Porte, pareti divisorie

Come scegliere le porte interne: raccomandazioni

Come scegliere le porte interne

La domanda “come scegliere le porte interne” cessa di sembrare retorica per molte famiglie, costa loro solo affrontare il più vasto assortimento del mercato moderno. Inoltre, di volta in volta, nascono le tendenze della moda nel design degli interni, chiedendo l’abbandono delle porte interne a favore di archi o studi aperti in generale.

In tutta onestà, va notato che archi, una varietà di tende e schermi invece di porte per secoli apparivano periodicamente negli interni, ma non sono mai riusciti a diventare lo strumento principale dei designer. Mentre le porte interne belle e di alta qualità sono sempre rimaste l’elemento funzionale più importante della stanza e un elemento luminoso di interior design. In una parola, non puoi fare a meno delle porte tra le stanze e le altre stanze durante la revisione o la costruzione di una casa e dovrai scegliere tra strutture e prodotti in legno naturale dai suoi derivati, integrati da frammenti decorativi di plastica, vetro e altri materiali.

Soddisfare

  • Quali porte interne sono migliori?
  • Legno massiccio
  • Porte in legno massello
  • Porte in legno impiallacciato
  • Favo laminato e impiallacciato (masonite)

 

  • Come scegliere le porte interne
  • Quali porte interne sono migliori?

    La gamma di tipi e modelli di porte nel mercato moderno può confondere gli acquirenti più esigenti e quelli meno esigenti, contando su un budget limitato. I primi, vedendo porte esterne assolutamente identiche a prezzi significativamente diversi, non vogliono pagare in eccesso senza una ragione apparente. Altri, avendo una quantità relativamente piccola di denaro, non vogliono essere in una situazione nota con un mezzo che paga due volte. Per capire a fondo quali porte interne sono migliori, sia la prima che la seconda, è necessario capire quali tipi di porte offre oggi il mercato.

    Legno massiccio

    Le porte più costose di altissima qualità sono ideali per un edificio residenziale e locali per qualsiasi altro scopo. Le porte in legno naturale sono belle, resistenti e prestigiose. Se il produttore soddisfa i requisiti degli standard di stoccaggio del legno e del processo di produzione, il suo prodotto è accompagnato da un certificato di qualità adeguato e un periodo di garanzia impressionante.

    Come scegliere le porte interne

    Porte in legno realizzate in legno massello massiccio

    I principali vantaggi delle porte in legno naturale:

    • durata nel tempo;
    • rispetto dell’ambiente;
    • basso coefficiente di dilatazione lineare durante le fluttuazioni di temperatura;
    • alta insonorizzazione;
    • bassa conducibilità termica;
    • facilità di smaltimento.

    svantaggi:

    • la probabilità di difetti nascosti causati da difetti naturali del legno: nodi, tasche di catrame, microfessure;
    • igroscopicità, che porta alla deformazione del prodotto e ad un cambiamento della sua geometria in condizioni di elevata umidità;
    • infiammabilità.

    Gli svantaggi delle porte in legno naturale sono talvolta attribuiti alla loro suscettibilità a danni minori: scheggiature, graffi, microfessurazioni, che tuttavia sono facilmente riparabili. E l’alto prezzo di una serie di porte e telai da una gamma solida che va da 10-12 mila rubli giustifica pienamente l’eccellente qualità dei prodotti.

    Porte in legno massello

    Il prezzo più basso di questo tipo di porte interne rispetto agli analoghi di una matrice in legno massiccio è spiegato dal fatto che è molto più facile assemblare una tela da più elementi che selezionare legno massiccio per essa. Naturalmente, la tecnologia di fabbricazione del massiccio incollato può influire sull’aspetto del prodotto finito, manifestandosi in una colorazione irregolare della superficie dell’anta.

    La mancanza di porte di questo tipo:

    • colorazione irregolare dell’anta, dovuta al fatto che le sfumature dei suoi singoli frammenti possono differire in modo significativo l’una dall’altra.

    Dignità:

    • igroscopicità inferiore rispetto alla controparte in legno intero e, di conseguenza, migliore capacità di mantenere la geometria in condizioni di elevata umidità.

    Porte in legno impiallacciato

    Questo è il più grande gruppo di porte interne, che occupa principalmente segmenti di fascia media e bassa. Di norma, i produttori devono coprire le impiallacciature con ante realizzate in legno scadente di bassa qualità, il cui aspetto apertamente antiestetico deve essere nascosto.

    Può essere pezzi di pezzi di pino incollati non adatti per porte o scarti di altro legno, non adatti per la fabbricazione di massiccio incollato.

    Dignità:

    • prezzo abbordabile.

    svantaggi:

    • tendenza a deformarsi sotto l’influenza delle variazioni di temperatura ambiente;
    • la probabilità della stratificazione del legno e del peeling dell’impiallacciatura, non riparabili;
    • elevata probabilità di muffa e muffa a causa delle condizioni scadenti del legno utilizzato.
    Come scegliere le porte interne

    Porte in MDF

    Se la tecnologia per la produzione di pannelli truciolari basata sulla pressatura di una miscela di trucioli di legno e resine sintetiche è familiare al consumatore domestico di mobili per armadi e porte di appartamenti del modello anni ’60 -’80, i prodotti MDF sono apparsi sul nostro mercato solo alla fine degli anni ’90. L’essenza della tecnologia per la produzione di pannelli in MDF per la fabbricazione di mobili, porte, custodie di dispositivi acustici, ecc. consiste nella pressatura sotto vuoto di una miscela di fibra di legno polverizzata in polvere fine e resine di carbonio ecocompatibili. La tecnologia per la produzione di pannelli in MDF consente di dotare i prodotti finiti delle proprietà necessarie. La superficie delle porte in MDF può essere rivestita con impiallacciatura di legno pregiato o con un rivestimento laminato che imita la trama del legno naturale.

    Vantaggi delle porte in MDF:

    • aspetto presentabile;
    • prezzo competitivo;
    • durata nel tempo;
    • resistenza all’umidità;
    • bassa conducibilità termica;
    • alta resistenza al fuoco;
    • alto isolamento acustico;
    • resistenza del rivestimento e resistenza ai graffi e ai trucioli.

    Svantaggio:

    • grande gravità specifica dei prodotti finiti.

    Per escludere la possibilità di distorsioni delle porte dall’array MDF durante l’installazione e ulteriori operazioni, si consiglia di acquistare un array ingegneristico – un set di ante, telai e platb da un array MDF. Il costo di un array ingegneristico di altissima qualità appartiene al segmento della fascia di prezzo medio e ammonta a 8500-9500 rubli.

    Favo laminato e impiallacciato (masonite)

    Le porte interne leggere di classe economica sono una struttura in truciolare o telaio in MDF riempito con una lastra di cartone cellulare duro. La superficie del prodotto è laminata con pellicola PFH o impiallacciatura.

    vantaggi:

    • peso leggero;
    • prezzo abbordabile.

    svantaggi:

    • bassa resistenza strutturale;
    • fragilità del prodotto;
    • elevata igroscopicità;
    • isolamento a basso rumore;
    • infiammabilità.
    Come scegliere le porte interne

    Ante in laminato e impiallacciato cellulare (masonite)

    La vita utile delle porte cellulari (mezzanite) è progettata per 5-7 anni con un’attenta manipolazione. Non proteggono molto bene la stanza dal freddo, sono soggetti a danni lievi e medi e sono tutt’altro che adatti per ogni abitazione, ma possono essere utilizzati negli uffici e in alcuni altri edifici in cui il peso della struttura della porta è cruciale. Il costo delle porte cellulari è disponibile per una vasta gamma di clienti e ammonta a 600-2000 rubli, a seconda del design esterno.

    Pertanto, la conclusione è ovvia: contrariamente allo stereotipo prevalente, il materiale con cui sono realizzate le porte interne, ad esempio il legno naturale, non garantisce la loro alta qualità.

    Importante: la qualità impeccabile delle porte interne in legno naturale si ottiene osservando i regimi normativi di essiccazione e conservazione del legno, nonché tutte le fasi del processo, che è confermato da un certificato di qualità e un periodo di garanzia decente dal produttore.

    Naturalmente, ognuno decide autonomamente quali porte interne scegliere per la propria casa o ufficio, basandosi sul proprio gusto, budget e studiando attentamente le offerte di mercato. Eppure, prima della scelta finale dell’opzione migliore, è utile chiarire ancora una volta:

    1. lo scopo della stanza per la quale le porte vengono acquistate (abitazioni o uffici, stanze o un bagno, ecc.);
    2. quanto durano le porte acquistate;
    3. le proprietà più importanti delle porte, a seconda dello scopo della stanza: resistenza all’umidità, isolamento acustico, ecc .;
    4. La garanzia del produttore è importante per te.

    Le risposte a queste domande aiuteranno a chiarire le caratteristiche su cui è possibile salvare, se necessario, e infine a determinare il costo desiderato del prossimo acquisto. Se l’alta qualità della futura porta è un fattore determinante, prima di acquistarla non puoi preoccuparti di manipolazioni inutili e calcoli scrupolosi. Quando si pianifica il budget di acquisto, non dimenticare che il prezzo di una porta interna è costituito dal costo non solo dell’anta della porta, ma anche del telaio e degli accessori della porta, che sono spesso “dimenticati” dai venditori.

    Come scegliere le porte interne

    Per evitare fastidiosi errori nella scelta delle porte interne per una casa, un appartamento o un ufficio alla vigilia della ricerca dell’opzione migliore, è necessario:

    Come scegliere le porte interne

    Doppie porte scorrevoli all’interno

    1. Insieme al progettista d’interni o determina in modo indipendente il design delle porte future.
    2. Utilizzando un metro a nastro, misurare i parametri della porta: altezza, larghezza, spessore del muro.
    3. Chiarire il lato di apertura di ciascuna porta.
    4. Decidi il numero di porte interne a una o due ante.

    Armati di misure, puoi andare alla ricerca di porte, senza dimenticare quando scelgono alcune regole non scritte. Quindi, se la larghezza delle porte è nell’intervallo 80-90 cm, è possibile acquistare porte a battente in dimensioni standard. Con una larghezza di apertura di 90-110 cm, è facile ridurlo con il montaggio di schiuma alle dimensioni di una porta a battente standard. Se la larghezza corrispondente supera significativamente 110 cm, è meglio installare porte a battente o scorrevoli a doppia anta, che possono diventare una lussuosa decorazione degli interni.

    Con un budget limitato assegnato per l’acquisto di porte interne, non è consigliabile dividere l’acquisto in due o tre fasi. Si consiglia di acquistare contemporaneamente il numero di porte di un modello necessario per un appartamento o una casa, forse anche per motivi di economia, privilegiando le porte in MDF, piuttosto che da una solida gamma di legno naturale.

    Importante: diversi lotti di porte interne di un modello e un produttore possono variare leggermente in tonalità o accessori, per non parlare del fatto che qualsiasi modello può essere rimosso dalla produzione in qualsiasi momento. Le porte interne che si differenziano per l’ombra e i piccoli dettagli all’interno di una stanza sembrano ridicoli, mentre quelle eterogenee in genere violano l’integrità degli interni.

    Quando si sceglie il colore delle porte interne in legno, è necessario tenere conto del tono del parquet e dei mobili naturali o laminati. È auspicabile che l’ombra delle porte in legno sia più saturata delle tonalità del pavimento e dei mobili: in questo caso svolgeranno il ruolo di un elemento interno luminoso ed elegante.

    Come scegliere le porte interne

    Porte interne vetrate e “sorde” dello stesso modello

    Per salotti e cucine, di solito scelgono porte interne con frammenti di vetro smerigliato o trasparente, spesso a doppia anta: oltre alla loro funzione principale, svolgono contemporaneamente il ruolo di “seconda luce” per un ingresso troppo buio. Per un bagno, camere da letto e uno studio, le porte “non udenti” insonorizzanti e resistenti alla luce sono più adatte.

    I conservatori economici che installano porte interne per i decenni a venire dovrebbero preferire modelli MDF durevoli. Sono rispettabili a prezzi molto convenienti e ugualmente buoni sia per soggiorni e cucine in versione vetrata, sia per bagni e camere da letto nel “sordo”.

    Come scegliere le porte interne

    Una combinazione di colori inaspettata per una porta interna in muratura economica

    I giovani che amano i frequenti cambiamenti nell’interno circostante possono organizzare porte interne in cellulare (masonite) economiche. Sono venduti già dipinti in una varietà di colori o in generale con una superficie innescata preparata per la pittura. Se i proprietari non sono confusi dal basso isolamento acustico delle porte a soppalco, il loro principale vantaggio saranno le opportunità illimitate di sperimentare il colore e ottenere effetti sorprendenti a costi molto modesti..

    Il moderno mercato delle porte interne è in grado di soddisfare le esigenze dei clienti più esigenti che dispongono di budget dalla fascia più alta a quella economica. Inoltre, tutti possono solo decidere quali porte interne si riveleranno le migliori per lui, proprio come la vita di servizio dipenderà esclusivamente da un atteggiamento attento nei loro confronti.

    logo

    Leave a Comment