe larghe o su ruote di plastica. Le gambe devono essere protette con adesivi, ad esempio, dal feltro. Non usare la gomma per questi scopi – lascerà macchie indelebili sul linoleum.
    3. Il linoleum deve essere protetto dalla caduta di sigarette o da fiammiferi accesi, nonché dal possibile contatto con crema per scarpe, rossetto, sostanze contenenti alcol.
    4. Non trascinare la gravità lungo il linoleum: il rivestimento si rompe contemporaneamente. Per spostare oggetti è necessario sollevarli, utilizzare tappetini o ruote.
    5. Lo sporco deve essere rimosso immediatamente in modo tale da non penetrare nel rivestimento. Le macchie ostinate vengono rimosse molto più difficili..
    6. Non usare mai prodotti abrasivi, candeggine o solventi chimici per la pulizia..
    7. Non è consigliabile distribuire linoleum sul balcone: il gelo e la luce solare diretta sono i principali nemici del linoleum. Dalla costante esposizione alla luce solare e alle temperature estreme, il linoleum si spezza rapidamente, perde colore e collassa.

    Come lavare il linoleum?

    Sembrerebbe che ci sia saggezza qui: prendi uno straccio e il mio per te. Tuttavia, ci sono alcune sfumature che devi conoscere.

    Quindi, linoleum – come lavarlo?

    Va notato che dopo la posa per la prima volta, il linoleum deve essere pulito esclusivamente con il metodo a secco. Se il rivestimento viene posato in un’area in cui le persone spesso vanno (ad esempio, nel corridoio), dovrebbe essere trattato con spray polimerico o un’emulsione protettiva. Qualsiasi contaminazione è chiaramente visibile sul linoleum monofonico, quindi deve essere trattata immediatamente con questi agenti in modo che non vi siano tracce di lavori di riparazione sul nuovo rivestimento.

    Linoleum Care

    Dopo aver posato il rivestimento per un po ‘di tempo, è applicabile solo il linoleum a secco con un aspirapolvere.

    Dopo un po ‘, puoi semplicemente usare uno straccio bagnato per pulire quotidianamente il linoleum. Effettuiamo in anticipo il lavaggio a secco con una scopa o un aspirapolvere. Se necessario, il linoleum può essere lavato con acqua in cui è stato sciolto sapone o polvere (la cosa principale è che la polvere è ben sciolta in acqua).

    Come lavare il linoleum

    Il linoleum può essere lavato con sapone o polvere.

    Come lavare il linoleum con grandi contaminanti? In tali casi, quando l’acqua ordinaria non può essere eliminata, utilizziamo mezzi speciali per lavare il linoleum, che vengono venduti in tutti i negozi domestici. Tuttavia, devono essere applicati con cura, in piccole quantità, quindi puliranno il rivestimento di sporco ostinato e vecchie macchie.

    Linoleum Care

    Prodotti speciali per la cura del linoleum

    Se è necessaria la disinfezione, un disinfettante può essere versato nell’acqua solo in modo che non sia troppo aggressivo.

    Interessante da sapere! Il linoleum obsoleto può essere ringiovanito lavandolo con latte miscelato con acqua in un rapporto di 1: 1.

    Nel caso di utilizzo di più detergenti al linoleum, è necessario innanzitutto assicurarsi che la loro combinazione sia sicura. Alcuni prodotti si contrappongono e ciò può influire negativamente sulla qualità della pulizia del rivestimento e sulle condizioni della superficie dell’intero linoleum.

    Cosa non è necessario per lavare il linoleum? Quando si lavano linoleum, soda e prodotti alcalini non possono essere utilizzati, poiché lo renderanno fragile e, di conseguenza, si deteriorerà rapidamente. Si consiglia inoltre vivamente di non utilizzare acqua troppo calda per la pulizia del linoleum, poiché influisce anche negativamente sulle condizioni del rivestimento.

    Come rimuovere le macchie dal linoleum?

    Esiste una regola generale: la macchia sul linoleum deve essere rimossa immediatamente in modo che la contaminazione non abbia il tempo di assorbire nel rivestimento.

    Linoleum Care

    Le macchie di linoleum devono essere pulite il più rapidamente possibile

    1. Macchie di olio, cera e asfalto possono essere rimosse con la benzina, che può essere acquistata in un negozio di ferramenta. Un pezzo di cera o asfalto deve essere rimosso con una spatola e pulire la macchia rimanente con benzina, quindi risciacquare con acqua. Anche le macchie di lucido da scarpe vengono cancellate..
    2. Per eliminare le macchie di iodio, vengono utilizzati caffè, coloranti alimentari, pennarelli per bambini, benzina, cherosene o trementina. Poiché tutte queste sostanze sono abbastanza dannose da coprire, devono essere utilizzate in quantità minime, facendo cadere un po ‘su uno straccio morbido e asciugando delicatamente la macchia. Le macchie di inchiostro vengono rimosse dal linoleum con carta vetrata o pomice, quindi lubrificando il rivestimento con olio di lino.
    3. Le macchie di muffa, ruggine o erba possono essere pulite con una soluzione di 1 parte di candeggina e 10 parti di acqua. Se rimane un piccolo segno, dovrebbe essere pulito con succo di limone..
    4. Il grasso versato deve essere rimosso il più presto possibile con un tovagliolo di carta o un tovagliolo, quindi lavato con acqua e sapone. Se la macchia è persistente, puoi pulirla con trementina e quindi risciacquare il linoleum con acqua.

    Conversazione separata – come e come lavare il verde dal linoleum.

    Dall’esperienza della vita, è stato notato che le bottiglie con il verde molto spesso tendono a rotolarsi, rovesciarsi, rompersi accidentalmente, soprattutto nelle mani di bambini giocosi. Ma quando vedi la vegetazione sul tuo linoleum preferito, non dovresti farti prendere dal panico: tali macchie possono essere rimosse. Per questo, vengono utilizzati diversi mezzi:

    1. Pulisci una macchia fresca di verde brillante con un solvente per unghie. Se il primo tentativo fallisce, è necessario cambiare il vello e pulire di nuovo la macchia.
    2. Usa un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione di ammoniaca al 10% per pulire delicatamente la macchia verde. Se è fresco, quindi con l’aiuto di questo agente chimico, di norma, viene rapidamente rimosso. Dopo il trattamento con soluzione di ammoniaca, il linoleum deve essere lavato con acqua calda e sapone..
    3. Immergi il tampone in alcool di canfora o acqua ossigenata e pulisci le macchie con esso, quindi lava il linoleum con acqua calda e sapone.
    4. Per rimuovere le macchie di verde brillante, puoi anche usare il clorofilla liquido (farmacia).

    Se la macchia non è la prima freschezza e non può essere rimossa, allora dovresti provare a chiudere l’area sporca con mobili o un altro mobile.

    Come lavare il linoleum dopo la riparazione

    Qui puoi consigliare una cosa: devi massimizzare la protezione del linoleum dall’inquinamento durante le riparazioni. Per fare questo, è necessario coprire l’intero pavimento con una pellicola o un involucro di plastica, quindi meno si dovrà rompere il cervello, come lavare il linoleum dopo la riparazione.

    Raschiare con cura lo stucco dallo stucco con una spatola. Laviamo via la polvere e il rivestimento bianco con acqua calda (più volte). Quindi cambiamo lo straccio (il precedente non deve essere rimosso dalla polvere di costruzione) e laviamo il linoleum, aggiungendo un po ‘di aceto o permanganato di potassio all’acqua. Per i punti complessi, è possibile utilizzare lo “Spirito bianco” o lo strumento “646”. I detergenti abrasivi non sono raccomandati, possono danneggiare il rivestimento protettivo.

    Osservando le regole stabilite per la cura tempestiva del linoleum, è possibile garantire la sicurezza della sua qualità e l’aspetto attraente per molti anni.

    logo

    Leave a Comment