Pavimentazione

Pavimenti in laminato: design dei materiali, regole di posa

Pavimento laminato

La scelta del materiale del pavimento è sempre piuttosto acuta. Ciò è dovuto al fatto che il moderno mercato dei materiali di finitura offre un assortimento abbastanza ampio e i produttori cercano di trovare nuove soluzioni che combinino con successo praticità, funzionalità e un prezzo ragionevole. Una di queste soluzioni era un laminato qualche anno fa. Quindi, il dispositivo del laminato è abbastanza leggero e le prestazioni del materiale non lasciano indifferenti.

Vale la pena notare che il laminato ha un aspetto eccellente. Non sembra peggio di un albero naturale e il suo rivestimento decorativo ti consente di simulare una varietà di materiali. Come sapete, il laminato è diviso in diversi tipi. Differiscono non solo per le loro caratteristiche, ma anche per la struttura del tabellone..

Soddisfare

  • Il “dispositivo” del pannello laminato
  • La base della tavola è la chiave della forza
  • Strato stabilizzante – garanzia di rigidità
  • Strato decorativo: un problema di design
  • Strato protettivo: una barriera affidabile

 

  • Pavimento laminato
  •  

    Il “dispositivo” del pannello laminato

    Il pannello laminato è una sorta di “torta”, il cui riempimento influisce sulla qualità del prodotto finito. Quindi, in questa pavimentazione è consuetudine distinguere diversi strati:

    • base del bordo;
    • il suo strato stabilizzante;
    • strato decorativo estetico che determina l’aspetto del pavimento;
    • rivestimento protettivo.
    Disposizione del bordo laminato

    Strati laminati

      La base della tavola è la chiave della forza

    La base può essere realizzata in diversi materiali: MDF o HDF. L’uso dell’MDF consente di ottenere un rivestimento standard per pavimenti con resistenza media, resistenza alla deformazione durante la posa di un laminato. L’uso dell’HDF come base contribuisce alla produzione di pannelli laminati con caratteristiche di resistenza più elevate.

    Strato stabilizzante – garanzia di rigidità

    Lo spessore di questo strato è estremamente piccolo – circa 0,1-0,2 mm, ma il suo ruolo nel garantire la qualità del materiale di rivestimento per il pavimento è piuttosto grande.

    Uno strato di stabilizzazione è realizzato in carta o plastica impregnata con una composizione speciale. La sua funzione principale è quella di irrigidire il materiale. È questa proprietà che consente ai pannelli in laminato di resistere a temperature estreme, umidità elevata e carichi pesanti.

    Strato decorativo: un problema di design

    Il nome di questo strato di laminato è già nascosto al suo scopo principale. È responsabile dell’aspetto del materiale, della sua attrattiva. È lo strato decorativo che gli conferisce questo o quel motivo, trama. Non è un segreto che la stragrande maggioranza dei consumatori acquisisce pavimenti, in base al suo aspetto, scegliendo l’opzione più adatta per l’interno.

    Strato protettivo: una barriera affidabile

    Il rivestimento offre durabilità e resistenza all’usura. Ovviamente, senza tale rivestimento, lo strato decorativo si consumerebbe in brevissimo tempo. Questo strato è un rivestimento polimerico trasparente che rende chiaramente visibile il motivo decorativo del rivestimento..

    Quindi, tradizionalmente, un pannello laminato è composto da quattro strati, tuttavia, la sua disposizione può essere leggermente più complicata e avere strati aggiuntivi. Questo è spesso il caso dei materiali utilizzati sotto carichi pesanti..

    Vale la pena notare che non solo i pannelli laminati hanno strati. Pertanto, l’installazione di pavimenti in laminato viene eseguita anche a strati.

    Pavimento laminato

    Pavimenti di alta qualità comportano tutto il lavoro necessario in stretta sequenza.

    Innanzitutto, viene rimosso il precedente rivestimento del pavimento: linoleum, fibra di legno o moquette. In secondo luogo, iniziano a livellare la superficie del pavimento. In questa fase, elimina tutte le crepe, i trucioli e gli urti. In presenza di grandi differenze di altezza, è disposto un massetto di cemento e sabbia. Sarà il primo strato nella “torta” del pavimento laminato.

    Massetto in cemento e sabbia

    Il massetto di livellamento cemento-sabbia sotto il laminato viene spesso eseguito prima della posa, costituisce le condizioni necessarie per l’installazione del pavimento

    Dopo l’asciugatura, il massetto viene controllato per individuare differenze utilizzando il livello dell’edificio. Se la qualità della superficie è scarsa, è possibile utilizzare una miscela autolivellante. Dopo che si è indurito, puoi procedere al dispositivo del livello successivo.

    Per fornire ulteriore comfort e durata nel tempo di un pavimento in laminato, è necessario occuparsi della posa di uno strato resistente all’umidità e al vapore. Di norma, il suo spessore è di 2-3 mm. Il materiale selezionato viene distribuito sulla superficie del pavimento e tagliato attorno al perimetro della stanza. Tutti i giunti esistenti sono incollati con nastro adesivo speciale. La necessità di posare materiale barriera al vapore sorge quando si installa un pavimento laminato su una superficie di cemento.

    Quindi viene posato il substrato fonoassorbente. Oltre alla sua funzione diretta, contribuisce a smussare le irregolarità ed è uno strato di ammortamento. Oggi è possibile scegliere tra un substrato speciale (professionale), sughero o polietilene espanso. Di norma, i produttori commercializzano pavimenti già con un supporto..

    Strato fonoassorbente sotto il laminato

    Il substrato fonoassorbente sotto il laminato contemporaneamente al lavoro diretto compensa il carico e funge da strato di livellamento aggiuntivo

    Successivamente, puoi procedere direttamente alla posa dei pannelli in laminato: questo sarà lo strato finale durante l’installazione del pavimento. L’installazione dello strato di finitura del laminato viene eseguita in modo “flottante”, ovvero il materiale non è attaccato alla base. Le schede sono interconnesse in modo castello. In questo caso, i pannelli in laminato sono collegati abbastanza bene da non formare spazi vuoti.

    Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla formazione di spazi vuoti vicino alle pareti. Vengono eseguiti utilizzando distanziali pre-preparati. Il loro uso consente di lasciare alla giunzione del laminato e il muro una distanza sufficiente per espandere il pavimento. Se si ignora questa sfumatura, potrebbe verificarsi una situazione in cui il pavimento finito semplicemente “si gonfia”.

    Installazione in laminato

    Per unire le lamelle, è necessaria una barra di compensazione, il “martellamento” sul laminato è inaccettabile

    Il dispositivo del pavimento laminato è completato dall’installazione di uno zoccolo. È necessario assicurarsi che non impedisca il deflusso di umidità dal massetto posato.

    Se si sta pianificando un dispositivo di riscaldamento a pavimento, si consiglia di optare per una versione con acqua o pellicola a infrarossi. Sono questi pavimenti caldi che non consentono un riscaldamento forte e acuto del rivestimento del pavimento, che può portare a una violazione della sua integrità.

     

    Pertanto, l’installazione di un pavimento laminato richiede una considerazione obbligatoria delle caratteristiche operative del materiale e un’attenta osservanza della sequenza necessaria per l’esecuzione del lavoro. Di conseguenza, otterrai un rivestimento per pavimenti durevole e di alta qualità che può durare per molti anni, il che sarà piacevole per gli occhi e diventerà un ornamento della tua casa.

    logo

    Leave a Comment