Pavimentazione

Modi efficaci per insonorizzare il pavimento di un appartamento: creare una barriera alla negatività del suono

Modi efficaci per insonorizzare il pavimento di un appartamento

In qualsiasi condominio, anche se costruito utilizzando le più moderne tecnologie, gli elementi strutturali del pavimento, a contatto con soffitti, pareti, tubi dell’acqua e del riscaldamento, diventano conduttori di suoni e rumori da gradini, mobili in movimento, oggetti che cadono. Qualsiasi stanza dell’appartamento, che si tratti di una camera da letto, un asilo nido, un home theater, un soggiorno o una cucina, deve rimanere privata per i proprietari e non creare disagio ai vicini, e l’insonorizzazione affidabile del pavimento in esso è una delle condizioni principali per garantire comfort. Per fare questo, viene posato uno strato di materiale fonoassorbente tra tutti gli elementi strutturali della casa e il pavimento, che smorza il rumore e ne impedisce la diffusione.

Soddisfare

  • Materiali insonorizzanti per il pavimento
  • Metodi di insonorizzazione per il pavimento
  • Rivestimenti in calcestruzzo galleggiante
  • Massetto a secco – isolamento del pavimento
  • Pavimenti prefabbricati – opzione di insonorizzazione

Materiali insonorizzanti per il pavimento

Il mercato delle costruzioni offre molti materiali naturali e sintetici, che garantiscono un buon isolamento acustico del pavimento e migliorano le caratteristiche acustiche della stanza. Tra i materiali fonoassorbenti a base di fibre naturali, i più popolari sono:

  • caolino e lana di basalto;
  • lana di roccia a base di varie rocce;
  • argilla refrattaria;
  • perlite espansa;
  • schiuma di vetro.
Lana minerale

La lana minerale è uno dei materiali isolanti più popolari che impediscono la penetrazione non solo del suono ma anche delle ondate di calore.

Oltre alle eccellenti proprietà di isolamento acustico, tutti i tipi di lana minerale per l’edilizia sono dotati di altre proprietà importanti nella costruzione:

  • resistenza al fuoco;
  • tenuta al vapore;
  • idrofobicità;
  • sicurezza ambientale;
  • durabilità.

Lo svantaggio della lana minerale è lo spessore delle lastre da esso da 25 mm, e quindi, nei casi in cui ogni centimetro dell’altezza della stanza è costoso, o per altri motivi tecnologici, un buon isolamento acustico del pavimento nell’appartamento è garantito con l’aiuto di materiali sintetici come:

  • schiuma di poliestere;
  • schiuma poliuretanica;
  • polipropilene;
  • schiuma di polietilene.
Schiuma poliuretanica

I materiali creati con poliuretano espanso impediscono perfettamente il passaggio della negatività del suono dovuta alla presenza nella struttura di un gran numero di “bolle d’aria” piene d’aria

La struttura dei materiali fonoassorbenti sono:

  • poroso;
  • perforato;
  • membrana.

Il gruppo poroso comprende il più popolare vetro espanso, calcestruzzo cellulare, pannelli in fibra di legno, tutti i tipi di lana per costruzioni. Per l’isolamento acustico delle strutture del pavimento, è necessario selezionare materiali con una porosità dell’80% e un diametro dei pori non superiore a 1 mm.

Materiale per isolamento acustico a membrana

Il materiale insonorizzante a membrana crea una solida barriera densa al passaggio delle onde sonore, la cui energia va a superare questo ostacolo

I materiali delle membrane includono quelli in cui si ottiene una diminuzione della potenza sonora a causa del dispendio di energia per superare le vibrazioni forzate. Si tratta di fogli di compensato, cartone spesso e spesso, tessuti insonorizzati.

Nei materiali perforati, la propagazione del suono è impedita da cavità e buchi pieni d’aria. Questi includono fogli di gesso perforato, cemento amianto, ecc..

Metodi di insonorizzazione per il pavimento

Il modo più moderno, efficiente, ecologico e facile da usare per ridurre il rumore negli appartamenti e negli edifici residenziali privati ​​è la progettazione del “pavimento galleggiante”.

Sistema

Sistema di pavimentazione flottante: il metodo di insonorizzazione più efficace

Ha ottenuto il suo nome perché la struttura del pavimento di questo tipo è composta da diversi strati e nessuno dei suoi elementi è in contatto con le superfici del pavimento e delle pareti, e quindi non si estende a loro e non riceve onde sonore da essi. Esistono tre tipi di “pavimento galleggiante”:

  • pavimentazione in calcestruzzo galleggiante;
  • massetti asciutti galleggianti;
  • rivestimenti per pavimenti prefabbricati galleggianti.

Rivestimenti in calcestruzzo galleggiante

Questo metodo è ideale per i casi in cui, oltre alle proprietà fonoassorbenti, sono richieste elevata resistenza ed elevate proprietà di isolamento termico della base ed elevata conducibilità termica del rivestimento del pavimento di finitura, ad esempio quando si installa un “pavimento caldo”.

Quando si posa un rivestimento galleggiante in cemento, i pavimenti in cemento sono coperti con uno strato di film impermeabile impermeabile, sul quale viene posato l’isolamento acustico del pavimento sotto il massetto, molto spesso lana minerale. È importante che lo strato di materiale fonoassorbente sia posato non solo sul pavimento di cemento, ma anche lungo il contorno della stanza, posando lungo le pareti del nastro perimetrale da esso. Pertanto, il massetto di cemento sembra galleggiare o librarsi indipendentemente dalla base e dalle pareti. La larghezza del nastro perimetrale dovrebbe essere maggiore dell’altezza finale della struttura del pavimento e, dopo il completamento del lavoro, il suo eccesso viene tagliato con un coltello affilato.

Versare la miscela di cemento su uno strato di lana minerale e rete di rinforzo

Versare la miscela di cemento su uno strato di lana minerale e rete di rinforzo

Una rete metallica di rinforzo viene posata sopra lo strato isolante, i fari vengono esposti e un massetto di cemento viene versato su di essi.

Suggerimento: in connessione con l’impostazione rapida della miscela di calcestruzzo, viene preparata in piccole porzioni e immediatamente versata, ma in una stanza è necessario eseguire un massetto per un giorno. In due o più fasi, per diversi giorni, è possibile riempire il massetto in locali con differenze di altezza del pavimento, mentre allo stesso tempo vengono lasciati giunti di temperatura di almeno 10 mm tra singoli frammenti di massetti.

Se ci sono pendenze e altri difetti sulla superficie della base, viene equalizzato con uno strato di argilla o sabbia fine espansa. Per evitare il cedimento del pavimento nel tempo, riempire il riempimento fino alla massima densità.

La pavimentazione finale può essere posata solo dopo che il massetto è completamente indurito, ovvero dopo 4-5 settimane. La progettazione di un campo galleggiante in cemento aumenta significativamente il carico sui pavimenti, il suo spessore riduce l’altezza della stanza e quindi il suo utilizzo non è sempre possibile e consigliabile.

Massetto a secco – isolamento del pavimento

Il massetto a secco è un modo efficace, rapido e facile da usare per creare un “pavimento galleggiante” e aumentarne le caratteristiche di isolamento acustico. Prima di realizzare l’isolamento acustico a metà di questa tecnologia, è necessario scegliere correttamente il materiale fonoassorbente. Le lastre di lana minerale hanno il più alto indice di riduzione del rumore dagli urti: con uno spessore di 20 mm, assorbono 46,5 dB.

Una barriera al vapore e lana minerale sono posate su una base di cemento e sulla parte superiore del riempimento, comprimendo densamente lo strato e allineandolo con i fari. Lungo il perimetro della stanza lungo le pareti, viene fissato un nastro perimetrale di materiale insonorizzante con uno spessore di 20 mm e un’altezza superiore allo spessore finale della futura struttura del pavimento. Il surplus viene tagliato con un coltello affilato dopo aver terminato il lavoro.

Posa di fogli di fibra di gesso su uno strato compatto di riempimento a secco

Posa di fogli di fibra di gesso su uno strato compatto di riempimento a secco

Le lastre in fibra di gesso vengono posate in due strati sopra lo strato di riempimento, assicurandosi che lo spazio tra la parete e la lastra sia di almeno 10 mm. Le piastre del secondo strato sono posate con uno spostamento rispetto al primo in modo che i loro giunti di testa non coincidano. Gli strati di fibra di gesso vengono incollati insieme con la colla PVA e quindi fissati con viti autofilettanti. La lunghezza della vite autofilettante deve corrispondere allo spessore dei due strati del rivestimento in modo che non vada oltre.

Questa opzione di costruzione di pavimenti insonorizzanti è molto popolare, poiché l’installazione viene eseguita senza l’uso di palchi in cemento e “bagnati”, tutti gli elementi della “pasta sfoglia” sono coinvolti nell’assorbimento acustico e puoi posare il pavimento di finitura immediatamente dopo aver posato l’ultimo foglio di fibra di gesso. Lo spessore della struttura del pavimento su un massetto asciutto non supera i 30-40 mm e quasi non riduce l’altezza della stanza.

Pavimenti prefabbricati – opzione di insonorizzazione

Questo tipo di “pavimento flottante” comprende pavimenti in laminato, parquet, pali di legno massiccio e altri rivestimenti simili dotati di un sistema di bloccaggio a scanalatura a punta..

Posa di un laminato su un supporto fonoassorbente

Posa di un laminato su un supporto fonoassorbente

Su una base perfettamente uniforme accuratamente preparata, il pavimento viene prima isolato con isolamento acustico sotto il laminato o il parquet, quindi i pannelli di copertura vengono montati su di esso con uno spazio di almeno 10 mm dalle pareti. Come isolamento acustico, vengono utilizzati schiuma di polietilene flessibile con un sistema a celle uniformi chiuse, schiuma di polistirene o materiali in fogli cellulosici, ma forniscono un effetto fonoassorbente minimo e svolgono un ruolo maggiore come substrato.

Supporto in sughero - efficace isolamento per laminato o parquet

Supporto in sughero – efficace isolamento per laminato o parquet

Per migliorare le caratteristiche di isolamento acustico di un pavimento galleggiante laminato o di legno, uno strato di sughero o una speciale membrana fonoassorbente Texaound viene posato sullo strato polimerico, uno strato di compensato viene posato su di esso e solo allora viene montato il pavimento di finitura. Lo spessore dello strato di isolamento acustico in tali sistemi non supera i 2-5 mm, il che non influisce affatto sull’altezza della stanza.

Importante: indipendentemente dal metodo di isolamento acustico della struttura del pavimento, i battiscopa devono essere fissati solo a una superficie: alla parete o al pavimento, posando una guarnizione di sughero o di gomma sotto di essa o nello spazio tra essa e la parete. In questo caso, non è consigliabile utilizzare le unghie, poiché il metallo è anche un conduttore del suono.

Ci auguriamo che tu sia convinto che l’insonorizzazione del pavimento con le tue mani sia un compito che può essere realizzato per chiunque abbia le capacità di costruzione di base. Devi solo essere paziente e scegliere il metodo migliore e il materiale fonoassorbente corrispondente e, al termine del lavoro, goderti la pace e la tranquillità nell’appartamento.

logo

Leave a Comment