Fornitura d'acqua

Tubi per l’approvvigionamento idrico – tipi e caratteristiche, metodi di isolamento termico delle tubazioni

La scelta dei tubi è molto ampia e molte persone hanno una domanda: quali tubi sono migliori per l’approvvigionamento idrico? Per determinare questa diversità, è necessario tenere conto dei seguenti parametri: temperatura, natura del mezzo, durata richiesta, pressione nei tubi di approvvigionamento idrico e capacità finanziarie. Dopo aver letto questo articolo, tutti saranno in grado di scegliere l’opzione più adatta a lui. Convenzionalmente, i tubi per l’approvvigionamento idrico sono divisi in 3 gruppi: metallo-polimero, polimero e metallo.

Soddisfare

  • Tubi metallici: pro, contro
  • Tubi d’acciaio standard
  • Tubi in acciaio inossidabile
  • Tubi di rame per l’approvvigionamento idrico

 

  • L’era delle tubazioni polimeriche
    • 1a generazione – Tubi in PVC (cloruro di polivinile)
    • 2a generazione – tubi in polietilene per l’approvvigionamento idrico
    • 3a generazione – tubi in polipropilene
    •  

    • Tubi metallo-polimero: una simbiosi di virtù
    • Come isolare l’approvvigionamento idrico?
    •  

      Tubi metallici: pro, contro

      I loro vantaggi comuni sono l’elevata resistenza e la “resistenza all’ossigeno di riferimento”.

      Tubi d’acciaio standard

      Tubi di acciaio

      I tubi in acciaio sono affidabili ma non protetti dalla corrosione

      I principali vantaggi:

      • Disponibilità;
      • Economicità relativa;
      • Molta forza.

      I principali svantaggi:

      • Mancanza di protezione dalla corrosione interna ed esterna;
      • Elevato lavoro di assemblaggio.

      Di conseguenza – crescita eccessiva del diametro interno, perdite, acqua arrugginita, ecc. I tubi in acciaio secondo SNiP devono essere sostituiti ogni 25 anni.

      L’assemblaggio viene effettuato mediante saldatura a gas o elettrica, nonché utilizzando connettori filettati standard con guarnizione (traino, sigillante, ecc.).

      Tubi in acciaio inossidabile

      I principali vantaggi:

      • Bellezza;
      • Affidabilità.

      Il meno principale:

      • Alto prezzo;
      • L’alto costo di installazione.

      Di conseguenza, tali tubi non sono molto richiesti..

      Tubi di rame per l’approvvigionamento idrico

      Tubi e raccordi in rame

      I tubi e i raccordi in rame sono resistenti, ma non applicabili ai sistemi idrici che forniscono acqua ad alta acidità

      I principali vantaggi:

      • Bellezza;
      • Affidabilità;
      • durata nel tempo;
      • La capacità di resistere a qualsiasi temperatura della fornitura di acqua calda;
      • Resistenza agli effetti corrosivi di cloro e ozono;
      • Alta duttilità del materiale. I tubi non sono solo malleabili per modellare i cambiamenti, ma sono anche in grado di non diventare fragili a basse temperature;
      • Funzionamento senza problemi a lungo termine (da cinquanta a cento anni);
      • Resistono a un singolo congelamento e con danni ripetuti il ​​minimo.

      I principali svantaggi:

      • Non è raccomandato per l’uso in sistemi con acqua eccessivamente acida, con molte impurità meccaniche solide o con un’alta portata di acqua;
      • Il montaggio viene eseguito mediante saldatura capillare ad alta temperatura, connessioni filettate o raccordi a pressare.

      L’era delle tubazioni polimeriche

      Oggi c’è una tendenza al rialzo costante nella domanda di questi tubi. Ciò è dovuto ai seguenti innegabili vantaggi dei materiali polimerici:

      • Resistenza alla corrosione;
      • Basso peso;
      • Nessun deposito sulle pareti;
      • Le piccole perdite di carico per attrito sono piccole;
      • Non ha paura dell’azione delle correnti vaganti;
      • Resistenza a molti composti chimici;
      • Bassa conduttività termica.

      svantaggi:

      • Permeabilità all’ossigeno;
      • Intolleranza all’esposizione diretta alla luce solare;
      • Perdita di forza a seconda del carico e del tempo;
      • Inapplicabilità nei sistemi di approvvigionamento idrico antincendio;
      • Sono necessarie attrezzature speciali di montaggio e saldatura;
      • Hai bisogno di protezione da danni accidentali (compresi i roditori).

      Nel mercato delle costruzioni domestico, vengono offerti tubi in plastica di 3 generazioni:

      1a generazione – Tubi in PVC (cloruro di polivinile)

      Tubi in PVC

      I tubi in PVC sono economici e pratici

      I principali vantaggi:

      • Molta forza;
      • Resistenza chimica;
      • Resistenza all’abrasione.

      I principali svantaggi:

      • Aumento della tossicità;
      • infiammabilità.

      Nei paesi europei, tali tubi per l’acqua fredda non vengono praticamente utilizzati. Vengono utilizzati principalmente nei sistemi di depurazione domestici..

      2a generazione – tubi in polietilene per l’approvvigionamento idrico

      Tubi di polietilene

      I tubi in polietilene sono utilizzati principalmente per l’organizzazione di sistemi di approvvigionamento di acqua fredda.

      L’industria produce 2 tipi di polietilene: LDPE ad alta pressione e HDPE a bassa pressione. I tubi in HDPE per l’approvvigionamento idrico sono un’ottima alternativa ai tradizionali tubi metallici per l’approvvigionamento idrico. Questa è una soluzione moderna ad alta tecnologia ai problemi della costruzione di sistemi di approvvigionamento idrico. Sono facilmente collegabili a tubi di qualsiasi altro materiale. Il costo di tali tubi è piccolo.

      I principali vantaggi dei tubi in polietilene:

      • Resistenza alle basse temperature fino a -20 ° C.

      I principali svantaggi:

      • Alle alte temperature, la forza del polietilene diminuisce e diventa plastica viscosa;
      • Dalla luce solare diretta, il materiale invecchia rapidamente..

      Di conseguenza, questi tubi non vengono utilizzati per l’approvvigionamento di acqua calda..

      Tubi in polietilene reticolato

      I principali vantaggi:

      • Grande forza;
      • Maggiore resistenza alla temperatura.

      I principali svantaggi:

      • Non adatto alla saldatura.

      Di conseguenza, tali tubi possono essere utilizzati per l’approvvigionamento di acqua calda..

      3a generazione – tubi in polipropilene

      Tubi Di Polipropilene

      Tubi in polipropilene: una combinazione delle migliori caratteristiche tecniche

      • Longevità fisica;
      • Nessuna pittura richiesta;
      • Bassa conducibilità termica;
      • Peso leggero;
      • Mancanza di conduttività elettrica;
      • Mancanza di corrosione chimica;
      • Installazione semplice: l’installazione di tali tubi è da due a quattro volte più rapida rispetto ai tubi in acciaio;
      • Non sensibile a depositi di calcare, solventi, acidi o altri prodotti chimici;
      • Resistenza chimica. Il polipropilene non influisce sulla qualità dell’acqua;
      • Isolamento acustico (perdite d’acqua e rumore del colpo d’ariete non causano risonanza).
      Il dispositivo di un tubo di plastica

      Il dispositivo di un tubo di plastica

      Tubi metallo-polimero: una simbiosi di virtù

      Combinano le migliori qualità di tubi in plastica e metallo, ma allo stesso tempo sono privi della maggior parte delle loro carenze. Sono composti da più strati:

      • Esterno: polietilene reticolato, resistente ai raggi ultravioletti;
      • Medio – tubo di alluminio con uno spessore della parete di 0,2-2 mm, saldato lungo la lunghezza della sovrapposizione o del calcio;
      • Strato interno.

      Tali tubi possono essere piegati, dopo di che mantengono la loro forma. E grazie alla loro elevata resistenza, tali tubi resistono a pressioni fino a venti MPa e temperature fino a 95 ° C. La gamma di diametri di questi prodotti è piuttosto ampia, da 14 a 110 mm.

      Isolamento del tubo

      Il polistirene espanso è il materiale più richiesto per l’isolamento termico dei tubi dell’acqua

      Come isolare l’approvvigionamento idrico?

      I riscaldatori in fibra di vetro vengono utilizzati per l’isolamento di tubi in metallo-plastica. Quando si isola la lana di vetro, è necessario un isolante esterno aggiuntivo: materiale laminato, ad esempio fibra di vetro o ruberoid.

      Il polistirene espanso (polistirolo) è il materiale più comune per l’isolamento domestico dei tubi dell’acqua. Il guscio isolante in polistirene espanso viene utilizzato sia con un rivestimento esterno che senza di esso; l’accatastamento dei vassoi è opzionale. L’uso del polistirolo è progettato per un uso ripetuto.

      I riscaldatori di basalto sono cilindri realizzati in materiale isolante. L’ovvio vantaggio è la facilità di installazione dei cilindri. Lo svantaggio è che il loro costo non è affatto il più basso. Gli strati di rivestimento protettivo sono realizzati in fogli isolanti, materiali di copertura o vetrati.

      Tutti i moderni materiali termoisolanti per il riscaldamento dei tubi dell’acqua hanno un principio generale di azione: l’aria, che si trova nello spazio dell’isolamento, funge da isolante termico. Pertanto, la scelta dell’isolamento termico dipende solo dalla posizione dei tubi e dalla facilità di installazione.

      logo

      Leave a Comment