Tetto

Isoliamo l’attico: come isolare il tetto dell’attico, come proteggere la casa dalla perdita di calore

Riscaldiamo l’attico

Per molto tempo, le persone che vivono in condizioni climatiche difficili sono state instillate con l’idea dello svantaggio di organizzare uno spazio attico per l’edilizia abitativa. Ma la realtà oggi mostra il quadro opposto: sempre più residenti estivi si sistemano nella loro soffitta, la isolano e la ricostruiscono. Poiché questo argomento è pertinente, questa pubblicazione sarà dedicata a come isolare il tetto della soffitta e trasformare una soffitta fredda in una stanza accogliente.

Soddisfare

  • Le radici storiche dell’attico
  • Torta a più strati del tetto
  • Materiali isolanti per soffitta
  • Schiuma categorica “no”
  • Strada in lana minerale
  • Film di polietilene
  • Caratteristiche del film di polipropilene
  • Efficaci membrane diffuse
  • Isolamento termico con pannelli speciali

 

  • Tecnologia di isolamento sottotetto
    • È necessario isolare i frontoni?
    • Le radici storiche dell’attico

      Le radici storiche delle origini dell’attico risalgono al 1630, quando un architetto francese, François Mansard, usò il primo tetto a falde al mondo per scopi domestici e residenziali. Per molto tempo, i sottotetti hanno servito come alloggi per i più poveri, che soffrivano di freddo e caldo. E con l’invenzione di nuovi progetti e tecnologie di costruzione, le persone hanno un’incredibile opportunità di creare condizioni confortevoli in soffitta, indipendentemente dal tempo esterno..

      Torta a più strati del tetto

      Sì, è vero, dal momento che l’attico non deve solo essere isolato, ma anche organizzare correttamente la “torta” dell’isolamento. L’isolamento della soffitta correttamente condotto ricorda solo una torta a più strati.

      La costruzione dei cottage si sta sviluppando rapidamente, con l’avvento di nuovi materiali per l’isolamento termico, i proprietari di abitazioni suburbane hanno sempre più iniziato a costruire soffitte, perché presentano vantaggi che non sono soggetti a obiezioni. Questo non è solo bello, ma anche redditizio dal punto di vista finanziario: una casa a un piano simile o una casa a due piani a tutti gli effetti costerà una quantità di denaro molto più grande. E anche molte persone sono sicure che l’attico offra uno speciale comfort alla casa..

      Roofing

      Torta a più strati del tetto

      Il riscaldamento dell’attico dovrebbe essere effettuato, aderendo ad alcune caratteristiche e regole al fine di evitare conseguenze indesiderate in inverno. Per capire come isolare correttamente l’attico, bisogna ricordare le leggi della fisica: la particolarità del funzionamento della casa in inverno è che il flusso d’aria calda sale sempre e dove è più freddo. Inoltre, accumula in se stesso tutte le coppie provenienti dalla stanza, cioè il respiro delle persone, le coppie dalla cucina e dalla doccia. Tutto questo vapore sale ed entra nello strato isolante del tetto, dove si condensa e si trasforma in acqua.

      Di conseguenza, l’acqua nel materiale termoisolante è l’umidità nella stanza, una significativa perdita di calore in casa, la decorazione interna e i nervi dei proprietari di case che sono caduti in rovina. Qui, per evitare un tale corso di eventi, è necessaria anche questa torta multistrato. Deve impedire la penetrazione del vapore nel materiale isolante (la barriera al vapore è responsabile di ciò) e se il vapore penetra ancora lì, deve essere rimosso il più presto possibile (alterazione causata dagli spazi di ventilazione). E se questa stessa condensa si forma sotto una copertura metallica, lo strato impermeabilizzante non lo farà passare nell’isolamento.

      Isolamento sottotetto

      Schema di isolamento termico sottotetto

      Quindi, possiamo giungere a conclusioni logiche: come isolare il tetto dell’attico – impermeabilizzazione permeabile al vapore con fessura di ventilazione + barriera al vapore con ventilazione = “torta” adeguata del tetto.

      Importante: secondo le raccomandazioni dei costruttori esperti, è necessario lasciare un piccolo triangolo nella parte superiore dell’attico. Questa misura fornisce una migliore ventilazione..

      Materiali isolanti per soffitta

      Ogni materiale è caratterizzato dalle sue caratteristiche, che devono essere prese in considerazione quando si sceglie l’opzione migliore. L’isolamento deve mantenere le sue proprietà a lungo, essere biostabile, non tossico, impermeabile, non emettere odori sgradevoli e soddisfare i requisiti di sicurezza antincendio.

      Schiuma categorica “no”

      Nonostante la buona conduttività termica e i vantaggi economici, il polistirolo non può essere utilizzato per l’isolamento della soffitta. Tali risparmi non sono necessari qui, poiché tutti i componenti del tetto, vale a dire i torni, le travi, le travi, il Mauerlat e l’isolamento devono essere adeguatamente aerati. Inoltre, l’isolamento deve consentire il passaggio di aria e umidità. Polyfoam non possiede tali caratteristiche, il tetto non “respirerà” con esso.

      Strada in lana minerale

      Questi riscaldatori sono più adatti per l’isolamento della soffitta, poiché non bruciano, resistono alle alte temperature, sono leggeri e hanno un basso coefficiente di conduttività termica. Sono anche duri, resistenti allo scivolamento e mantengono le loro dimensioni..

      La scelta del materiale isolante dipende dalla distanza tra le travi, dalla loro posizione e spessore. E anche quando si acquista un riscaldatore è consigliabile conoscere le norme della propria regione e acquistare un materiale con un coefficiente di scambio termico adeguato.

      Film di polietilene

      Tale film può essere una maglia o tessuto rinforzato e viene utilizzato come impermeabilizzazione..

      Importante: questo è un materiale unilaterale, quindi dovrebbe essere posato solo sul lato destro, in modo da non ottenere l’effetto opposto.

      In caso di elevata umidità nell’attico, si consiglia di utilizzare un film rinforzato in cui un lato è coperto di pellicola.

      Caratteristiche del film di polipropilene

      Nella composizione, è molto simile alla versione precedente, ma più resistente e instabile alle radiazioni UV. Se c’è una stanza non riscaldata sotto il tetto, la condensa si depositerà su questo film. Lo stesso vale per i tetti ricoperti di tegole metalliche e profili metallici. Per compensare queste carenze, è necessario coprire l’impermeabilizzazione con viscosa: assorbe l’acqua e la trattiene.

      Tecnologia di isolamento sottotetto

      Soffitta residenziale – uso razionale dello spazio del tetto

      Efficaci membrane diffuse

      Questo è un materiale “traspirante” che non consente all’acqua di passare dall’esterno, ma consente al vapore di passare dall’interno. Nella disposizione della “torta” di copertura, vengono utilizzate principalmente membrane diffuse a tre strati, con ogni strato responsabile della sua funzione: resistenza, resistenza alle radiazioni UV, impermeabilizzazione.

      Isolamento termico con pannelli speciali

      Bene, se un materiale moderno viene utilizzato come riscaldatore, in cui è già prevista l’idroprotezione, in questo caso un livello di circolazione dell’aria può essere rifiutato. I pannelli di isolamento termico sono posizionati tra le travi, mentre è importante non lasciare spazi vuoti e garantire la loro tenuta. Puoi anche creare una cassa aggiuntiva, ad esempio riempire una scheda da un pollice con una. Al termine dell’installazione dell’isolante, è possibile procedere allo strato di finitura, ad esempio, al rivestimento in cartongesso.

      Tecnologia di isolamento sottotetto

      Il sistema di travi è un telaio per l’isolamento, il materiale di isolamento termico può essere posato tra le travi, sotto di esse e sulle travi.

      L’opzione più comune è tra le travi. Come isolare correttamente l’attico, secondo le raccomandazioni di professionisti esperti? Per fare ciò, è necessario attenersi a questi suggerimenti:

      – l’isolamento deve essere sempre continuo, questo vale anche per le aree adiacenti al muro, finestre e camini, integrate nel piano del tetto;

      – la larghezza del traferro in tutte le aree non è inferiore a 2 cm;

      – il materiale impermeabilizzante non deve deformarsi in modo tale che non vi siano ostacoli a un efficace ricambio d’aria;

      – se la profondità delle travi è insufficiente, allora devono essere aumentate (battere il rivestimento delle barre o delle schede) o applicare un’altra opzione: dividere l’isolamento in parti: una è posta tra le travi e l’altra sotto di esse.

      Corretto isolamento dell'attico

      L’isolamento del tetto attico sarà efficace se tutti gli strati del sistema di isolamento termico sono disposti in una sequenza chiara

      L’isolamento di alta qualità dell’attico inizia con un controllo dello stato del sistema di travi, se necessario, viene riorganizzato.

      Importante: questo processo è obbligatorio poiché gli elementi in legno possono essere colpiti da parassiti e insetti..

      Se ci sono wormhole nel legno, allora deve essere trattato con agenti chimici protettivi e gli elementi gravemente danneggiati devono essere sostituiti.

      Un film anticondensa con una sovrapposizione di 15 cm viene posato lungo la pendenza del tetto ed è attaccato alle travi con barre (spessore 4-5 cm), quindi la cassa è attaccata ad esse. C’è uno spazio tra il film e la griglia, che fornisce ventilazione.

      È necessario isolare i frontoni?

      Anche le pareti di estremità, cioè i timpani, hanno bisogno di isolamento. Il modo più efficace è la posizione esterna dell’isolamento. Questo è vero se è prevista l’installazione di un sistema di intonaco sulla facciata, quindi è consigliabile continuare sui frontoni.

      Ma questa opzione non è sempre possibile, quindi è necessario condurre l’isolamento termico in questo modo:

      – pannelli isolanti sono installati tra le barre del telaio, ricordando lo strato di protezione dal vento;

      – dopo l’installazione dell’isolamento, l’intera parete è chiusa dalla barriera al vapore.

      Importante: lo strato di barriera al vapore sul frontone e sui pendii non deve essere interrotto.

      Il tetto ha già ricevuto una protezione aggiuntiva contro la perdita di calore? Ricorda che per creare condizioni davvero confortevoli nello spazio della soffitta, dovrai isolare le pareti.

      Un attento riscaldamento degli attici garantisce un microclima confortevole sia nelle estati calde che negli inverni rigidi. Un isolamento termico correttamente selezionato riduce i costi di riscaldamento. Solo una combinazione meravigliosa!

      logo

      Leave a Comment