Soffitto

Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso e raccolta di foto

Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso

I controsoffitti in cartongesso non sono una novità per molto tempo, le strutture di finitura in cartongesso sospese al soffitto principale sono state utilizzate per molti anni e questo metodo di sistemazione non perde la sua rilevanza. Apparentemente, la possibilità di vari disegni è importante: puoi creare una superficie perfettamente liscia o costruire una struttura multilivello di forma complessa, con luci integrate e illuminazione decorativa. Con l’aiuto di un controsoffitto, puoi nascondere le comunicazioni, i collegamenti elettrici, le lastre del pavimento non disposte in modo irregolare e persino eventuali difetti nel soffitto di base nel modo più semplice! E se prendiamo in considerazione la facilità di installazione dell’illuminazione decorativa e un piacevole “bonus” sotto forma di ulteriore isolamento acustico, si scopre che non ci può essere migliore opzione che installare un controsoffitto fatto di muro a secco!

Soddisfare

  • Procedura di installazione per la costruzione del muro a secco
  • Materiali di consumo: elenco completo
  • Strumenti per montaggio a soffitto

 

  • Sequenza di lavoro
    • Installazione di illuminazione
    •  

      Procedura di installazione per la costruzione del muro a secco

      L’installazione di un controsoffitto in cartongesso inizia con le misurazioni dei locali, sulla base delle quali viene progettato un diagramma della struttura del telaio e il layout dei fogli. Prima di tutto, devi decidere il design del soffitto, pensare alle opzioni per il dispositivo di illuminazione.

      Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso e raccolta di foto

      Lo schema di fissaggio del telaio dei profili

      La distanza tra il muro a secco e il soffitto di base dipende dall’altezza degli apparecchi da incasso. Se la retroilluminazione integrata non è prevista nel controsoffitto, viene installata a una distanza di 5 cm da quella principale. Guidati dallo schema precedentemente elaborato, effettuiamo il calcolo dei materiali necessari. La lunghezza dei profili e dei fogli di cartongesso deve essere selezionata in base alle dimensioni della stanza, al fine di evitare costi inutili.

      Materiali di consumo: elenco completo

      • Fogli per cartongesso.
      • Profili di guida e cuscinetto.
      • Sospensioni e connettori.
      • “Installazione rapida” – (vite di schermatura del bullone di espansione).
      • Viti per metallo (“bug”).
      • Viti per cartongesso.
      • “Serpyanka” (nastro per cuciture).
      • Stucco per finitura.
      • Primer. Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso e raccolta di foto Elementi di fissaggio in cartongesso

      Strumenti per montaggio a soffitto

      • Roulette.
      • Livello dell’acqua.
      • Battere il cavo.
      • Trapano con trapano.
      • Cacciavite.
      • Smerigliatrice angolare (“smerigliatrice”).
      • Forbici per metallo.
      • Taglierina profilo.
      • Un martello.
      • Coltello per cartongesso.
      • Spatola.
      • La regola.
      • Grattugia.
      • Trapano (con corona).

      Sequenza di lavoro

      Prenderemo in considerazione il principio di disporre un controsoffitto usando un esempio di installazione del più semplice design a livello singolo. Sulle pareti attorno al perimetro della stanza, è necessario fissare un profilo guida. Affinché sia ​​posizionato rigorosamente in orizzontale, è importante eseguire correttamente il markup, per il quale sono necessari una matita, un livello dell’acqua (un tubo flessibile trasparente riempito con acqua) e un filo da taglio (un cavo speciale con colorante in polvere).

      In tutti gli angoli della stanza, i segni vengono fatti usando il livello dell’acqua e viene misurata la distanza necessaria dal soffitto di base, concentrandosi sull’angolo inferiore della stanza. Anche la marcatura su tutte le pareti viene “eseguita” usando un cordone: il cordone teso tra i segni viene leggermente tirato dal muro e rilasciato, quando colpisce la superficie, la tintura contenuta nel cordone lascia un segno uniforme sulla superficie.

      Profilo guida per telaio

      La posizione del profilo guida è determinata dal livello, la posizione di installazione è indicata con il cavo rivestito

      Il profilo guida è stabilito rigorosamente lungo la linea ricevuta. Dovrebbe essere attaccato al muro usando un “attacco rapido”. I fori nel muro sono realizzati con un perforatore, con un intervallo di 30-40 cm I profili dei cuscinetti saranno installati nelle guide dei profili fissi, le loro posizioni di installazione devono essere contrassegnate con un pennarello. I fogli del muro a secco devono essere uniti al centro dei profili di supporto, questo è necessario per un fissaggio affidabile della struttura. I centri dei profili portanti devono essere posizionati rigorosamente ad un intervallo di 60 cm l’uno dall’altro, poiché la larghezza del foglio del muro a secco è di 120 cm.

      Profilo di supporto per telaio

      Il primo profilo di supporto è installato a 60 cm dalla parete

      Le sospensioni devono essere fissate al soffitto al centro dei profili dei cuscinetti: sono fissate ad intervalli di 50–80 cm utilizzando la stessa “installazione rapida”. Per ogni sospensione, è necessario praticare due fori nel soffitto con un perforatore.

      Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso e raccolta di foto

      Sospensione per profili di supporto

      Il primo profilo di supporto viene installato a una distanza di 60 cm dalla parete. Con una smerigliatrice tagliamo il profilo della lunghezza desiderata, lo montiamo sul punto segnato e lo fissiamo con viti (“bug”) ai profili guida e alle sospensioni. Per facilitare il lavoro quando si avvitano le viti, è necessario utilizzare la tacca, avendo precedentemente praticato fori nei profili metallici.

      Profili metallici di sinterizzazione

      I profili metallici scanalati facilitano il montaggio

      Una filettatura allungata al centro della stanza perpendicolare ai profili installati aiuterà ad eliminare i profili portanti cadenti. Tutti i profili di operatore vengono riparati allo stesso modo..

      Il luogo in cui dovrebbe essere montato il lampadario deve essere “rafforzato” installando ponticelli dai profili dei cuscinetti. Se si prevede di installare una cornice per soffitti per tende, i luoghi per il futuro fissaggio delle cornici necessitano anche di un rinforzo aggiuntivo con profili portanti. Nel caso in cui la lunghezza dei fogli del muro a secco non copra l’intera larghezza della stanza, nei giunti dei fogli è necessario installare ponticelli dal profilo di supporto, che sono fissati con viti autofilettanti mediante connettori a livello singolo (“granchi”).

      Connettore di profilo a livello singolo

      Un connettore di profilo a livello singolo (“granchio”) viene utilizzato se la lunghezza dei fogli del muro a secco non si sovrappone alla larghezza della stanza

      È importante ricordare la necessità di posizionare i fogli di cartongesso “al contrario” o in altre parole in uno schema a scacchiera. La disposizione degli apparecchi da incasso richiede il cablaggio, non dimenticarlo prima di installare il muro a secco. La cornice è pronta.

      Il prossimo passo è l’installazione di fogli per cartongesso. Il foglio è fissato al profilo mediante viti autofilettanti per cartongesso. Spesso sul muro a secco, i segni contrassegnati della posizione delle viti vengono applicati su un lato. Affinché la vite autofilettante non rompa il muro a secco quando si avvita, ma si immerge solo leggermente in esso, è necessario installare correttamente un cacciavite o utilizzare un ugello speciale con un limitatore.

      Tecnologia di installazione del controsoffitto in cartongesso e raccolta di foto

      Tracciare la posizione corretta della vite autofilettante quando si fissa il muro a secco al profilo

      È necessario tagliare il muro a secco con un coltello e una regola di alluminio. Un coltello taglia uno strato di cartone su un lato con un coltello, con un leggero colpo dal lato opposto del taglio, uno strato di gesso si rompe, il foglio si piega leggermente, quindi un secondo strato di cartone taglia attraverso la piegatura.

      Dopo aver assemblato tutti i fogli, le giunzioni in cui sono presenti smussi speciali vengono incollate con una “falce” usando stucco e coltello per stucco. Ogni pozzetto della vite autofilettante deve anche essere stucco. Dopo aver indurito lo stucco sulle cuciture, puoi stuccare l’intera superficie. Il soffitto è stucco, dopo che lo stucco si è completamente asciugato, viene levigato con una grattugia speciale. Se necessario, lo stucco viene applicato in più strati per ottenere una superficie perfettamente liscia. Dopo l’ultima smerigliatura di finitura, la superficie viene adescata, avendo precedentemente rimosso la polvere con un pennello asciutto. Dopo che il terreno si è asciugato, il soffitto è pronto per la finitura (pittura, carta da parati).

      Installazione di illuminazione

      La disposizione dei dispositivi di illuminazione è progettata contemporaneamente alla disposizione generale del soffitto. Per collegare i dispositivi integrati, il cablaggio viene posato in anticipo, nei luoghi della loro installazione, praticare fori del diametro richiesto (per le dimensioni del dispositivo) con un trapano con una corona. Un filo precedentemente posato viene portato attraverso il foro, una lampada viene collegata ad esso usando i contatti di collegamento. Se si utilizzano lampade a 12V, è necessario installare un trasformatore step-down.

      La piastra di montaggio del lampadario è fissata con viti autofilettanti attraverso il muro a secco ai profili preinstallati.

      L’installazione di una costruzione a più livelli è più complicata, ma si basa sugli stessi principi, quindi non lo considereremo in dettaglio, notiamo solo che l’altezza dei livelli è regolata da sospensioni di varia lunghezza.

      I controsoffitti in cartongesso possono essere sorprendentemente vari e spettacolari: una selezione di foto ne è un’altra conferma. Un’occasione preziosa per l’implementazione di idee creative, questo metodo di organizzazione del soffitto è anche prezioso da un punto di vista pratico: durante l’installazione, non è richiesto un lavoro preparatorio ad alta intensità di lavoro. È del tutto possibile realizzare un controsoffitto in cartongesso da solo, come vedi, non c’è nulla di super complicato o difficile da fare nella sua disposizione. Ma alcune abilità sono ancora richieste.

      logo

      Leave a Comment