Riscaldamento

Radiatori per riscaldamento (batterie): come scegliere e quali sono migliori, parametri di riferimento e calcoli

Radiatori (batterie) per il riscaldamento

Senza riscaldamento, l’intimità e il comfort in casa sono impensabili e le batterie sono l’elemento più importante del sistema di riscaldamento. L’articolo ti dirà come i radiatori moderni sono simili e in che modo differiscono: come scegliere i migliori radiatori per la tua casa o appartamento – efficienti, a risparmio energetico, senza violare l’armonia degli interni.

Soddisfare

  • Convezione o radiazione?
  • La scelta dei radiatori per il riscaldamento dell’acqua
  • Nuove opzioni dalla “vecchia” ghisa
  • Radiatori sezionali in alluminio
  • Batterie bimetalliche a sezioni
  • Radiatori a pannello in acciaio

Convezione o radiazione?

È impossibile dire in modo inequivocabile quali batterie di riscaldamento sono migliori: quando si sceglie un dispositivo, è necessario tenere conto delle caratteristiche individuali della stanza e del suo sistema di riscaldamento.

Tutti i sistemi di riscaldamento che utilizzano radiatori funzionano secondo un semplice principio: il portatore di calore – acqua o gas – viene riscaldato nel locale caldaia e convogliato al riscaldatore del locale. Il riscaldatore è una batteria che riscalda l’aria della stanza..

Esistono due modi per trasferire il calore dai radiatori: convezione e radiazione..

La convezione, naturale o forzata, è il riscaldamento accelerato dell’aria a contatto con la superficie di riscaldamento sviluppata della batteria di riscaldamento. Sul principio della convezione forzata, viene costruito il lavoro dei convettori – apparecchi di riscaldamento, la cui costruzione è integrata con un ventilatore.

I convettori possono riscaldare una stanza molto rapidamente, ma hanno anche un notevole svantaggio. La convezione attiva dell’aria, come un aspirapolvere, asciuga troppo l’aria e porta via una grande quantità di polvere, il che non contribuisce a un microclima sano in casa. Di solito questo tipo di dispositivi di riscaldamento viene utilizzato in stanze problematiche con ampie aree di vetro, dove i dispositivi di riscaldamento convenzionali violano l’armonia degli interni.

Convettore da parete

Si consiglia l’installazione di convettori in stanze problematiche con ampie aree di vetratura

La radiazione è il riscaldamento naturale dell’aria in una stanza dalla superficie di un dispositivo di riscaldamento – un radiatore, che ha aumentato la capacità termica e la temperatura. Le radiazioni rappresentano circa il 60% dell’energia termica fornita dai radiatori allo spazio della stanza e solo il restante 40% è dovuto alla convezione naturale dovuta al movimento delle masse d’aria nella stanza.

Pertanto, il riscaldamento del radiatore, a causa della minima convezione di aria calda, è ecologico e più vicino al riscaldamento di una stufa o del riscaldamento a pavimento. Ci sono anche riscaldatori combinati: radiatori a pannello, convettori.

La scelta dei radiatori per il riscaldamento dell’acqua

Il mercato moderno offre diversi tipi di radiatori (batterie) per il riscaldamento dell’acqua, che si differenziano per dimensioni, peso, capacità di trasferimento del calore, perdita di calore, materiale di fabbricazione e design. Pertanto, prima di scegliere le batterie di riscaldamento, è necessario chiarire i parametri prioritari per la tua casa o appartamento e, a seconda di essi, scegliere uno o un altro tipo di radiatore.

È importante ricordare:

  1. La potenza delle batterie di riscaldamento viene selezionata in base al seguente standard di riscaldamento ambiente: 100 W per metro quadrato di area ambiente con un occhio e una parete esterna.
  2. Per una stanza con due finestre e due pareti esterne, è necessario aggiungere un ulteriore 30% alla potenza nominale.
  3. Se i radiatori verranno chiusi con pannelli decorativi, sarà necessario aggiungere un altro 15% al ​​valore di potenza ricevuto.
  4. Inoltre, il 5-10% viene aggiunto al valore calcolato della potenza termica delle batterie, se si trovano nelle nicchie o le finestre della stanza sono rivolte a nord o nord-est. Se diversi fattori coincidono, si sommano percentuali aggiuntive.

Nei sistemi di riscaldamento di moderni cottage e appartamenti, vengono utilizzati i seguenti tipi di radiatori, che differiscono nel materiale di fabbricazione:

  • ghisa;
  • acciaio;
  • alluminio;
  • bimetallico.

Le caratteristiche di progettazione dei radiatori per il riscaldamento dell’acqua sono presentate in due gruppi:

  • sezionali: sono radiatori in ghisa, alluminio e bimetallico;
  • pannello – sono rappresentati da radiatori in acciaio.

Nuove opzioni dalla “vecchia” ghisa

Affidabilità e praticità radiatori in ghisa ben noto ai consumatori domestici. Sono caratterizzati da un’elevata resistenza alla corrosione e all’abrasione e durano da almeno 50 anni. Negli impianti di riscaldamento con refrigerante di bassa qualità, la domanda “quali radiatori scegliere” non è quasi posta: la risposta sarà a favore dei radiatori in ghisa

I radiatori in ghisa sono ideali anche per i sistemi di riscaldamento a combustibile solido. Grazie alle pareti spesse, alla grande capacità delle sezioni (fino a 1,4 l) e alle proprietà fisiche della ghisa, sono in grado di accumulare una grande quantità di calore e fornire il riscaldamento degli spazi tra i carichi della caldaia a combustibile solido.

Radiatori in ghisa

I radiatori inerziali, durevoli e affidabili in ghisa sono scelti per cottage e appartamenti con sistemi di riscaldamento che non sono dotati di automazione

I radiatori in ghisa sono progettati principalmente per una pressione nel sistema di 6-9 atm e una temperatura massima del liquido di raffreddamento fino a 130 ° C, ma grazie alla loro elevata capacità termica sono caratterizzati da un’elevata inerzia termica: riscaldano la stanza a lungo e si raffreddano lentamente.

A causa di questa caratteristica, non sono adatti per sistemi di riscaldamento dotati di automazione, poiché non saranno in grado di fornire, ad esempio, una modalità di riscaldamento con una temperatura diurna di 22 ° C e una temperatura notturna di 17 ° C.

Radiatori sezionali in alluminio

Design spettacolare, leggero, meno dispendioso in termini di calore, ma che irradia rapidamente calore nello spazio, i radiatori sezionali in alluminio sono una valida alternativa alle controparti in ghisa inerziali. Le alette attorno ai canali principali migliorano la convezione naturale dell’aria al loro interno, in modo che la polvere non si accumuli sulle batterie in alluminio e la bassa inerzia di questo tipo di dispositivo di riscaldamento consente di modificare rapidamente la temperatura in conformità con i comandi dei termostati di controllo.

Radiatori in alluminio a bassa inerzia

I radiatori in alluminio a bassa inerzia consentono di modificare rapidamente la temperatura secondo i comandi del controllo termostati

Tuttavia, insieme agli innegabili vantaggi, c’è uno svantaggio che deve essere considerato prima di scegliere i giusti radiatori per riscaldamento in alluminio. Il fatto è che l’alluminio è sensibile alla qualità dell’acqua nel sistema di riscaldamento: l’acidità ottimale dovrebbe corrispondere a un pH di 7-8. Il tasso di corrosione elettrochimica dell’alluminio è influenzato dalle correnti vaganti nell’edificio, che fa parte degli additivi per ridurre la durezza dell’acqua, l’ossigeno, nonché l’installazione di dispositivi di riscaldamento in alluminio in un sistema con parti e tubi in rame e acciaio.

Per prevenire reazioni elettrochimiche distruttive, si consiglia l’uso di adattatori dielettrici speciali alla giunzione di sezioni in alluminio con tubi e parti in rame o acciaio. Le cadute di pressione caratteristiche dei sistemi di riscaldamento urbano russi sono indesiderabili anche per i radiatori in alluminio, ma alcuni produttori compensano questo inconveniente avviando la produzione  radiatori in alluminio con pressione di esercizio fino a 16 atm.

Batterie bimetalliche a sezioni

Coloro che non hanno ancora deciso quali batterie di riscaldamento scegliere, dal momento che la ghisa o l’alluminio non rientravano in uno o nell’altro parametro, dovrebbero guardare gli eleganti e potenti radiatori sezionali bimetallici. I dispositivi di riscaldamento di questo tipo sono strutturalmente un sistema di tubi verticali in acciaio, che vengono riempiti dall’esterno mediante soppressione con una speciale lega di alluminio. Di conseguenza, le batterie bimetalliche, grazie alle proprietà fisiche dell’acciaio, resistono perfettamente all’elevata pressione del portatore di calore e resistono alla corrosione, e la superficie in alluminio trasferisce perfettamente il calore e riscalda rapidamente l’ambiente.

Batterie bimetalliche

Le batterie bimetalliche resistono perfettamente al refrigerante ad alta pressione, resistono alla corrosione e riscaldano rapidamente l’ambiente

I radiatori bimetallici sono progettati per una pressione di esercizio interna di un refrigerante di 25 atm e sono privi degli svantaggi degli analoghi in ghisa e alluminio, ma presentano un piccolo inconveniente: un volume ridotto di acqua circolante a causa della sezione ridotta (solo 12-15 mm) dei tubi interni in acciaio. Per riscaldare rapidamente l’ambiente e quindi mantenere la temperatura ottimale, il liquido di raffreddamento deve circolare costantemente nel sistema ad alta velocità, e questo può essere accompagnato da un fischio caratteristico nelle teste dei termostati.

Radiatori a pannello in acciaio

Per conducibilità termica, i radiatori in acciaio a pannelli possono essere installati tra le controparti in ghisa e alluminio. Le batterie a pannello sono realizzate in lamiera d’acciaio stampata resistente alla corrosione e strutturalmente sono una serie di canali verticali paralleli collegati da un collettore orizzontale. Sono a fila singola, doppia e tripla, con o senza alettatura, e i pannelli esterni sono ricoperti di smalto multistrato resistente al calore.

I radiatori in acciaio sono progettati per una pressione di esercizio di 6-10 atm e una temperatura massima del liquido di raffreddamento fino a 120 ° C. Rispetto a una batteria in ghisa, un radiatore a pannello in acciaio è caratterizzato da elevate proprietà di risparmio energetico: è in grado di fornire tanto calore quanto una batteria in ghisa utilizzando 7 volte meno acqua con una temperatura di 20 ° C inferiore. Inoltre, grazie alla superficie di scambio termico sviluppata, riscalda la stanza più velocemente, poiché non spende calore per riscaldarsi.

Radiatori a pannello in acciaio

I radiatori a pannello in acciaio riducono i costi energetici per il riscaldamento

Il radiatore a pannello in acciaio è caratterizzato da un grande volume interno rispetto a un analogo bimetallico e, non richiedendo una circolazione continua del liquido di raffreddamento, lo supera. Lo svantaggio dei radiatori a pannelli in acciaio è la loro breve durata – non più di 15 anni.

Quando si decide come scegliere la giusta batteria di riscaldamento, è necessario tenere conto della posizione di installazione, dell’area della stanza, della qualità del liquido di raffreddamento nel sistema di riscaldamento. Quindi, ad esempio, i radiatori a pannello in acciaio sono adatti per un cottage dotato di un sistema di riscaldamento automatico e, se non viene fornita l’automazione, sono una buona ghisa. Per gli appartamenti in nuovi grattacieli con alta pressione e bassa qualità dell’acqua negli impianti di riscaldamento, le batterie bimetalliche sono l’ideale. Se la qualità dell’acqua nel sistema di riscaldamento dell’appartamento è soddisfacente, è possibile interrompere la scelta con batterie in alluminio, assicurandosi che la pressione nel sistema non superi i valori nominali del dispositivo. Se il vecchio sistema di riscaldamento dell’appartamento deve essere rinnovato, la sostituzione delle batterie in ghisa con pannelli in acciaio contribuirà a ridurre i costi energetici.

logo

Leave a Comment