Tetto

Regole di base per l’isolamento di coperture inclinate

La costruzione di una casa privata è accompagnata dalla comprensione dell’intero sistema di “piccole cose”, ciascuna delle quali influisce sul comfort futuro. Questa volta parleremo dell’isolamento termico del tetto. Naturalmente, il modo più semplice è affidare tutto il lavoro alla progettazione e all’installazione dell’isolamento agli specialisti. Tuttavia, la conoscenza delle regole e delle possibilità di base non ostacola il vero proprietario, è molto più facile rilevare gli errori dei costruttori nelle prime fasi, quando la loro correzione non è ancora passata nella categoria di “costruzione di nuovo”. Inoltre, l’isolamento del tetto a falde non è così difficile da capire, molti artigiani generalmente lo fanno con le proprie mani.

Soddisfare

  • Perché anche isolare il tetto?
  • Come isolare un tetto spiovente – teoria
  • Selezione dei materiali
  • Impermeabilità, è anche antivento
  • Isolamento per tetto a falde
  • Barriera di vapore

Perché anche isolare il tetto?

Le persone lontane dalla costruzione potrebbero non essere consapevoli dell’importanza dell’isolamento del tetto. Tuttavia, l’isolamento termico è davvero necessario – sia per ridurre il costo del riscaldamento della casa (in modo che la maggior parte del calore non vada verso il cielo), sia per rendere possibile l’attrezzatura del soggiorno in soffitta, e per aumentare la durabilità del tetto stesso (cioè tutti gli elementi coinvolti nella sua creazione ) E se la perdita di calore attraverso il tetto e l’attico residenziale non necessita di commenti, ecco un po ‘più di dettaglio sull’effetto dell’isolamento sulla durabilità. Con un tetto isolato “nudo”, otteniamo questo tipo di immagine:

  • il tetto ha una temperatura esterna, cioè nella stagione invernale da 0 a meno 20-30 gradi;
  • nella casa stessa, l’aria è calda e umida e quest’aria tende a salire (le leggi della fisica sanno tutto);
  • incontrandosi con un rivestimento freddo, l’aria si raffredda e l’umidità che ne deriva si condensa su travi, travi e altri materiali di copertura.

In totale, abbiamo superfici del tetto costantemente bagnate, che portano alla decomposizione del legno e alla corrosione delle parti metalliche. Cosa ne pensi: quanto durerà il tetto in tali condizioni? Quindi il riscaldamento è un must!

Come isolare un tetto spiovente – teoria

Il corretto isolamento del tetto è l’installazione della cosiddetta “torta” termoisolante di più strati che svolgono varie funzioni. Gli elementi principali della “torta” sono (dal basso verso l’alto):

  • il rivestimento interno dell’attico
  • vuoto d’aria
  • film barriera al vapore
  • isolamento
  • spazio d’aria di nuovo
  • protezione dall’umidità e dall’umidità con sufficiente permeabilità al vapore
  • e ancora il traferro
  • materiali di copertura esterni
Regole di base per l'isolamento di coperture inclinate

Disposizione a strati degli elementi di isolamento termico

Lo schema generale è sorprendentemente semplice, no? E quasi tutti possono seguire per garantire che il progetto sia coerente con quanto sopra.

Selezione dei materiali

La teoria è teoria, ma è tempo di passare alla pratica. E prima di tutto, devi selezionare tutti i materiali necessari, monitorando non solo i prezzi e la qualità, ma anche la compatibilità degli elementi. Considera le opzioni principali per i materiali di tutte e tre le categorie: idrobarriera, isolamento e barriera al vapore.

Impermeabilità, è anche antivento

Quando si sceglie un materiale per l’impermeabilizzazione, è necessario comprendere chiaramente a quali caratteristiche dovrebbe corrispondere. Quindi, una barriera idroelettrica affidabile dovrebbe:

  • trattenere l’acqua, impedendole di penetrare nel riscaldatore;
  • lasciare che il vapore dall’interno verso l’esterno, che potrebbe passare attraverso uno strato di isolamento termico;
  • possedere resistenza ed elasticità sufficienti per un funzionamento a lungo termine;
  • mantengono le loro proprietà in un ampio intervallo di temperature (da circa -40 a + 40 ° C), nonché quando esposti al vento e alle radiazioni ultraviolette.
Regole di base per l'isolamento di coperture inclinate

Protezione dal vento e dall’umidità – membrane di diffusione “respiranti”

Prima di andare all’approvvigionamento, vale la pena considerare più in dettaglio le varie opzioni di protezione dall’umidità che sono attualmente disponibili sul mercato delle costruzioni. Le seguenti specie sono considerate le più comuni (a prezzi crescenti):

  • quelli arrotolati – con una dozzina di varietà di materiale per coperture, di cui il materiale per coperture in euro e vetro è sempre più popolare, in quanto possono essere facilmente ancorati saldamente a causa della possibilità di saldare saldamente le giunture (giunti);
  • film – molte varianti legate a due categorie: polietilene e polipropilene (sono spesso chiamati impermeabilizzazione) e nel secondo caso, durante la posa, è necessario monitorare attentamente l’orientamento corretto della permeabilità all’umidità dei lati, ma – un vantaggio – nei film moderni ai bordi spesso è già presente nastro biadesivo, che è conveniente per fissare i pannelli;
  • membrane di diffusione – materiali “respiranti” che permettono all’umidità di passare solo verso l’esterno.

Tutti i materiali presentati sono coerenti con le caratteristiche sopra, bene, più o meno. Quindi scegli in base alle tue richieste e al tuo portafoglio.

Va ricordato che quando si installa la barriera idraulica, la tenuta è importante: il materiale dovrebbe avvolgere le travi e tra loro dovrebbe essere attaccato con un leggero abbassamento (curva massima – non più di 2 cm nel punto più basso)

Isolamento per tetto a falde

Per l’isolamento, diamo anche la funzionalità necessaria. Il materiale isolante termico di alta qualità dovrebbe avere le seguenti qualità:

  • bassa conduttività termica, a causa della quale viene immagazzinato il calore all’interno della casa (più basso è questo indicatore, più sottile è lo strato isolante);
  • la capacità per lungo tempo (cioè fino alla fine della vita utile) di mantenersi in forma;
  • densità ottimale – un pesante isolamento sotto il suo stesso peso impasta rapidamente, perdendo le sue qualità utili;
  • resistenza alle temperature estreme;
  • sicurezza antincendio;
  • rispetto dell’ambiente – l’isolamento deve essere chimicamente resistente e biologicamente inerte sia nello stato normale che quando riscaldato;
  • la durata della vita utile (pur mantenendo tutte le caratteristiche utili)
Regole di base per l'isolamento di coperture inclinate

Isolamento per tetti a falde – lana di basalto

In linea di principio, ci sono molti materiali che soddisfano tutte le proprietà specificate, soprattutto se si tiene conto di marchi diversi. Tuttavia, molto spesso nell’isolamento termico del sottotetto del tetto, vengono utilizzate due categorie di isolamento:

  • lana minerale (basalto)
  • lana di vetro

Entrambi gli isolamenti termici sono prodotti in rotoli e lastre, la cui larghezza corrisponde alla distanza inter-ringhiera standard. Pertanto, il calcolo e la posa dell’isolamento è la fase più semplice nella formazione della “torta” del tetto.

Va ricordato che l’installazione di materiali per l’isolamento termico viene eseguita in modo tale che non ci siano spazi tra le strutture di supporto e l’isolamento: la tenuta del raccordo eliminerà la formazione di ponti freddi

Barriera di vapore

I requisiti per la barriera al vapore sono molto simili a quelli indicati per l’idrobarriera, ad eccezione di un articolo. Il materiale barriera al vapore deve soddisfare le seguenti caratteristiche:

  • se possibile completa impermeabilità all’umidità e al vapore;
  • molta forza;
  • sufficiente elasticità;
  • stabilità della temperatura annuale.
Regole di base per l'isolamento di coperture inclinate

Materiali barriera al vapore

Molti credono (e non senza ragione) che un normale film di polietilene denso nella sua qualità corrisponda pienamente all’elenco sopra. Tuttavia, voglio espandere un po ‘di informazioni sulla barriera al vapore. Quindi, la scienza moderna offre una buona selezione di materiali a membrana:

  • con uno strato riflesso (riflettente) – ha una maggiore resistenza al vapore e al calore, quindi è più adatto per l’uso in soffitte tipo appartamento (con soggiorni, una cucina e un bagno)
  • con permeabilità al vapore limitata (trasmissione del vapore (Sd) nell’intervallo 2-4 m) – differisce nella capacità di diffusione, il che rende possibile eliminare l’umidità residua in ambienti dove non c’è vaporizzazione costante (cioè, in cui le persone non vivono permanentemente)
  • con permeabilità al vapore variabile – modifica la capacità di trasmettere il vapore in base all’umidità (da Sd = 5 m allo stato secco a Sd = 0,2 m sul bagnato), che consente di non creare uno spazio d’aria tra la membrana e il rivestimento interno dell’attico

Ora puoi scegliere il tipo di materiale che si adatta meglio ai tuoi desideri, quindi provaci.

Va ricordato che la barriera al vapore (così come la protezione dall’umidità) dovrebbe essere il più stretta possibile, quindi il materiale deve essere fissato attraverso gli elementi portanti vicino all’isolamento e i pannelli devono essere posti uno sopra l’altro con una sovrapposizione minima di 10 cm e incollati usando gli accessori più convenienti – nastro biadesivo, colla o nastro adesivo

Come promesso, niente di complicato. Ma ora puoi facilmente controllare il lavoro dei progettisti di tetti o persino installare in modo indipendente l’isolamento del tetto. Routine di costruzione di successo!

logo

Leave a Comment