Riscaldamento

Pompa di calore fai-da-te: un’unità per l’utilizzo di energia gratuita

Pompa di calore fai-da-te

La varietà di sistemi di riscaldamento sul mercato offre a una persona una “seducente illusione” di libertà di scelta. Ma pensaci … In realtà, siamo legati mani e piedi. La linea del gas può essere posizionata abbastanza lontano (oh, soldi, un po ‘di soldi), a questo si aggiunge la seccatura associata a un lungo viaggio verso varie autorità; Sì, c’è il fastidio, questo è un sacco di tempo perso e tutte le stesse bollette croccanti. Andiamo oltre: il gas liquefatto è una buona opzione, ma ovviamente non è neanche economico. Un motore diesel comporta costi operativi decenti e una serie di inconvenienti significativi: la necessità di fornire carburante, la fragranza è “qualcos’altro” e una tale caldaia necessita di una manutenzione regolare. E l’elettricità? Certo, sicuro, conveniente, ecologico … ma anche il più costoso. Una solida alternativa ai sistemi di riscaldamento popolari (tradizionali) può essere l’uso di sistemi di pompe di calore, attingendo energia dalla natura. Pompa di calore fai da te – una vera opportunità per ridurre i costi di riscaldamento.

Soddisfare

  • Pompa di calore: non hai sentito?
  • Rimborso rapido all’installazione
  • Pompa di calore – principio di funzionamento
  • Lo sapevate?
  • Esperienza convincente
  • Possibilità di utilizzare risorse gratuite
  • Pompe di calore fai-da-te – perché no?
  • Fonti di energia per pompe di calore: caratteristiche
  • Fornitore di energia – Bene
  • La risorsa energetica del serbatoio
  • Uso del calore terrestre
  • Circuito aereo – soldi dall’aria
  • Calcolo della pompa di calore che rende utile in casa

Pompa di calore: non hai sentito?

La fonte di energia per la pompa di calore è l’elettricità. Basta basta. Non essere allarmato. La pompa non produce calore, lo raccoglie solo: per ottenere un chilowatt di energia termica, dovrà “spendere” solo circa 200 watt. Sorpreso? È lo stesso.

Rimborso rapido all’installazione

La pompa di calore è ideale per le nuove costruzioni: in questo caso, puoi tenere conto di tutte le sfumature caratteristiche del sistema di riscaldamento e l’unità stessa sarà in grado di rivelare completamente tutte le sue “capacità”. Ma anche in un sistema esistente è abbastanza facile da implementare. È conveniente? La domanda è pertinente e “legale”. Bene, per ragioni di obiettività, vale la pena notare che l ‘”integrazione” di una pompa di calore dalla A alla Z costerà molto più di manipolazioni simili con apparecchiature a gas o diesel. Ma! Un vantaggio significativo è che i costi operativi consentono di parlare seriamente del suo rimborso in un paio di anni.

Circuito della pompa di calore

Circuito della pompa di calore

Basso consumo energetico, elevato livello di comfort, semplicità di servizio, “aspetto” presentabile, sicurezza ci consentono di parlare delle pompe di calore come una delle installazioni più promettenti per il riscaldamento.

Pompa di calore – principio di funzionamento

Quando si discute del principio di funzionamento di una pompa di calore, il più delle volte, per quanto strano possa sembrare a prima vista, ricordano il frigorifero. Perché? È solo che il funzionamento del VT si basa sul principio tecnico del frigorifero. Il frigorifero rimuove il calore dai suoi “interni” e lo trasferisce “fuori” attraverso la griglia sulla parete posteriore. La pompa di calore, al contrario, assorbe energia dall’ambiente e la “fornisce” al sistema di riscaldamento.

La fonte di calore può essere aria, terra, acqua – gli elementi naturali “classici”. Il vantaggio dell’aria è la sua disponibilità in qualsiasi situazione. Ma le viscere della Terra con l’acqua non sono prive dei loro “vantaggi” – dopo tutto, sono gli accumulatori di calore ottimali sullo sfondo di una temperatura relativamente costante (per tutto l’anno).

Lo sapevate?

Per alcuni, questo diventerà una sensazione, per alcuni non lo è, ma la pompa di calore può non solo “riscaldare” l’edificio, ma anche raffreddarlo. Il raffreddamento può essere effettuato secondo due tecnologie: passivo e attivo. Il primo metodo (naturale) si basa sul fatto che nelle viscere “anfibie” la temperatura estiva è inferiore rispetto alle camere, rispettivamente, gli edifici possono essere raffreddati direttamente. Il secondo modo è la vera aria condizionata. VT reversibile offre la possibilità di controllare il flusso di refrigerante. Tutto il “calore” proveniente dalla casa viene trasferito al refrigerante e scaricato attraverso lo scambiatore di calore.

Diagramma schematico di una pompa di calore

Il principio di funzionamento di una pompa di calore si basa sull’assorbimento di energia termica presa in prestito da aria, terra, acqua

Esperienza straniera convincente

La pompa di calore, come tecnologia di “produzione” di calore, è diventata diffusa in molti paesi “progressisti”: centinaia di migliaia di tali impianti vengono installati ogni anno. È particolarmente popolare e richiesto negli attuali paesi dell’Unione Europea, in Cina e, naturalmente, negli Stati Uniti..

Il rapido sviluppo di questo metodo di fornitura di calore al consumatore finale si basa non solo sull’unicità del sistema in quanto tale, ma anche sul più potente sostegno statale: i costi dell’acquirente sono parzialmente rimborsati.

… Finalmente, un grande interesse per TN arrivò agli “spazi nativi”. Ma abbastanza spesso, le informazioni sulle unità e sulla tecnologia stessa vengono trasmesse dal produttore al pubblico target in qualche modo distorto, al solo scopo di “spingere” una novità. È vero, nonostante tutte le mosse di marketing attentamente studiate, le vendite, tuttavia, non crescono molto. Dopotutto, resta il fatto che non c’è modo di sfuggire ai grandi investimenti iniziali.

Non tutti sono pronti a svuotare disinteressatamente il proprio portafoglio solo per la promessa di risparmiare denaro sull’approvvigionamento di calore.

Alla luce di quanto precede, si può presumere che l’acquirente sarà in grado di guardare attrezzature “esotiche” con un alto grado di fiducia, se sa in quali casi è davvero una cosa redditizia e insostituibile.

Possibilità di utilizzare risorse gratuite

Se il gas viene fornito alla casa, non ha senso installare un VT – questo è ingiustificato in termini di costi finanziari.

Ma in assenza della capacità di fornire gas principale (come opzione, il costo estremamente elevato di questo evento), l’installazione di una pompa di calore sarà un’ottima soluzione ai problemi di fornitura di calore.

Le apparecchiature a gasolio, gas liquido, ecc. Non saranno in grado di competere con il veicolo né in termini di sicurezza, né in termini di comfort, né in termini di costi operativi..

Pompe di calore fai-da-te – perché no?

Nonostante tutta la “progressività” della tecnologia della pompa di calore, l’unità può essere montata con le proprie mani..

Pompa di calore fai-da-te

Pompa di calore fai-da-te: una delle opzioni per il suo aspetto

Prima di iniziare a “creare”, valutare obiettivamente le condizioni della casa.

L’isolamento termico, se necessario, dovrebbe essere migliorato – materiali da costruzione moderni per aiutarti. Il diagramma schematico della pompa di calore “comprende” diversi componenti: compressore, evaporatore, condensatore e valvola termostatica. I dispositivi di sicurezza, come un ricevitore, un filtro disidratatore e una finestra di visualizzazione, non possono essere utilizzati qui: quando si monta il sistema manualmente, è improbabile che sia possibile prevedere tutte le “cose ​​di fabbrica” ​​e creare l’unità “come se fosse una fabbrica”.

  • Il ruolo del compressore è meglio “dato” all’attrezzatura più silenziosa: puoi prendere, ad esempio, un compressore da un condizionatore d’aria importato. Usando le staffe L-300mm, è fissato al muro;
Montaggio del compressore

Montaggio del compressore sulle staffe

  • Per il condensatore è necessario un serbatoio speciale (volume – 120 l) in acciaio inossidabile. È tagliato in 2 parti; una bobina viene inserita da un tubo di rame lungo il quale si sposterà il freon. Quindi il serbatoio deve essere saldato indietro, senza dimenticare di saldare diversi giunti filettati tecnici;
  • Come tubo dello scambiatore di calore, è possibile utilizzare un tubo di refrigerazione in rame o un tubo idraulico regolare (pulito);
  • Il tubo deve essere arrotolato in una bobina (avvolgere attorno a un cilindro). I bordi delle spire devono essere fissi (binari in alluminio) per aumentare l’equidistanza degli anelli. Per mettere in evidenza i suoi fini con l’aiuto di giunzioni idrauliche;
  • Bobina Freonovod: l’ingresso del condensatore dall’alto – l’uscita dal basso. Per questo motivo, non si formano bolle;
  • L’evaporatore non richiede alte temperature, quindi la capacità del barilotto di plastica (capacità di circa 100 l) è ideale per questo scopo;
  • Lo scarico e l’approvvigionamento idrico possono essere “effettuati” da normali condotte fognarie con guarnizioni;
  • Riparare l’evaporatore usando le staffe L-400mm;
Montaggio dell'evaporatore

Un adatto contenitore di plastica può essere utilizzato come evaporatore; deve essere installato su un supporto fissato con staffe

  • Valvola di espansione termostatica venduta separatamente (considera la compatibilità con la tua “opera d’arte”);

Il processo di saldatura, riempimento con freon, ecc., Raccomandiamo ancora di affidarci alle mani dei professionisti (la sicurezza prima di tutto); e in generale, uno “sguardo esperto” prima di mettere in funzione l’unità non danneggerà nessuno. Non dimenticare i problemi di automazione: avrai bisogno di un relè di avvio monofase, fusibili, interruttori di temperatura.

Attenzione! La creazione di tali apparecchiature senza determinate competenze e conoscenze approfondite nel campo della fisica è un rischio. Se dubiti della tua forza e competenza, non improvvisare! Una familiarità superficiale con il principio di funzionamento e il design della pompa di calore non è sufficiente per progettare l’unità con le proprie mani!

Fonti di energia per pompe di calore: caratteristiche

Fornitore di energia – Bene

Quando si utilizza la roccia rocciosa come fonte di calore, la tubazione affonda nel pozzo.

Puoi usarne uno in profondità, puoi farlo in profondità (ovviamente, in modo più economico). Dopotutto, la cosa principale è la profondità totale stimata. Circa 50-60 W di energia termica per metro di pozzo.

Bene come fonte di calore

Bene come fonte di calore

Di conseguenza, per l’installazione di pompe di calore con una capacità di 10 kW, è richiesta una profondità totale del pozzo (o una profondità del pozzo) di 170-200 m.

La risorsa energetica del serbatoio

Se il ruolo della fonte di calore è svolto dal corpo idrico più vicino, il circuito viene posato sul fondo. Lo stagno dovrebbe scorrere e non assomigliare a una pozzanghera modesta. Si consumano circa 30 watt di energia per metro di tubazione. Per installare un VT (10 kW), è necessario posare un circuito lungo poco più di 300 m.

Stagno come fonte di calore

Stagno come fonte di calore

In modo che non si alzi, vengono installati 5 kg di carico per metro lineare della conduttura. La temperatura dell’acqua positiva anche in inverno è uno dei vantaggi più significativi di questa opzione..

Uso del calore terrestre

Avendo scelto un pezzo di terra come fonte di calore, la tubazione deve essere “sepolta” a una profondità leggermente superiore alla profondità di congelamento (a seconda della regione) del suolo. Non è necessaria una preparazione speciale del suolo, l’uso di vari riempimenti, ma si dovrebbe comunque privilegiare il terreno più umido (idealmente, in prossimità delle acque sotterranee).

Circuito di terra come fonte di calore

Circuito di terra come fonte di calore

Sebbene il terreno secco non sia affatto vietato: è vero che richiederà un aumento della lunghezza del contorno. Per la nostra pompa di calore abbiamo bisogno di 330-500 m di circuito. Per la sua posa è necessaria un’area di 400-600 m? La distanza minima tra condutture adiacenti è di 0,8 m. Il calcolo e la posa corretti del contorno eviteranno l’impatto negativo sulle piantagioni del giardino, è possibile utilizzare con successo le “piantagioni” ulteriormente.

Circuito aereo – soldi dall’aria

Puoi “raccogliere” energia dall’aria circostante. Se non è possibile posizionare un collettore di terra, questo tipo di unità di pompaggio è l’opzione più ottimale.

Circuito dell'aria come fonte di calore

Circuito dell’aria come fonte di calore

Calcolo della pompa di calore

Quali dati devono essere considerati nel calcolo di una pompa di calore? Una domanda eccitante, che in nessun caso può essere ignorata.

Un elenco approssimativo di fattori fondamentali nel calcolo:

  • scopo dell’edificio;
  • area totale dell’edificio;
  • numero di piani, l’area di ciascuno di essi;
  • altezza del soffitto;
  • il regime di temperatura desiderato (richiesto) nell’edificio;
  • pareti (materiale, strati, spessore);
  • tipo e area totale dei vetri;
  • pavimento (materiale, strati, spessore);
  • tetto (materiale, strati, spessore);
  • la presenza di un sistema di ventilazione, le sue prestazioni;
  • la necessità di acqua calda, il numero di punti di analisi;
  • apparecchi di riscaldamento e il loro tipo;
  • presenza / assenza di un appezzamento di terreno / bacino idrico nelle vicinanze;
  • presenza / assenza di restrizioni sull’elettricità.

Installare una pompa di calore significa ottenere la vera libertà: da ora in poi sei indipendente dal “risparmio di carburante”, la sicurezza della tua famiglia è passata a un livello radicalmente nuovo e i tuoi risparmi vengono “scaldati” dalla tasca.

logo

Leave a Comment