Condizionata

Climatizzazione o aria condizionata: come fare la scelta giusta?

Climatizzatore o aria condizionata

Una varietà di dispositivi tecnici per il riscaldamento e il raffreddamento degli alloggi sono entrati a lungo e saldamente nelle nostre vite. Radiatori, riscaldatori, condizionatori d’aria, riscaldamento a pavimento, ionizzatori e umidificatori. Ci sono molti dispositivi, ma ci sono ancora più pulsanti che li accendono e regolano il loro lavoro. L’aria condizionata può parzialmente far fronte alla creazione di un microclima favorevole, ma i suoi “orizzonti” non sono sufficienti: si raffredderà in estate, ma difficilmente farà caldo in inverno. Ma il sistema di “controllo del clima” sembra essere in grado di fare tutto. Vale la pena capire qual è meglio, climatizzazione o aria condizionata? Considereremo questo problema da tutti i lati: sia tecnico che finanziario.

Soddisfare

  • Che cos’è un buon condizionatore d’aria convenzionale?
  • Controllo intelligente del clima: ciò che amano?
  • Come fare una scelta, facciamo un bilancio

Che cos’è un buon condizionatore d’aria convenzionale?

Non parleremo della potenza, dell’efficienza energetica e di altre caratteristiche dei condizionatori d’aria: sono tutti diversi e dipendono dal produttore dell’apparecchiatura, dalla sua classe, dai costi, ci concentreremo solo su quei parametri che chiariscono chiaramente se il condizionatore d’aria è buono in termini di creazione di un’atmosfera favorevole in casa.

Buona! Soprattutto in estate, quando fuori bordo + 30 + 35 ° С, l’asfalto si scioglie e l’acqua nelle fontane bolle. Puoi tranquillamente impostare una temperatura confortevole per la vita e dedicarti alle faccende domestiche. La temperatura ottimale, tra l’altro, in tale situazione sulla strada è di 20-22 ° C.

Aria condizionata nell'appartamento

L’aria condizionata è un ottimo modo per rinfrescarsi nella calura estiva, ma in inverno non dovrebbe essere attivata per il riscaldamento delle stanze

I condizionatori inverter, ovvero questo tipo di sistemi split, sono ora venduti con il botto, possono mantenere autonomamente la temperatura impostata anche se la temperatura esterna cambia bruscamente durante il giorno. Cioè, quasi non richiedono la partecipazione umana, tranne forse accendere e spegnere.

Oltre a raffreddare le stanze, il condizionatore d’aria può anche riscaldarle, tuttavia è improbabile che sarà in grado di far fronte a questa missione nel gelido inverno. Autunno e primavera, non importa dove tu vada.

In bassa stagione, i condizionatori d’aria fredda-calda o, come vengono anche chiamati, i condizionatori d’aria reversibili possono sostituire un riscaldatore ad olio tradizionale. Ma ce n’è uno MA! Tali sistemi divisi funzionano per il riscaldamento solo a temperature positive per strada, sebbene alcuni modelli possano far fronte alla missione assegnata loro a -5 ° C. È vero, ci sono speciali condizionatori termici progettati per un funzionamento efficiente ad una temperatura di -25-30 ° C, ma un tale piacere non è economico.

Riassumere. I condizionatori d’aria sono in grado di raffreddare e riscaldare. Gestiscono perfettamente la prima funzione, dalla seconda alla delicata “qualità C” e persino non tutte.

Controllo intelligente del clima: ciò che amano?

La differenza principale tra un condizionatore d’aria e il controllo del clima è che non sa come pensare. Il controllo del clima sa come e come! Unisce il lavoro di un gran numero di elettrodomestici: condizionatori d’aria, ionizzatori, deumidificatori e umidificatori, ventilazione di mandata e di scarico, radiatori, sistemi di riscaldamento a pavimento. Per controllare il funzionamento di tutta questa tecnologia, un telecomando non sarà sufficiente. Qui hai bisogno di un computer in grado di combinare i dispositivi in ​​uno. Grazie a lui, sarà possibile impostare un programma specifico che manterrà un microclima favorevole in casa e la temperatura dell’aria, il livello della sua umidità e la saturazione degli ioni possono variare durante il giorno.

Ad esempio, durante il giorno in cui nessuno è a casa, il sistema manterrà la temperatura ottimale di + 20 + 22 ° C e di notte, quando tutti dormono e è richiesta una grande quantità di aria fresca fresca, la temperatura stessa scenderà a +18 ° C.

Controllo del clima per la casa

Il sistema di controllo del clima affronta molte preoccupazioni: porterà freschezza, riscalderà in inverno e pulirà l’aria

Un singolo sistema, abbinato a più dispositivi, controlla:

  • temperatura ambiente
  • umidità dell’aria
  • ventilazione
  • sistema di riscaldamento
  • ionizzazione, filtrazione, ozonizzazione dell’aria.

Per facilità di gestione, massimi benefici per la salute e risparmio energetico, il funzionamento del sistema di controllo del clima può essere “strutturato” in un quadro o uno scenario specifico. Ad esempio, è possibile impostare singoli parametri per ogni stanza della casa, scegliendo l’opzione più adatta per una camera da letto, cucina, scuola materna, soggiorno. È possibile “forzare” il sistema a scegliere autonomamente le fonti di calore e il loro livello di potenza. È possibile programmare ulteriori studi e analisi della situazione meteorologica. In generale, la massa di opportunità.

Controllo climatico

Il controllo del clima può essere eseguito sul touchscreen. Qui è possibile impostare vari parametri di temperatura, umidità, grado di ionizzazione.

Come puoi vedere, il controllo del clima ha molti vantaggi che ci consentono di trarre conclusioni inequivocabili: un sistema intelligente è molto più efficiente di un condizionatore d’aria tradizionale.

Come fare una scelta, facciamo un bilancio

Apriremo tutte le carte contemporaneamente: il controllo del clima è molto più costoso di un condizionatore d’aria domestico. Anche se molto probabilmente lo sai già. È vero, è improbabile che tu realizzi la differenza di denaro che distingue l’aria condizionata e il controllo del clima l’uno dall’altro..

E ora in modo più dettagliato. Il prezzo del controllo del clima è una cifra effimera che non può essere riconosciuta in questo modo. Consiste di molti elementi costitutivi: dalle condizioni del compito fissato dal proprietario dell’appartamento, dalla quantità di attrezzature integrate nel sistema, dalla lontananza dei dispositivi l’uno dall’altro. Tuttavia, è ancora possibile chiamare cifre approssimative.

Ad esempio, i sensori di temperatura costano da 200 a 500 euro al pezzo (tra l’altro, potrebbero richiedere diversi), un pannello a parete con un pannello di controllo – 500-700 euro, un modulo relè – da 200 a 1000 euro. Aggiungi qui il costo di tutte le apparecchiature: condizionatori d’aria, ionizzatori, riscaldatori, radiatori, ecc. Inoltre, non tutti i dispositivi possono essere integrati liberamente nel sistema di climatizzazione: la maggior parte dei dispositivi tradizionali non ha un modulo di controllo integrato e quelli che ne costano almeno $ 600-700. Ecco una tale aritmetica.

Per quanto riguarda i condizionatori d’aria, il loro prezzo varia da $ 100 a $ 700. A questo proposito, il vantaggio sul lato dei sistemi divisi!

Naturalmente, la sostituzione del condizionatore d’aria con il climatizzatore sarà molto costosa, poiché questa quantità comprende i dispositivi, la loro connessione e l’installazione del sistema stesso. Tuttavia, il valore in questo caso non è determinato dal costo delle apparecchiature, ma dalla qualità della vita che riceverai dopo aver acquisito un sistema di controllo climatico intelligente.

logo

Leave a Comment