Elettricista

Cablaggio fai-da-te in casa: istruzioni per elettricisti principianti

Cablaggio fai-da-te in casa

Tutti devono affrontare la necessità di eseguire lavori elettrici prima o poi. Le ragioni possono essere diverse: spostamento, riqualificazione del territorio, guasto del vecchio cablaggio. Il numero di consumatori di elettricità aumenta ogni anno: è difficile immaginare la casa di una persona moderna senza computer, aria condizionata, forno a microonde e altri aiuti domestici, alimentati dalla rete. Ciò porta inevitabilmente a una modifica dei requisiti per i sistemi di alimentazione, la loro disposizione secondo i nuovi standard. Molte persone credono che il cablaggio in casa sia un compito che solo i professionisti possono svolgere. Non puoi discutere con questo, ma se c’è un desiderio, supportato da conoscenze teoriche e abilità pratiche, è del tutto possibile svolgere il lavoro da soli.

  • Preparazione per il cablaggio
  • Assembliamo gli strumenti di installazione
  • Calcolo del cablaggio elettrico
  • Come contrassegnare il territorio

 

  • Un po ‘di fili, interruttori differenziali e macchine
  • Tipi di cablaggio domestico
  • Come realizzare i cablaggi in casa?
    • Installazione di prese e interruttori
    • Diramazione, collegamento, scatole di installazione
    • Installazione del centralino
    •  

    • Una sfumatura importante: faremo il cablaggio da soli
    •  

      Preparazione per il cablaggio

      Le attività preparatorie consistono in diverse fasi, ognuna delle quali è cruciale. Ciò include marcatura, punzonatura e raccolta.

      Assembliamo gli strumenti di installazione

      L’occupazione che richiede più tempo è quella di realizzare scanalature (shtrob) per cavi e preparare fori per prese e interruttori. Il lavoro è notevolmente facilitato da un trapano elettrico e una cippatrice. Lo shtroborez differisce dal macinino in presenza di due dischi diamantati, che sono chiusi da un involucro denso.

      Stroborez

      Stroborez

      È inoltre necessario preparare tronchesi con manici isolati, pinze, un indicatore per verificare l’alimentazione di rete, alabastro, nastro isolante, interruttori, prese, lampade, scatole di installazione e distribuzione, cavi. Canali utilizzabili per cablaggio, cavo.

      Calcolo del cablaggio elettrico

      Il lavoro di insediamento è un punto importante nel decidere come condurre i collegamenti elettrici in casa.

      Quando si sceglie un filo, è necessario prendere in considerazione la sezione trasversale e la potenza minima di tutti gli apparecchi elettrici. In una stanza in cui verranno utilizzate apparecchiature ad alta potenza, la sezione trasversale dovrebbe essere più grande.

      È importante! La potenza degli apparecchi elettrici è indicata nel passaporto. Cavo separato dovrebbe essere fornito per elettrodomestici da cucina.

      Va notato che i fili con conduttori in rame possono sopportare un carico molto maggiore rispetto alle loro controparti in alluminio. Molto spesso, viene utilizzato un filo a due o tre fili come APV, GDP, APPVS con un’area della sezione trasversale di 4,5 mm2. Il cavo a tre conduttori viene utilizzato quando si collegano i lampadari con due modalità operative.

      Fili di rame

      Fili di rame

      Nel calcolare la lunghezza del filo, non dimenticare il numero di punti di montaggio (interruttori, prese, scatole di derivazione). Per ogni punto, sono necessari almeno 10 cm di filo. Nel calcolare il numero di scatole di derivazione, tenere presente che questo indicatore dipende dal numero di prese e interruttori.

      Come contrassegnare il territorio

      Uno dei punti più importanti del lavoro elettrico è redigere un diagramma, che è un disegno della tua casa con un’indicazione della posizione di prese, interruttori, illuminazione.

      Schema elettrico

      Schema elettrico

      Il primo passo è aprire la strada al fascio principale di fili. Le sezioni orizzontali sono posate a una distanza di 20 cm dal soffitto, l’angolo di rotazione dovrebbe essere di 90 gradi. La marcatura dei dispositivi di fissaggio dei conduttori può essere effettuata da punti estremi. Il cavo di marcatura dipinto con blu o carbone aumenterà l’efficienza del lavoro. Fissiamo un’estremità e l’altra, allontanandoci dall’area di marcatura, gettandola verso il basso con un movimento deciso della mano. Nelle tracce dirette lasciate dal cavo, non è difficile contrassegnare i punti di fissaggio dei fili al soffitto e alle pareti.

      Nei luoghi di discesa sono installati gli interruttori e le prese di giunzione. Il cablaggio nascosto in casa comporta l’uso di prese e interruttori simili montati in scatole di installazione con un diametro di 70 mm.

      È importante! L’interruttore è posizionato sul lato della maniglia della porta, ma in modo che la porta non la colpisca. La distanza dal pavimento è di 50-80 o 150 cm.L’altezza dal pavimento durante l’installazione delle prese non è regolata.

      In cucina, è meglio installare una presa tripla, senza dimenticare le curve per il collegamento del purificatore d’aria e l’illuminazione aggiuntiva nell’area di lavaggio. Nei salotti per ogni 4 metri dovrebbe esserci 1 presa. Non installare prese nei pressi di stufe a gas / elettriche, lavandini, tubature dell’acqua.

      Particolarmente degne di nota sono le stanze con un alto livello di umidità. Non installare prese e interruttori nell’area in cui si trova il rubinetto e nell’area del bagno (doccia, lavandini). Qui è consentito installare prese protette da interruttori differenziali in uno spazio con un raggio di 2,4 metri dal lavandino.

      Un po ‘di fili, interruttori differenziali e macchine

      Il dispositivo di corrente residua (RCD) è progettato per proteggere dalle correnti in caso di perdita. Nel bagno, si consiglia di utilizzare un RCD di classe A fino a 30 mA, per prese – una macchina automatica di tipo B per una corrente di 25 A e un RCD di 30 mA. Per una linea di illuminazione, è sufficiente una macchina di tipo B da 10 A..

      RCD

      Dispositivo corrente residua

      Per quanto riguarda i fili, come già accennato, è meglio acquistare campioni di rame. È consuetudine distinguere tre metodi di connessione: saldatura, torcitura e terminali passanti. La torsione dovuta all’insicurezza oggi non viene praticamente utilizzata. In alternativa, la torsione della benda viene utilizzata quando i cavi sono fissati con un filo di rame più piccolo. L’opzione migliore a casa – l’uso di terminali che tengono saldamente il cavo.

      Tipi di cablaggio domestico

      L’installazione può essere eseguita in diversi modi: nascosto, aperto e combinato. Il cablaggio nascosto viene eseguito su controsoffitti, nei vuoti delle strutture dell’edificio, in tubi monolitici, all’interno di pareti divisorie. Le sezioni orizzontali sono posate in uno strato di pavimento realizzato con materiali ignifughi.

      Se la scelta è caduta sulle pareti divisorie, è necessario utilizzare fili protetti da una guaina meccanica, che vengono posati dalle lastre del pavimento a una distanza di 200 mm. Il fissaggio dovrebbe fornire l’adattamento più stretto alla base del cancello. La distanza tra i punti di fissaggio è di 0,5-1,2 m Per i cablaggi sotto soffitti sospesi realizzati con materiali della classe di infiammabilità G1, sono necessari cavi con indice NG (non diffusione della combustione). Materiali di classe G2, G3, G4 suggeriscono l’uso di fili nei tubi metallici. Se il cablaggio è in una sauna o in un bagno, gli esperti consigliano di utilizzare solo cavi in ​​una guaina di cloruro di polivinile.

      Aprire il cablaggio in casa

      Aprire il cablaggio in casa

      Il cablaggio aperto viene eseguito sulle pareti, in battiscopa, canali di plastica. È importante non mescolare cavi a bassa corrente, illuminazione e alimentazione. I canali e i battiscopa devono avere proprietà di isolamento elettrico..

      Come realizzare i cablaggi in casa?

      Considera le fasi principali del lavoro elettrico.

      Installazione di prese e interruttori

      Prese e interruttori sono nascosti e aperti. Per installare prese e interruttori aperti, sono necessarie prese fatte di materiali non conduttivi (plexiglass, legno, getinak, ecc.).

      Sono fissati con viti o con colla KNE-2/60, BMK-5. Le prese sono collegate alla presa con due viti, gli interruttori sono installati nel cavo in fase aperta, il che garantisce sicurezza durante la sostituzione di cartucce e lampade.

      Podrozetnik

      Podrozetnik

      Le prese e gli interruttori nascosti sono montati in scatole di plastica o metallo del tipo KP-1,2, U-196.

      Diramazione, collegamento, scatole di installazione

      Al momento dell’acquisto, leggere i certificati di conformità. Le scatole devono essere realizzate con materiali ignifughi. I cavi sono collegati mediante saldatura, aggraffatura o serraggio..

      È importante! I punti di ingresso dei cavi nelle scatole di installazione sono protetti da boccole di materiali non combustibili o pezzi di tubo in PVC.

      In ambienti con bassa umidità, i cavi possono essere posizionati nei vuoti dei soffitti e delle nicchie delle pareti. Le pareti dei nidi devono essere prive di rugosità, le coperture in materiali non combustibili.

      Scatola di giunzione

      Scatola di giunzione

        Installazione del centralino

      Centralino – un componente integrale dell’alimentazione di qualsiasi stanza. Durante il cablaggio, dovrai considerare non solo la sua posizione, ma anche scegliere un sistema di protezione, determinare il numero di linee.

      Pensare alla posizione del centralino, tenendo conto solo delle caratteristiche interne ed estetiche non è sufficiente, è necessario osservare gli standard. Il requisito principale è l’accessibilità, ovvero organizzazione dell’accesso operativo, se necessario. Lo schermo dovrebbe essere fissato ad un’altezza conveniente per l’ispezione visiva (1,5 metri).

      È importante! Il centralino non deve essere collocato in locali caldaie, né in luoghi umidi e polverosi. Una stanza asciutta e pulita aumenta più volte la durata del dispositivo.

      Centralino

      Centralino

        Una sfumatura importante: la connessione

      Per condurre l’elettricità è metà della battaglia, la cosa più importante è collegare i cavi interni alle reti di energia esterne. Qui, molti hanno problemi, perché Queste azioni sono principalmente svolte da organizzazioni che dispongono di autorizzazioni adeguate. Ciò significa che dovrai preoccuparti della presenza di alcuni documenti – un atto sui lavori nascosti sul dispositivo di messa a terra (se la casa è nuova), per certificare lo schema elettrico o ottenere l’autorizzazione a sostituire un particolare elemento di rete, ad esempio un contatore. In una casa di campagna in costruzione, tutto è molto più semplice: la connessione alla rete viene effettuata dal “tuo” elettricista, tutti i momenti di registrazione vengono effettuati secondo uno schema semplificato.

      È tutto. Al termine del processo, è necessario coprire i dossi e i fori formati durante il lavoro, collegare i fili tra loro e collegare i cavi al pannello di distribuzione.

      logo

      Leave a Comment