Tetto

Come impermeabilizzare un tetto piano?

L’impermeabilizzazione di un tetto piano è una misura necessaria per proteggere il tetto dagli effetti dannosi delle precipitazioni. Questa è una fase importante, la cui negligenza può avere un effetto dannoso sull’integrità non solo del tetto, ma anche dell’edificio stesso. Pertanto, tutti i lavori di impermeabilizzazione del tetto devono essere eseguiti durante la costruzione e non dopo un paio d’anni.

Soddisfare

  • Tipi di coperture piane
  • Materiali per l’impermeabilizzazione di un tetto piano
  • Preparazione del tetto per la posa (applicazione) dello strato impermeabilizzante
  • Roofing up
  • Rotolo impilabile con materiali a superficie
  • Applicazione di gomma liquida sul tetto

Tipi di coperture piane

I tetti piani possono essere sfruttati e non sfruttabili. La seconda opzione, a differenza della prima, non prevede una base rigida destinata alla posa di uno strato impermeabilizzante. Come riscaldatore per un tale tetto, vengono solitamente utilizzati isolanti termici morbidi. I tetti piani non sfruttati sono costruiti su edifici in cui non è necessaria una manutenzione regolare del tetto. E il loro design è una sorta di torta, costituito da una lastra di cemento o lamiera, isolamento e un rivestimento di finitura realizzato con materiali laminati.

Il tetto piano sfruttato è una versione migliorata del tetto tradizionale. Tale tetto ha una base rigida, in grado di sopportare i carichi derivanti durante i lavori di riparazione. Lo strato impermeabilizzante sul tetto operato è posato sotto l’isolamento, che aiuta a proteggerlo da temperature estreme, danni meccanici, esposizione al sole e cicli di congelamento-scongelamento. Naturalmente, la durata di tale tetto è notevolmente aumentata.

Materiali per l’impermeabilizzazione di un tetto piano

Indipendentemente dal tipo di tetto piano, la sua impermeabilizzazione viene eseguita allo stesso modo, con gli stessi materiali. Molto spesso, i costruttori usano materiali in rotoli per questo scopo, che includono materiali per saldatura a ribaltamento e bitume polimero, materiale per coperture e membrane in PVC. Inoltre, è possibile utilizzare agenti impermeabilizzanti bituminosi, in particolare nuove opzioni di polimero bituminoso con elevata elasticità, resistenza della base e caratteristiche di prestazione migliorate. Questi includono:

  • cast di asfalto
  • mastici
  • emulsioni
  • nastro adesivo.
Impermeabilizzazione del tetto con mastice

Il mastice per coperture viene applicato con un rullo o una spazzola. Il processo è lungo ma ne vale la pena

Preparazione del tetto per la posa (applicazione) dello strato impermeabilizzante

Qualunque materiale scegliate per impermeabilizzare il tetto, il processo di posa (applicazione) inizia sempre allo stesso modo – dalla preparazione della fondazione.

È meglio pulire il tetto di detriti con un compressore, sia in modo rapido che efficiente. Ma qui è importante stare attenti. Si consiglia di installare schermi speciali attorno al perimetro del tetto, per evitare che polvere e detriti possano esplodere. Usando un compressore, basta guidare la polvere in un angolo e poi rimuoverla con una scopa normale o un aspirapolvere da costruzione.

Per pulire la superficie del tetto sui giunti delle piastre e fissare diverse attrezzature (antenne, pozzi di ventilazione, ecc.), È necessario utilizzare spazzole dure in filo metallico o un trapano con un ugello a spazzola. E per eliminare completamente il tetto di tutto ciò che è superfluo, puoi sciacquarlo con un autolavaggio ad alta pressione. Tuttavia, dopo tale procedura, il tetto dovrà essere completamente asciugato..

Importante: se la vecchia copertura del rotolo è posata sul tetto e se non hai l’opportunità di rimuoverla, non è consigliabile utilizzare un lavandino, poiché parte dell’acqua e detriti saranno necessariamente sotto la copertura, il che influenzerà la qualità dello strato impermeabilizzante.

Se l’impermeabilizzazione del tetto piano verrà eseguita su una base di cemento, è necessario rimuovere il latte di cemento. Il modo più semplice per farlo è macinando. Questo metodo ti consentirà di rimuovere lo strato superiore di calcestruzzo e di aprirne i pori che, dopo aver applicato l’impermeabilizzazione, sono nuovamente intasati.

Inoltre, è necessario verificare la presenza di difetti sul tetto. Se trovi crepe e fessure, dovranno essere pulite e riparate usando una classica malta di cemento e sabbia. Prestare attenzione alle bolle (se presenti): questo è un segnale che l’umidità si è accumulata sotto la finitura e se queste bolle sono semplicemente coperte con gomma liquida o qualsiasi materiale arrotolato, l’acqua non andrà da nessuna parte, ma verrà bloccata all’interno della “torta”. Nel tempo, l’aumento della pressione sfonderà il materiale del tetto e dovrai ripararlo di nuovo.

Importante: prima di posare lo strato impermeabilizzante, è necessario trattare il calcestruzzo con un primer speciale.

Obbligatorio e posa di uno strato di barriera al vapore, poiché la sua assenza causerà umidità per l’isolamento e, di conseguenza, il suo peso. A tale scopo, è possibile utilizzare i seguenti materiali:

  • film di polipropilene
  • film plastici
  • materiali bituminosi
Barriera al vapore del film per un tetto

Tipi di barriera al vapore per coperture

Un’opzione eccellente può essere una barriera al vapore per un tetto piano in tecno-nikol. I prodotti dell’azienda sono venduti in un vasto assortimento e non sarà difficile scegliere il materiale giusto, soprattutto perché l’azienda ha sviluppato tabelle per selezionare la barriera al vapore che rendono molto più facile la scelta.

Tavolo TechnoNikol per la scelta di una barriera al vapore

Tavolo TechnoNikol per la scelta di una barriera al vapore: il modo giusto per determinare il tipo di materiale barriera al vapore e il suo spessore

Roofing up

Il ramp-up di un tetto piano viene eseguito in modo che l’acqua non ristagni sulla superficie del tetto, ma scorra attraverso speciali imbuti. L’angolo del tetto è piccolo – da 2 a 4 gradi, ma anche questo sarà sufficiente in modo che l’umidità non si accumuli nelle pozzanghere.

Un massetto è inclinato sopra lo strato isolante, inoltre, un tale massetto creerà una solida base del tetto. Successivamente, viene posato lo strato impermeabilizzante. Tuttavia, in alcuni casi, l’installazione dell’impermeabilizzazione è possibile direttamente sull’isolamento. Ad esempio, quando materiali isolanti sono densi e resistenti, come schiuma di poliuretano o lana di roccia. È vero, dovrai fare a meno del massetto, il che significa che dovrai fornire la pendenza necessaria alle lastre dell’isolante termico.

Rotolo impilabile con materiali a superficie

Questo metodo, rispetto alla classica posa in opera di materiale di copertura, è molto più efficace e semplice. Come materiale impermeabilizzante vengono utilizzati rivestimenti laminati bituminosi, bitume-polimero e bitume-gomma..

Impermeabilizzazione del tetto piano con materiale di saldatura

Posa di un materiale depositato arrotolabile sulla superficie del tetto. Il protagonista è un bruciatore a gas

Tali materiali sono molto facili da posare da soli. Per fare questo, hai bisogno di un bruciatore a gas e un rotolo di impermeabilizzazione stessa. Riscaldando la parte inferiore del materiale con un bruciatore, è necessario dispiegarlo gradualmente con un bastoncino fino a quando il rotolo o il tetto si esaurisce. È necessario posare le strisce con una piccola sovrapposizione di 8-10 cm, arrotolandole con una barella di legno.

Importante: sul lato di cucitura del rotolo c’è un’immagine che si deforma quando riscaldata. Non appena vedi che l’immagine è “fluttuata”, puoi rotolare.

Uno strato di materiale impermeabilizzante arrotolato non sarà sufficiente, quindi per affidabilità dovrai posarne un altro e le strisce del secondo strato dovrebbero sovrapporsi alle articolazioni del primo.

Alcuni tipi di tetti, ad esempio, su edifici realizzati con strutture prefabbricate leggere) che incollano il primo strato di impermeabilizzazione superficiale possono essere difficili. In questo caso, dovrai fissare il materiale con dispositivi di fissaggio meccanici con incrementi di 50 cm o più. Il secondo e i successivi strati vengono fusi con un bruciatore a gas.

Applicazione di gomma liquida sul tetto

L’uso della gomma liquida per l’impermeabilizzazione del tetto è considerato il modo più efficace per proteggere il tetto dall’umidità e dagli effetti dannosi dell’ambiente, poiché solo questo metodo garantisce la sicurezza del rivestimento di finitura per 25 anni o più. Questo è un rivestimento monopezzo che non ha una sola cucitura..

Impermeabilizzazione di un tetto piano con gomma liquida

Applicazione di gomma liquida sul tetto mediante una speciale pistola a spruzzo

Inoltre, la gomma liquida è un’eccellente barriera al vapore, quindi è consigliabile utilizzarla se il budget è limitato e non ci sono fondi per l’acquisto di materiali da costruzione aggiuntivi.

L’impermeabilizzazione del tetto con gomma liquida viene meccanizzata mediante uno spray di miscelazione e dosaggio a due canali.

Importante: tutti i lavori sull’applicazione della gomma liquida devono essere eseguiti con tempo asciutto e calmo ad una temperatura dell’aria di almeno + 5 ° C.

Il materiale viene applicato uniformemente sulla superficie del tetto in strisce larghe da 1 a 1,5 metri. Spessore strato da 3 a 5 mm. E nei luoghi in cui la gomma liquida confinerà con i weathercocks, i sistemi di drenaggio, i parapetti, è necessario rinforzare ulteriormente lo strato impermeabilizzante con geotessile o gomma liquida monocomponente.

Naturalmente, questa non è l’intera gamma di materiali impermeabilizzanti per coperture. In effetti, ce ne sono molti altri. Ma i materiali in gomma liquida e in rotolo sono attualmente i modi più popolari ed efficaci per proteggere il tetto dall’umidità e da altri problemi.

logo

Leave a Comment