Walls

Come e come isolare una casa all’esterno se è costruita in legno

Come e come isolare una casa fuori

Le statistiche mostrano che circa il 40% dell’energia viene spesa per il riscaldamento / il raffreddamento delle case. È strano, perché oggi le persone vivono nel moderno mondo avanzato, quindi perché gettare al vento parte del budget, perché puoi andare in un modo completamente diverso e isolare la casa. Domanda: come isolare una casa dall’esterno non preoccupa troppo i residenti della città, ma è molto rilevante per i proprietari privati. Di solito extra isolamento delle pareti gli edifici a più piani non vengono realizzati e una casa privata in mattoni e legno necessita di un adeguato isolamento. Pertanto, questo problema verrà considerato nell’articolo..

Soddisfare

  • Warm House – Fortezza
  • Fuori o dentro?
  • I vantaggi dell’isolamento esterno
  • Modi di pareti isolanti all’esterno
  • Posizione dell’isolamento nel “pozzo”
  • Isolamento termico “bagnato” con incollaggio
  • Sistema di facciata ventilata
  • Requisiti di base per i materiali di isolamento termico
  • Riscaldamento di una casa in legno
    • La barriera al vapore è necessaria per le strutture in legno
    • Telaio: la base per il sistema di isolamento
    • Isolamento termico: il passo successivo
    • Posa di uno strato impermeabilizzante
    • Cornice – secondo strato
    • Copertura – finitura
    • Warm House – Fortezza

      In precedenza, nei secoli passati, il concetto di casa di una fortezza significava un edificio con uno spessore delle pareti di un metro e mezzo, guardi attraverso la finestra e lì puoi vedere la strada, come se alla fine del tunnel. Le case non furono costruite in questo modo a causa della completa prontezza al combattimento, ma perché gli allora architetti volevano mantenere il calore in questo modo e usare meno legna per il riscaldamento. È solo che prima non c’erano materiali di isolamento termico più efficienti e quindi il mattone serviva sia come materiale termoisolante che strutturale.

      Casa calda

      Casa isolata: risparmi significativi grazie al riscaldamento irragionevole dell’aria sulla strada

      E oggi è già avvenuta una peculiare “divisione del lavoro”: il mattone è responsabile della forza della casa e gli speciali riscaldatori immagazzinano il calore. Aiutano a creare condizioni confortevoli nei locali, proteggono anche le pareti dalle fluttuazioni di temperatura e prolungano la vita della struttura dell’edificio. L’idea di scegliere un materiale termoisolante è questa: è meglio investire nell’isolamento di alta qualità delle pareti esterne e spendere meno calore e denaro nella stagione fredda che riscaldare la strada per decenni. La prospettiva è eccellente, devi solo avere determinate informazioni e capire come isolare la casa in ogni caso.

      Analizzando l’esperienza di paesi con un elevato standard di vita, possiamo concludere che la perdita di calore può essere ridotta riscaldando l’involucro dell’edificio: pareti, tetti e finestre. Proteggono le case da una varietà di fenomeni atmosferici: bassa temperatura, vento, umidità, radiazione solare.

      Fuori o dentro?

      Come riscaldare la casa: fuori o dentro? Questa domanda viene posta da molte persone che decidono di rendere la propria casa più efficiente e confortevole. A prima vista, può sembrare che il riscaldamento dall’interno sia più accettabile, ma questa è un’opinione errata. Costruttori esperti in questo modo di isolamento dicono un solido “no”. Vi sono argomenti ragionevoli per questa posizione categorica. Naturalmente, non vi è dubbio che il materiale isolante posato all’interno renderà la casa più calda e confortevole, ma questa non è la soluzione migliore alla situazione. Il fatto è che in tali posizioni le pareti esterne rimangono senza lavoro e non partecipano affatto alla conservazione del calore, ma avrebbero potuto “lavorare”.

      Riscaldare la casa con lana minerale

      Riscaldare la casa con lana minerale

      E un altro fatto indesiderabile – alla giunzione dei riscaldatori, si formerà una differenza di temperatura e, di conseguenza, l’accumulo di condensa, che influisce negativamente sulla durata dell’isolamento stesso e delle pareti dell’edificio. Inoltre, verranno create buone condizioni per la formazione di un fungo molto spiacevole. Quindi, se isoliamo le pareti, è solo all’esterno.

      I vantaggi dell’isolamento esterno

      Si può dire che siano pesanti e utili:

      – lo strato isolante percepisce forti fluttuazioni di temperatura, il che significa che aumenta la durata della struttura, le pareti sono meno suscettibili alla deformazione;

      – puoi scegliere l’aspetto della facciata, anche quando la casa è già completamente costruita;

      – la scelta della decorazione della stanza non è limitata da nulla;

      – l’opportunità di riscaldare la casa di lunga costruzione;

      – invariabilità dell’area dei locali interni;

      – quando si esegue l’isolamento esterno, i locali interni non sono interessati, nella casa è possibile vivere nelle normali condizioni.

      Modi di pareti isolanti all’esterno

      Oggi, ci sono tre opzioni per riscaldare la casa, ognuna ha le sue caratteristiche e i suoi vantaggi..

      Posizione dell’isolamento nel “pozzo”

      Il materiale di isolamento termico viene posizionato all’interno delle pareti, ovvero tra la parete e lo strato di materiale di rivestimento, ad esempio il mattone. Si scopre che l’isolante termico sembra essere bloccato all’interno del muro. Un tale sistema a tre strati è buono, ma non è adatto per una casa già costruita.

      Isolamento domestico

      Riscaldamento “bene”

      Isolamento termico “bagnato” con incollaggio

      Uno strato di materiale termoisolante viene incollato direttamente alle pareti e quindi fissato ulteriormente con tasselli. Una maglia di rinforzo viene applicata sulla parte superiore dell’isolante, nonché diversi strati di rivestimenti: rinforzo, intermedio e decorativo-protettivo. Questo metodo richiede la qualificazione professionale degli artisti e l’esecuzione impeccabile dell’intero processo.

      Facciata bagnata

      Facciata bagnata

      Sistema di facciata ventilata

      In linea di principio, questo sistema ricorda bene la muratura, come parete esterna viene utilizzata solo una varietà di materiali di rivestimento (lamiera, lastre). L’isolamento è fissato al muro mediante un telaio e un sistema di ancoraggio. Questo è il modo più popolare di riscaldare le case di campagna, poiché ci sono molte opzioni per il rivestimento esterno della casa: rivestimenti in vinile e terra, pannelli in ceramica.

      Pannello frontale

      Il pannello di facciata ventilato migliora le qualità isolanti della struttura e prolunga la vita operativa dei materiali da costruzione

      Un vantaggio significativo di questa tecnologia è che, se necessario, è possibile raggiungere facilmente lo strato isolante, per questo è sufficiente rimuovere diversi pannelli. Inoltre, puoi applicare questo metodo per case in cui non era previsto un piano di isolamento. Le facciate ventilate sono installate su muri di mattoni e su superfici in legno e cemento..

      Requisiti di base per i materiali di isolamento termico

      I lavori sull’isolamento domestico dovrebbero essere completi, la scelta dell’isolamento dipende direttamente dal materiale da cui è costruito l’edificio. Ad esempio, qual è il modo migliore per riscaldare una casa in muratura all’esterno? Qui la risposta è inequivocabile: il polistirolo, e per quanto riguarda la casa in legno, la lana minerale è più adatta. Naturalmente, questa non è la verità ultima, poiché ogni isolamento ha i suoi punti di forza e di debolezza..

      Le caratteristiche principali che è necessario prestare attenzione quando si sceglie un materiale sono:

      • traspirabilità;
      • permeabilità al vapore;
      • igroscopicità – assorbimento di vapore dall’aria;
      • conduttività termica;
      • resistenza al fuoco e resistenza al fuoco;
      • biostabilità;
      • resistenza chimica;
      • conduttività dell’umidità;
      • diffusività termica.

      Ad esempio, la schiuma di polistirolo ha caratteristiche quasi ideali, ma c’è ancora un significativo svantaggio: alta infiammabilità e rilascio di etilene, dannoso per la salute umana.

      E i materiali termoisolanti minerali hanno una buona incombustibilità, resistenza chimica, igroscopicità e un alto grado di isolamento acustico..

      La cosa principale è sforzarsi di creare una struttura razionale termoisolante, quindi sarà possibile evitare momenti indesiderati come l’eccessiva umidità, la penetrazione dei topi e anche aumentare la forza, l’affidabilità e la resistenza al fuoco.

      Riscaldamento di una casa in legno

      Come isolare una casa di legno all’esterno e renderla calda e bella? È meglio isolare una casa di legno con lana minerale: è leggera, trattiene bene il calore e non è affatto costosa. Questo è un materiale morbido e flessibile che è facile da posare, inoltre non è influenzato da deformazioni termiche e non sorgono ponti freddi. Dopo il riscaldamento, è possibile rivestire la casa con materiale che ti piace di più. Può essere tavolato, mentre l’aspetto dell’edificio rimarrà tradizionale, oppure puoi usare rivestimenti in plastica e alla fine ottenere un esterno radicalmente nuovo e moderno della casa.

      Riscaldare una casa in legno

      Un criterio importante per il riscaldamento di una casa da un albero esterno è la conservazione della permeabilità al vapore

      La barriera al vapore è necessaria per le strutture in legno

      Il riscaldamento di una casa in legno inizia con una barriera al vapore. Nella sua qualità, puoi usare un foglio di alluminio, un film plastico o uno speciale film barriera al vapore. L’obiettivo principale di questo processo è garantire la ventilazione della facciata. Se la casa è fatta di tronchi rotondi, questo problema scompare e se la superficie è liscia, le doghe verticali sono imballate e su di esse è montato uno strato di barriera al vapore.

      Importante: è necessario praticare fori di ventilazione tra le guide di base nella parte superiore e inferiore – 20 cm di diametro.

      Gli elementi di fissaggio del materiale barriera al vapore (punti metallici, chiodi) sono sigillati con nastro adesivo in modo che l’acqua non penetri all’interno.

      Telaio: la base per il sistema di isolamento

      Delle schede: uno spessore di 40-50 mm e una larghezza di 100 mm, viene realizzato un telaio per l’isolamento. I pannelli sono impilati verticalmente sul muro, sul bordo, in modo che la distanza tra loro sia di alcuni centimetri inferiore alla larghezza dell’isolamento.

      Importante: l’uso di pannelli più sottili è indesiderabile, poiché serviranno anche come elementi di fissaggio per il rivestimento.

      Isolamento termico: il passo successivo

      Le lastre di lana minerale sono installate tra i pannelli del telaio senza lasciare crepe e spazi vuoti. La lana minerale viene posata in due strati (50 mm ciascuno) in questo modo: le giunture del primo strato devono essere combinate con la metà delle piastre del secondo. La lana minerale è una piastra semirigida ed elastica, quindi sono tenute tra le assi e senza fissaggio aggiuntivo, cioè non scivolano.

      Riscaldare una casa in legno

      Tecnologia di isolamento di una casa in legno

      Posa di uno strato impermeabilizzante

      Lo strato termoisolante è coperto da un film impermeabilizzante, che dovrebbe passare liberamente vapore e trattenere bene l’acqua. Tale film viene inchiodato o graffato al telaio.

      Importante: si consiglia di lasciare una sovrapposizione di 5-10 cm sui giunti, sigillando i giunti con nastro autoadesivo.

      Cornice – secondo strato

      Sui pannelli con uno strato termoisolante (sopra l’impermeabilizzazione), vengono stampate le guide – larghezza 50 mm, spessore 30 mm. Questo viene fatto per garantire la libera circolazione dell’aria tra la barriera al vapore e l’involucro. Ciò significa che la condensa e l’umidità che penetrano sullo strato impermeabilizzante verranno asciugate. Sotto, lo spazio formato è chiuso con una rete metallica (necessariamente spessa), questa misura necessaria proteggerà le pareti dalla penetrazione di insetti e roditori.

      Copertura – finitura

      A questo punto, viene completato l’isolamento della casa in legno, il rivestimento finale per la maggior parte svolge funzioni decorative. Ecco perché la scelta del materiale di rivestimento è una questione di gusti e preferenze personali..

      Allo stesso tempo, dovrebbe essere preso in considerazione l’aumento dello spessore delle pareti: di circa 20-25 cm, le porte e le finestre esistenti sono state approfondite di conseguenza. Per questo motivo, è necessario considerare la protezione del sistema di isolamento dalle aperture delle finestre..
      La corretta conduzione di tutte le fasi dei lavori di riscaldamento garantisce una buona temperatura in casa: è calda d’inverno e fresca d’estate. E controllando l’installazione e il design, puoi essere sicuro che l’isolamento termico funzionerà a lungo e fedelmente e non dovrai più pagare un extra per un soggiorno confortevole.

      logo

      Leave a Comment