Pavimentazione

Tecnologia di posa del parquet fai-da-te: raccomandazioni, norme

Tecnologia di pavimentazione fai-da-te

Coloro che vogliono enfatizzare il loro status, prosperità e buon gusto dovrebbero prestare attenzione al parquet quando scelgono un pavimento. Ha alta affidabilità, rispetto per l’ambiente, buona resistenza all’usura e aspetto eccellente. Il processo di posa del parquet è sempre stato uno dei tipi più difficili di lavoro, ma con l’avvento del massiccio tavola di parquet tutto è diventato molto più semplice. La posa di una tavola di parquet è abbastanza semplice e puoi farlo tu stesso, l’importante è poter usare lo strumento e seguire alcune regole e raccomandazioni.

Soddisfare

  • Tipi di pannelli di parquet
  • Le specifiche della posa dei pannelli di parquet
  • Preparazione della base per l’installazione
  • Preparare un pavimento in legno
  • Preparare una base di cemento grezzo

 

  • Come impilare una tavola di parquet
    • Parquet e “pavimento caldo”
    •  

      Tipi di pannelli di parquet

      Oggi sul mercato ci sono due tipi di pannelli di parquet: pannelli di parquet massiccio e pannelli di parquet multistrato. Differiscono nel metodo di produzione..

      Tavola di parquet massiccio realizzato in un unico pezzo di legno con una scanalatura e un pettine alle estremità. Sia il legno duro che il legno di conifere vengono utilizzati per la sua fabbricazione..

      Parquet multistrato

      Il parquet multistrato è composto da diversi tipi di legno

      Parquet multistrato Viene creato combinando diversi tipi di legno con caratteristiche diverse, ottenendo in tal modo eccezionali caratteristiche prestazionali della tavola. Per il primo strato di lamelle vengono utilizzate specie di legno duro e pregiato. L’aspetto e la forza della tavola in parquet dipenderanno dal primo strato. Il secondo strato di lamelle è perpendicolare al primo e il legno tenero viene preso per esso. Questo livello viene utilizzato come elemento di collegamento sia per questo pannello che per quelli vicini. Il terzo strato è realizzato in compensato o lamelle di pino o abete fino a 4 mm di spessore.

      Inoltre, il pannello di parquet è già venduto con un rivestimento applicato in fabbrica e impregnato di funghi e putrefazione. Indipendentemente dal tipo di pannello di parquet, la sua durata e resistenza sono direttamente influenzate dal rispetto della tecnologia di produzione, dello stoccaggio e dell’installazione. E se è impossibile influenzare il processo di produzione e le condizioni di conservazione, è possibile controllare il processo di posa, ma è meglio farlo da soli.

      Le specifiche della posa dei pannelli di parquet

      Per creare un rivestimento del pavimento resistente e durevole da una tavola di parquet, l’abilità nell’uso dello strumento non sarà sufficiente. Se durante il lavoro non aderisci alla tecnologia di posa, il parquet affidabile e bello fallirà. Pertanto, prima di posare una tavola di parquet, è necessario eseguire una serie di lavori preparatori e aderire a determinati requisiti tecnologici.

      • Prima di tutto, ciò a cui dovresti prestare attenzione è la base su cui verrà posato il pannello di parquet. Dovrebbe essere liscio, resistente, senza crepe, scanalature e gocce. La differenza di altezza massima consentita è di 2 mm per 1 metro lineare. Se la base è danneggiata, dovrebbe essere riparata o ricostruita.
      • Il secondo punto importante a cui dovresti prestare attenzione è il livello di umidità nella stanza. Il pannello di parquet non tollera l’umidità elevata, pertanto non è consigliabile posarlo in bagno, toilette o cucina.
      • In terzo luogo, dopo l’acquisizione e la consegna della pedana, deve essere lasciato maturare nella stanza per 48 ore. E solo dopo che la tavola “si abitua” al microclima della stanza, puoi iniziare a posarla.
      • In quarto luogo, al fine di ottenere un rivestimento davvero resistente e durevole, durante l’installazione nella stanza è necessario osservare un certo livello di umidità, entro il 35-65% e una temperatura – non inferiore a +18 ° C.
      Disposizione del pavimento in parquet

      Schema di posa

      Un altro requisito per la posa di pannelli di parquet è la presenza di un substrato e impermeabilizzazione, indipendentemente dal tipo di base e ambiente. Direttamente il pannello di parquet dovrebbe essere posato nella direzione dei raggi di luce per nascondere le ombre alle articolazioni.

      Preparazione della base per l’installazione

      Livellamento della superficie sotto il pannello di parquet

      Prima di posare la tavola, la superficie viene livellata con una miscela autolivellante

      L’installazione di una tavola di parquet può essere eseguita sia su calcestruzzo che su una base di legno. I requisiti principali per questo sono resistenza, affidabilità e una superficie piana. Pertanto, prima della posa, è necessario condurre un audit della base e, se necessario, eseguire lavori sulla sua riparazione.

      Preparare un pavimento in legno

      Se la tavola di parquet verrà posata su un pavimento di legno, è necessario verificarne la presenza di salti, scricchiolii e differenze tra le assi del pavimento. Se il pavimento è in ottime condizioni, ma ci sono piccole differenze e lacune tra le assi del pavimento, deve essere livellato. Per fare ciò, la superficie può essere ciclica e stuccata, quindi carteggiata e procedere con ulteriori lavori di installazione. Se le assi del pavimento scricchiolano o sporgono leggermente, possono essere fissate ai tronchi utilizzando viti autofilettanti e la superficie può essere chiusa e stesa. Ma se il pavimento in legno non funziona, è necessario smontarlo nel registro, allinearlo o sostituirlo parzialmente, quindi riassemblare l’intera struttura.

      Preparare una base di cemento grezzo

      Con una base concreta, la situazione è leggermente più semplice. La sua superficie deve essere verificata per individuare incrinature, cadute o rientranze. Se presenti, la superficie deve essere pulita da detriti, versata con una miscela autolivellante e lasciata asciugare per diversi giorni. Ma se il calcestruzzo si è rotto, trasformato in polvere e sfalsato in alcuni punti, sarà necessario rimuovere il vecchio massetto di cemento alla base con un pugno e versarne uno nuovo. E solo dopo che il calcestruzzo si è asciugato, puoi iniziare a posare la tavola.

      Come impilare una tavola di parquet

      Prima di mettere una tavola di parquet, è necessario determinare il metodo di installazione. Ce ne sono solo due: colla e glueless (galleggiante).

      Incollaggio di pannelli di parquet

      Incollare la pedana del pavimento alla base crea una struttura monolitica

      Il modo adesivo di posa consente di creare un rivestimento durevole e affidabile in ambienti con una vasta area. Il processo in sé richiede molto tempo e richiede una maggiore attenzione e accuratezza del lavoro. Inoltre, se è necessario sostituire un pannello, dovrai armeggiare molto e, possibilmente, sostituire più pannelli vicini contemporaneamente. Il metodo glueless è il più semplice e veloce. I pannelli stessi sono interconnessi in una serratura e posati su un substrato, mentre la connessione della serratura è talvolta incollata.

      Installazione di una tavola di parquet effettuato come segue:

      • su una base di cemento o legno poggiamo l’impermeabilizzazione da un film plastico. Mettiamo le sovrapposizioni del film sovrapposte (15-20 cm) e incolliamo insieme con del nastro. Facciamo anche una sovrapposizione di 10-15 cm sulle pareti e la incolliamo con del nastro;
      • sopra il film poggiamo il substrato. Per questi scopi, è possibile utilizzare polietilene espanso, polistirolo o sughero. Schiuma di polietilene e sughero sono venduti in rotoli e polistirolo sotto forma di tappetini. Distribuiamo le tele di polietilene espanso e sughero su tutta la lunghezza della stanza e le incolliamo con del nastro adesivo. Mettiamo le stuoie di polistirolo end-to-end e “separate”, incolliamo le giunture alle giunture con nastro adesivo. Se i piani sono di creare un pavimento assolutamente ecologico, il sughero dovrebbe essere usato come substrato.
      Base in compensato per parquet

      Il metodo della colla per la posa di pannelli di parquet richiede una base di compensato resistente all’umidità

      Importante! Se viene pianificato un metodo adesivo per la posa di una tavola di parquet, come substrato viene utilizzato il compensato impermeabile. I suoi fogli sono posati direttamente sulla base e fissati con viti. Iniziamo a stenderci dalle pareti, spostandoci al centro della stanza in modo che l’ultima fila di fogli si trovi tra i due precedentemente posati.

      • Ora devi fare piccoli calcoli del numero di file di assi del pavimento. Se è necessario tagliare l’ultima riga e la sua larghezza sarà inferiore a 5 cm, sarà necessario creare la prima e l’ultima riga della stessa larghezza;
      Come mettere la prima fila di pannelli di parquet

      La prima fila del pannello di parquet è posata con una punta contro il muro (la punta è pretagliata)

      • impilare i pannelli della prima fila con un picco al muro;

      Importante! Per una perfetta aderenza, è necessario tagliare la punta sul lato longitudinale dei pannelli.

      • poiché l’albero ha la proprietà di espandersi o seccarsi a seconda del livello stagionale di umidità, è necessario lasciare uno spazio di 10-15 cm tra il muro e il pannello di parquet. Per mantenere questo spazio durante l’installazione, inseriamo pioli speciali. Sul lato longitudinale di un pannello mettiamo tre pioli, e sui due stretti;
      Come finire il pannello della pedana in posizione

      Per una perfetta aderenza, rifiniamo le assi del parquet con un martello

      • i pannelli della prima fila sono collegati insieme in una serratura. Per fare ciò, ogni pannello successivo con una leggera angolazione inseriamo un picco nella scanalatura del precedente e per una perfetta aderenza finiamo con un martello attraverso un blocco di legno;
      Fissaggio con chiodi pneumatici nella scanalatura del pannello di parquet

      Oltre ad incollare il pannello di parquet alla base, lo fissiamo con chiodi pneumatici nella scanalatura

      Importante! Se utilizziamo il metodo adesivo di posa, quindi prima di posare ogni nuovo pannello nel luogo della sua posa, applicare la colla e livellarla con una spatola dentata. I pannelli sono inoltre fissati con chiodi pneumatici in un posto poco visibile – all’interno della scanalatura. È necessario assicurarsi che i pannelli di parquet a giunti stretti non formino sporgenze o smussi.

      56464564

      Per una maggiore durata, è necessaria la posa di una tavola di parquet per produrre “svitamento”

      • Affinché il parquet sia un rivestimento per pavimenti affidabile e durevole, dovrebbe essere messo “a parte”. Pertanto, iniziamo a impilare la seconda fila con una tavola più corta. Per fare ciò, dovrai tagliare la tavola in modo che sia 2/3 della lunghezza normale;
      • la seconda fila di pannelli è collegata allo stesso modo della prima, quindi l’intera fila viene spinta alla prima e collegata. I pannelli della seconda fila con una leggera angolazione vengono inseriti nella scanalatura della prima fila e per una migliore aderenza finiamo i pannelli con un martello attraverso una barra. Lo facciamo gradualmente, prima il primo pannello, poi il secondo e così via fino alla fine;

      Importante! Gli ultimi pannelli di ogni fila devono essere rifiniti con un morsetto. Con il metodo di posa dell’adesivo, la seconda fila viene impilata per mezzo di un set. Per fare questo, la colla viene applicata al sito di installazione e il pannello di parquet viene immediatamente posato, che viene ottenuto con un martello e solo dopo viene posato il successivo. Ripariamo la seconda fila di pannelli allo stesso modo della prima.

      Se l’adesivo sporge parzialmente sulle articolazioni, pulirlo con un panno umido.

      • iniziamo a posare la terza fila di pannelli dal tabellone, la cui lunghezza è 1/3 del normale. Quindi la posa viene eseguita secondo l’algoritmo della prima e seconda fila;
      • iniziamo a posare la quarta fila da tutto il pannello. Impiliamo ogni riga successiva, ripetendo completamente l’algoritmo di stacking delle prime quattro righe sopra descritto;
      • posando il pannello di parquet vicino alle porte, è necessario eseguire tagli nel pannello in modo che si adatti perfettamente alle cremagliere del telaio della porta;
      • un’attenzione particolare deve essere prestata ai luoghi nella stanza in cui passa la colonna montante dei tubi di riscaldamento. Per effettuare la posa in tali luoghi, è necessario contrassegnare la posizione dei tubi sul pannello di parquet. Successivamente, praticare un foro per un tubo con un diametro di 2 mm più grande del tubo stesso e tagliare una parte della tavola rigorosamente al centro del foro. Ora installiamo la maggior parte della scheda, la sistemiamo. Applicare la colla alle estremità del pezzo tagliato e metterlo in posizione. Intorno al tubo mettiamo una spina speciale dello stesso colore del parquet;
      • quando la tavola di parquet è posata su tutta l’area della stanza, tiriamo fuori i pioli tra il muro e la prima fila;
      • La fase finale della posa dei pannelli in parquet è l’installazione di battiscopa. Il battiscopa stesso è attaccato ad un dispositivo speciale – Kleimer. Per installare il battiscopa, tagliare prima la parte sporgente del supporto e impermeabilizzare con un coltello. Quindi installiamo i primi kleimer a una distanza di 15 – 20 cm dagli angoli, impostiamo i kleimer successivi con incrementi di 40 – 50 cm. I kleimers per il battiscopa sono fissati al muro usando tasselli e viti.

      Importante! Se durante l’installazione è stata utilizzata la colla, è necessario lasciarla asciugare per 24 ore, dopodiché il rivestimento del pavimento dal pannello di parquet sarà pronto per l’uso.

      Parquet e “pavimento caldo”

      Lo stesso pannello di parquet è un materiale di isolamento termico abbastanza buono, inoltre il substrato fornisce un ulteriore isolamento termico. Ma se è necessario un riscaldamento aggiuntivo, è possibile posare la tavola di parquet sul sistema “pavimento caldo”. La cosa principale da considerare è il tipo di “pavimento caldo”. Dovrebbe essere riscaldato ad acqua, ma non elettrico. Il fatto è che i “pavimenti caldi” con riscaldamento elettrico ottengono una temperatura troppo alta troppo rapidamente e, di conseguenza, il collegamento della serratura del pannello di parquet inizia a rompersi da un forte calo di temperatura.

      Inoltre, prima di iniziare il processo di installazione, è necessario spegnere il sistema in anticipo e consentire ai pavimenti di raffreddarsi a temperatura ambiente e solo dopo aver avviato l’installazione. Al termine di tutti i lavori di installazione sulla tavola di parquet, il sistema “pavimento caldo” può essere attivato non prima di 7 giorni dopo e la temperatura può essere aumentata a quella precedente gradualmente, di 2-3 gradi al giorno. Inoltre, in modo che il pavimento del pannello di parquet non “conduca”, la temperatura su tutta la superficie dovrebbe essere la stessa. Se il sistema “pavimento caldo” è installato in tutte le stanze, è necessario assicurarsi durante l’installazione che in ogni stanza il pavimento in parquet finisca nelle porte.

      Il pannello di parquet era un’alternativa al parquet classico, che ha permesso di creare pavimenti belli e naturali da soli, risparmiando in modo molto significativo sui servizi degli artigiani assunti. Ma, come qualsiasi materiale naturale, una tavola di parquet richiede un lavoro accurato e la conformità a tutti gli standard, i requisiti e le raccomandazioni del produttore, osservando che è possibile creare un pavimento affidabile e durevole.

      logo

      Leave a Comment