Cucina

Quale piano è meglio in cucina: scegli un rivestimento per pavimenti, concentrandoti sul design e sulla praticità

Quale piano è meglio in cucina

Il pavimento perfetto per la cucina … Cosa significa? In primo luogo, il pavimento dovrebbe essere facile da pulire e, in secondo luogo, non dovrebbe temere l’umidità, i graffi o gli urti meccanici (improvvisamente la padella cadrà, perché succede). Certo, questo è tutto chiaro, ma come scegliere una buona pavimentazione, se l’attuale gamma è così grande, e quali altri parametri dovrebbero essere seguiti al momento dell’acquisto? La pubblicazione è dedicata a questo numero..

Soddisfare

  • Alcuni consigli utili
  • Pavimento sfuso – moderno e originale
  • Piastrella in ceramica – fuori concorso
  • Pavimenti in linoleum
  • sughero

Alcuni consigli utili

Cos’è una cucina? Questo non è solo uno spazio chiuso in cui viene preparato il cibo. Possiamo affermare con sicurezza che questo è un luogo di unità spirituale di tutte le persone che vivono nella casa. Pertanto, è necessario prestare attenzione non solo alla praticità, ma a pensare al comfort, al comfort.

Quando arriva il momento della riparazione, una persona si trova in una situazione molto difficile, dal momento che non può decidere a cosa privilegiare: estetica o funzionalità. La risposta corretta è inequivocabile: l’armonia dovrebbe essere sentita in tutto in modo che il materiale duri a lungo e che l’interno piaccia.

Di norma, i requisiti di base per il pavimento della cucina per la maggior parte dei consumatori sono quasi identici:

  • funzionamento a lungo termine: i costi di posa e acquisto dei materiali devono essere analizzati in anticipo. Naturalmente, tutti vogliono che la pavimentazione duri a lungo, per questo è necessario acquistare solo materiali di alta qualità;
  • resistenza all’usura;
  • resistenza all’umidità;
  • proprietà antibatteriche;
  • facilità di cura: la cucina è una stanza speciale, quindi questo aspetto è molto rilevante;
  • bell’aspetto – è auspicabile che il pavimento non sia in disequilibrio con l’interno generale.

Inoltre, durante i lavori preparatori, è necessario determinare se verrà installato il sistema di riscaldamento e considerare la disposizione di mobili ed elettrodomestici. Se verrà installato il “riscaldamento a pavimento”, è necessario acquistare solo i materiali raccomandati dal produttore per tale costruzione.

Ma per quanto riguarda il design, qui è possibile un ampio volo d’immaginazione, ad esempio una combinazione: posa del laminato nell’area della sala da pranzo, piastrelle di ceramica nell’area di lavoro.

Pavimento sfuso – moderno e originale

I pavimenti polimerici hanno un aspetto molto attraente e si confrontano favorevolmente con altri rivestimenti per pavimenti in una vasta gamma di soluzioni di design, le più audaci, inaspettate.

Importante: il colore della superficie del pavimento può essere selezionato da tonalità esistenti, quindi aggiungere una copertura a immagini 3D, ciottoli, inserti in metallo o plastica.

Pavimento sfuso ottenuto applicando poliuretano liquido sulla superficie. Questo rivestimento ha una maggiore resistenza all’umidità, è caratterizzato da una buona resistenza all’abrasione, ai danni meccanici e inoltre è privo di pretese nella manutenzione.

Pavimento sfuso

Pavimento sfuso: un approccio interessante alla scelta del pavimento

I pavimenti autolivellanti sono perfetti per la cucina, basta ricordare che hanno una maggiore adesione: lo smantellamento è piuttosto problematico.

Piastrella in ceramica – fuori concorso

Questa affermazione non è infondata, ma abbastanza ragionata: la maggior parte delle casalinghe ha la stessa risposta alla domanda su quale piano sia meglio in cucina. Si tratta di piastrelle di ceramica. Perché sta succedendo? Naturalmente, il motivo è i vantaggi. Le piastrelle di ceramica sono relativamente economiche, sono comode, pratiche e una varietà di trame, i disegni consentono di progettare il pavimento in qualsiasi stile.

Piastrelle di ceramica

Le piastrelle di ceramica sono una buona scelta.

La ceramica è un materiale naturale, cioè completamente ecologico. Inoltre, la piastrella non ha assolutamente paura dell’esposizione alle radiazioni ultraviolette, ai prodotti chimici aggressivi. È molto difficile danneggiare se i mobili si muovono nella stanza, sono installati elettrodomestici.

Importante: sebbene questo materiale sia freddo, è possibile dotare il pavimento di un sistema di riscaldamento.

Un altro punto importante: le piastrelle del pavimento possono essere posate in diversi modi, ad esempio in diagonale, in sequenza, combinando diversi tipi di decorazioni.

Separatamente, si dovrebbe menzionare il gres porcellanato; ha anche notevoli caratteristiche. Di norma, il gres porcellanato è grande, quindi da questo materiale è possibile creare bellissimi motivi decorativi. E questo è già considerato un’ulteriore decorazione del pavimento.

Pavimenti in linoleum

Una soluzione abbastanza pratica è la posa di linoleum in cucina: sintetico o naturale. Per quanto riguarda il rivestimento in PVC, presenta i seguenti vantaggi:

  • prezzo ragionevole – il materiale artificiale non è troppo costoso, inoltre, puoi risparmiare su stile, materiali di consumo;
  • facilità di manutenzione: facile da lavare, acqua e grasso vengono rimossi dalla superficie senza problemi;
  • durabilità: l’attuale linoleum sintetico dura almeno 10 anni, è affidabile, resistente all’usura, ha un buon isolamento termico;
  • design – prodotti di una vasta gamma di colori, motivi, trame.

Importante: prestare maggiore attenzione alla qualità del materiale senza acquistare linoleum troppo economico. Il prezzo basso indica parametri di scarsa sicurezza sanitaria.

Il marmoleum è un’ottima scelta, la sua razionalità è spiegata dalle eccellenti caratteristiche che il linoleum naturale vanta. Prima di tutto, è necessario dire della presenza di soli componenti naturali nella composizione di questo materiale: base di iuta, resina di alberi, farina di sughero, olio di lino, lime. Questo fatto rende il marmoleum un rivestimento puramente ecologico..

Linoleum naturale

Marmoleum – sembra perfetto in cucina

Ma gli indicatori utili non finiscono qui:

  • attività battericida – l’olio di semi di lino conferisce al linoleum naturale notevoli proprietà disinfettanti;

Importante: i medici raccomandano la posa di marmoleum nella casa in cui vivono le persone con varie allergie. Per questo motivo, è ampiamente distribuito nelle strutture di assistenza all’infanzia, negli ospedali..

  • durabilità: questa pavimentazione può essere posata in luoghi ad alto traffico e, naturalmente, in cucina. Il marmoleum non è praticamente danneggiato dagli artigli di animali domestici, talloni;
  • sicurezza antincendio: questa qualità può essere definita la più decisiva, perché il linoleum naturale non nota una sigaretta accesa che cade sul pavimento, fiammiferi, grassi caldi e altri problemi. Ciò significa che ciò non influisce sull’aspetto;
  • forza – anche se appare un’ammaccatura sul marmoleum, può essere facilmente rimossa con una normale macinatura. Inoltre, dopo tali azioni, il disegno non viene danneggiato, poiché si trova in tutto lo spessore del linoleum.

sughero

Sebbene questo materiale non sia noto a tutti i consumatori, è già riuscito a guadagnare la fiducia di molte persone. Questo pavimento è realizzato in corteccia di quercia da sughero: viene tagliato da un albero in crescita ogni pochi anni..

Vantaggi del sughero:

  • carico ridotto sulla colonna vertebrale quando si cammina;
  • crea una sensazione di calore, il rivestimento ha un’eccellente insonorizzazione;
  • il pavimento non scivola;
  • sughero – un antistatico naturale, ideale per chi soffre di asmatici e allergie;
  • caratteristiche bioenergetiche uniche: gli scienziati ritengono che il sughero abbia un effetto benefico sul corpo umano.

Se il pavimento in sughero è ricoperto da una vernice speciale, può essere tranquillamente utilizzato come zona pranzo in cucina.

Come puoi vedere, ci sono molti rivestimenti per pavimenti adatti per l’uso in cucina, ma se si tiene conto dell’affidabilità e della durata, il primo posto sul piedistallo è occupato da marmoleum, il secondo da sughero e il terzo da piastrelle di ceramica.

logo

Leave a Comment