Riscaldamento

Tubi per riscaldamento a pavimento – selezione, calcolo, installazione e sfumature di installazione

Tubi per riscaldamento a pavimento

La formula di salute universale che uno dovrebbe tenere la testa fredda e i piedi caldi è ben nota a tutti e in pratica viene facilmente eseguita in stanze riscaldate da un pavimento di acqua ecologicamente pulita, il cui principale elemento di lavoro sono i tubi per un pavimento caldo. Il concetto di questo metodo di riscaldamento degli ambienti è quello di creare nello spazio tra la base e il pavimento di finitura della rete di tubazioni attraverso cui circola il liquido di raffreddamento. Nella stragrande maggioranza dei casi, il portatore di calore viene riscaldato ad acqua alla temperatura ottimale, ma è possibile utilizzare una soluzione di glicole etilenico o antigelo..

Soddisfare

  • Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d’acqua
  • Tubi in PP per riscaldamento a pavimento
  • Tubi XLPE
  • Metalloplastik: un insieme di priorità
  • Il rame è costoso ma affidabile

 

  • Come calcolare i tubi per un pavimento caldo
  • Installazione di tubi per il riscaldamento dell’acqua a pavimento
  • Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d’acqua

    Il sistema di riscaldamento a pavimento distribuisce uniformemente il calore nella stanza e presenta innegabili vantaggi rispetto ad altri metodi di riscaldamento, a condizione che i tubi siano selezionati correttamente e tutti i componenti inerenti a questo sistema di riscaldamento siano calcolati.

    Pertanto, affinché il sistema di riscaldamento a pavimento funzioni correttamente per lungo tempo, il tubo per un pavimento di acqua calda deve soddisfare i seguenti requisiti:

    • durata (durata ottimale – almeno 50 anni);
    • forza;
    • rispetto dell’ambiente;
    • effetto memoria o basso coefficiente di espansione lineare;
    • raggio di curvatura minimo, contribuendo alla praticità di posa;
    • alta dissipazione del calore;
    • insonorizzato.

    Quando si organizza il riscaldamento dell’acqua a pavimento moderno, i più popolari sono quattro tipi di tubi che soddisfano, in misura maggiore o minore, tutte le condizioni elencate e li dividono per il materiale di fabbricazione:

    • polipropilene;
    • polietilene;
    • metallo-plastica;
    • rame.

    Tubi in polipropilene per riscaldamento a pavimento

    I tubi in polipropilene per il riscaldamento a pavimento sono meno utilizzati di altri nella sistemazione del riscaldamento dell’acqua a pavimento, nonostante i prezzi più convenienti. Il loro principale svantaggio è un raggio di curvatura troppo grande, pari a 8 diametri. Ad esempio, l’indicatore corrispondente di tubi in polietilene è di 5 diametri.

    Ciò significa che con un diametro di 16 mm, un tubo in polipropilene può essere posato solo con una distanza minima di 128 mm, il che non è sempre sufficiente per garantire la produzione di calore del sistema di riscaldamento. Riduce anche la popolarità dei tubi in polipropilene limitando la loro temperatura di installazione, che non dovrebbe essere inferiore a + 15 ° C, ovvero non è consigliabile installare questo tipo di tubo nelle condizioni climatiche estreme che contraddistinguono la maggior parte delle regioni russe.

    Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d'acqua

    I tubi in polipropilene hanno un costo interessante, ma hanno un ampio raggio di curvatura e la temperatura di installazione è limitata

    Tubi XLPE

    Il polietilene, più precisamente i tubi realizzati in polietilene reticolato, sono durevoli, resistenti alle influenze della temperatura, combinano con successo qualità decente e prezzi convenienti. Nella loro produzione viene utilizzata una speciale tecnologia di reticolazione: a seguito della lavorazione ad alta pressione nella struttura del polimero, in questo caso il polietilene, si formano ulteriori collegamenti incrociati, che garantiscono la resistenza e la stabilità termica dei prodotti finiti. A seconda del metodo di lavorazione del polietilene, si ottiene un materiale con diverse densità di reticolazione: basso (LDPE), medio (MDPE) e alto (HDPE). Ad esempio, se i normali tubi in polietilene in rari casi resistono a carichi di temperatura prolungati di 60 ° C, i loro analoghi in polietilene reticolato sono resistenti a temperature di 100-120 ° C e il loro raggio di curvatura è di 5 diametri. I loro svantaggi:

    • quasi non mantengono la loro forma durante la posa;
    • probabilità di danni allo strato anti-diffusione durante l’installazione e il getto del massetto in calcestruzzo.
    Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d'acqua

    Tubi in polietilene reticolato, durevoli, resistenti alle influenze della temperatura, combinano con successo qualità decente e prezzi convenienti

    Metalloplastik: un insieme di priorità

    Un tubo in metallo-plastica per un pavimento caldo non solo ha incarnato le migliori proprietà dei tubi in metallo e polimero, ma le ha anche migliorate. Il risultato della simbiosi è un tubo in alluminio monopezzo con strati protettivi polimerici interni ed esterni. Il rivestimento interno in polimero fornisce una superficie interna perfettamente liscia e una protezione dalla corrosione: le pareti del tubo non collassano, non sono coperte di scala, la durata del tubo aumenta. Il rivestimento esterno in polimero protettivo protegge l’alluminio da danni esterni. Il tubo metallo-polimero ha la seguente struttura a 5 strati:

    1. polimero (polietilene);
    2. strato adesivo;
    3. tubo di alluminio – monoblocco, saldato di testa o saldato a gomito;
    4. strato adesivo;
    5. polimero.
    Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d'acqua

    Il tubo in metallo-plastica per un pavimento caldo non solo ha incarnato le migliori proprietà dei tubi in metallo e polimero, ma le ha anche migliorate

    I tubi di plastica di diversi produttori si differenziano principalmente per la qualità della composizione del legame. Se sotto l’influenza dell’alta temperatura l’elasticità dell’adesivo diminuisce, il tubo si delamina. Questo difetto può essere rilevato riscaldando un frammento di tubo a 100-120 ° C: se nella sezione del prodotto sono visibili strati, la sua qualità non soddisfa gli standard di riscaldamento a pavimento. Tra gli svantaggi dei tubi di plastica, è necessario tenere presente quanto segue:

    • costo, 20-30% superiore al costo dei tubi polimerici;
    • tendenza a pieghe in caso di superamento del raggio di curvatura consentito.

    Il rame è costoso ma affidabile

    Un tubo di rame per un pavimento caldo è l’opzione migliore che soddisfa tutte le condizioni per l’organizzazione del riscaldamento a pavimento e offre il massimo livello di affidabilità e qualità. C’è l’unico inconveniente che impedisce l’uso diffuso di tubi di rame nei sistemi di riscaldamento a pavimento: il loro costo elevato.

    Tipi di tubi per il riscaldamento a pavimento d'acqua

    Un tubo di rame per un pavimento caldo è l’opzione migliore che soddisfa tutte le condizioni per l’organizzazione del riscaldamento a pavimento e offre il massimo livello di affidabilità e qualità

    Come calcolare i tubi per un pavimento caldo

    A poppa del materiale di fabbricazione, la scelta corretta del tubo per un pavimento caldo dovrebbe tenere conto della pressione del liquido di raffreddamento nel montante del riscaldamento centrale o della fornitura di acqua calda e dell’area della stanza riscaldata. A seconda di questi valori, viene selezionato il diametro ottimale del tubo: per il riscaldamento dell’acqua a pavimento vengono utilizzati tubi con un diametro di 16, 20 o 25 mm. L’installazione di un tubo di diametro inferiore a quello necessario nella costruzione di un pavimento caldo spesso causa l’interruzione della circolazione dell’acqua in esso. La pressione dell’acqua nel riser può essere misurata in modo indipendente collegando un manometro idraulico ad esso, o scoprire nel dipartimento tecnico della gestione della casa.

    Il valore successivo che determina il calcolo del tubo per un pavimento caldo è la sua lunghezza. Per quanto riguarda i calcoli, va notato che la posa del sistema di tubazioni inizia dalle pareti con finestre, in modo che il vettore di calore caldo riscaldi prima l’aria più fredda e quindi solo uniformemente distribuito in tutto il sistema. Nei luoghi in cui è prevista l’installazione di mobili da incasso o altri mobili ingombranti, i tubi di solito non vengono posati.

    Per rendere i risultati più precisi, in questa fase è consigliabile determinare anche come verranno posati i tubi nel pavimento. I più popolari oggi sono due circuiti di riscaldamento a pavimento d’acqua: un serpente (o zebra) e un guscio (lumaca, spirale).

    Il circuito “serpente” è ampiamente utilizzato in Europa occidentale e attira con la sua facilità di calcolo e installazione. Ma questo circuito non garantisce una distribuzione uniforme del calore e l’effetto della “zebra” si manifesta in significative differenze di temperatura nelle singole sezioni del pavimento, che corrispondono all’ingresso e all’uscita dei circuiti. Alle massime condizioni operative del sistema, spesso su singole sezioni del pavimento, la temperatura può superare il valore consentito. Il livello di comfort dell’impianto di riscaldamento diminuisce, aumentano le perdite di calore. La posa di tubi con un “serpente” è giustificata in locali con piccole perdite di calore e un’ampiezza delle fluttuazioni della temperatura dell’acqua all’ingresso e all’uscita di circa 5 ° C.

    Come calcolare i tubi per un pavimento caldo

    Il circuito di posa del tubo “serpente” attira con la sua facilità di calcolo e installazione

    Il circuito “lumaca” è molto diffuso nella CSI, nonostante le caratteristiche più complesse di progettazione e installazione rispetto al “serpente”. La popolarità di questo metodo di posa dei tubi è dovuta alla distribuzione uniforme del calore su tutta la superficie del pavimento riscaldato, a causa dell’alternanza di alimentazioni calde parallele e tubi di ritorno leggermente raffreddati. In questo progetto di riscaldamento a pavimento, il punto di ritorno del refrigerante si trova esattamente al centro della lunghezza del tubo e la temperatura media rimane invariata in qualsiasi parte del pavimento.

    Come calcolare i tubi per un pavimento caldo

    Il circuito di posa dei tubi “a chiocciola” garantisce una distribuzione uniforme del calore su tutta la superficie del pavimento riscaldato

    Infine, puoi procedere con i calcoli. Su un foglio di millimetro o qualsiasi altra carta in una gabbia, devi disegnare un piano della stanza tenendo conto del gruppo di ingresso e delle finestre in una scala di 1:50 e disegnare su di esso in scala il contorno del futuro pavimento caldo, a partire dal muro più vicino al montante con finestre. In conformità con i codici di costruzione applicabili, i tubi del pavimento caldo devono essere posati a una distanza di 20-25 cm dalle pareti e il passo dei tubi dipende dal loro diametro e di solito è 35-50 cm Nel disegno finito, è facile misurare la lunghezza totale del contorno su una scala. Moltiplicando il numero risultante per un fattore di scala di 50, otteniamo la lunghezza effettiva del tubo in metri, non dimenticare di aggiungere altri 2 metri per collegare il circuito al montante.

    Installazione di tubi per il riscaldamento dell’acqua a pavimento

    L’installazione del riscaldamento a pavimento inizia con il livellamento della base con una speciale malta cementizia. Sulla superficie indurita viene posato uno strato di barriera al vapore polimerico e un isolamento in alluminio per garantire l’effetto di uno scudo termico, incollato alle giunture con nastro di alluminio e l’eccesso viene tagliato in modo che i bordi entrino nelle pareti di 3-4 cm. Quindi, i tubi del riscaldamento a pavimento vengono posati secondo il disegno.

    Installazione di tubi per il riscaldamento dell'acqua a pavimento

    Fasi di installazione del sistema di riscaldamento a pavimento: base, isolamento, posa dei tubi, massetto, finitura del pavimento

    Si consiglia di piegare i tubi utilizzando una speciale molla di montaggio del diametro appropriato: viene inserito sul tubo e non gli consente di piegarsi. Piegando i tubi con le mani, è difficile resistere con precisione al raggio di curvatura ed evitare piegature.

    Il circuito finito è fissato con speciali elementi di fissaggio in plastica per il massetto e collegato al montante. I raccordi vengono installati all’ingresso e all’uscita del tubo del circuito, dopo aver elaborato il collegamento con sigillante resistente al calore, e quindi sono collegati all’uscita e all’ingresso del riser, rispettivamente. Dopo aver completato il montaggio e il fissaggio del circuito di riscaldamento a pavimento, riempire i tubi con acqua e verificare la presenza di perdite nel sistema, quindi eseguire il massetto e montare il rivestimento di finitura.

    Il riscaldamento a pavimento è eccellente con piastrelle per pavimenti, linoleum e parquet. È ecologico ed economico e l’efficienza e la durata di un pavimento caldo non dipendono più dal costo e dal materiale dei tubi, ma dalla progettazione corretta e dall’attuazione accurata del progetto..

    logo

    Leave a Comment