Riscaldamento

Sostituzione e collegamento delle batterie (radiatori) per il riscaldamento: istruzioni dettagliate

Sostituzione e collegamento di batterie (radiatori) di riscaldamento

Il comfort e l’accoglienza degli appartamenti nella stagione fredda dipendono direttamente dalla qualità del riscaldamento. E se il lavoro del locale caldaia può essere influenzato indirettamente, è possibile garantire il trasferimento di calore di alta qualità nell’appartamento da soli. Sostituire le batterie di riscaldamento con nuovi apparecchi e collegare le batterie di riscaldamento con le proprie mani contribuirà ad aumentare il comfort dell’appartamento durante la stagione di riscaldamento. L’esecuzione di questo tipo di lavoro richiederà determinate conoscenze e capacità di installazione. Ma coloro che sono in grado di gestire lo strumento e si sforzano di fare tutto da soli saranno in grado di fare da soli la sostituzione delle batterie di riscaldamento.

Soddisfare

  • Tipi di radiatori per riscaldamento
  • Schema di collegamento per batterie di riscaldamento
  • Modi per collegare i radiatori di riscaldamento
  • Collegamento delle batterie di riscaldamento: istruzioni dettagliate

Questo tipo di lavoro, come la sostituzione delle batterie di riscaldamento in un appartamento, è una necessità ardua nelle vecchie case. Ciò è particolarmente vero se la durata della batteria è piuttosto grande e sono stati installati durante la costruzione di una casa. Per quanto riguarda i nuovi edifici, la sostituzione termosifoni sarà giustificato se non sono soddisfatti delle loro caratteristiche o aspetto.

Tipi di radiatori per riscaldamento

Oggi sul mercato ci sono vari tipi di radiatori, sono anche radiatori. Le batterie differiscono tra loro per caratteristiche operative, aspetto e materiale di cui sono realizzate. Quando si sceglie, si dovrebbe essere guidati dalle seguenti caratteristiche: durata, capacità di trasferimento di calore, pressione interna.

Radiatori per riscaldamento

Tipi di batterie riscaldanti: pannello, sezionale

Radiatori in ghisa il riscaldamento è una specie di classico. Le batterie di questo materiale possono essere trovate assolutamente ovunque. Hanno la vita più lunga, fino a 35 anni. Ma il trasferimento di calore di tali radiatori è piuttosto basso. Pressione di esercizio dei radiatori in ghisa 8-9 atm. L’aspetto estetico di tali radiatori è tutt’altro che perfetto, quindi devono essere nascosti dietro pannelli speciali.

Radiatori in acciaio hanno una durata inferiore (fino a 20 anni) rispetto alla ghisa. Rispetto alla ghisa, la potenza di trasferimento del calore dei radiatori in acciaio è maggiore, il costo rispetto all’alluminio è inferiore e la pressione di esercizio è 7-9 atm. Aspetto e design consentono di installarli apertamente. Radiatori di riscaldamento in acciaio avere un rapporto prezzo-prestazioni-prestazioni equilibrato.

Radiatori in alluminio avere il miglior trasferimento di calore. La loro durata è di 20-25 anni. La pressione di esercizio dei radiatori in alluminio raggiunge i 18 atm. Design esteticamente gradevole. Un altro vantaggio di questi radiatori è il loro peso ridotto e facilità di installazione..

Radiatori bimetallici Grazie alla costruzione esterna in alluminio hanno una migliore dissipazione del calore. E una durata di servizio di 20-25 anni è raggiunta attraverso l’uso di acciaio di alta qualità per la costruzione interna. La pressione di lavoro può raggiungere i 35 atm. Oltre all’acciaio-alluminio, ci sono radiatori in rame-alluminio. Hanno il miglior trasferimento di calore tra tutti i radiatori. Grazie all’uso del rame per le strutture interne, la durata dei radiatori bimetallici può essere di 35 anni o più. La pressione di lavoro è fino a 16 atm. Design esteticamente gradevole.

Schema di collegamento per batterie di riscaldamento

Per eseguire il collegamento, è necessario uno schema di collegamento per i termosifoni. Dovrebbe indicare il metodo di collegamento del radiatore, le valvole di misurazione e di arresto, nonché il sistema di cablaggio del tubo.

Schema di collegamento del riscaldamento

Schema di collegamento per radiatori (batterie) per riscaldamento

Esistono due sistemi: un tubo e due tubi. La maggior parte dei condomini ha un sistema a tubo singolo. L’acqua viene fornita dall’alto verso il basso lungo il riser. Uno svantaggio significativo di tale sistema è l’incapacità di controllare la temperatura delle batterie, nonché la sostituzione o la riparazione delle batterie stesse. Ma questo può essere corretto installando ulteriori elementi strutturali: valvole di bypass, controllo e intercettazione.

In un sistema a due tubi, l’acqua calda scorre attraverso un tubo e l’acqua raffreddata ritorna attraverso un altro. Per ciascuno di questi sistemi, i radiatori di riscaldamento possono essere collegati in vari modi..

Bypass monotubo

Posizione e metodo di installazione del bypass

Importante! Un bypass è un tubo di collegamento tra due tubi che si estende da un radiatore in un sistema a tubo singolo. Il suo diametro dovrebbe essere inferiore al diametro dei tubi a cui è collegato..

Modi per collegare i radiatori di riscaldamento

Nonostante la presenza di due sistemi, ci sono solo tre modi per collegare i radiatori stessi: connessione laterale unidirezionale, connessione diagonale, connessione inferiore.

Collegamento di radiatori - metodi

Modi per collegare le batterie di riscaldamento

  • In una connessione unidirezionale laterale, viene fornita acqua calda al tubo di diramazione superiore della batteria e quella raffreddata lascia quella inferiore. Questo metodo consente di ottenere il massimo trasferimento di calore. Se scambiamo la connessione di acqua calda e fredda, perdiamo circa il 7% della potenza.
  • Per radiatori di grandi dimensioni, è necessario applicare metodo di connessione diagonale. Qui, la fornitura di acqua calda avviene nella parte superiore da un lato e l’uscita del raffreddamento avviene nella parte inferiore dall’altro lato. Questo metodo di connessione consente di riscaldare la batteria per tutta la sua lunghezza. Se si fornisce acqua calda dal basso, è possibile perdere il 10% della potenza.
  • Nel caso in cui l’impianto di riscaldamento passi attraverso il pavimento, utilizzare metodo di connessione inferiore batterie. Qui, l’approvvigionamento e l’uscita dell’acqua avviene dal basso, ma da diversi lati. Sfortunatamente, questo metodo di connessione rispetto al lato perde il 10% del trasferimento di calore.

Collegamento delle batterie di riscaldamento: istruzioni dettagliate

Il collegamento e la sostituzione della batteria di riscaldamento con le proprie mani vengono effettuati durante il periodo in cui non vi è acqua nel sistema di riscaldamento. È molto difficile e costoso cambiare le batterie in inverno. Se hai dovuto farlo in inverno, dovrai chiamare i servizi appropriati, che chiuderanno l’approvvigionamento idrico e uniranno i suoi residui. Solo allora puoi procedere direttamente alla sostituzione.

Per il lavoro, saranno necessarie chiavi dinamometriche, chiavi speciali per radiatori, chiavi convenzionali, trapano a percussione e trapani. I materiali richiederanno radiatori stessi, valvole di misurazione e di intercettazione, staffe per il montaggio di radiatori, se la casa ha un sistema a un tubo, sarà necessario un bypass, una valvola speciale per il rilascio di aria, raccordi normali e diritti, nippli, angoli, giunti, tubi filettati.

  • Quando l’acqua viene chiusa, rimuovere le vecchie batterie. Utilizzando le chiavi, svitare le connessioni filettate. Potrebbe essere necessario usare la forza, poiché il metallo ha la proprietà di “ebollizione”. Se la connessione non è adatta, dovrai tagliare il tubo con una smerigliatrice e creare un nuovo filo.
  • Successivamente, rimuovere i vecchi radiatori e i supporti sotto di essi.
  • Contrassegniamo la posizione di installazione del nuovo supporto, eseguiamo i fori e posizioniamo le staffe. Installiamo nuove batterie su di esse.
  • Per ottenere la migliore dissipazione del calore, posizioniamo la batteria leggermente inclinata rispetto al muro e la posizioniamo a un’altezza di 10-12 cm dal pavimento, a 10 cm dal davanzale della finestra, a 5 cm dal muro.
  • Ora puoi collegare le batterie al sistema comune, in base al metodo di connessione selezionato. Se necessario, aumentare la lunghezza dei tubi e fissarli al muro.

Importante! Tutti i collegamenti filettati devono essere serrati con chiavi dinamometriche. Ciò è necessario per evitare rotture e perdite del filo, poiché l’intero sistema è sotto pressione..

Una volta installati i nuovi radiatori, puoi far entrare l’acqua e goderti il ​​calore. La cosa principale qui è che tutte le connessioni sono strette, non ci sono perdite da nessuna parte. Altrimenti, tutto dovrà essere rifatto di nuovo, e questo è un lavoro non necessario.

logo

Leave a Comment