Elettricista

Illuminazione architettonica: tipi, tecniche, funzioni

Illuminazione architettonica

L’illuminazione architettonica non è solo una bella illuminazione, è una sorta di gioco artistico di luce che installa le forme delle facciate in originali idee di design. Inoltre, con l’aiuto di illuminare le facciate di edifici, case, monumenti, puoi creare un progetto interessante, enfatizzare la silhouette della struttura o cambiare la solita vista diurna di notte. In una parola, l’edificio illuminato sicuramente non passerà inosservato, attirerà lo sguardo e per scopi pubblicitari tale illuminazione è uno strumento indispensabile.

Soddisfare

  • L’origine dell’illuminazione decorativa
  • Multifunzionalità dell’illuminazione della facciata
  • Tipi di illuminazione architettonica degli edifici
  • Tipi di apparecchi usati

L’origine dell’illuminazione decorativa

In effetti, l’illuminazione architettonica per esterni ha avuto origine negli Stati Uniti dopo la fine della prima guerra mondiale, quando la prestigiosa area di New York, ovvero Manhattan, è letteralmente cambiata, trasformandosi in un favoloso paese notturno con castelli illuminati nell’aria – un messaggio simile è apparso sul giornale New York Times.

Ma in Europa, l’illuminazione decorativa delle facciate degli edifici si è sviluppata parallelamente alla diffusione della moda al design estetico delle città. Indubbiamente, le idee europee erano caratterizzate da un profondo senso dello stile e dalla raffinatezza del gusto degli architetti.

Secondo il regista tedesco F. Lang, che visitò gli Stati Uniti nel 1924, le strade di New York si trasformarono in urla di abissi di luce che ruotavano, ruotavano, si muovevano e questa è una dichiarazione di vera felicità. Naturalmente, lo stile “appariscente”, dinamico e caotico dell’America ha infastidito molti architetti europei, perché in Europa un senso di proporzione e tradizioni secolari erano chiaramente visibili.

Fino al 1960, l’illuminazione in architettura era secondaria, ma il numero di idee e soluzioni cresceva rapidamente, quindi era necessario ottenere il livello di abilità e la corrispondente istruzione specializzata.

L’illuminazione architettonica moderna ha alcune caratteristiche. Innanzitutto, è estetica e funzionalità. Ad esempio, per le strutture commerciali, tale illuminazione porta vantaggi pratici: attirare l’attenzione, ricordare l’immagine. In secondo luogo, la questione dell’efficienza energetica è importante, poiché le tariffe sono in aumento e anche i costi sono in aumento. Pertanto, il tempo delle lampade scompare e vengono sostituiti da LED economici.

Multifunzionalità dell’illuminazione della facciata

La sapiente applicazione dell’illuminazione architettonica può avere un risultato sorprendente. Inoltre, è possibile individuare l’illuminazione dei contorni, multicolore, e, se lo si desidera, è possibile aggiungere dinamiche al design. Un lighting designer competente può progettare incredibilmente un edificio: enfatizzare i dettagli che sono quasi indistinguibili durante il giorno e di notte assumono un aspetto completamente diverso.

Bellissima illuminazione architettonica

Illuminazione architettonica – un modo per evidenziare la struttura, conferire alla facciata un’espressività speciale

Oggi, gli specialisti hanno a disposizione una vasta selezione di apparecchi di illuminazione che è facile da installare, non rovinano l’aspetto olistico dell’edificio. Durante lo sviluppo del progetto, gli specialisti tengono conto di tutte le sfumature, le sottigliezze: potenza, consumo di energia, punti di connessione, metodi di installazione, possibilità di manutenzione conveniente in futuro, sicurezza d’uso, direzione dei flussi. Viene inoltre presa in considerazione la conformità alle norme edilizie e sanitarie.

Importante: l’illuminazione delle facciate di qualsiasi edificio è progettata per creare un insieme unico, lussuoso e armonioso di luce e architettura che attira l’attenzione.

Va anche notato che recentemente l’illuminazione architettonica degli edifici è diventata ancora più interessante, perché, ad esempio, può cambiare a seconda del periodo dell’anno, su richiesta del proprietario, può essere un’illuminazione festiva o quotidiana.

Tipi di illuminazione architettonica degli edifici

Se parliamo delle tecniche di base dell’illuminazione esterna, ce ne sono sei:

  • illuminazione generale delle inondazioni – in termini di design, questa è l’opzione di illuminazione più semplice. È perfetto per oggetti culturali (monumenti, chiese), oggetti autonomi, perché rimane una percezione maestosa e olistica. L’illuminazione di inondazione è caratterizzata dall’installazione di faretti a una certa distanza dall’oggetto illuminato – molto spesso sono montati su pali. Ma è necessario tenere conto del fatto che la luce diretta all’edificio passerà attraverso le finestre, quindi questo tipo di illuminazione è indesiderabile per gli edifici in cui le persone sono di notte: edifici residenziali, centri commerciali, hotel;
Illuminazione architettonica

L’illuminazione generale delle inondazioni è il modo più semplice per organizzare

  • illuminazione locale / zona – concentrandosi sugli elementi di facciata: aperture di finestre, archi, cornici, balconi, fregi. Affinché la composizione sia armoniosa, è necessario collegare abilmente tutti i dettagli illuminati in un’unica composizione. In questa versione di illuminazione architetturale vengono utilizzati apparecchi di media potenza a bassa potenza e apparecchi lineari basati su LED. Sono i LED che stanno diventando sempre più popolari al momento, dal momento che sono un eccellente sostituto per installazioni ingombranti con lampade fluorescenti;
Illuminazione degli edifici

La visione zonale dell’illuminazione architetturale si concentra su singoli elementi architettonici

  • L’illuminazione di sfondo / silhouette è una sorta di effetto artistico che ti permette di ottenere l’immagine dei contorni delle forme dell’oggetto, ma senza alcun dettaglio. L’essenza dell’effetto è la creazione di uno sfondo luminoso, ovvero la sagoma dell’oggetto sembra nera o scura. Allo stesso tempo, viene creata un’immagine grafica chiara e forte e un effetto simile viene applicato per illuminare i palazzi con colonne, teatri;
  • facciate leggere: la reception è adatta per illuminare edifici moderni con vetri completi: centri commerciali e di intrattenimento, edifici per uffici. Le apparecchiature di illuminazione vengono installate all’interno e inviate al vetro: si ottengono numerosi effetti di illuminazione: statici o dinamici;
  • l’illuminazione di contorno è una tecnica abbastanza nuova quando il contorno di un edificio è evidenziato con l’aiuto di apparecchi lineari. Un’implementazione così massiccia dell’illuminazione dei contorni è diventata possibile grazie alla comparsa di fonti di luce economiche: neon flessibile, linee a LED. Sono installati lungo la facciata in centinaia di metri, ad esempio illuminano fregi, angoli;
Illuminazione dinamica a colori

L’uso della dinamica del colore – uno spettacolo sbalorditivo che attira l’attenzione sull’edificio, viene spesso utilizzato a scopi pubblicitari

  • la dinamica del colore è un metodo di illuminazione molto interessante che usa la sintesi del colore, cambiando tonalità per un certo tempo, aumentando / sbiadendo la luminosità. Ma i metodi di utilizzo dei sistemi dinamici di colore possono essere qualsiasi: inondazioni, accento e silhouette. Utilizza una varietà di apparecchi dinamici per il colore: faretti, righelli a LED, faretti.

Importante: puoi ancora creare fantastici motivi di luce, ad esempio sotto forma di punti luminosi, linee che cambiano colore.

Tipi di apparecchi usati

L’illuminazione architettonica e artistica delle facciate viene creata utilizzando diverse lampade:

  • proiettori: sono spesso utilizzati per illuminare facciate, nonché per illuminare un’area comune o per cartelloni pubblicitari. Con l’aiuto dei faretti, puoi creare faretti diffusi, morbidi, inoltre i faretti alogeni hanno il vantaggio principale: un’eccellente riproduzione dei colori, il più vicino possibile alla luce del giorno. Ma c’è uno svantaggio, vale a dire la velocità di accensione della lampada, perché dopo l’accensione non si accendono immediatamente, ma solo dopo due minuti. E la lampada può essere riaccesa dopo qualche tempo;
  • lampade luminescenti – sono utilizzate per l’illuminazione architettonica di edifici alti. Usando questi apparecchi, puoi enfatizzare la forma dell’edificio o creare un motivo luminoso. Questa retroilluminazione è uno dei tipi economici;
  • luci al neon – utilizzate nella pubblicità esterna e per l’illuminazione locale di elementi di configurazione complessi. Il vantaggio principale è dare al tubo al neon qualsiasi forma, inoltre, con il corretto funzionamento, la luce al neon può servire a lungo;
Applicazione a LED

LED: una soluzione moderna per ridurre il consumo di energia

  • I LED sono il tipo più moderno di retroilluminazione. Architettonico Illuminazione a LED È usato per evidenziare forme geometriche, ma per forme complesse con aperture di finestre, archi, non è molto adatto. Per le aree urbane, questa è l’opzione più adatta, oltre a quella più economica: fino all’80% rispetto alle lampade alogene. Il colore dei LED è incredibilmente saturo: bordeaux, verde, rosso, arancione: non possono essere posizionati categoricamente vicino alle tonalità pallide delle lampade metallogeniche. Usando un dispositivo speciale, puoi programmare tu stesso le sfumature dei colori e ce ne sono molte.

Importante: l’illuminazione a LED può essere definita esclusiva e, come sai, costa molto. I progetti di illuminazione per alcuni edifici costano centinaia di milioni di dollari..

L’illuminazione architettonica è richiesta oggi, la cosa principale è non dimenticare la sicurezza elettrica e la sicurezza delle apparecchiature, beh, ricorda la qualità degli apparecchi.

logo

Add Comment

Leave a Comment