Pavimentazione

Il pavimento grezzo in una casa di legno: la scelta del metodo e delle regole del dispositivo

Indubbiamente, una base eseguita qualitativamente garantisce la longevità del pavimento, la sua resistenza, resistenza all’usura ed caratteristiche estetiche. Può essere una costruzione su tronchi, un pavimento con regolazione in altezza, cemento o massetto a secco. In ogni caso, i materiali devono rispettare i parametri funzionali di una particolare stanza. Pertanto, il pavimento grezzo in una casa di legno deve essere attrezzato, aderendo a determinate regole, che saranno discusse.

Soddisfare

  • Quello che viene chiamato un pavimento grezzo
  • Dispositivo al piano inferiore
  • Pavimenti in legno
  • Piano regolabile
  • Massetto – bagnato e asciutto

 

  • Rivestimento alla rinfusa: una soluzione moderna
    • Strato intermedio – garanzia a lungo termine
    •  

      Quello che viene chiamato un pavimento grezzo

      Il pavimento grezzo è un concetto piuttosto ampio, che non ha una definizione inequivocabile. È a causa dell’errata interpretazione che molto spesso si crea confusione.

      Ad esempio, il pavimento grezzo è la base per la posa di laminato, linoleum, parquet. Fondamentalmente, il pavimento è organizzato da fogli (OSB, truciolare, compensato), nonché da pannelli posati su tronchi. Lo scopo principale di tale piano è livellare il piano di base e distribuire il carico.

      Materiali in fogli - pavimento grezzo

      Materiali in fogli

      Questo termine è anche chiamato lo strato inferiore di un pavimento a doppia doga, usato con una rara disposizione di travi e tronchi. Allo stesso tempo, le assi del sottofondo sono poste in diagonale. A causa della multidirezionalità delle fibre, tale rivestimento combinato guadagna ulteriore resistenza.

      Ma esiste un altro concetto di pavimento grezzo: lo strato inferiore della doppia sovrapposizione isolata. Tale passerella svolge le funzioni di mantenimento dell’impermeabilizzazione e dell’isolamento.

      Dispositivo al piano inferiore

      Il pavimento è una specie di valigia con un doppio fondo, perché sotto lo strato esterno c’è una base chiamata “pavimento grezzo”. Il risultato finale dipende direttamente dallo stato di questo rivestimento di base: un tubercolo, una leggera curvatura o altri difetti si manifesteranno inevitabilmente sul lato anteriore in futuro. Pertanto, il semplice livellamento non è sufficiente, è necessario eseguire il processo di costruzione in modo che il sottofondo “rimanga fermo”, cioè non si spezzi, non si sbuccia e non si rompa in pezzi.

      Pavimento grezzo

      Va notato che la creazione di un pavimento forte, stabile e persino ruvido non è un compito facile, ma può essere fatto. È vero, fino a poco tempo fa, questo processo era considerato quasi la fase di riparazione più lunga e laboriosa. Fortunatamente, le nuove tecnologie hanno cambiato radicalmente la situazione, perché le miscele di edifici specializzati hanno semplificato la costruzione del sottofondo. La qualità del livellamento ha raggiunto un livello più elevato, ma il massetto in sabbia di cemento non può essere scontato. La loro carta vincente principale è a basso costo (nella maggior parte dei casi, la sabbia viene utilizzata per il livellamento tradizionale). Se approfondisci l’essenza del problema e conduci un’analisi comparativa, puoi capire che il vantaggio è piccolo: il pavimento in cemento-sabbia presenta diversi svantaggi. E lo strato di livellamento dalla miscela dell’edificio è un passo avanti: non ha bisogno di rinforzi in acciaio, non si restringe, non si sbuccia, non si spezza e inoltre si fissa e indurisce rapidamente.

      Importante: si osserva anche l’attuale norma delle deviazioni (non più di 2 mm su 2 m di superficie), ma soggetta all’attuazione incondizionata delle istruzioni.

      Un pavimento ruvido è una raccolta di strati che forniscono una base uniforme e solida per il rivestimento di finitura. Consiste in:

      • massetto: viene eseguito nel caso in cui sia necessario allineare la base e nascondere i fili;
      • impermeabilizzazione – impedendo la penetrazione dell’acqua attraverso il pavimento;
      • lo strato sottostante – creando un carico uniforme;
      • strato – un collegamento con il piano sottostante;
      • isolamento termico e acustico.

      Pavimenti in legno

      Oggi è, sebbene non la tecnologia più popolare, ma nota. Tronchi: barre di legno o di plastica, che si trovano rigorosamente in orizzontale.

      ritardi

      Il pavimento sui tronchi è una costruzione tradizionale per edifici in legno, che fornisce ventilazione e la possibilità di posare nello spazio di comunicazione sotterraneo

      Il loro principale vantaggio è l’assenza di processi a umido e, grazie al traferro, il pavimento in legno non marcisce, è ventilato e può essere utilizzato razionalmente per le applicazioni di posa.

      Importante: si consiglia di riempire la distanza tra le barre con materiali insonorizzanti..

      L’installazione del pavimento sui tronchi ha le sue sfumature:

      • la distanza tra ritardi adiacenti è osservata – 40 cm;
      • livellamento corretto e preciso del pavimento (pendenza zero);
      • uno spazio al muro (2-3 cm) – in futuro sarà coperto da una battiscopa;
      • sui tronchi è attaccata la cassa, in alto – un foglio di compensato o una piastra OSB;
      • l’opzione migliore per la posa – svitando, come se fosse in muratura;
      • il bordo del compensato è rinforzato con uno spazio di 2 mm, cioè entrambi i fogli dovrebbero essere sul registro. Questo principio elimina il cigolio;
      • se lo spessore del compensato non è sufficiente, viene posato un altro strato;
      • il compensato alle estremità e dal lato del ritardo è trattato con un antisettico.

      Piano regolabile

      Questo è un modo abbastanza nuovo di creare un rivestimento ruvido ed è molto rilevante nel caso in cui sia necessario aumentare il livello del pavimento di 2-12 cm. Il suo dispositivo è caratterizzato da una semplice installazione e da una costruzione semplice. Tali pavimenti vengono utilizzati non solo nelle case private, anche negli uffici, inoltre sotto di essi è possibile nascondere in modo affidabile le comunicazioni e montare l’isolamento acustico e termico. Molto spesso, il pavimento regolabile viene utilizzato dove si verificano grandi differenze di altezza, perché in altri modi è difficile livellarli.

      Pavimento grezzo

      Pavimento regolabile: un moderno antenato del pavimento sui tronchi, che consente di costruire rapidamente un pavimento ruvido

      Come realizzare un pavimento grezzo di questo tipo? L’idea è questa: i fori sono realizzati in compensato e le boccole di plastica (con filettatura interna) sono inserite lì. Tasselli metallici, chiodi, sono fissati al cemento attraverso i bulloni del rack. Il compensato con le boccole viene posizionato sui bulloni del rack, mentre i bulloni possono essere ruotati abbassando e sollevando i fogli, cioè livellando la superficie.

      Massetto – bagnato e asciutto

      Questa opzione è la più comune, il massetto è bagnato (cemento) e asciutto. Quest’ultimo è il backfill, che è una struttura multistrato. In primo luogo, l’isolamento dell’umidità e dell’umidità (utafol, film plastico, isospan) viene posizionato sulla superficie, che viene fissata con nastro adesivo da costruzione. Quindi uno strato di riempimento a secco viene distribuito in uno strato di 30-50 mm, può essere espanso argilla, scorie a grana fine, sabbia perlite espansa. Una cucitura di materiali elastici è realizzata lungo il perimetro del pavimento, compensano l’espansione termica della base ed escludono i ponti del suono.

      Pavimento grezzo

      Dopo aver installato il massetto a secco, è possibile procedere immediatamente alla pavimentazione

      Lo strato superiore di tale massetto è costituito da pannelli di compensato, lastre di gesso, OSB, truciolare, moduli pronti con polistirene espanso. I fogli sono impilati in due strati e fissati con colla e viti autofilettanti, ma sempre con uno spostamento dei giunti. La fase finale – posa del rivestimento di finitura.

      Importante: un massetto prefabbricato fatto di assi di legno è rivestito con un ritardante di fiamma.

      I vantaggi di un riempimento a secco sono evidenti: velocità, possibilità di installazione in qualsiasi momento dell’anno, praticità e buona compensazione per eventuali irregolarità del pavimento.

      Pavimento grezzo - massetto di cemento

      Massetto di calcestruzzo colato – un processo che richiede tempo e manodopera considerevoli, ma rilevante a causa dell’economia

      Il massetto in cemento classico è un’opzione più tradizionale, poiché i materiali sono economici e pubblici. Non è difficile realizzare un pavimento così ruvido con le tue mani (a terra):

      • pulizia della base di detriti;
      • manomettere;
      • posa dello strato sottostante – pietrisco (spessore dello strato 10 cm) e sua ulteriore compattazione;
      • riempimento di sabbia (spessore 10 cm) e simili tamponamento;
      • installazione di calore e impermeabilizzazione – protezione del pavimento dall’umidità;
      • applicazione di malta cementizia o gesso;
      • allineamento delle regole.

      Dopo aver eseguito queste fasi di lavoro, il massetto dovrebbe asciugarsi. L’asciugatura può durare una settimana o un mese, tutto dipende dallo spessore dello strato.

      Il massetto classico consente di compensare differenze significative di altezza (fino a 3 cm), forma una superficie rigida, più adatta per la finitura con linoleum, laminato, gres porcellanato. Ma a causa della trama ruvida, è impossibile ottenere uno strato perfetto e uniforme, quindi viene utilizzato uno strato aggiuntivo: lo strato di finitura (miscele autolivellanti).

      Rivestimento alla rinfusa: una soluzione moderna

      Tra le nuove tecnologie, non si può non menzionare il pavimento sfuso – una miscela di cemento, materiali polimerici (resine sintetiche, poliuretano), componenti di rinforzo che impediscono la formazione di fessurazioni microscopiche. Inoltre, il massetto di sgrossatura e finitura in questo caso è un processo e questo rappresenta un vantaggio significativo.

      Pavimento sfuso

      Rullo ago – livella la superficie del pavimento sfuso

      Il processo di creazione di un pavimento sfuso consiste nel riempire la base con una miscela fluida, che viene livellata con un rullo dell’ago per rimuovere le bolle d’aria.

      Rispetto al massetto in calcestruzzo, il pavimento polimerico è più sottile, quindi il tempo di asciugatura è ridotto. Di norma, questo indicatore è indicato sulla confezione e dura al massimo 2 settimane.

      Strato intermedio – garanzia a lungo termine

      La struttura di qualsiasi pavimento, in particolare ricoperto da un laminato, moquette, parquet, prevede la presenza di un substrato: polipropilene espanso, polistirene espanso estruso, substrato di sughero, pannelli di fibra di legno. Possono essere collegati al sottofondo in diversi modi:

      • colla: è il più popolare, ma nella sua applicazione è necessario riflettere sull’installazione in anticipo, poiché è quasi impossibile rimuovere lo strato sottostante incollato;
      • nastro biadesivo – utilizzato per materiali in polietilene;
      • nastro termico e ferro per saldatura: viene creata una superficie abbastanza resistente;
      • viti autofilettanti e staffe di costruzione: un metodo rapido, ma che richiede abilità: le staffe non devono sparare molto in profondità (in modo da non deformare il substrato) e non in alto (in modo da non sporgere dai punti di attacco).

      Le prestazioni di alta qualità del pavimento grezzo sono la chiave per un funzionamento a lungo termine senza problemi del pavimento, un importante elemento strutturale.

      logo

      Leave a Comment