Elettricista

Tutto sulle lampade a risparmio energetico: un confronto di opzioni, punti di riferimento di scelta

Tutto sulle lampade a risparmio energetico

Le lampade a risparmio energetico sono presentate sul mercato da lampade fluorescenti lineari e compatte (scarica di gas a bassa pressione), che contengono mercurio, e LED, che sono dispositivi ecologici. Una caratteristica comune che li unisce è che questi illuminatori sono in grado di risparmiare significativamente energia, mentre hanno un’emissione luminosa significativamente più elevata rispetto alle lampade a incandescenza convenzionali. Quest’ultimo cesserà di esistere nei prossimi anni, poiché i governi mondiali di tutto il mondo apriranno la strada all’uso delle tecnologie di risparmio energetico. Le persone devono scegliere tra i dispositivi della prossima generazione. Ma quale tipo di lampade a risparmio energetico è meglio, in che modo differiscono e a cosa dovresti prestare attenzione quando acquisti? Risponderemo ulteriormente e molte altre domande..

Soddisfare

  • Informazioni sui dispositivi lineari e compatti
  • Tipi di lampade fluorescenti compatte
  • I vantaggi delle lampade fluorescenti
  • Criteri per la scelta di una lampada fluorescente
  • Specifiche della lampada a LED
    • Tipi di dispositivi LED
    • I principali vantaggi delle lampade a LED
    • Punti di riferimento per l’acquisto di una lampada a LED
    • Informazioni sui dispositivi lineari e compatti

      Lampada fluorescente compatta (CFL) Ha una forma a bulbo curvo che ti consente di posizionarlo in piccoli dispositivi più piccoli. Di solito sono utilizzati in condizioni domestiche e sostituiscono le lampade a incandescenza negli apparecchi convenzionali. Utilizzato anche in tipi specifici di apparecchi di illuminazione. Tale lampada contiene gas inerti (come argon, neon) e vapore di mercurio, dall’interno del suo corpo copre uno strato di fosforo. Quando esposti ad alta tensione, gli elettroni iniziano a muoversi al suo interno. La collisione di elettroni con atomi di mercurio provoca una radiazione ultravioletta invisibile, che si trasforma in luce visibile (grazie allo strato di fosforo).

      CFL è composto da tre parti:

      • la base con cui si collega alla rete;
      • Alimentatore elettronico, ad es. alimentatore elettronico. È lui che accende l’accensione e sostiene ulteriormente la combustione della lampada. Inoltre traduce la tensione di 220 V in quella necessaria per far funzionare CFL in modalità “senza sfarfallio”.
      • fiaschi.
      Design della lampada a risparmio energetico

      Componenti di una lampada fluorescente

      Questi componenti possono variare, il che porta a varietà del dispositivo.

      Lampada fluorescente lineare può essere circolare, dritto o a forma di U. La lampada fluorescente rettilinea a 2 poli sembra un tubo di vetro. Le gambe di vetro speciali sono saldate alle sue estremità, su cui sono montati gli elettrodi. Un sottile strato di polvere – fosforo viene applicato sulla superficie interna di tale tubo. È riempito con un gas inerte, dosato quantità di mercurio e sigillato ermeticamente..

      Tali lampade variano in diametro e lunghezza del tubo, nonché in larghezza del cappuccio. Maggiore è il ricevitore, maggiore è il consumo energetico. Di solito viene utilizzato negli uffici e nelle fabbriche..

      Lampade fluorescenti lineari a risparmio energetico

      Lampade fluorescenti lineari a risparmio energetico

      Le lampade fluorescenti compatte più utilizzate. Gli analoghi lineari sono i loro “progenitori” e stanno gradualmente svanendo nel passato. Parleremo più di dispositivi moderni in modo più dettagliato.

      Tipi di lampade fluorescenti compatte

      Il mercato nazionale dei CFL è costituito principalmente dalle importazioni. Prodotti distribuiti di marchi come General Electric, Philips, UNIEL, OSRAM, Navigator, Ecola, Compak. Sono classificati in base alle caratteristiche dei loro componenti:

      Varietà di lampade fluorescenti compatte a risparmio energetico

      Varietà di lampade fluorescenti compatte a risparmio energetico

      1. Sulla base, che può essere:

      • 2D – per illuminazione decorativa e per illuminazione ermetica di docce, G23 – per docce, bagni e applique, 2G7, G24Q1, G24Q2, G24Q3 – utilizzato in apparecchi industriali e domestici ,, G53 – utilizzato come lampade a risparmio energetico per faretti;
      • E27 – sotto una cartuccia convenzionale (più comune);
      • E14 – usato sotto una piccola cartuccia;
      • E40 – sotto una cartuccia di grandi dimensioni.

      Le lampade con zoccoli E27, E14 – sono installate nei portalampade delle normali lampade a incandescenza, poiché sono più semplici se installate nelle normali lampade. I numeri 27, 14 e 40 corrispondono al diametro della filettatura in unità standard. La loro durata dichiarata può variare da 3 a 15 mila ore. Le lampade per tali cartucce sono disponibili sia con un diffusore che con un tubo aperto.

      2. Dal colore della radiazione, che accade:

      • bianco caldo;
      • colore bianco freddo;
      • bianco neutro;
      • luce del giorno.

      3. Anche in base al diametro delle boccette, che può essere 7, 9, 12 e 17 mm.

      4. Sotto forma di CFL ci sono:

      • A forma di U (3 arcate, 4 arcate, 6 arcate);
      • sotto forma di una spirale (ci sono da 3 a 85 watt).
      Lampade a risparmio energetico sotto forma di spirale

      Lampada a risparmio energetico sotto forma di spirale

      Lampade a risparmio energetico a forma di U.

      Lampada a risparmio energetico a forma di U.

      Le lampade a forma di spirale hanno dimensioni leggermente inferiori rispetto a quelle a forma di U a causa della lunghezza, ma sono equivalenti in potenza ad esse. L’aspetto non influisce sulla funzionalità del dispositivo di illuminazione. Ma le lampade a spirale sono più costose a causa della tecnologia a più alta intensità di lavoro della loro produzione.

      I vantaggi delle lampade fluorescenti

      1. Consentono di ridurre il consumo di energia elettrica dell’80% senza pregiudicare il flusso luminoso, che rimane lo stesso di quello delle lampade a incandescenza.
      2. Lunga durata del lavoro (fino a 15 mila ore). Che è 6-14 volte più rispetto a una lampadina convenzionale. Ciò consente di installarli in luoghi in cui può essere difficile un frequente avviso delle apparecchiature di illuminazione (ad esempio, in una stanza con soffitti alti).
      3. Producono meno calore rispetto alle tradizionali lampade a incandescenza. Ciò consente l’uso di piccoli CFL di elevata potenza in progetti particolarmente complessi di lampade, appliques, lampadari. In tali apparecchi di illuminazione, una lampada a incandescenza è in grado di fondere un filo o una parte in plastica di una cartuccia.
      4. La luce CFL è molto più parsimoniosa per gli occhi e si diffonde molto più uniformemente. Ciò è possibile grazie allo speciale design del dispositivo. Dopotutto, l’area dell’involucro delle lampade fluorescenti è più grande di quella di una spirale a filamento.
      5. I CFL possono avere una varietà di temperature di colore. Ciò significa che i suoi colori possono essere diversi, ad esempio 2700 K – luce bianca calda, 4200 K – luce del giorno, 6400 K – colore bianco freddo. La temperatura del colore viene misurata sulla scala Kelvin. Inoltre, più fredda è la temperatura della luce, più è vicina al rosso e più calda è al blu. Quindi, usando CFL, puoi diversificare l’illuminazione, renderla molto più originale..
      Quando si sceglie una lampada a risparmio energetico, prestare attenzione alle dimensioni della base

      Quando si sceglie una lampada a risparmio energetico, prestare attenzione alle dimensioni della base

      Criteri per la scelta di una lampada fluorescente

      1. La dimensione. È necessario capire immediatamente se la lampada è adatta per dimensioni, se si adatta al portalampada o al portalampada. In altre parole, devi scegliere la base giusta.
      2. Potenza della lampada. L’intensità del bagliore dipenderà da questo. Per locali residenziali, non è consigliabile acquistare CFL con una potenza superiore a 15-25 watt, poiché la luce sarà molto luminosa da un dispositivo più potente.
      3. Tutta la vita. Si consiglia di scegliere la lampada con la durata più lunga.
      4. Temperatura di colore. Devi avere un’idea delle sfumature di colore e scegliere quella ottimale per la tua stanza. In una grande sala, che di solito raccoglie molte persone, è meglio installare un CFL di colore bianco neutro, nella stanza di riposo, probabilmente bianco caldo.
      5. Prezzo. Le lampadine a U saranno più economiche.
      6. Gli svantaggi di CFL. Indipendentemente dai vantaggi delle lampade a risparmio energetico, è anche possibile danneggiarle. Dopotutto, contengono mercurio, che appartiene alla prima classe di pericolo (la più tossica). Nelle lampadine fluorescenti a risparmio energetico, il mercurio è in forma di vapore. Se rotto, il mercurio inizierà facilmente a diffondersi nell’aria. Quando entra nei polmoni di una persona, si accumula lì, si diffonde in altre aree e non appare per molto tempo, danneggiando la salute. Le lampade fluorescenti contengono da 1 a 70 mg di mercurio.

      Se una lampada a risparmio energetico si rompe, è urgente raccogliere i resti in un contenitore e chiuderlo ermeticamente, trattare la superficie su cui il mercurio era una soluzione di permanganato di potassio. Allo stesso tempo, la stanza deve essere accuratamente ventilata..

      Specifiche della lampada a LED

      Il secondo tipo di lampada, classificata come a risparmio energetico, sono le lampade a LED. Sono prodotti come dispositivi finiti (apparecchi) e elementi di apparecchi (direttamente lampade a LED). Sono utilizzati nella vita di tutti i giorni, in produzione, possono avere un aspetto diverso, sono prodotti praticamente per tutti i tipi di zoccoli.

      Consiste in:

      1. Diffusore
      2. In realtà LED
      3. La scheda su cui sono collegati
      4. Il radiatore che raffredda i LED
      5. Autisti
      6. Prese d’aria progettate per la circolazione dell’aria
      7. berretto

        Design della lampada a LED

        Componenti della lampada a LED

      Il raggio di luce delle lampade a LED è piuttosto stretto, circa 60 gradi. Per questo motivo, le lampade con diffusori che espandono il flusso luminoso vengono utilizzate per illuminare le stanze. Ma, ad esempio, nelle lampade da tavolo dove è necessario un fascio di luce stretto, vengono utilizzate lampade senza diffusore.

      Tipi di dispositivi LED

      Differiscono in modo costruttivo e in base all’ambito della loro applicazione..

      A seconda di dove vengono utilizzate le lampade a LED, si distinguono:

      1. Lampade a LED progettate per l’illuminazione generale di appartamenti e uffici
      2. LED per illuminazione interna
      3. Lampade a LED per la progettazione del paesaggio e l’illuminazione architettonica per esterni
      4. Luci a LED antideflagranti
      5. Lampione a LED
      6. Faretti a LED industriali

      In base al tipo di caratteristiche del design del corpo, oltre che in base alle proprietà della luce emessa, si distinguono:

      1. Lampade a LED per uso generale. Queste sono le fonti della più alta qualità, luce diffusa, piacevole per gli occhi, il più vicino possibile alla luce del giorno. Utilizzato in locali residenziali e uffici
      2. Lampade a LED con luce direzionale. Sono applicati all’illuminazione delle vetrine, nell’illuminazione interna
      3. Lampade a LED lineari. Sembrano un tubo oblungo con una base girevole. Grazie al design, l’angolo del bagliore della lampada può essere facilmente modificato al loro interno. Sono utilizzati principalmente nei locali degli uffici.

        Varietà di lampade a LED a risparmio energetico

        Varietà di lampade a LED a risparmio energetico

      Ci sono lampade a LED e il tipo di tappo:

      1. Pallone (T). Questa è una lampada a tubo. Sono prodotti con una base rotante speciale realizzata in diverse dimensioni: da 15,9 mm (T5) a 38,0 mm (T12).
      2. Base Edison (E). Queste sono lampade con un sistema filettato che si collega a una fonte di alimentazione. È considerato il tipo più comune di costruzione del seminterrato. Nella marcatura dopo E, viene indicato un certo numero, che caratterizza il diametro della connessione filettata. Le dimensioni standard sono E27 ed E14. Sono progettati per funzionare su una rete 220 V, non richiedono adattatori.
      3. Pin base (G). Tali lampade sono collegate alla cartuccia mediante un perno. Le spine di montaggio sembrano una coppia di contatti di una certa lunghezza e spessore (possono essere standard (per una rete 220 V) o bassa tensione.
      4. Altre varietà di tappi che sono rari:
      • S – riflettore;
      • R – con contatto incassato;
      • Nel perno;
      • P – messa a fuoco.

      I principali vantaggi delle lampade a LED

      1. Sono caratterizzati da una lunghissima durata, raggiungendo le 100 mila ore.
      2. Consuma poca energia (circa 8 volte in meno rispetto alle lampadine a incandescenza convenzionali)
      3. Sono assolutamente ecocompatibili, non contengono sostanze nocive, non temono di romperle, quindi sono sicure da usare. Facile da smaltire.

      Punti di riferimento per l’acquisto di una lampada a LED

      1. La luminosità del bagliore. Vale la pena concentrarsi su una potenza di 12-20 watt.
      2. Il colore del bagliore. Il produttore di solito indica la temperatura di colore della lampada sulla confezione. E più è alta, più bianca è la luce.
      3. Angolo di illuminazione. Per l’illuminazione generale acquista lampade con un diffusore. Per i riflettori, non è necessario.
      4. Coefficiente di resa cromatica, che dovrebbe essere almeno del 90%.

      Abbiamo esaminato i principali tipi e tutte le principali caratteristiche delle lampade a risparmio energetico. Speriamo che queste informazioni ti possano aiutare a fare la scelta giusta, acquistare una lampada con i parametri ottimali più adatti all’illuminazione di una stanza particolare.

      logo

      Leave a Comment