Pavimentazione

Regole per la posa di piastrelle su muro a secco: caratteristiche e tecnologia standard

Regole per la posa di piastrelle su muro a secco

Il muro a secco è un materiale malleabile e duttile ampiamente utilizzato nella decorazione d’interni. Eccellenti caratteristiche igieniche e fisiche rendono GCR il leader indiscusso nella frequenza di scelta. Possibilità illimitate, praticità nel lavoro e qualità resistenti all’umidità consentono di utilizzarlo come base per vari materiali. Questo spiega l’importanza della questione di come posare le piastrelle sul muro a secco, eccitando molti che desiderano decorare la propria casa.

Soddisfare

  • I vantaggi della posa sul muro a secco
  • Fase preparatoria tradizionale
  • Calcolo delle piastrelle, pianificazione
  • Strumenti e materiali necessari
  • Scelta di un’opzione di layout
  • Come incollare le piastrelle sul muro a secco
    • Superficie di fondo
    • Il markup è un passo importante
    • Posiamo le piastrelle, osservando le regole
    • I vantaggi della posa sul muro a secco

      La posa di piastrelle su muro a secco come una delle varietà di lavori di finitura presenta molti vantaggi. Consideriamo alcuni di essi:

      • la necessità di allineare le pareti della stanza scompare automaticamente;
      • la possibilità di un ulteriore isolamento delle pareti sotto il muro a secco;
      • facile da ottenere dimensioni geometricamente corrette su giunti e angoli;
      • Facilitazione del processo di muratura, che anche un principiante può facilmente eseguire;
      • la capacità di mascherare le comunicazioni visibili;
      • le attività di finitura richiedono un tempo minimo.
      La tecnologia della muratura è semplice e non richiede molto tempo.

      È facile per i principianti far fronte alla posa di piastrelle su una superficie di livellamento con muro a secco

      Fase preparatoria tradizionale

      Prima di procedere direttamente al lavoro, è necessario eseguire una serie di azioni. La cosa più importante è calcolare correttamente il numero di tessere.

      Calcolo delle piastrelle, pianificazione

      Il numero di piastrelle deve essere calcolato separatamente per ogni parete, questo garantisce un’estrema precisione. Tagliamo le piastrelle rotonde e le contiamo come intere. Misura l’altezza e la lunghezza della superficie da rivestire, calcola l’area in metri quadrati.

      È importante! Conoscendo il numero di tessere contenute in 1 metro quadrato, il calcolo non sembra così complicato. Nota, vale la pena calcolare in anticipo quante tessere si adattano in larghezza e altezza, il che aiuterà a scoprire il numero esatto di unità da tagliare.

      Oggi esistono programmi online che aiutano a eseguire tutti i calcoli necessari. Possono determinare la quantità di materiale necessaria per la posa standard, per la muratura sfalsata o ad angolo. Tra le altre cose, il programma calcola il numero di prodotti di colori diversi quando organizza bordi e composizioni.

      Strumenti e materiali necessari

      strumenti:

      • matita, metro a nastro;
      • livella a bolla laser;
      • trapano con punte e una frusta;
      • spatole di gomma e per ingranaggi;
      • tagliapiastrelle, piccola smerigliatrice;
      • profilo metallico;
      • secchio;
      • martello di gomma.
      Strumenti e materiali

      Strumenti e materiali

      materiali:

      • colla per piastrelle;
      • impermeabilizzazione liquida (se necessario);
      • malta per fughe (fuga);
      • croci;
      • spugna e pezzo di stoffa.

      Scelta di un’opzione di layout

      Ad oggi, la posa delle piastrelle sul muro a secco viene eseguita in 3 modi:

      • muratura (in sequenza);
      • testa a testa (cucitura diritta);
      • in diagonale, ad angolo (rombo).

      È importante! L’opzione rombo è rilevante solo per le tessere quadrate.

      Ogni metodo ha sia vantaggi che svantaggi. Cucitura dritta – un classico che è presentabile, ma un po ‘noioso. La muratura è semplice in esecuzione, ma un po ‘rustica. Il rombico ti consente di velare la sproporzione delle pareti, ma quando lo usi, devi tenere conto della forma della piastrella.

      Sperimenta combinando colori diversi

      Centinaia di soluzioni colorate e strutturate per la finitura della ceramica ti consentono di creare interni unici

      Se sei pronto a sperimentare, puoi combinare questi metodi di muratura, combinare piastrelle di diversi colori, creando un insieme originale.

      Come incollare le piastrelle sul muro a secco

      Se si prevede di posare piastrelle in clinker, pietra o ceramica, il muro a secco deve essere resistente all’umidità. Se ciò non è possibile, inseriamo le guide sotto i fogli GKL. La distanza tra le doghe è di 40 cm e alle guide fissiamo cartongesso, fissandole ulteriormente con viti autofilettanti. Invece di assi, puoi posare una rete di gesso in polipropilene, che è incollata con colla PVA e fissata con staffe.

      Superficie di fondo

      Il lavoro inizia con l’adescamento. Per fare ciò, puoi usare il primer “KNAUF”, “MIRA 4120” o i loro analoghi. La miscela viene applicata in 2 strati, l’intervallo tra loro dovrebbe essere 40-45 minuti. L’applicazione a strati garantisce massima tenuta e durata della superficie. Per applicare il primer, viene utilizzato un pennello o un rullo, ma è più conveniente lavorare con una grattugia. Applicare il primer sulla piastrella con un bordo uniforme e distribuirlo con uno seghettato fino a quando non compaiono strisce uniformi..

      Il markup è un passo importante

      Ulteriore marcatura viene eseguita. È necessario trovare il punto inferiore del pavimento in cui l’altezza della fila inferiore sarà massima. Prendiamo il livello e lo applichiamo alla superficie. Dopo aver determinato quale lato è più basso, vai sull’altro muro. Dal punto inferiore misuriamo in altezza una distanza di 20 mm in meno rispetto alla piastrella. Questo viene fatto per un facile taglio, come se tagliato a meno di 15 mm, il tasso di scarto sarà grande.

      Rivestimento irregolare delle piastrelle

      Il rivestimento irregolare delle piastrelle rovinerà l’immagine, ti farà rifare il lavoro e acquistare nuovo materiale

      Per prima cosa, con un livello, traccia una linea orizzontale lungo il muro, quindi verticale: inizia le linee per la prima riga verticale.

      È importante! Gli esperti consigliano di posare le piastrelle da sinistra a destra.

      Ovviamente puoi iniziare a posare dall’angolo, ma molto probabilmente, alla fine della fila dovrai fare un taglio di 2 cm di larghezza. E questo non è solo difficile, ma non sembra molto esteticamente piacevole, quindi è importante spostare la piastrella in modo che il rivestimento attorno all’asse verticale era simmetrico.

      Calcolare quante intere piastrelle si adattano alla parete è semplice: dividi la larghezza della parete L per la somma della larghezza della piastrella L1 e delle croci L2. Non dimenticare la larghezza dei giunti delle piastrelle. N = L / (L1 + L2).

      Posiamo le piastrelle, osservando le regole

      La qualità dell’adesivo è fondamentale. È meglio utilizzare composti specializzati che non solo fissano in modo sicuro il materiale di finitura, ma prevengono anche la deformazione della base. I leader in questo campo sono le miscele adesive Unis-2000 e Easy Fix. La colla viene diluita secondo le istruzioni, mescolata a una consistenza omogenea. Molta soluzione non vale la pena prepararsi, soprattutto se non si hanno abilità stilistiche. La colla può essere applicata sia sulla piastrella stessa che sul muro. L’area di applicazione non deve superare 1 m2.

      La colla viene applicata con una spatola dentata

      L’adesivo viene applicato con una spatola dentata, maggiore è la dimensione della piastrella, maggiori dovrebbero essere i denti della spatola

      Premi la piastrella in superficie con le mani o con un martello di plastica con cuscinetti in gomma (per piastrelle di grandi dimensioni). Tra le piastrelle, per ottenere la stessa larghezza delle giunzioni tra piastrelle, inseriamo le croci remote in plastica.

      È importante! La posa delle piastrelle è preferibile in più fasi, 5-6 file alla volta. Un intervallo tra i ricevimenti di 1 ora ti permetterà di alleviare lo stress che si verifica nella base del pavimento.

      Ora arriva il momento cruciale: l’allineamento del piano. Prendiamo la regola e premiamo il riquadro. Per prima cosa devi mantenere la regola in orizzontale, quindi in verticale. È vietato toccare le tessere. È più conveniente allinearlo premendo al centro della regola, facendo movimenti ondeggianti con un’ampiezza di 3 mm lungo la sua lunghezza.

      Allineamento delle regole

      Allineamento delle regole

      Quindi posiamo le piastrelle riga per riga. Dopo aver asciugato la colla (il giorno successivo), iniziamo a tagliare. Per facilitare questo lavoro aiuterà gli angoli di plastica interni o esterni. Rimuoviamo le croci, puliamo le cuciture con un bastoncino di legno o una carta di plastica e malta. A proposito, le cuciture possono essere trattate con una soluzione speciale per aumentare la resistenza all’umidità e proteggere dall’inquinamento..

      stuccatura

      La stuccatura è una tappa molto significativa, come il tocco finale dell’artista

      È tutto. Come puoi vedere, non c’è nulla di complicato nel posare le piastrelle sul muro a secco. Resta solo da pulire la superficie ceramica con un panno inumidito con qualsiasi detergente e goderti il ​​risultato del lavoro: una composizione scintillante fatta dalle tue stesse mani.

      logo

      Leave a Comment